Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895 Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini it-it info@comune.bologna.it Copyright 2020 Buccheri e cacao. Sapori americani nella Bologna della prima età moderna Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101518 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/colombiani.jpg' /></p> Per il ciclo di conferenze Cose dell'altro mondo. oggetti dall'Amarica precolombiana e coloniale nelle collezioni del Museo Civico Medievale, seconda coferenza dal titolo: Buccheri e cacao. Sapori americani nella Bologna della prima età moderna, a cura di Davide Domenici http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101518 Thu, 12 Mar 2020 Thu, 12 Mar 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/colombiani.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Omaggio alla donna misteriosa a Palazzo Comunale Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101511 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/antonio_guerra.jpg' /></p> Nell'ambito di Impara l'arte...La domenica dei Musei Civici d'Arte Antica, per il ciclo Le donne nella storia e nell'arte, Omaggio alla donna misteriosa a Palazzo Comunale, visita guidata di Silvia Battistini e conversazione con Maria Giuseppina Muzzarelli (UNIBO) e Stefania Biancani (storica dell'arte), introduce Peggy Kidney (University of California) http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101511 Sun, 08 Mar 2020 Sun, 08 Mar 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/antonio_guerra.jpg 36144 Collezioni Comunali d'Arte Piazza Maggiore 6, 40121 Bologna Imago splendida. Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101509 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/foto_pieghevole.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra Imago splendida. Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento, visita guidata a cura di Paolo Cova (senza titolo srl) http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101509 Sun, 08 Mar 2020 Sun, 08 Mar 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/foto_pieghevole.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Palazzo Davia Bargellini: una dimora riscoperta Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/100215 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/visite_palazzo_davia_bargellini_13.jpg' /></p> Visita guidata, a cura di  Ilaria Negretti (Senza titolo srl), al Palazzo Davia Bargellini, uno degli esempi più significativi di architettura barocca bolognese, è tornato al suo splendore grazie ad un restauro integralmente eseguito dalla Fondazione 'Opera Pia Da Via Bargellini', proprietaria dell'intero edificio. In occasione della progettazione dei recenti restauri al piano nobile del palazzo, è emerso come l'adattamento dell'edificio a fini scolastici avesse comportato importanti modificazioni all'assetto distributivo delle stanze. Eliminate numerose sovrastrutture, è tornato alla luce il salone con l'affaccio su Piazza Aldrovandi. http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/100215 Fri, 06 Mar 2020 Fri, 06 Mar 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/visite_palazzo_davia_bargellini_13.jpg 53174 Museo Davia Bargellini Una donazione di ceramiche delle Ande settentrionali e i materiali della collezione di Pelagio Palagi Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101506 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/colombiani1.jpg' /></p> Nell'ambito del ciclo di conferenze Cose dell’altro mondo oggetti americani nelle collezioni del Museo Civico Medievale, prima conferenza dal titolo: Una donazione di ceramiche delle Ande settentrionali e i materiali della collezione di Pelagio Palagi, a cura di  Antonella Mampieri e Davide Domenici http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101506 Thu, 05 Mar 2020 Thu, 05 Mar 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/colombiani1.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Traces Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101502 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/traces_instagram_3.jpg' /></p> Nell'ambito ddlla mostra Traces, Ibrahim Ahmed, Evgeny Antufiev, Silvia Camporesi, Kaarina Kaikkonen Giovanni Kronenberg, Beatrice Pediconi, Nazzarena Poli Maramotti, visita guidata di Silvia Camporesi (artista) e Barbara Reggio (z2o Sara Zanin Gallery) http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101502 Sun, 01 Mar 2020 Sun, 01 Mar 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/traces_instagram_3.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Imago splendida. Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/100289 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/imago_croce.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra Imago splendida. Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento, visita guidata a cura di Giacomo Alberto Calogero (Senza titolo srl) http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/100289 Fri, 28 Feb 2020 Fri, 28 Feb 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/imago_croce.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Da Assisi a Bologna. La croce dipinta da Giunta Pisano al Maestro dei Corcifissi Francescani Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101428 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/imago_conferenza.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra Imago splendida. Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento, ultima conferenza dal titolo: Da Assisi a Bologna. La croce dipinta da Giunta Pisano al Maestro dei Corcifissi Francescani, a cura di Emanuele Zappasodi http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101428 Thu, 27 Feb 2020 Thu, 27 Feb 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/imago_conferenza.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Traces Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101425 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/traces_instagram_2.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra Traces di  Ibrahim Ahmed, Evgeny Antufiev, Silvia Camporesi, Kaarina Kaikkonen Giovanni Kronenberg, Beatrice Pediconi, Nazzarena Poli Maramotti, visita guidata di Marina Dacci (curatore della mostra) http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101425 Sun, 23 Feb 2020 Sun, 23 Feb 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/traces_instagram_2.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Le opere rinascimentali Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101426 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/pala_collezioni.jpg' /></p> Nell'ambito di Impara l'arte...La domenica dei Musei Civici d'Arte Antica, per il ciclo Dalla chiesa al museo, visita guidata dal titolo: Le opere rinascimentali, a cura di Giacomo Alberto Calogero (Senza titolo srl) http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101426 Sun, 23 Feb 2020 Sun, 23 Feb 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/pala_collezioni.jpg 36144 Collezioni Comunali d'Arte Piazza Maggiore 6, 40121 Bologna Imago splendida. Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101424 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/imago_2_1.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra Imago splendida. Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento, visita guidata a cura di Ilaria Negretti (senza titolo srl) http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101424 Sat, 22 Feb 2020 Sat, 22 Feb 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/imago_2_1.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Traces Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101043 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/traces_instagram.jpg' /></p> Nell'ambito di Art City 2020 Bologna il Museo Civico Medievale propone Traces di  Ibrahim Ahmed, Evgeny Antufiev, Silvia Camporesi, Kaarina Kaikkonen Giovanni Kronenberg, Beatrice Pediconi, Nazzarena Poli Maramotti a cura di Marina Dacci.La mostra presenta una selezione di opere di sette artisti del nostro tempo che inscrivono nella loro ricerca l'idea di traccia. L'esplorazione del tema si sviluppa in varie direzioni: architettonico-naturalistica, storica, sociale e relazionale. Intervenire in uno spazio storico apre un ventaglio di possibilità immaginative perché il suo patrimonio diviene al tempo stesso traccia e indizio per ricucire nuove possibilità, nuove visioni.Le opere degli artisti invitati si ancorano ai cabinet e alle raccolte ordinate di artefatti medioevali e rinascimentali nelle sale del museo, ai frammenti e ai lacerti di antiche mura, a lapidari e sarcofagi, con un approccio basato sull'assonanza o sullo scarto visivo.Nel lavoro di questi artisti le tracce originano dalla ricerca, ma anche da esperienze che si innestano nella cronaca quotidiana. La storia che punteggia il percorso di un gruppo sociale o di un nucleo familiare diventa pattern, elemento moltiplicatore di forme e materiali che sbocciano l'uno dall'altro coinvolgendo frammenti di forte valenza sociale (Ibrahim Ahmed, Kaarina Kaikkonen).Alcuni artisti invitati hanno a che fare con l'acqua come elemento ispiratore e come medium in sé. Il valore simbolico dell'acqua, nella