Servizi e Sportelli Sociali

Newsletter periodiche e Cataloghi degli Sportelli sociali

Newsletter prodotte dalla redazione degli sportelli sociali

Le newsletter sono un ottimo strumento informativo, generalmente diffuse gratuitamente e con varia periodicità, recapitano con regolarità notizie e aggiornamenti sulle tamatiche di proprio interesse.
La redazione degli sportelli sociali del Comune di Bologna produce attualmente tre newsletter periodiche. Scarica il depliant delle newsletter

Perchè i servizi di newsletter?
Per raggiungere direttamente le persone con le informazioni e non aspettare che accada solo il contrario.
Cittadini e operatori più informati hanno un quadro più preciso, ma anche realistico, dei diritti e dei doveri legati al sociale, ponendo domande più precise e circostanziate, costringendo gli operatori stessi ad essere preparati e aggiornati, tramite la costruzione di una propria rete informativa e documentativa, costruendo e aggiornando proprie capacità progettuali e di risposta, al di là di quelle suggerite dai servizi e dagli sportelli informativi. Questo libera tempo ed energie agli sportelli, per svolgere un lavoro più raffinato e con maggiore continuità sulle situazioni più difficili. Aumenta inoltre le capacità e la voglia di scambio e collaborazione tra i sistemi dei servizi pubblici e le reti territoriali, formali e informali che siano, aiutando a costruire "comunità". Ancora informare permette di scegliere le fonti che si ritengono più attendibili e qualificate.
Infine una buona informazione permette con il circolare delle notizie e delle proposte, di relativizzare i saperi, di confrontare le esperienze, di verificarne i risultati o l'assenza di iniziative di verifica, di fare incontrare le esperienze e, all'interno di queste, le persone, le loro storie, le loro esigenze, i loro desideri di con-dividere.

Newsletter sportello sociale
Esce dal 2009, a cadenza mensile, diffonde notizie di carattere locale, regionale, nazionale sul tema dei servizi e delle politiche sociali,  dell'emarginazione e delle differenze.
Ha prodotto fino ad ora 30 numeri per complessiva 1000 notizie circa (circa 150 notizie all'anno)
Per approfondire
Per iscriversi
I numeri arretrati

Newsletter Disabilità
Esce dal 2002, a cadenza bimestrale, diffonde notizie di carattere locale, regionale, nazionale sul tema della disabilità e tematiche connesse.
Ha prodotto fino ad ora 130 numeri per complessiva 5.900 notizie (attualmente circa 140 notizie all'anno + aggiornamento bibliografico)
La newsletter produce anche un supplemento trimestrale di aggiornamento bibliografico
Per approfondire
Per iscriversi
I numeri arretrati

Newsletter InfoDoc
Esce dal 2013, a cadenza bimestrale. E' dedicata ai temi della documentazione, informazione, comunicazione nel lavoro sociale. Tratta una ventina di aspetti specifici che vanno dal ruolo sociale delle biblioteche alle riviste specializzate di settore, dai centri di documentazione sociale al digital divide, dall'editoria sociale alle nuove tecnologie nell'informazione, dalle ricerche su come i media si occupano di emarginazione al cinema e televisione.
Per approfondire
Per iscriversi
I numeri arretrati

Per altre newsletter
Sui temi di interesse sociale può essere consultato il "Catalogo delle newsletter sociali italiane" che segnala oltre 200 newslettrer diffuse tutte gratuitamente.  Scarica il catalogo

 

Cataloghi delle risorse di informazione e documentazione sociale


Catalogo delle newsletter, rassegne on line dalla stampa quotidiana, agenzie stampa sociali italiane
Nella nuova edizione che aggiorna quella del 2010 sono segnalate 206 newsletter, tutte diffuse gratuitamente, di area sociale e sanitaria, suddivise attraverso una ventina di tematiche (anziani, dipendenze, disabili, immigrazione, pace e diritti, politiche sociali, salute mentale, sanità, terzo settore...).
Il catalogo 2014 è stato arricchito anche dalle principali rassegne sociali on line dalla stampa quotidiana e dai riferimenti delle agenzie stampa specializzate su tematiche sociali e sanitarie.
Sono segnalate in tutto circa 220 risorse gratuite che possono permettere agli operatori, agli amministratori, alle organizzazioni del terzo settore, alle persone che vivono una condizione di fragilità o emarginazione ad ai loro famigliari, di rimanere aggiornati sui temi che li riguardano, professionalmente e/o personalmente.
Scarica il catalogo 2014

Catalogo delle riviste specializzate sociali e sanitarie, cartacee e on line
Il Catalogo comprende le schede di 238 riviste italiane, cartacee e/o prodotte in edizione on line, dedicate a tematiche sociali e sanitarie.
Le riviste sono suddivise in una ventina di tematiche e vengono riportati i dati principali delle stesse, la presenza di un eventuale archivio on line, le modalità di abbonamento (una trentina sono a diffusione gratuita), una sintetica descrizione.
In appendice al catalogo sono riportati i riferimenti di utili materiali di documentazione come articoli dedicati alle riviste, siti utili, banche dati bibliografiche contenenti spogli da riviste, indicazioni sul mondo dell'editoria e dei circuiti bibliotecari dove reperirle.
Scarica il catalogo 2014
Recensioni del Catalogo: superando.it , agenzia stampa redattoresociale.it , rivista confronti , Scambi di prospettive

Catalogo dei Centri di documentazione e biblioteche italiane specializzate su tematiche sociali e sociosanitarie
Il Catalogo è suddiviso per regione e segnala i centri di documentazione o le Biblioteche specializzate sui temi dell'emarginazione, politiche e servizi sociali e sociosanitari. Tutte queste strutture sono dotate di cataloghi bibliografici, generalmente consultabili on line, all'interno o meno dei Poli bibliotecari dell'SBN servizio bibliotecario nazionale (Polo SBN Bologna), e mettono a disposizione, libri, riviste, materiale audio video, tesi di laurea, materiale vario prodotto al di fuori dai circuiti editoriali (opuscoli, brochure, cataloghi, dispense...)
- Il catalogo nazionale (circa 250 strutture) è in preparazione.
- Consulta il catalogo dei centri di documentazione di Bologna

Categorie di Utenza

  • Adulti
  • Anziani
  • Disabili
  • Disagio Sociale Adulti
  • Immigrati

Costi e modalità di pagamento

I servizi sono tutti gratuiti