Gnudi, Enio

San Giorgio di Piano (BO), 18/01/1893 - Roma, 04/03/1949

Plastico della tomba di Enio Gnudi, opera dello scultore Farpi Vignoli
Plastico del sarcofago/tomba di Enio Gnudi

Rappresentante della classe operaia e del socialismo bolognese, il 21 novembre 1920 venne nominato sindaco. Pochi istanti dopo la nomina un gruppo armato di fascisti colpì mortalmente dieci dei lavoratori riunitisi a festeggiare in piazza Nettuno e uccise in sala consiliare il consigliere nazionalista Giulio Giordani. Nel marzo 1922 a Roma, durante il congresso del Partito comunista italiano, Enio Gnudi venne eletto membro del comitato centrale. Arrestato più volte e perseguitato, nel maggio 1926 si trasferì in Francia dove svolse attività politica fra gli emigrati antifascisti italiani. Il 17 marzo 1927 venne designato, con lo pseudonimo di Oreste, segretario della commissione esecutiva dei gruppi comunisti in Francia. Arrestato, nel settembre dello stesso anno fu espulso dalla Francia. Visse nella clandestinità e latitanza tra Francia, Svizzera, Stati Uniti, Messico, Argentina, Spagna e Belgio con compiti di propaganda e organizzazione del movimento sindacale comunista. Il 4 e 5 giugno 1933 partecipò, in rappresentanza del Partito Comunista Italiano, al congresso europeo antifascista, svoltosi a Parigi. Collaboratore della "Voce operaia" nell'agosto 1936 fu tra i firmatari dell'appello "per la salvezza dell'Italia e riconciliazione del popolo italiano". Nel 1942, in Canada, concorse alla fondazione dell'Alleanza internazionale Garibaldi. Terminò l'esilio nel novembre 1945 quando, in occasione dell'anniversario dell'eccidio di Palazzo d'Accursio, partecipò alla manifestazione popolare organizzata a Bologna. Deceduto il 4 marzo 1949, fu commemorato dal sindaco Giuseppe Dozza durante la seduta del Consiglio comunale del 21 marzo.

E.E.

Gnudi, Enio è parte dei seguenti Mandati elettorali

  • 1920 (31.10.1920) (Sindaco) vedi
  • 1920 (31.10.1920) (Consigliere) vedi
  • 1946 (24.3.1946) (Consigliere) vedi

Fatti/Avvenimenti

21 novembre 1920

21.11.1920

 Il 21 novembre 1920 il consiglio comunale si riunisce per la prima volta dopo le elezioni del 31 ottobre. Pochi istanti dopo la nomina del consiglio e del sindaco socialista Enio Gnudi, un gruppo armato…

Enio Gnudi

21.3.1949

Il sindaco Giuseppe Dozza commemora la scomparsa del consigliere comunale socialista Enio Gnudi, eletto sindaco nel 1920.

XXI Anniversario della Liberazione e XX Anniverario della Civica Assemblea

21.4.1966

Il Consiglio si riunisce in seduta straordinaria il 21 aprile 1966 per celebrare solennemente il ventennale delle elezioni amministrative del 24 marzo 1946, le prime dopo il fascismo. Sono presenti alla…