Servizi e Sportelli Sociali

Sportelli Sociali in Italia


Sportelli in ItaliaSportelli in Italia
La legge 328/2000 introduce come livello essenziale dei servizi sociali, alla persona e alla comunità, la funzione di informazione e consulenza per l’accesso alla rete integrata dei servizi.
La funzione di segretariato sociale (art. 22, comma 4 lett. A L. 328/2000) risponde all'esigenza primaria dei cittadini di:
- avere informazioni complete in merito ai diritti, alle prestazioni, alle modalità di accesso ai servizi,
- conoscere le risorse sociali disponibili nel territorio in cui vivono, che possono risultare utili per affrontare esigenze personali e familiari nelle diverse fasi della vita.
I progetti avviati nei vari territori regionali hanno via via assunto denominazioni diverse: PUA porta unica di accesso, Sportello sociale, Sportello di cittadinanza, .....

In questa sezione del portale troverete materiali di documentazione provenienti da differenti realtà e riferiti al modello "Sportello sociale": articoli da riviste, report di ricerca, atti di convegni, documenti on line ed altro per tutti coloro che vogliono progettare uno Sportello sociale ed approfondire il senso e l'organizzazione di questa tipologie di servizio.

 

torna al menu ↑

Progetti e Ricerche

Ricerca Cevas
Liliana Leone, Almerico Iurleo, La Porta Sociale: una buona pratica per l'accesso alla rete dei servizi: Analisi di casi, CEVAS - Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Roma, 2004. vedi

Ricerca Formez
FORMEZ, Ricerca "Sportelli sociali per l'accessibilità dei servizi nei contesti locali". vedi

Esperienza degli sportelli sociali del Mugello
Progetto Mugello sociale. vedi

G.Devastato, La porta unica d’accesso, in “Il sistema di protezione e cura delle persone non autosufficienti.Prospettive, risorse e gradualità degli interventi”
Progetto promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. a cura di IRS Milano, 2010. vedi

Regione Toscana, Fondazione Emanuela Zancan, Ricerca "Il segretariato sociale nelle zone socio sanitarie della Regione Toscana", 2011. vedi

P.Bragagnolo, R.Astolfo, M.Lazzarotto, F.Paltrinieri, R.Tomba (a cura di), La qualità del servizio sociale territoriale in Emilia-Romagna, collana Dossier, n.233/2013, a cura Agenzia sociale e sanitaria regione E.Romagna, 2013, vedi

torna al menu ↑

Bibliografia

Accaparlante (rivista), La città e il desiderio, numero monografico della rivista HP-Accaparlante sul tema degli sportelli sociali, n.4, 2008. vedi

Agenas, “Punto unico di accesso, presa in carico, continuità assistenziale”, in I Quaderni di Monitor, 2° Supplemento al n.21/2008. vedi

Anfossi L. (a cura di), Informazione e diritti sociali. Il contributo del segretariato sociale come Lea , Fondazione Zancan, 2011. vedi

Anfossi L., "Perchè scrivere ancora di segretariato sociale?", in Studi Zancan, n.3, 2013 vedi

Anfossi L., Informazione e partecipazione: il segretariato sociale (Lorenza Anfossi), Studi Zancan,  n.3, 2014 vedi

Annicchiarico G., Gli sportelli sociali in E.Romagna; un esempio dell' applicazione della legge 328/2000, tesi di Laurea in Politiche sociali, Corso di laurea specialistica in Occupazione, Mercato, Ambiente, indirizzo Politiche sociali e del benessere, Univeristà di Bologna, AA 2007/8

Annicchiarico G., Civitella G., Pancaldi A., Zucchini M., L'esperienza degli sportelli sociali a Bologna: tra struttura e funzione, tra informazione e presa in carico, in Autonomie locali e servizi sociali, n.3/2009, Il Mulino, Bologna

Aschero A., Zammiello G., Righello O., Bertoli M., Il PASS di Ceva: uno sportello che si prende cura dei percorsi sociosanitari dei cittadini , in Prospettive sociali e sanitarie, n.3, 2011 vedi

Balboni E., Baroni B., Mattioni A., Pastori G. (a cura di), Il sistema integrato dei servizi sociali.Commento alla legge n° 328 del 2000 e ai provvedimenti attuativi dopo la riforma del Titolo V della Costituzione, Giuffrè, Milano, 2007. vedi

Bellentani M.D., Simonetti R., Guglielmi E., Il Punto unico di accesso: scelte regionali, in Prospettive Sociali e Sanitarie, n. 12, 1 luglio 2009. vedi

Bertoni F., Lambertini C., Anconelli M., Piccinini R., Farini D., Gli sportelli sociali nella provincia di Bologna, in Welfare oggi, Maggioli, n.3, 2014. vedi

Bifulco L., "Le politiche sociali" Temi e prospettive emergenti, Carocci, Roma, 2005. vedi

Bonaugurelli A., La sperimentazione dello Sportello sociale. Alcuni esempi dall'Emilia-Romagna, in Autonomie locali e servizi sociali, n. 12, 2005.