sua dimensione trasformativa, è cosa nota. Grazie all'acqua, riattivare e fare emergere una immagine significa destrutturare, pulire, sottrarre per poi restituire qualcosa di nuovo (Beatrice Pediconi, Nazzarena Poli Maramotti, Silvia Camporesi). Il rapporto e l'esperienza della Natura e del paesaggio - siano essi naturali, ma soprattutto antropizzati, sia terreni ma anche "ultraterreni" - conduce a travalicare il confine tra il reale e l'immaginifico che l'artista impiega per generare immagini e per trasformare oggetti (Giovanni Kronenberg, Evgeny Antufiev, Silvia Camporesi, Nazzarena Poli Maramotti). Da un lato questo racconta della fascinazione manipolatoria che l'artista subisce in relazione alla materia, dall'altro quanto lo stesso percorso creativo si muova in base ad assonanze e memorie personali che conducono a risultati formali inaspettati. In questo processo passato (storia e esperienza soggettiva), presente (processo creativo in atto) e futuro (capacità di generare il nuovo) si mescolano e si ricompongono, azzerando il concetto di tempo lineare. L'opera d'arte ha a che fare con pensieri rizomatici e con energie circolari. Il mistero pervade in potenza ogni oggetto, ogni materiale, ogni reperto e può e dovrebbe condizionare il nostro sguardo sul mondo e su noi stessi. Inaugurazione venerdì 24 gennaio ore 19.00 - 22.00   http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101043 Thu, 23 Jan 2020 Thu, 23 Jan 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/traces_instagram.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Via libera per volare Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101046 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/via_libera_per_volaremuseo.jpg' /></p> Nell'ambito di Art City 2020 il Museo Davia Bargellini propone Via libera per volare, un progetto di Antonello Ghezzi, con la partecipazione di Luigi Mainolfi a cura di Manuela Valentini e Olivia Spatola. Abbiamo un infinito bisogno di sognare. Abbiamo così tanto bisogno di arte che ci aiuti a farlo, perché spesso ce ne manca il coraggio. Il centenario della nascita di Gianni Rodari sembra arrivare esattamente per ricordarci questa necessità dell'uomo. Via libera per volare, è un progetto del duo artistico bolognese formato da Nadia Antonello e Paolo Ghezzi – in arte Antonello Ghezzi – che si aprirà al Museo Davia Bargellini il 21 gennaio alle ore 17,30 - e a seguire nelle altre sedi diffuse della mostra - durante l'ottava edizione di ART CITY Bologna - il programma istituzionale di mostre, eventi e iniziative speciali promosso dal Comune di Bologna, in collaborazione con BolognaFiere in occasione di Arte Fiera (dal 24 al 26 gennaio). Via libera per volare si avvale anche della collaborazione di Chiara Belliti, Silvia Evangelisti e della  Galleria ME Vannucci di Pistoia. Il progetto è a cura di Manuela Valentini e Olivia Spatola in collaborazione con Istituzione Bologna Musei | MAMbo | Museo Davia Bargellini, nell'ambito dei Main project ART CITY Bologna 2020 ( in occasione di Arte Fiera) e con l’Associazione Culturale Legati al Filo e con la Casa delle Culture di Casalecchio sul Reno; il progetto si avvale  del prezioso supporto di La Semaforica, Datalogic S.r.l, Threestones Capital e Vetreria San Martino. Semafori blu sparsi in città, saranno immaginifiche postazioni di volo, satelliti del cuore della mostra di Palazzo Davia Bargellini dove il semaforo per sognare sarà in dialogo con la collezione permanente del museo e con l’opera del maestro post-concettuale Luigi Mainolfi "Per quelli che volano". Inoltre, i magici semafori blu verranno dislocati in punti nevralgici del centro di Bologna creando delle vere e proprie “postazioni di volo”: tra queste, non poteva mancare l’Aeroporto Guglielmo Marconi, Palazzo d’Accursio, cuore della vita economica e culturale cittadina, Palazzo Davia Bargellini, il  Policlinico di Sant’Orsola grazie alla collaborazione con la Fondazione Policlinico Sant’Orsola, e la  Casa delle Culture di Casalecchio sul Reno. L’allestimento nel museo di Strada Maggiore è inteso dagli artisti come un susseguirsi di indizi che piano piano svelano il segreto della loro essenza: specchi che mandano segnali, nuvole leggere sospese tra cornici antiche e ridondanti, luci blu come il colore del cielo. Finché a palesarsi è l’intento auspicato dal semaforo di Gianni Rodari: “prestare” alle persone gli occhi per vedere i segnali che l’arte cerca di trasmetterci. Chi crede nelle favole, non è ancorato all’asfalto della strada, ma è capace di volare con la fantasia. L’insegnamento di Rodari viene preso alla lettera dagli artisti. Il valore della fantasia, che il cielo rappresenta, e per loro forma di realtà. Il sogno rende la vita migliore e la capacità di volare è un privilegio che gli adulti spesso perdono e che gli artisti invitano a perseguire, aiutati dal loro lavoro, quale vettore per un oltre della mente e della fantasia. Inaugurazione, 21 gennaio ore 17.30 http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/101046 Tue, 21 Jan 2020 Tue, 21 Jan 2020 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/via_libera_per_volaremuseo.jpg 53174 Museo Davia Bargellini Imago splendida. Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/100205 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/immagine_guida_imago_splendida.jpg' /></p> La mostra organizzata presso il Museo Civico Medievale, in collaborazione con la Curia Arcivescovile di Bologna, l’Università di Bologna e la Fondazione Giorgio Cini di Venezia è incentrata sull’affascinante e poco studiata produzione scultorea a Bologna tra XII e XIII secolo. L’esposizione, curata da Massimo Medica e da Luca Mor, è l’occasione per presentare per la prima volta alcuni rarissimi capolavori lignei della città, alcuni dei quali restaurati per l’occasione. Tali opere, principalmente grandi crocifissi, consentiranno di fissare una nuova tappa verso la comprensione dei modelli di riferimento nella Bologna di quel tempo. Qui, del resto, il Medioevo fu animato da un fiorente clima multiculturale, favorito sia dalla posizione strategica della città sulla Via Emilia, quindi tra gli Appennini e le direttrici verso l’Oltralpe, sia per la nascita nel tardo XI secolo di una celebre scuola giuridica. Una realtà così cosmopolita garantì un impulso costante per i contatti internazionali, l’indotto dei commerci, lo sviluppo urbano e, non ultime, le commissioni artistiche, tra cui quelle di arredi liturgici e tesori ecclesiastici destinati a soddisfare le crescenti esigenze devozionali. Oggi però di questi manufatti rimane assai poco, come documenta la scultura lignea medievale che, anche a causa della deperibilità del materiale, a Bologna conta soltanto pochi esempi secondo una tendenza che accomuna tutti i grandi centri italiani. Ciò rende ancora più emblematico il valore delle testimonianze locali superstiti che per lo più si caratterizzano di esempi monumentali di elevata qualità esecutiva. Basti menzionare il superbo gruppo della Crocifissione che campeggia nella Cattedrale di San Pietro (tra i più antichi in Italia ancora completi delle figure dei Dolenti), del tutto isolato nel panorama emiliano-padano ed esito credibile di una bottega alpina itinerante specializzata nella lavorazione del legno che realizzò l’opera entro 1184, anno di consacrazione della nuova chiesa avvenuta alla presenza di papa Lucio III. Le novità del Duecento trovano invece riscontro in un pregevole gruppo di sculture stilisticamente omogenee che raffigurano il Christus Triumphans, ormai pervase da un naturalismo gotico modulato in virtù dell’iconografia più o meno arcaizzante. Si tratta del Crocifisso ancora poco conosciuto della chiesa Santa Maria Maggiore, che oggi ritorna all'antico splendore dopo l'importante restauro finanziato dal Comune di Bologna; del Crocifisso nelle Collezioni Comunali d’Arte, riallestito nel corso Trecento su una croce dipinta da Simone dei Crocifissi; nonché del Crocifisso pervenuto alla raccolta d’arte della Fondazione Giorgio Cini a Venezia. L’identificazione di questa importante bottega e l’occasione di esporre insieme le sue opere costituirà pertanto una circostanza pressoché irripetibile, non solo per rendere noti i preziosi dati di restauro e per cercare di approfondire il tema dello spazio liturgico a Bologna tra il XII e XIII secolo (anche grazie all’esposizione di coeve croci dipinte) , ma anche per misurare in dettaglio gli originalissimi effetti locali della rinascenza gotica su un genere artistico così particolare: stimolato in modo sinergico sia dalle novità d’Oltralpe, mediate nel capoluogo emiliano attraverso la circolazione di “arti minori” ( in mostra verranno esposti alcuni preziosi codici miniati ed altri oggetti liturgici) ed eruditi stranieri, sia dall’influsso di quelle toscane che proprio in città manifestarono episodi di primo piano come la famosa Arca marmorea di San Domenico, realizzata per la chiesa omonima da Nicola Pisano e aiuti (1264-1267). La mostra è prorogata fino al 13 aprile 2020 http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/id/100205 Fri, 22 Nov 2019 Fri, 22 Nov 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/immagine_guida_imago_splendida.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna