Servizi e Sportelli Sociali

Strutture semiresidenziali per persone disabili adulte

Questa tipologia di servizi comprende strutture di accoglienza esclusivamente diurna come i Centri diurni socio riabilitativi, destinati a persone con grave disabilità, e i Laboratori e Laboratori occupazionali destinati a persone con disabilità medio/grave. Hanno la finalità di mantenere e potenziare le abilità ed autonomie individuali e di alleviare i compiti di cura ed assistenziali del nucleo famigliare.

Centri socio riabilitativi diurni
Sono strutture socio-riabilitative a carattere diurno destinate alle persone in età giovane o adulta con gravi disabilità che al termine dell'istruzione scolastica hanno la necessità di mantenere e sviluppare abilità e autonomie.
Offrono un sostegno ed un aiuto al soggetto disabile e alla sua famiglia, supportandone il lavoro di assistenza, educazione e riabilitazione. Al loro interno vengono svolti interventi volti alla acquisizione della autonomia individuale nelle attività quotidiane, al mantenimento e potenziamento delle abilità residue e alla socializzazione e integrazione sociale della persona.

Centri socio occupazionali e Laboratori protetti

Strutture di accoglienza diurna destinate alle persone in età giovane o adulta con disabilità medio/grave.
Centri socio occupazionali: finalizzati a percorsi di formazione per acquisizione di competenze specifiche finalizzati ad un successivo inserimento in realtà lavorative.
Laboratori protetti: struttura per inserimenti lavorativi con alta necessità di appoggio e supervisione. Vengono svolte lavorazioni generalmente per conto di ditte esterne.

Accesso ai servizi
A seguito di colloquio con l'operatore del Servizio USSI e successiva valutazione dell'UVM unità di valutazione multidimensionale. I requisiti per la presa in carico al servizio USSI sono: residenza nel territorio del Comune di Bologna; età compresa tra i 18 e i 64 anni;invalidità pari o superiore al 46%, valutazione del servizio inerente la situazione di disagio sociale dovuta alla disabiltà.

Orari dei servizi

Centri socio riabilitativi diurni: apertura per 11 mesi all'anno, generalmente con orario 9-15 dal lunedì al venerdì
Centri socio occupazionali: apertura per 11 mesi all'anno, dal lunedì al venerdì, con orari che variano da servizio a servizio.

Servizi di trasporto
La dove previsto nei contratti di servizio con gliu Enti gestori è presente un servizio di trasporto.

Dove rivolgersi

Sedi USSI Disabili adulti Azienda USL Bologna.
Modalità di accesso al servizio:
dal lunedì al venerdì nell’orario 8,00-15,00 contattare la sede USSI di via Tiarini, al numero 051/706330-23-69-29 e richiedere un contatto con l'Assistente Sociale che fisserà un appuntamento presso la sede del Servizio o a domicilio.

ZONA EST
Per i residenti nei Quartieri Savena, S. Stefano, S. Vitale e S. Donato
Poliambulatorio "Chersich"
via Beroaldo 4/2
Tel.: 051/63.75.756

ZONA OVEST
Per i residenti nei Quartieri Navile, Porto, Saragozza, B.Panigale, Reno
Poliambulatorio Tiarini
Via Tiarini 10
Tel: 051/70.62.51

Elenco delle strutture nel territorio provinciale
Consulta la Banca dati SIPS servizio informativo politiche sociali della Regione E.Romagna.
Nella maschera di ricerca selezionare "Centro socio riabilitativo diurno" e/o "Centro socio occupazionale", la provincia di interesse e la tipologia di ente gestore

Categorie di Utenza

  • Disabili

Costi e modalità di pagamento

- Contribuzione al costo dei servizi
Sono previste forme di contribuzione come previsto dalle indicazioni comunali relative ai servizi a tariffa

Documentazione richiesta

Certificazione di invalidità
Certificazione ISEE in coirso di validità

Normativa di riferimento

- Delibera della Giunta Regionale 514/2009, Primo provvedimento della Giunta regionale attuativo dell'art. 23 della L.R. 4/08 in materia di accreditamento dei servizi sociosanitari
- Delibera della Giunta Regionale 295/2002 Recepimento del DPCM 29 novembre 2001 definizione dei livelli essenziali di assistenza pubblicato sulla G.U. n. 33 dell´8.02.2002 suppl. ordinario n. 26 - determinazioni conseguenti il provvedimento
- Delibera della Giunta Regionale 875/1993 Direttiva per l´integrazione di prestazioni sociali, sanitarie e a rilievo sanitario erogate nei confronti di adulti disabili assistiti nei presidi socio-sanitari previsti dalla direttiva regionale n. 560/91 e indirizzi per la partecipazione alla spesa da
- Delibera della Giunta Regionale 474/2001 Parziale modifica della direttiva regionale 875/1993 recante: "direttiva per l´integrazione di prestazioni sociali, sanitarie e a rilievo sanitario erogate dei confronti di adulti disabili assistiti nei presidi socio-sanitari previsti dalla direttiva n. 5
- Delibera della Giunta Regionale 564/2000 Direttiva regionale per l'autorizzazione al funzionamento delle strutture residenziali e semiresidenziali per minori, portatori d'handicap, anziani e malati di aids.
- Legge Regionale 2/2003 Norme per la promozione della cittadinanza sociale e per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali
- Delibera della Giunta Regionale 1637/1996 Direttiva regionale per l´identificazione degli interventi socio-assistenziali a carico del bilancio sociale e degli interventi sociali a rilievo sanitario a carico del fondo sanitario nazionale
- Delibera Consiglio comunale Bologna n.127/93 relativa alle forme di contribuzione
- Dgr Regione E.Romagna, n.509/2009
- Accordo di programma tra Comune e azienda usl per la tutela e l'integrazione sociale delle persone disabili e anziane, prot.28138/2010
- DGR n.1423/15 "Integrazione e modifiche alla DGR 564/2000 in materia di autorizzazione al funzionamento"

Parole chiave

Servizi semiresidenziali