Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / Le Stravaganze

Musica

Le Stravaganze

Insolita la musica che non ti aspetti

Le Stravaganze
Don Antonio Vivaldi, Musico di Violino in Venezia

concerto dell'Orchestra Barocca da Camera Gli Invaghiti
Jennifer Schittino (soprano), Aki Takahashi (violino I), Oscar Malavarca (violino II), Natalia Duarte (viola), Massimo Sartori (violone), Massimo Lombardi (arciliuto), Carmelo Luca Sambataro (clavicembalo)
direttore Fabio Furnari

in collaborazione con Kalendamaya - festival internazionale di cultura e musica antica

Quello degli Invaghiti è un Vivaldi “stravagante“, nel senso più profondo della parola: musica extra-vagante, che si muove al di fuori dei territori più consueti per aprirsi a nuove scoperte.
E così, attraverso un programma che toccherà la produzione mottettistica, i concerti più inconsueti e le meravigliose (ma poco note) suonate da camera, ci muoveremo percorrendo le vie (o meglio, le calli) laterali della sterminata produzione vivaldiana.
E nell'ultimo quarto d'ora (anti) accademico della stagione, vedremo "dal vivo" anche le nostre incredibili edizioni vivaldiane...

L’Associazione Culturale Gli Invaghiti nasce a Chivasso nel 2008 per volontà di Fabio Furnari (che oggi ne è il Presidente) ed oggi è uno dei più attivi centri di studio e promozione della musica e dell’arte classica, medievale, rinascimentale e barocca.
Costituita da un gruppo di studiosi di storia dell’arte e musicisti di fama internazionale, uniti per valorizzare e promuovere l’arte italiana ed europea nel contesto del patrimonio culturale mondiale essa prende il nome da una delle tante Accademie di intellettuali che si costituirono tra la fine del 1500 e gli inizi del 1600 in Italia e, come allora, le attività dell’Associazione sono finalizzate alla promozione sociale, formativa e della crescita artistica, culturale ed umana attraverso la musica e le sue intersezioni con le altre manifestazioni artistiche.
L’Associazione è impegnata nella definizione e realizzazione di progetti di valorizzazione del territorio ed, in particolare, dei luoghi di interesse storico, artistico, archeologico ed architettonico, attraverso la musica; nella ricostruzione storica di Cappelle musicali rinascimentali e barocche;nell’organizzazione di festival musicali nazionali ed internazionali, di convegni e conferenze multidisciplinari ed interculturali, di manifestazioni pubbliche e celebrazioni storiche e di seminari di natura divulgativa, scientifica e di ricerca. Particolare attenzione è altresì dedicata alla ricerca e riproposizione di antichi Codici musicali custoditi presso le Biblioteche e gli Archivi, in particolare quelli piemontesi.
Coerentemente con le finalità esplicitate l’Associazione ha svolto un’attività particolarmente intensa sia nell’organizzazione di eventi culturali sia nell’ambito della formazione.
Oggi con i suoi ensemble e orchestre da camera si dedica prevalentemente alla riscoperta, trascrizione ed all’esecuzione di partiture medievali, rinascimentali e barocche ed ha all’attivo più di 150 concerti realizzati dai musici che ne fanno parte.

PROGRAMMA

Antonio Vivaldi (Venezia 1678 - Vienna 1741)

Follia - RV 63 Suonate da camera a tre, due violini e violone o cembalo. Op 1 (Amsterdam c. 1712)

In furore justissimae irae - RV 626 Motetto a canto solo con stromenti (Roma tra il 1720 e il 1725)

Concerto in Re maggiore - RV 93 Concerto con 2 Violini Leuto, e Basso (Praga 1730 ?)

Concerto in Re minore "Madrigalesco" - RV 129 Per archi e cembalo (Venezia tra il 1723 e il 1729)

Nulla in mundo pax sincera - RV 630 Mottetto per soprano, due violini, viola e basso (Roma tra il 1720 e il 1725)

ATTENZIONE: In conformità alle disposizioni del Presidente del Consiglio dei Ministri sul contenimento della diffusione del COVID-19 l'evento è annullato

Quando

29 Maggio 2020
ore 18.30
ore 18.15: ¼ d’ora (anti) accademico

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel 051 2757711
fax 051 2757728
email

€ 10
gratuito: under 18 e studenti universitari

Prenotazioni on line
fino alle ore 12 del giorno dell'evento (salvo esaurimento anticipato dei posti disponibili) è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell'evento) da questo link [bit.ly/stravaganze]

I biglietti prenotati devono essere ritirati entro 15 minuti dall’inizio dell’evento presso la biglietteria, oltre i quali la prenotazione non sarà più ritenuta valida e i biglietti saranno rimessi in vendita.

In caso di disdetta si prega di annullare tempestivamente la prenotazione inviando una mail a prenotazionimuseomusica@comune.bologna.it o telefonando al n. 051 2757711 (dal martedì alla domenica ore 10>18.30)

Rassegna

#wunderkammer - il museo delle meraviglie 2020

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna