Servizi e Sportelli Sociali

Accessibilità a cinema, teatri, biblioteche, musei per le persone anziane e disabili

Questa scheda è dedicata alla accessibilità per le persone che hanno difficoltà motorie o sensoriali nei cinema, teatri, biblioteche e musei di Bologna.

Ingressi: pagamenti e/o esenzioni
In funzione delle tante richieste che su questo tema arrivano, informiamo subito che l'accesso gratuito o meno agli spettacoli nei cinema e nei teatri, per la persona con disabilità e per l'eventuale accompagnatore, non è regolato da leggi, ma solo da consuetudini. In alcuni casi entrano entrambi gratuitamente, in altri paga la persona disabile ma non l'accompagnatore (parrebbe la soluzione più corretta, a nostro avviso), in altri l'inverso, e infine in alcuni casi vengono fatti pagare tutti e due. Gli addetti al cinema (cassa, maschere) applicano la consuetudine a fronte di disabilità evidenti, in altri casi possono sorgere eventuali contestazioni anch'esse risolvibili solo col buon senso e non a norma di legge... che non esiste. Risulta ovvio che nessuno può pretendere l'esibizione di certificati o altro, ma è altrettanto vero che nessuno può pretendere di entrare ad uno spettacolo gratuitamente.
Per i musei l'accesso alle persone disabili e all'eventuale accompagnatore è gratuito in base a disposizioni del Ministero dei beni culturali

Accessibilità ai cinema

L’accessibilità dei cinema non si può valutare solamente dal numero di ostacoli da superare per entrare nelle sale, ma anche dalla presenza di bagni idonei, dalla accessibilità delle biglietterie o del bancone del bar e dal numero di parcheggi riservati nelle adiacenze del cinema stesso. Senza contare il fatto che molto spesso è necessario l’aiuto di un accompagnatore anche solo per aprire le porte.

Nella edizione bolognese del quotidiano La Repubblica, nella pagina dedicata ai cinema, è indicata anche la eventuale accessibilità o meno alle persone disabili. Una inchiesta (purtropopo datata, 2003) sulla accessibilità dei cinema è disponibile nel sito dell'AIAS di Bologna.

Accessibilità ai teatri

Spesso i teatri, oltre alla programmazione della "stagione annuale", ospitano eventi con una propria organizzazione, quindi per quanto riguarda le eventuali agevolazioni economiche sui biglietti d'ingresso, occorre informarsi di volta in volta.
Per quanto riguarda invece le indicazioni sulla presenza di barriere architettoniche, si forniscono quelle fornite dai principali teatri cittadini:

Teatro Comunale, Piazza Verdi: 4 posti per persone con disabilità in platea e relativa poltrona per accompagnatore. Occorre richiedere la disponibilità in biglietteria chiamando il numero 051.529019 o inviando una mail a boxoffice@comunalebologna.it. Ingresso di Piazza Verdi: piccolo gradino, rampa mobile più rampa fissa per accedere alla platea. Ingresso Artisti di Largo Respighi: piccolo gradino, rampa mobile più rampa fissa per accedere alla platea. Assistenza da parte del personale di sala.

Teatro Manzoni, via Dé Monari 1/2 , tel. 051.6569672: 6 posti per persone con disabilità in platea. Nessuna barriera architettonica. Occorre richiedere la disponibilità in biglietteria.

Teatro Arena del Sole, via Indipendenza 44. tel 051/291.09.10. Completamente accessibile.

Teatro Duse, via Cartoleria 42, tel. 051/23.18.36.
Disponibili in platea, accessibile senza barriere, 5 posti per disabili e relativa poltrona per eventuale accompagnatore. Occorre la prenotazione:

Teatro delle Celebrazioni, via Saragozza 234, tel. 051/617.61.42.
Platea accessibile, la balconata presenta varie barriere architettoniche. Per accedere senza barriere si possono usare le entrate laterali. Da quella di destra si accede direttamente alla platea, da quella di sinistra al foyer e da qui, tramite montascale, alla platea.

