Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / Jazz Insight | Portrait in jazz

Musica

Jazz Insight | Portrait in jazz

Jazz Insight in collaborazione con Bologna Jazz Festival

Portrait in jazz
dedicato a Bill Evans e Marco di Marco
narrazione musicale con Emiliano Pintori (pianoforte)
special guest Stefano Senni (contrabbasso), Zeno de Rossi (batteria)

in contemporanea e in collaborazione con Bologna Jazz Festival, un evento speciale dedicato a due grandi pianisti e amici: Bill Evans e Marco di Marco, per presentare al pubblico la donazione del suo pianoforte Steinway al Museo della musica.

Bill Evans (Plainfield, NJ, 16 Agosto 1929 – New York, 15 Settembre 1980) a novant’anni dalla nascita.
Pianista tra i più influenti in ambito jazzistico e non solo, dotato di una solida formazione classica, Evans si distinse da subito per una peculiare cura del suono, per una approfondita ricerca armonica e per un personale stile compositivo.
A partire dall’esperienza con George Russell, sarà infatti Evans, una volta giunto alla corte di Miles Davis, ad essere l’elemento fondamentale della svolta modale di fine anni ‘50.
Ma in particolare sarà nella dimensione del piano trio, a fianco di Scott La Faro e Paul Motian, che definirà una dimensione personale e innovativa, ridefinendo i ruoli interni degli strumenti e regalando alcuni dei suoi capolavori.
La parte musicale sarà affidata proprio alla formazione del trio, che vedrà Pintori affiancato da due musicisti sensibili e affermati come Stefano Senni al contrabbasso e Zeno De Rossi alla batteria.

Marco Di Marco pianista e compositore, scomparso nel 2017, amico di Bill Evans e di Keith Jarrett, dopo essersi formato nella nativa Bologna si trasferisce a Parigi dove dà vita al suo trio più longevo al fianco di Jacky Samson e Charles Saudrais, calcando la scena di numerosi e prestigiosi festival europei e pubblicando diversi LP che ottengono ampi consensi di pubblico e critica tanto da ottenere il Premio Nettuno D’Oro quale miglior artista bolognese nel 1974. Negli anni ’80, dopo la prima tournée negli Stati Uniti, la sua carriera subisce un’ulteriore, repentina, impennata che gli consente di esibirsi in luoghi di culto della musica jazz d’oltreoceano, come la Carnegie Hall, di realizzare altre numerose registrazioni e di partecipare in qualità di ospite a molteplici trasmissioni radio e tv italiane e straniere, collaborando al fianco di artisti affermati.

 

Quando

2 Novembre 2019
ore 17

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel 051 2757711
fax 051 2757728
email

€ 5,00

Prenota il tuo biglietto:
fino alle ore 12 del giorno dell'evento (salvo esaurimento anticipato dei posti disponibili) è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell'evento) da questo link [bit.ly/jazzinsight_portrait_in_jazz].

I biglietti prenotati devono essere ritirati entro 15 minuti dall’inizio dell’evento presso la biglietteria, oltre i quali la prenotazione non sarà più ritenuta valida e i biglietti saranno rimessi in vendita.

In caso di disdetta si prega di annullare tempestivamente la prenotazione inviando una mail a prenotazionimuseomusica@comune.bologna.it o telefonando al n. 051 2757711 (dal martedì alla domenica ore 10>18.30).

Rassegna

#novecento 2019 - i musicisti raccontano i musicisti

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna

Documenti