Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899 Museo Internazionale e Biblioteca della Musica it-it info@comune.bologna.it Copyright 2019 Conversazioni | Baci, estetica e figli dell'ira Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/98381 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/logo_athena_musica_definitivo_3_1.jpg' /></p> Conversazionia cura di Associazione Athena Musica - Alma Mater Università di Bologna Baci, estetica e figli dell'ira. Intorno alla Musikgesellschaft di Halleconversazione con Antonio Serravezza La civiltà della conversazione ha una storia nota, intrecciata alla vicenda moderna della Repubblica delle Lettere. Meno nota è invece l’espressione Repubblica Musicale, che della Repubblica delle Lettere è un’articolazione. L’espressione è presente in una pagina dell’autore del primo dizionario di musica della cultura europea, Sébastien de Brossard (1655-1730), maestro di cappella nelle cattedrali di Strasburgo e di Meaux, compositore di mottetti sacri, cantate e arie, lessicografo, bibliofilo, infaticabile erudito d’ancien régime. Nel 1703 Brossard pubblica a Parigi il Dictionaire de musique, solo in parte simile ai dizionari di musica delle nostre biblioteche: oltre al lessico (circa 500 termini), e oltre al supplemento d’una traduzione in francese dei termini musicali greci latini italiani e al catalogo di oltre 900 scrittori di musica d’ogni età, lingua e nazione, ospita uno scritto sulla corretta pronuncia dell’italiano, la lingua che tutti i musicisti «sur tout doivent d’autant plus cultiver, qu’elle fournit à la Republique Musicale d’excellentes Pièces» Nel giro di pochi decenni le cose cambieranno: l’ideale enciclopedico di Brossard, potremmo dire oggi ‘europeista’, è stato vanificato da una cultura che ha trasformato la musica in affare di stato e guerra di religione, come nota D’Alembert nel suo scritto De la liberté de la musique (1759).Come rilanciare oggigiorno l’ideale Repubblica Musicale di Sébastien de Brossard? Una via sensata è di rimettere la musica al centro del discorso - in breve, di ripensare il discorso musicale: Athena Musica parte dall’idea che la musica non sia pensabile senza i saperi che ne hanno definito nel tempo il lessico e i concetti, e che nel loro insieme definiscono la musica come sapere storico. Le Conversazioni di Athena Musica aspirano quindi a ricostruire le condizioni di possibilità del discorso musicale tra studiosi d’ogni disciplina e formazione estetico-filosofica che condividono l’interesse per la musica. http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/98381 Sat, 29 Jun 2019 Sat, 29 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/logo_athena_musica_definitivo_3_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Musica da vedere... di domenica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97512 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_3_1.jpg' /></p> Musica da vedere... di domenica!visita guidata “a domanda aperta” alle collezioni del Museocon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Mozart sbagliava i compiti? La tastiera perfetta è insuonabile? Wagner era bolognese? Nell’orchestra di Respighi c’era un giradischi? Non lo sapete?Allora, da non perdere le speciali visite guidate “a rilascio prolungato” in cui un esperto del museo sarà a vostra disposizione per rispondere a queste e a tutte le altre domande sul museo, per un percorso guidato (ma non troppo) attraverso sei secoli di storia della musica. http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97512 Sun, 23 Jun 2019 Sun, 23 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_3_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Misura per misura Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97514 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/festa_della_musica_europe_g_1.jpg' /></p> Festa della Musica 19concerti itineranti nelle sale del museo Nata in Francia nel 1982, la Festa della Musica è diventata un autentico fenomeno sociale in cui musicisti dilettanti e professionisti invadono strade, cortili, piazze, giardini e... musei! Misura per misuraLa musica nel teatro shakespeariano Ensemble La Musica Interna http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97514 Sat, 22 Jun 2019 Sat, 22 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/festa_della_musica_europe_g_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Make the pleasure longer last Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97513 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/festa_della_musica_europe_g.jpg' /></p> Festa della Musica 19concerti itineranti nelle sale del museo Nata in Francia nel 1982, la Festa della Musica è diventata un autentico fenomeno sociale in cui musicisti dilettanti e professionisti invadono strade, cortili, piazze, giardini e... musei! Make the pleasure longer lastLa viola da gamba e il suo lungo viaggio Ensemble Aure PlacideGianluigi Ghiringhelli (controtenore), Angelo Lombardo, Eleonora Ghiringhelli, Virginia Ghiringhelli (viole da gamba), Luca Ronzitti (clavicembalo) Fotografare dinamicamente la versatilità di uno strumento - la viola - che ha ispirato gli autori di tutta Europa: dalla Spagna, all’Italia, passando per Francia e Germania, per giungere in Inghilterra dove ha assunto il ruolo di strumento domestico per eccellenza: un lungo viaggio, una migrazione di oltre due secoli che ancora oggi offre frutti di assoluta bellezza. programma: J. Vasquez (1500-1560) Como la lavarè 3 viole, altoAnonimo Calabaca 3 viole, alto Anonimo Une Jeune fillette 2 violeAnonimo La Fugère 3 viole, alto, bcM. Marays (1656-1728) Sinfonia in Re Viola, bc O. di Lasso (1532-1594) Chi passa 3 viole, cembalo, altoAnonimo Suave melodia 2 viole, cembaloC. Monteverdi (1567-1643) Si dolce 3 viole, cembalo, altoD. Scarlatti (1685-1757) Sonata in Sol K260 cembalo solo G.F.Telemann (1681-1767) Sonata a 2 in sol minore 3 viole, bcJ.C. Bach (1642-1703) Ach Dass 3 viole, alto, bc T.Morley (1557-1602) La Rondinella 2 violeT. Morley (1557-1602) Lamento a 2 viole 2 violeH.Purcell (1659-1695) One charming night 3 viole, alto, bc http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97513 Fri, 21 Jun 2019 Fri, 21 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/festa_della_musica_europe_g.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Musica da vedere... di domenica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97511 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_3.jpg' /></p> Musica da vedere... di domenica!visita guidata “a domanda aperta” alle collezioni del Museocon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Mozart sbagliava i compiti? La tastiera perfetta è insuonabile? Wagner era bolognese? Nell’orchestra di Respighi c’era un giradischi? Non lo sapete?Allora, da non perdere le speciali visite guidate “a rilascio prolungato” in cui un esperto del museo sarà a vostra disposizione per rispondere a queste e a tutte le altre domande sul museo, per un percorso guidato (ma non troppo) attraverso sei secoli di storia della musica. http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97511 Sun, 09 Jun 2019 Sun, 09 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_3.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna La musica che ci osserva II Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97502 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/sala6_1.jpg' /></p> Il suono e il colore: la musica picta nei ritratti del museo della musica La musica che ci osserva IIvisita guidata con Angelo Mazza Le collezioni di Padre Martini sono oggi considerate una vera e propria “opera multimediale” ante litteram anche grazie alla quadreria, nata - come egli stesso affermò - al maggior ornamento della sua già insigne libreria musicale. Partendo dalla recente pubblicazione del catalogo si scoprirà il punto di vista dell’equipe di storici dell’arte che lo hanno curato, del fotografo, del regista, del musicista, parlando degli “affari di famiglia” tra Martini e J.C. Bach (e del dipinto di Thomas Gainsborough che lo ritrae), delle ardite sperimentazioni di Mariani e del curioso simbolismo del suo ritratto. http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97502 Sat, 01 Jun 2019 Sat, 01 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/sala6_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Celesti Fiori Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97489 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/arcadiaslide4.jpg' /></p> Insolita. La musica che non ti aspetti Celesti Fiorii Motetti di Alessandro Grandi Ensemble Accademia d'ArcadiaLaura Martinez BojMaximiliano BañosLeo MorenoMassimo AltieriRiccardo PisaniRenato CadelAlessandro RavasioLuigi Accardo, organoGiovanni Bellini, tiorba Alessandra Rossi Lürig direzione Alessandro Grandi, descritto come “il compositore di mottetti più famoso del suo tempo”, fu indubbiamente il protagonista e il dominatore del genere del mottetto nel primo ventennio del Seicento. Maestro di cappella a soli 11 anni, nella sua breve vita compose oltre 300 opere, tra cui spiccano i sei libri di mottetti (conservati in biblioteca), in cui ogni aspetto del genere è condotto alla più eccelsa qualità e varietà: dai cromatismi e dalle fioriture al servizio del testo all’abilità contrappuntistica nei motetti a più voci, fino alla sublime originalità con cui interpretò la melodia solistica e l’uso delle dissonanze monteverdiano. L’ ensemble strumentale Accademia d’Arcadia nasce in seno alla Fondazione Arcadia, completandone e coronandone il lavoro di studio e ricerca. L’ensemble si caratterizza per una particolare cura nella scelta dei programmi, per l’attenzione alla riscoperta di inediti e un’interpretazione del repertorio antico che unisce prassi esecutiva storica e