Teatro Testoni, via Matteotti 16, tel. 051/41.53.70.
Dall'ingresso laterale di via Tiarini si accede senza barriere alla "Sala grande" e, utilizzando un montascale e successivamente un ascensore, alla "Sala piccola".

Teatro Dehon, via Libia 59, tel. 051/34.29.34.
Il teatro è dotato di due pedane sevoscala per l'accesso alla platea.

Accessibilità alle Biblioteche

Parlare di accessibilità alle Biblioteche significa non soffermarsi solo su quella architettonica (scale, mancanza ascensori, ecc), ma occuparsi anche della accesssibilità ai cataloghi bibliografici e agli altri servizi che la biblioteca eroga, tenendo conto delle differenze di condizione fisica, di lingua e cultura, di età dei vari utenti che le frequentano o la potrebbero frequentare.

Risorse a Bologna
- Il Catalogo del Polo Bolognese dell'SBN, servizio bibliotecario nazionale, è costruito e validato in base agli standard W3C html 4.01
- In molte biblioteche dell'Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna è installato il software open source  NVDA (Non visual desktop access) per offrire alle persone con disabilità visiva la possibilità di utilizzare il computer in completa autonomia.
- MLOL, Biblioteca digitale metropolitana di Bologna
Il servizio di biblioteca digitale MediaLibraryOnLine offre l'accesso da remoto a migliaia di e-book oltre 6000 testate giornalistiche in decine di lingue fra le quali i principali quotidiani nazionali, e altre risorse elettroniche da consultare e prendere in prestito sui propri dispositivi. Inoltre molte delle risorse possono facilitare l'uso da parte di lettori in difficoltà, in particolare:
7.011 ebook (a settembre 2017) contrassegnati dal logo LIA libri italiani accessibili, audiolibri e audio-ebook, quotidiani e periodici (del gruppo PressDispley) con sintesi vocale.
Qui le istruzioni per accedere al servizio
Qui il link diretto al servizio

Per approfondire
Pagina dedicata al tema della accessibilità nel sito della Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna
Iniziative e servizi per utenti disabili della Biblioteca Sala Borsa
Biblioteche per tutti: servizi per lettori in difficoltà. A cura della Commissione nazionale Biblioteche pubbliche della AIB associazione italiana biblioteche
Risorse in tema di accessibilità dal sito della AIB associazione italiana biblioteche

Accessibilità ai musei

Garantire l'accessibilità dei musei alle persone disabili significa tenere conto di una molteplicità di fattori che via via nel tempo si sono assommati in funzione dela evoluzione delle finalità e organizzazioni museali. La fruibilità dell'accesso (sistemi di trasporto, possibilità di parcheggio, poter accedere e visitare gli spazi espositivi senza barriere) e degli allestimenti che variano da esposizione ad esposizione. Ancora la possibilità di fruire dei sussidi informativi e didattici (audio, video, cartacei) e dei servizi annessi ai musei (servizi igienici, ristorazione, BookShop, aule didattiche, ecc). Non ultimo il tema della possibilità anche da parte dei non vedenti di fruire le opere d'arte attraverso sussidi audio o braille, ma anche tramite opere tattili.

Elenco musei
Museo Civico Archeologico
Museo Civico Medievale
Collezioni Comunali d'Arte
Museo Davia Bargellini
Museo del Patrimonio Industriale
Museo del Risorgimento
Museo internazionale e biblioteca della Musica di Bologna
MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna
Museo Morandi - collezioni
Museo Morandi - casa
Villa delle Rose
Museo per la Memoria di Ustica

Per ulteriori informazioni:
Istituzione Bologna Musei
sito IngressoLibero (sezione Musei) (aggiornato al 2011)
Ministero dei beni culturali, Linee guida per il superamento delle barriere architettoniche nei luoghi di interesse culturale

Categorie di Utenza

  • Anziani
  • Disabili