Servizi e Sportelli Sociali

Contributi per soggiorni di sollievo per persone con disabilità (bando vacanze)

I contributi intendono favorire la fruizione di soggiorni estivi da parte di persone disabili. Vengono erogati con modalità differenziate a seconda delle diverse tipologie di soggiorni: la prima prevede soggiorni collettivi di sollievo o vacanze autonome con operatore (contributo in percentuale sui costi), la seconda vacanze autonome senza operatore (contributo forfettario).

Bando 1. Soggiorni collettivi e vacanze con operatore (Bando attivo dal 20 marzo al 7 aprile 2017)

Le domande per questa tipologia di soggiorno possono essere presentate dal 20 marzo al 7 aprile 2017 e fanno riferimento a soggiorni collettivi organizzati da soggetti del terzo settore (associazioni, cooperative, altri enti) e a soggiorni autogestiti dalle stesse persone disabili che organizzano la vacanza autonomamente con la presenza di un operatore di supporto regolarmente retribuito.

I criteri per accedere sono:
- essere persone disabili adulte (età compresa tra i 18 e i 64 anni) in carico al servizio USSI disabili adulti della Azienda USL Bologna, o minori (età compresa tra i 14 anni e i 17 anni) in carico al servizio di Neuropsichiatria dell'Azienda USL Bologna;

Il contributo erogabile varia in funzione dell'ISEE ai sensi del DPCM 5/12/13 n.159 e successive modifiche
La domanda va presentata su apposito modulo e corredata della documentazione richiesta (certificato invalidità o legge 104); l'ISEE va autocertificato.

Nota in tema di ISEE
"Per il contributo oggetto della presente scheda, può essere effettuata DSU ISEE (Dichiarazione sostitutiva unica) per prestazioni socio-sanitarie con nucleo ordinario o ristretto o ISEE corrente.
- Il nucleo familiare di riferimento ordinario per l'ISEE è costituito dai soggetti che compongono la famiglia anagrafica del richiedente e dagli altri soggetti eventualmente attratti nel nucleo (coniuge separato di fatto, figli maggiorenni non conviventi con i genitori e a loro carico ai fini IRPEF, nel caso non siano coniugati e non abbiano figli) alla data di presentazione della dichiarazione sostitutiva unica presso un caaf o patronato.
- Il nucleo di riferimento ristretto per l'ISEE è composto dalla persona con disabilità, dal coniuge e dai figli minori nonchè dai figli maggiorenni a carico ai fini IRPEF qualora vengano attratti nel nucleo in quanto non conviventi, e purchè non coniugati e senza figli . Nel caso in cui la persona con disabilità non abbia nè coniuge nè figli, la situazione economica sarà riferita solo a lui con la scelta del ristretto.
- E' possibile presentare ISEE corrente nel caso in cui nei 18 mesi precedenti alla richiesta di prestazione sociale sia intervenuta una variazione della situazione lavorativa con variazione dellIndicatore Situazione Reddituale superiore al 25 per cento.
Maggiori informazioni sulle diverse tipologie di ISEE indicate sopra,possono essere richieste presso i caaf o patronati in cui sarà effettuata la dichiarazione sulla situazione economica."

Modalità di concessione dei contributi
Al termine della raccolta delle domande verrà elaborata una graduatoria necessaria per la determinazione degli aventi diritto. Condizioni che danno diritto a punteggio al fine della graduatoria sono:
- Grado di invalidità, grado di disabilità come da certificazione di invalidità civile o di handicap.
- Età genitore anziano (solo per i residenti in famiglia)
- Persona che vive con entrambi i genitori
- Persona che vive con un solo genitore
- Persona sola (o convivente con persone diverse dai genitori).
- Nucleo familiare con presenza di più persone in situazione di handicap grave.
- Accoglienza in gruppo appartamento
- Accoglienza in struttura residenziale
- valore ISEE inferiire a 8.000
Sarà l'Azienda USL di Bologna (Servizio USSI Disabili adulti) a comunicare ai beneficiari a mezzo lettera la concessione del contributo, la sua entità e le modalità di erogazione ovvero l'eventuale esclusione dallo stesso.

Presentazione delle domande: dove e quando
Le domande si possono presentare dal 20 marzo e fino al 7 aprile 2017
- per i soggiorni collettivi preferibilmente per il tramite dei soggetti del terzo settore che organizzano tali soggiorni (al momento della presentazione della domanda è necessario aver già preso accordi con il gestore che per l'anno 2017 sono: AIAS, ANFFAS, Casa S.Chiara, Coop Dolce).
- per i soggiorni in autonomia presso gli sportelli sociali
Scarica il modulo di domanda



Per informazioni
Per informazioni sui soggiorni di gruppo è possibile rivolgersi agli abituali gestori dei soggiorni collettivi (Aias, Anffas, Casa S.Chiara, Coop Dolce) e/o al proprio assistente sociale del servizio USSI disabili adulti.

Servizio USSI Disabili adulti Azienda USL:
dal lunedì al venerdì nell’orario 8,00-15,00 contattare la sede USSI competente per il quartiere di residenza
- ZONA EST
Per i residenti nei Quartieri Savena, S. Stefano, S. Vitale e S. Donato
Poliambulatorio "Chersich", via Beroaldo 4/2, Tel centalino:051/637.57.11
- ZONA OVEST
Per i residenti nei Quartieri Navile, Porto, Saragozza, B.Panigale, Reno
Poliambulatorio Tiarini, Via Tiarini 10, Tel: 051/70.62.11 (centralino)

Per informazioni sui soggiorni con operatore ci si può rivolgere agli Sportelli sociali.

Bando 2. Contributi forfettari per vacanze disabili (Bando ancora non attivo)

Le finalità dell’intervento sono dirette a contrastare il fenomeno della povertà, a favorire l’integrazione sociale  delle persone disabili, offrendo la possibilità di concedersi un periodo di vacanza in autonomia, attraverso un contributo forfettario alle spese in carico al soggetto richiedente o alla famiglia.

 

Categorie di Utenza

  • Disabili