sensibilità moderna. Un lavoro che accomuna la parte esecutiva, esclusivamente affidata agli strumenti originali a quella teorica attraverso l’attento studio delle fonti antiche, l’attenzione alla prassi esecutiva e la conoscenza dei vari contesti storico-culturali. Accademia d’Arcadia ha suonato per i maggiori festivals e stagioni italiane e straniere. Nel 2018 è stato creato un ensemble vocale indipendente e autonomo dall’ensemble strumentale. I membri sono stati selezionati tramite audizioni internazionali ed è a geometria variabile. Musicalmente la peculiarità del gruppo è quella di abbinare la musica antica (prevalentemente il Seicento italiano) ad altre discipline e/o repertori, segnatamente quello contemporaneo e a all’elettronica. Fondatore e direttore di entrambi i gruppi (strumentale e vocale) è Alessandra Rossi Lürig.www.fondazionearcadia.com/it/ http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97489 Fri, 31 May 2019 Fri, 31 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/arcadiaslide4.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Musica da vedere... di domenica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97510 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_2_1.jpg' /></p> Musica da vedere... di domenica!visita guidata “a domanda aperta” alle collezioni del Museocon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Mozart sbagliava i compiti? La tastiera perfetta è insuonabile? Wagner era bolognese? Nell’orchestra di Respighi c’era un giradischi? Non lo sapete?Allora, da non perdere le speciali visite guidate “a rilascio prolungato” in cui un esperto del museo sarà a vostra disposizione per rispondere a queste e a tutte le altre domande sul museo, per un percorso guidato (ma non troppo) attraverso sei secoli di storia della musica. http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97510 Sun, 26 May 2019 Sun, 26 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_2_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna La musica che ci osserva I Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97503 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala9_1.jpg' /></p> Il suono e il colore: la musica picta nei ritratti del museo della musica La musica che ci osserva Ivisita guidata tra Museo della musica e Conservatorio con Cristina Casali e Giovanna Degli Esposti Le collezioni di Padre Martini sono oggi considerate una vera e propria “opera multimediale” ante litteram anche grazie alla quadreria, nata - come egli stesso affermò - al maggior ornamento della sua già insigne libreria musicale. Partendo dalla recente pubblicazione del catalogo si scoprirà il punto di vista dell’equipe di storici dell’arte che lo hanno curato, del fotografo, del regista, del musicista, parlando degli “affari di famiglia” tra Martini e J.C. Bach (e del dipinto di Thomas Gainsborough che lo ritrae), delle ardite sperimentazioni di Mariani e del curioso simbolismo del suo ritratto. http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97503 Sat, 25 May 2019 Sat, 25 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala9_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Nebbie Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97488 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/nebbie_cd_front.jpg' /></p> Insolita. La musica che non ti aspetti NebbieOmaggio a Ottorino RespighiJameson Cooper (violino), Eli Kalman (pianoforte)in collaborazione con University of Wisconsin-Oshkosh USA Eli Kalman, uno dei maggiori interpreti e studiosi del repertorio per pianoforte ed archi, presenta in prima mondiale il CD di inediti di Ottorino Respighi, da lui riscoperti proprio al Museo della musica. programma: Sonata for Violin and Piano in D minor (1897)Lento. AllegroAdagioScherzo Song Arrangements for Violin and Piano by Jameson CooperNebbieIo Sono la MadrePioggia Sonata for Violin and Piano in B minor (1917)ModeratoAndante espressivoPassacaglia – Allegro moderato ma energico http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97488 Sun, 19 May 2019 Sun, 19 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/nebbie_cd_front.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna G.B. Martini Maestro dei Maestri Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97497 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museo10.jpg' /></p> I tesori della musica: incontri, studi e novità discografiche G.B. Martini Maestro dei Maestripresentazione del CD ed edizione critica dell’opera strumentale un progetto di Accademia degli Astrusi con Federico Ferri, Elisabetta Landi, Francesco Lora, Piero Mioli, Elisabetta Pasquini, Daniele Proni, Carlo Vitali Abbiamo scoperto la musica strumentale di Padre Giovanni Battista Martini in occasione del terzo centenario della nascita. Ci hanno fin da subito sorpreso la qualità e l’ampiezza del corpus delle opere, che si è rivelato in gran parte inedito. Da qui il nostro grande slancio nel voler restituire all’oggi un tesoro assai prezioso.Questa nostra passione, a tratti visionaria, ci ha spinto a lasciare un’edizione critica curata da Sugar/Suvini-Zerboni e l’incisione discografica edita da Warner, eseguita integralmente con l’Accademia degli Astrusi, in una serie di concerti dedicati a colui che all’epoca era considerato il “maestro dei maestri”.Ci auguriamo che questa nostra fatica contribuisca a colmare un vuoto nella memoria musicale del Settecento. Federico Ferri-Daniele Proni http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97497 Sat, 18 May 2019 Sat, 18 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museo10.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Diverdeinverde 2019 Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/98380 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/diverdeinverde2014_1_1_1.jpg' /></p> Diverdeinverde un progetto della Fondazione Villa Ghigi a cura di Silvia Cuttin La manifestazione che apre i giardini privati e, spesso, segreti di Bologna giunge nel 2018 alla quinta edizione ed è la chiave per scoprire un prezioso patrimonio nascosto e muoversi, con curiosità ed emozione, in una Bologna inconsueta e a tratti inedita.Il Museo della musica fa parte del circuito di Diverdeinverde con il giardino interno di Palazzo Sanguinetti, le cui decorazioni rappresentano per Bologna una delle più significative testimonianze degli anni napoleonici, sia per la schiera degli artisti coinvolti che per la varietà dei soggetti trattati, tanto da costituire un'esemplare antologia della decorazione neoclassica tra Settecento e Ottocento.I più importanti pittori dell'epoca collaborarono all'impresa, sotto la direzione di Martinetti: Pelagio Pelagi, Serafino Barozzi, Vincenzo Martinelli, Antonio Basoli.Nel cortile interno in particolare gli spendidi alberi di banani svettano sullo sfondo dell'ottocentesco trompe l'oei: il paesaggio ad affresco, magnifica prospettiva a trompe-l'oeil, è di Luigi Busatti, mentre l'architettura illusoria è opera di Francesco Santini (1763-1840); del Santini, con la probabile collaborazione di Serafino Barozzi (1735-1810), sono inoltre gli ornati delle pareti dello scalone.   http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/98380 Fri, 17 May 2019 Fri, 17 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/diverdeinverde2014_1_1_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Musica da vedere... di domenica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97509 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_2.jpg' /></p> Musica da vedere... di domenica!visita guidata “a domanda aperta” alle collezioni del Museocon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Mozart sbagliava i compiti? La tastiera perfetta è insuonabile? Wagner era bolognese? Nell’orchestra di Respighi c’era un giradischi? Non lo sapete?Allora, da non perdere le speciali visite guidate “a rilascio prolungato” in cui un esperto del museo sarà a vostra disposizione per rispondere a queste e a tutte le altre domande sul museo, per un percorso guidato (ma non troppo) attraverso sei secoli di storia della musica. http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97509 Sun, 12 May 2019 Sun, 12 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_2.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Musica da camera di Marco Enrico Bossi Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97496 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/cd_1.jpg' /></p> I tesori della musica: incontri, studi e novità discografiche Musica da camera di Marco Enrico Bossipresentazione del CD (TACTUS, 2018) con Giulio Giurato e Roberto Noferini … Il disco si apre con un pezzo affascinante, Epousailles, scritto per violino, violoncello, pianoforte, harmonium e tam tam. Come Bossi ama trattare questo allettante mondo sonoro, lussureggiante nelle sue opportunità di grande dramma e pathos, e dando del buon materiale al violoncello… la sua abilità è meglio apprezzata in brevi e colorate esplosioni piuttosto che con l’esposizione prolungata. Anche in Epousailles abbiamo un rapido perdersi in una giungla di fitta trama… Il titolo francese indica la musica per una cerimonia di matrimonio, e se non altro, la musica parla di un profondo affetto suggerendo pure qualcosa di più sensuale. Mark Rochester (Classical Music Reviews) http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97496 Sun, 12 May 2019 Sun, 12 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/cd_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Al flauto di Pan manca una canna Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97500 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/11_mariani.jpg' /></p> Il suono e il colore: la musica picta nei ritratti del museo della musica Al flauto di Pan manca una cannaGiovan Lorenzo Mariani arcade sperimentatore Ensemble Opera QvintaFabrizio Longo (violino barocco), Alessandro Lanaro (viola barocca), Domenico Cerasani (tiorba), Maria Teresa Andreazza (viola da gamba) Il ritratto del musicista Giovanni Lorenzo Mariani appartenente alla collezione martiniana racconta molte storie sorprendenti visto il ricco simbolismo impiegatovi raro per l’epoca. Sembra che Mariani fosse stato il miglior allievo di padre Martini, un abilissimo contrappuntista ed un compositore di successo ma in un ambito, come si dice oggi, “di nicchia”, quello di chi ancora amava i contrappunti ecclesiastici intenti verso la policoralità.   