Servizi e Sportelli Sociali

Adozione minori

L’adozione permette ad un minore che non ha più legami con la sua famiglia di origine di essere accolto  e di crescere all’interno di un nuovo contesto familiare.

I coniugi che desiderano diventare genitori adottivi si devono rivolgere al Centro per le Famiglie per avere le prime informazioni. Il percorso adottivo è curato da operatori dell’equipe adozioni e prevede:
- un primo colloquio informativo di orientamento
- un corso formativo-informativo di gruppo;
- un’indagine psicosociale sulla coppia e la successiva stesura di una relazione da parte degli operatori;

Al termine di questo iter, la coppia può presentare domanda di adozione al Tribunale per i Minorenni dell’Emilia Romagna.
L'adozione è consentita a favore dei minori dichiarati in stato di adottabilità da parte del Tribunale per i Minorenni.

Nel momento in cui l’adozione si realizza, l’equipe sostiene i neo genitori nel primo anno di inserimento del bambino nel nucleo familiare, vigila sul suo benessere e osserva l’evoluzione dei legami affettivi all’interno della nuova famiglia.

Presso il Centro per le Famiglie si realizzano anche progetti specifici di sostegno di gruppo alle famiglie adottive rivolti ai genitori e ai figli oltre il primo anno di adozione.

Per ogni informazione  rivolgersi a:
Centro per le Famiglie
via del Pratello 53 - 40122 Bologna
tel. 051/6201960
e-mail: centrofamiglie@aspbologna.it
Orario: accesso diretto da lunedì a giovedì, dalle 9,0 alle 12,30. Martedì anche 14,30-17,30 ;
accesso esclusivamente telefonico da lunedì a giovedì, dalle 13 alle 14

Per approfondire
Scarica l'opuscolo sul tema dell'adozione curato dalla Provincia di Bologna
Consulta il sito della Commissione adozioni internazionali
Consulta in sito dell'ANFAA associazione famiglie adottive affidatarie
Consulta il sito sociale emilia romagna

Categorie di Utenza

  • Famiglia e minori

Dettagli utenza

Per poter ottenere una adozione i coniugi devono:
- essere uniti in matrimonio da almeno 3 anni, al fine di tale conteggio valgono, se certificati, anche gli anni di convivenza precedenti al matrimonio
- avere un'età superiore di almeno 18 anni e non più di 45 anni dell'età dell'adottando

Normativa di riferimento

- Legge 184/83
- Legge 476/98
- Legge 149/01
- Dgr E.Romagna n.1495 del 28/07/03