Affidamento familiare

L’affidamento familiare è un intervento temporaneo di aiuto e di sostegno ad    un   bambino/ragazzo che proviene da una famiglia in difficoltà.
Attraverso l’affidamento una famiglia, una coppia o una singola persona, possono accogliere nella propria casa temporaneamente un minore per rispondere ai suoi bisogni affettivi, educativi e di cura.
Per chi desidera aprirsi a questa forma di accoglienza la normativa prevede un percorso specifico di conoscenza e di formazione condotto dagli operatori dell’equipe affidi.

E’ necessario rivolgersi al Centro per le Famiglie che offre:
- orientamento e prima informazione;
- percorsi  formativi in gruppo;
- percorsi individuali per approfondire la conoscenza, la motivazione e la disponibilità offerta;
- sostegno a famiglie, coppie e a singoli, con affidi in corso, attraverso incontri di gruppo mensili

Non esistono limiti di età delle persone e non è necessario essere coniugati.

L'affidamento familiare può essere realizzato in forma:
- a tempo pieno, dove l'inserimento del minore in un'altra famiglia ha carattere di continuità;
- a tempo parziale, dove l'inserimento in un altro nucleo familiare è previsto per alcuni giorni la settimana o per alcuni periodi di tempo breve.
Per le famiglie che accolgono un bambino in affidamento è previsto un contributo economico da parte del Comune.

Per ogni informazione rivolgersi a:
Centro per le Famiglie
via Orfeo, 40/2 - 40100 Bologna
tel. 051/6563311
Fax 051/6563300
e-mail: centrofamiglie@comune.bologna.it
Orario: dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 13.00

Approfondisci il tema:
sito della Provincia
sito emiliaromagnasociale
sito Informafamiglie e bambini
centro nazionale documentazione e analisi infanzia e adolescenza

Categorie di Utenza

  • Famiglia e minori

Normativa di riferimento

- Legge n° 149/2001 "Diritto del Minore alla Propria Famiglia"
- Direttiva Regionale E.Romagna n° 1904/23011