Servizi e Sportelli Sociali

Assistenza domiciliare integrata - ADI

L'ADI consiste nell'erogazione integrata di interventi di carattere socio-assistenziale e sanitario. Gli interventi sono erogati al domicilio, rivolti a persone non autosufficienti, a sostegno dell'impegno familiare.
L'ADI è attivata dal medico di medicina generale, dall'infermiere e da personale socio assistenziale.

Gli interventi possono avere diversa intensità:

- a bassa intensità sanitari (ADI 1) con interventi di assistenza di base presumibilmente per un lungo periodo di presa in carico (intervengono il medico di medicina generale e il servizio di assistenza domiciliare attivato dall'assistente sociale); tale servizio non è a richiesta diretta ma è attivato congiuntamente dal medico di medicina generale e dall'assistente sociale del Quartiere di residenza tramite la condivisione e sottoscrizione di un piano assistenziale.

- a media o alta intensità sanitaria (ADI 2 o ADI 3) rivolta a cittadini affetti da gravi patologie (intervengono prevalentemente il medico di medicina generale, il servizio infermieristico, medici specialistici e terapisti della riabilitazione ed eventuale Servizio di assistenza domiciliare); tale servizio non è a richiesta diretta ma è attivata dal medico di medicina generale secondo uno specifico protocollo anche su eventuale segnalazione dell'Ospedale, dell'assistente sociale, dell'infermiere.

Nelle situazioni che si configurano come ADI 2 e ADI 3 è possibile ottenere un servizio di Assistenza Domiciliare erogabile dall'Ausl per un periodo massimo di 40 giorni. L'attivazione del servizio di assistenza domiciliare temporaneo nell'ambito dell'ADI 2 e ADI 3 è conseguente alla richiesta dell’infermiere e alla valutazione di un assistente sociale che effettua una visita domiciliare. Se il bisogno permane oltre i 40 giorni è possibile attivare il Servizio di assistenza domiciliare del Servizio Sociale Territoriale del Quartiere di residenza, garantendo continuità nell'assistenza.

Costi e modalità di pagamento
Per il servizio di assistenza domiciliare integrata è prevista una contribuzione economica da parte degli utenti ammessi, secondo gli stessi criteri del servizio di Assistenza domiciliare erogato dal Servizio Sociale Territoriale.

Categorie di Utenza

  • Anziani
  • Disabili

Dettagli utenza

Anziani ultrasessantacinquenni e adulti affetti da patologie di tipo geriatrico, oncologico e nel fine vita.

Normativa di riferimento

Delibera Giunta Regionale n° 124 del 08.02.1999 "Criteri per la riorganizzazione delle cure domiciliari"

Tempi di rilascio

Per l'attivazione dell'ADI 2 e 3 con interventi socio assistenziali da parte dell'Azienda Usl l'attivazione è effettuata nei primissimi giorni dalla valutazione dell'assistente sociale al domicilio. Il Servizio di Assistenza Domiciliare è erogato in continuità in regime di ADI 2 e 3 (dopo opportuna rivalutazione e istruttoria per la determinazione della quota di contribuzione).
L'attivazione del servizio di assistenza domiciliare in regime di ADI 1 avviene in conseguenza della sottoscrizione di un progetto congiunto tra il Medico di medicina generale e l'Assistente sociale.