Cesari M., "I Servizi Sociali". Il nuovo ruolo dei Comuni nella organizzazione e gestione del sistema integrato di welfare, Maggioli, 2005 vedi

CISIS, "Il nomenclatore nazionale dei servizi e degli interventi sociali", in Autonomie locali e servizi sociali, n.2, 2008.

Città metropolitana Bologna, IRESS, "Gli sportelli sociali tra funzioni di accesso e cambiamenti istituzionali" (esiti dei percorsi laboratoriali con gli operatori dei servizi sociali territoriali della provincia di Bologna, 2013/14), Città metropolitana Bologna, 2015 (pp.60) vedi

Devastato G., "Welfare dell'accesso", in Prospettive sociali e sanitarie, n.18, 2008.

Devastato G., Un percorso di innovazione sociale: gli uffici della Cittadinanza in Umbria, in La Rivista del Servizio Sociale. ISTISS. Roma n. 2, 2008

Devastato G., Nel nuovo welfare, Rimini, Maggioli, 2009. vedi

Edelstein C., Goberti A., Karadole C:, Ragazzini F., (a cura di), L'arte di comunicare nel colloquio breve allo sportello, documentazione del percorso formativo 2013 per operatori degli sportelli sociali ed operatori degli sportelli Informafamiglie, a cura Regione E.Romagna, in Gift: genitorialità e infanzia, famiglie e territorio, Quaderni a cura della rete regionale E.Romagna dei centri per le famiglie, n.19, docembre 2013 (a cura Centro documentazione politiche famigliari Comune Ferrara)vedi

Eiss, Ente italiano di servizio sociale, Studio e documentazione del servizio d'informazione sociale nei paesi europei, in "Problemi sociali del nostro tempo", n. 58, Roma, 1997

Fabbri V., Lippi A., (2007), "Il segretariato sociale". Storia e modelli organizzativi, Carrocci, Roma. vedi

Ferrera M., (2006), "Le politiche sociali", Il Mulino, Bologna. vedi

Fontanelli S., Criteri comunicativi attraverso cui costruire un progetto per la realizzazione di uno Sportello sociale. vedi

Forni M., Paltrinieri F., Ragazzini F., "L'accesso sociale: il nuovo sportello sociale". La sperimentazione della Regione Emilia-Romagna e l'esperienza della Provincia di Bologna", in Salute e Società, n.1/09.

Frau G., Il punto unico di accesso come modello organizzativo per la presa in carico delle persone, in Prospettive Sociali e Sanitarie, n.18, 2008 vedi

Gori C. ( a cura di), Le riforme regionali per i non autosufficienti, Roma, Carocci, 2008. vedi

Gori C., Pesaresi F., Il welfare futuro: una mappa del dibattito, in Network Non
Autosufficienza, L’assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia – Rapporto 2009, Rimini, Maggioli, 2009. vedi

Grassi F., "Lo sportello sociale e delle opportunità" in Pavarin Raimondo Maria (a cura di), Disagio sociale e marginalità a Bologna, Carocci, Roma, 2007.

Iseppato I., Rimondini S., Le reti dell'accesso per la sanità e l'assistenza, Franco Angeli, 2009. vedi

Raffaele Lelleri, Rita Paradisi, Maria Chiara Patuelli, Marina Pirazzi, Laura Pozzoli, "I servizi di informazione, orientamento e consulenza rivolti a cittadini stranieri a Bologna e provincia: modelli e prospettive tra universalismo e specificità. Esiti di una ricerca", relazione presentata a Espanet 20914, Torino, 18-19-20 settembre 2014. vedi

Pancaldi A., Rubbi M., "L'informazione sociale in Italia e i servizi Informahandicap", in Autonomie Locali e Servizi Sociali, n. 1/2006. vedi

Pancaldi A., L'informazione sulla disabilità: sportelli specializzati e sportelli sociali, in Superando.it, ottobre 2009. vedi

Pavolini E., Regioni e politiche sociali per anziani. Le sfide per la non autosufficienza, Carocci, Roma, 2004. vedi

Pesaresi F., "La porta sociale: le tendenze in Italia", in Prospettive sociali e sanitarie, n.18, 2008.