http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97500 Sat, 11 May 2019 Sat, 11 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/11_mariani.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna 15° happy birthday Museomusica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97504 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala5.jpg' /></p> 15° happy birthday Museomusica!ingresso e visite guidate gratuite Nel giorno del 15° compleanno del museo ingresso gratuito alla scoperta delle collezioni e dei tesori nascosti nel caveau della biblioteca minitour al caveau della biblioteca: ore 14-15-16 http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97504 Sat, 11 May 2019 Sat, 11 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala5.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Trattenimenti da villa giochi, feste e passatempi a Bologna per le feste di Maggio Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97486 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/ensembledramatodia.jpg' /></p> Insolita. La musica che non ti aspetti Trattenimenti da villa giochi, feste e passatempi a Bologna per le feste di Maggio Dramatodìa ensemble di musica e teatroregia e direzione: Alberto Allegrezza Tra ‘500 e ‘600, maggio era il mese in cui si festeggiava l’arrivo della bella stagione con scampagnate, feste, canti, giochi e balli all’aria aperta. E per questo ebbero enorme diffusione raccolte di musica, poesie e prosa da godere nell’ozio della villa: molte opere di Adriano Banchieri e di Giulio Cesare Croce erano probabilmente destinate all’intrattenimento del periodo vacanziero. Con Dramatodìa si rievocano le atmosfere tra teatro e musica del trattenimento da villa... direttamente nelle sale del Museo! ore 18.15 - ¼ h L’ensemble Dramatodía deve il suo nome (dal greco “canto rappresentativo”) agli Intermedi sopra l’Aurora ingannata composti da Girolamo Giacobbi nel 1605, che costituirono il primo esempio di teatro musicale in area bolognese. L’ensemble è nato nel 2000 con l’intento di riproporre in scena il repertorio teatrale dei comici del Cinque e Seicento e di esplorare la produzione musicale sorta per arricchirne le rappresentazioni. Nel corso degli anni la compagnia ha realizzato numerosi progetti teatrali e musicali: ha messo in scena commedie madrigalesche di Adriano Banchieri (Barca di Venetia per Padova, Festino del Giovedì Grasso avanti cena, La Pazzia senile, ecc...), testi di Giulio Cesare Croce (Eccellenza et Trionfo del Porco, La solenne et trionfante entrata dello squaquaratissimo Signor Carnevale, La Girandola de' Cervelli, ecc...) e ha inoltre allestito spettacoli originali e concerti con musiche dei secoli XVI e XVII. Nel 2016 ha debuttato in chiusura del festival Trento Musica Antica, con la partecipazione di Enrico Bonavera, ne Il giocondo e florido convito, una fantasmagoria teatrale per una festa di Carnevale a Bologna nel 1600 con testi di Croce e musiche di Orazio Vecchi e Adriano Banchieri. Nel 2017 per l’apertura del festival Antiqua/Bolzano Festival Bozen ha presentato un nuovo spettacolo intitolato Diversi linguaggi, viaggio musicale nell’Europa del XVI secolo. Nel 2018 si è esibito con la Barca di Venezia per Padova nel teatro barocco di Valtice, in Repubblica Ceca per il festival Concentus Moraviae, a Romano Canavese e a Vercelli per il festival Antiqua 2018, a Genova per il festival La Voce e il Tempo e a Urbino per la cinquantesima edizione del festival Urbino Musica Antica, con notevole successo di pubblico e di critica. www.dramatodia.it/ http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97486 Fri, 10 May 2019 Fri, 10 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/ensembledramatodia.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna L’epistolario Santini-Gaspari Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97495 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/lettera_santini_a_gaspari_11_settembre_1848.jpg' /></p> I tesori della musica: incontri, studi e novità discografiche L’epistolario Santini-Gasparicollezionismo e vita musicale nell’800 presentazione del volume di Salvatore De Salvo Fattor con Giancarlo Rostirolla, Marco Gozzi, Benedetto Cipriani, Cristina Targainterventi musicali del Gruppo Vocale Laurence Feininger Uno studio ricco di interesse sugli itinerari del collezionismo musicale di metà Ottocento tra Roma e Bologna alla luce del carteggio (conservato al Museo della musica) tra l’abate pontificio Fortunato Santini e il musicista felsineo nonché bibliotecario del Liceo musicale dal dal 1855 al 1881 Gaetano Gaspari. http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97495 Sun, 05 May 2019 Sun, 05 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/lettera_santini_a_gaspari_11_settembre_1848.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Mamamusica I Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97293 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/due_9958.jpg' /></p> Mamamusica Ilaboratorio in 4 incontri per bambini da 0-24 mesi e genitori un progetto del Museo della musicacon Luca Bernard, Linda Tesauro Uno spazio musicale speciale, emozionante ed inclusivo per grandi e piccolissimi in cui l'attenzione si concentra esclusivamente sui suoni. Canti e ritmi provenienti da repertori molto diversi, un avvolgente abbraccio di suoni scandito anche da intensi silenzi, in cui adulti e bambini costruiscono una relazione comunicativa unica, per scoprire e riscoprire l' incanto di esprimersi attraverso la musica. http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97293 Sat, 04 May 2019 Sat, 04 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/due_9958.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Bach Martini Litta affari di famiglia Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97499 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/villa_litta.jpg' /></p> Il suono e il colore: la musica picta nei ritratti del museo della musica Bach Martini Litta affari di famigliala storia dei dipinti e dell’epistolario Bach-Martini presentazione e proiezione del docufilm Villa Visconti Borromeo Litta: quattro secoli di storia, un viaggio nel tempo tra delizie arte e giochi d’acquacon Francesco Vitali e Cristina Targa Il film diretto da Francesco Vitali e scritto in collaborazione con Claudia Botta, coprodotto dal Comune di Lainate e dall’Associazione Amici di Villa Litta, racconta la storia della Villa di Lainate e si dipana in una trama di spunti, scoperte che creano legami stretti con importanti istituzioni museali e istituti d’arte nazionali ed internazionali. Tra questi anche il Museo della musica: il nesso è il profondo legame che intercorse nel '700 tra Giovanni Battista Martini, Johann Christian Bach ed il conte Agostino Litta. Johann Christian Bach, grande musicista e figlio cadetto del più noto Johan Sebastian Bach, prima di partire per Londra nel 1762, dove troverà la fama, soggiornò dal 1757 a Milano e Lainate sotto la protezione di Agostino Litta, che lo invitò a recarsi a Bologna a prendere lezioni di contrappunto da padre Martini, con l'intento di farlo diventare maestro di cappella al duomo di Milano. Tra i tre intercorse una fitta rete di corrispondenza, circa 40 lettere, la fonte più importante se non quasi unica, per la ricostruzione del quinquennio milanese dell'ultimo figlio di Bach: emerge una ricca attività culturale a Lainate e Milano, portata avanti dal conte Agostino, uomo colto e lungimirante, che affidò al pupillo la realizzazione degli eventi musicali, quale responsabile dell'orchestra privata. http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97499 Sat, 04 May 2019 Sat, 04 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/villa_litta.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Furiosi affetti Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97485 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/furiosi_affetti.jpg' /></p> Insolita. La musica che non ti aspetti Furiosi affettii Concerti di Francesco Manfredini alla corte di Antonio I Orchestra Barocca di RomaLorenzo Gugole violino solista Erica Scherl, Claudia Dymke violini Giorgio Bottiglioni viola Felipe Leon Rojas violoncello Olena Kurkina tiorba Paolo Tagliapietra clavicembalo Un véritable bain sonore: questa era la Monaco del Principe Antonio I Grimaldi. Nel 1711 incontra Francesco Manfredini, violinista presso l’Accademia Filarmonica di Bologna e ne rimane così affascinato da proporgli di trasferirsi presso la sua corte. E nella tappa bolognese di questo progetto (dopo Roma e Monaco) riscopriremo la musica che tanto colpì uno dei più grandi mecenati musicali del ’700: i Concerti Op. 3 a lui dedicati (e conservati in Museo). Furiosi affetti - Orchestra Barocca di Roma nasce nel 2017 per volontà di un gruppo di musicisti professionisti specializzati nella prassi strumentale barocca: 8 Violini, Viola, Violoncello, Violone, Tiorba e Clavicembalo. Tutti gli strumenti utilizzati sono copie di strumenti antichi e montati con corde in budello nudo o rivestito per meglio riprodurre le sonorità dell’epoca. L’orchestra si è già esibita in alcuni concerti presentando programmi variegati – dalla musica sacra a quella profana, dall’oratorio al melodramma, passando per la musica strumentale del ‘600 e quella del ‘700 - riscuotendo un ottimo successo di pubblico e apprezzamenti da parte della critica.www.furiosiaffetti.it/ http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97485 Fri, 03 May 2019 Fri, 03 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/furiosi_affetti.