Prospettive sociali e sanitarie (Rivista), Numero monografico sul tema degli sportelli sociali, n.18, 2008. vedi

Provincia di Bologna, IRESS, Sportelli sociali in provincia di Bologna: prassi di accoglienza e dinamiche organizzative. Esiti e proposte di un percorso formativo-laboratoriale, Bologna, 2013. vedi

Ramella Pezza C., Viberti G., Bertoli M., Gli sportelli unici di accesso in Piemonte, in Welfare Oggi, n.1, 2012. vedi

Regione E.Romagna, Programma finalizzato promozione e sviluppo sportelli sociali,
"Report 2009 di monitoraggio sugli Sportelli sociali in E.Romagna", a cura Regione E.Romagna in collaborazione con Iress Bologna, 2010. vedi

Rinaldini F.(a cura di), L’esperienza dello sportello sociale e i servizi per l’infanzia in Emilia-Romagna: i casi di Bologna e Lugo, a cura Ires E.Romagna, 2012. vedi

Rossi P., Il segretariato sociale e l’accesso ai servizi socio-assistenziali. Assetti istituzionali, logiche organizzative, pratiche professionali, Franco Angeli, Milano, 2012. vedi

torna al menu ↑

Dati

Attività degli sportelli sociali in E.Romagna anno 2012 (flusso IASS), a cura Regione E.Romagna. vedi
Attività degli sportelli sociali in E.Romagna anno 2013 (flusso IASS), a cura Regione E.Romagna. vedi

Documenti Online

Guida alla creazione e alla manutenzione di sportelli e servizi multi ente  vedi

Distretto socio sanitario ASL 1 Bari Regolamento sul funzionamento del servizio "Porta unitaria di accesso" vedi

VIDEO: lo sportello sociale del Comune di Fiorano modenese. vedi

VIDEO: gli Sportelli sociali in Emilia Romagna, vedi

Comune di Reggio Emilia , Carta dei servizi sociali (anche sportelli sociali)  vedi

VIDEO: La rete dell'aiuto e dell'ascolto. Gli sportelli sociali in Emilia Romagna  vedi

VIDEO: Gli sportelli sociali. Origini, funzioni, dati (Comune di Bologna)   vedi

torna al menu ↑

Convegni
(programmi e atti)

Programma del Convegno "La porta sociale, Lo sportello sanitario, Il punto unico di accesso", Comune di Ancona, 19-20 giugno 2008. vedi

Slide relative all'intervento di Milena Michielli (Provincia di Bologna) sul tema "Nomenclatore nazionale: raccordo col sistema locale e prospettive di sviluppo" al seminario nazionale "Nomenclatore interregionale degli interventi e servizi sociali", Fiuggi, 19 e 20 maggio 2009, promosso dal CISIS. vedi

Seminario nazionale "Nomenclatore interregionale degli interventi e servizi sociali", Fiuggi, 19 e 20 maggio 2009, promosso dal CISIS, atti del convegno (on line 11 relazioni) vedi

Convegno "E adesso dove vado? L'accesso possibile ad un punto unico. La verifica dopo un anno di lavoro", venerdì 25 giugno 2010, a cura Associazione Bottega del possibile di Torre Pellice, IRS Milano, ASL3 Torino, ASL1 Cuneo
Programma del convegno vedi

Programma e materiali del convegno "Sportelli sociali in provincia di Bologna: prassi di accoglienza e dinamiche organizzative", Provincia di Bologna, Bologna, 21 novembre 2013  vedi1 vedi2

Programma, materiali, video del convegno "Il buon ascolto: i servizi per l’accesso di fronte ai nuovi bisogni dei cittadini", Regione E.Romagna, Bologna, 13 dicembre 2013  vedi

torna al menu ↑

Sportelli Sociali di Particolare Interesse

Provincia di Torino. vedi

Comune di Carpi ( Modena). vedi

Comune di Bergamo. vedi

Ambito territoriale Sesto Calende (VA). vedi

Portale sportelli sociali Piemonte. vedi

torna al menu ↑

Attività di Consulenza e Monitoraggio Progetti

IRS Istituto per la Ricerca Sociale ( Milano). vedi

SINODE', ricerca e consulenza sui servizi e politiche di Welfare (Padova). vedi

IRESS Istituto regionale emiliano romagnolo per i servizi sociali e sanitari, la ricerca e la formazione (Bologna). vedi

torna al menu ↑

Newsletters e Riviste utili

Newsletter del sito urp.it Iscrizione

Newsletter Associazione autonomie locali Iscrizione

Rivista Autonomie locali e servizi sociali vedi

Rivista Prospettive sociali e sanitarie vedi

Rivista Welfare Oggi vedi