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Musica da vedere... di domenica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97508 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1.jpg' /></p> Musica da vedere... di domenica!visita guidata “a domanda aperta” alle collezioni del Museocon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Mozart sbagliava i compiti? La tastiera perfetta è insuonabile? Wagner era bolognese? Nell’orchestra di Respighi c’era un giradischi? Non lo sapete?Allora, da non perdere le speciali visite guidate “a rilascio prolungato” in cui un esperto del museo sarà a vostra disposizione per rispondere a queste e a tutte le altre domande sul museo, per un percorso guidato (ma non troppo) attraverso sei secoli di storia della musica. http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97508 Sun, 28 Apr 2019 Sun, 28 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Il ritratto, due o tre cose che so di lui Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97498 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/09_colzani.jpg' /></p> Il suono e il colore: la musica picta nei ritratti del museo della musica Il ritratto, due o tre cose che so di luicon Roberto Serra Le collezioni di Padre Martini sono oggi considerate una vera e propria “opera multimediale” ante litteram anche grazie alla quadreria, nata - come egli stesso affermò - al maggior ornamento della sua già insigne libreria musicale. Partendo dalla recente pubblicazione del catalogo si scoprirà il punto di vista dell’equipe di storici dell’arte che lo hanno curato, del fotografo, del regista, del musicista, parlando degli “affari di famiglia” tra Martini e J.C. Bach (e del dipinto di Thomas Gainsborough che lo ritrae), delle ardite sperimentazioni di Mariani e del curioso simbolismo del suo ritratto. Ho iniziato nel 1975, da studente di liceo artistico, folgorato dall'amicizia con Piero Manai e da lì l'amicizia con diversi artisti, musicisti, attori e scrittori è stata per me fondante. Un motivo di continuo confronto che mi ha permesso di crescere anche come fotografo., sempre cercando di superare i limiti fisici del racconto.Ho sempre cercato lo scambio umano prima di quello professionale e se è vero che importanti tracce di queste amicizie sono rilevabili nel mio lavoro è altrettanto vero che alcune cose mie sono rintracciabili in alcune opere dei miei amici.Usare la luce per raccontare il suono e le persone che si esprimono attraverso esso è da sempre un mio percorso, riuscire ad evocare emozioni ed ispirare pensiero è il mio traguardo. Alla fine siamo tutti impegnati nel cercare di afferrare qualcosa che resta sospesa nell'aria... e non riusciamo mai ad afferrare... Roberto Serra http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97498 Sat, 27 Apr 2019 Sat, 27 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/09_colzani.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Arcangelo Corelli Bolognese Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97484 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/photoensemble.jpg' /></p> Insolita. La musica che non ti aspetti Arcangelo Corelli BologneseSonate a Tre del ‘600 Emiliano Musica Antiqua LatinaLuca Giardini e Gabriele Politi (violino barocco), Giordano Antonelli (violoncello barocco), Francesco Tomasi (tiorba e chitarra barocca) Nel 1666 un giovanissimo Arcangelo Corelli si trasferisce a Bologna per compiere il suo apprendistato all’Accademia Filarmonica. In questo concerto scopriremo proprio la meravigliosa musica bolognese del tardo ‘600 (Cazzati, Arresti, Torelli, Bononcini, Vitali) che per prima ha forgiato e influenzato - anche in maniera controversa - il gusto e la tecnica del violinista che a Roma diverrà “così eccellente” da aver “di già superato l’Invidia”. programma Arcangelo Corelli (1653-1713), Ciaccona op. 2 n. 12Maurizio Cazzati (1616-1678), Ciaccona op. 23 (Bologna, 1660)Giovanni Maria Bononcini (1642-1678), Sonata a tre in sol minore (da Primi frutti del giardino Musicale a due Violini di Gio: Maria Bononcini In Venetia, 1666), Allegro - Adagio - Presto - Grave - AllegroGiovanni Battista Bassani (1650-1716), Sonata a tre in re maggiore (da Scielta delle Suonate a due Violini, raccolte da diversi Eccelenti Autori In Bologna, per Giacomo Monti, 1680), Allegro - Presto - Adagio - VivaceGiuseppe Torelli (1658- 1709), Sonata in re (prima esecuzione), Allegro - Adagio - AllegroDomenico Gabrielli (1659-1690), Balletto Op.I nr 4 (Bologna, 1684), Allegro – Giga - AllegroGiovanni Battista Vitali (1632-1692), Balletto (Bologna, 1686) Il primo violino suona in C;il secondo violino in 12/8;il Violone in ¾Alessandro Stradella ( 1643-1682), Sonata del S.Stradella, Grave - Allegro - Adagio - Presto - Allegro - PrestoArcangelo Corelli (1653-1713), Sonata a tre op. 3 n. 11, Grave - Presto - Adagio - Allegro Musica Antiqua Latina, ensemble barocco su strumenti originali, internazionalmente riconosciuto, è stato creato nel 2000 dal direttore, musicologo e violoncellista barocco Giordano Antonelli per promuovere la riscoperta e la diffusione del grande repertorio barocco italiano, di cui Roma, dove il gruppo è residente, è stato uno dei centri di massima creatività. Lo studio specialistico del repertorio barocco, in particolare di matrice italiana e romana, viene realizzato dall’ensemble in diretta connessione con i luoghi e l’iconologia storica della città di Roma, che allo stesso repertorio hanno dato vita e ragion d'essere. Musica Antiqua Latina è stata ospite di numerosi festival ed associazioni in tuttta Europa. www.musicaantiqualatina.it http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97484 Fri, 26 Apr 2019 Fri, 26 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/photoensemble.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Il viaggio a Reims. Memorie di uno spettacolo Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97580 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/cavallo_marco.jpg' /></p> Il viaggio a Reims. Memorie di uno spettacolomostra fotografica a cura di Giuseppina Benassati, Roberta Cristoforifotografie di Marco Caselli Nirmal, disegni di Gae Aulenti La mostra Il viaggio a Reims. Memorie di uno spettacolo, dopo la tappa d'obbligo al Teatro Comunale di Ferrara, arriva al Museo della musica. È l’occasione per ricordare ancora una volta, dopo le celebrazioni del 2018, il grande Gioachino Rossini e in particolare Il viaggio a Reims. Opera lirica in un atto su libretto di Luigi Balocchi ispirato da Corinna o l'Italia di Madame de Staël, fu composta per l'incoronazione di Carlo X re di Francia ed eseguita per la prima volta a Parigi nel Théâtre Italien il 19 giugno 1825. La mostra riprende la famosa messa in scena dello spettacolo realizzato a Pesaro nel 1984 con la direzione di Claudio Abbado, la regia di Luca Ronconi e le scene di Gae Aulenti, riproposto nel febbraio del 1992 a Ferrara con Claudio Abbado alla guida della Chamber Orchestra of Europe e con un cast di altissimo livello. Le immagini del fotografo Marco Caselli Nirmal sono state selezionate a partire dal lavoro di catalogazione e digitalizzazione finanziato e coordinato dall’IBC sul prezioso archivio fotografico di proprietà della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara. Grazie al riordino di questo imponente archivio è stato possibile procedere alla selezione di oltre 2000 fotografie, di cui una selezione è esposta in mostra, realizzate durante l’allestimento e le recite del 1992. Le immagini ritraggono Claudio Abbado, Luca Ronconi e Gae Aulenti insieme alle maestranze, agli orchestrali e a un cast che vedeva in scena eccellenze quali Cecilia Gasdia, Ruggero Raimondi, Carlos Chausson, Lucia Valentini Terrani, Enzo Dara, Cheryl Studer, Frank Lopardo, William Matteuzzi e Lucio Gallo sino ad arrivare a Placido Domingo, “figurante” del tutto eccezionale, divertito e sorprendente interprete del ruolo di re Carlo X nell’allestimento ferrarese. Le foto documentano il complesso processo di creazione dello spettacolo, ma raccontano anche il lavoro quotidiano della “macchina teatro” e l’emozione creata sulla scena da quella indimenticabile edizione dell’opera di Rossini.Il catalogo (Angelo Longo Editore, Ravenna), curato da Giuseppina Benassati e Roberta Cristofori, con la presentazione di Stefano Bonaccini, propone contributi di Vittorio Emiliani, Marino Pedroni, Roberto Grandi, Giovanna Buzzi, Gianfranco Mariotti, Alessandra Abbado e Cecilia Gasdia.La mostra è promossa dall'Istituto per i Beni artistici, Culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna in collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, l'Associazione Ferrara Musica e l’Istituzione Bologna Musei | Museo internazionale e biblioteca della musica.OPENING mercoledì 27 marzo ore 18Saranno presenti:Cecilia Gasdia, Sovrintendente Fondazione Arena di VeronaRoberto Grandi, Presidente Istituzione Bologna MuseiClaudio Leombroni, IBACNGianfranco Mariotti, Presidente Onorario del Rossini Opera FestivalLuigi Ferrari, già direttore artistico Teatro Comunale di Bologna (ora presidente Istituto Nazionale Studi Verdiani)Marco Caselli Nirmal e le curatrici Giuseppina Benassati e Roberta Cristofori http://www.museibologna.it/musica/eventi/51899/id/97580 Thu, 28 Mar 2019 Thu, 28 Mar 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/cavallo_marco.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna