Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49387 Istituzione Bologna Musei it-it info@comune.bologna.it Copyright 2019 Conversazioni | Baci, estetica e figli dell'ira Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/98381 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/logo_athena_musica_definitivo_3_1.jpg' /></p> Conversazionia cura di Associazione Athena Musica - Alma Mater Università di Bologna Baci, estetica e figli dell'ira. Intorno alla Musikgesellschaft di Halleconversazione con Antonio Serravezza La civiltà della conversazione ha una storia nota, intrecciata alla vicenda moderna della Repubblica delle Lettere. Meno nota è invece l’espressione Repubblica Musicale, che della Repubblica delle Lettere è un’articolazione. L’espressione è presente in una pagina dell’autore del primo dizionario di musica della cultura europea, Sébastien de Brossard (1655-1730), maestro di cappella nelle cattedrali di Strasburgo e di Meaux, compositore di mottetti sacri, cantate e arie, lessicografo, bibliofilo, infaticabile erudito d’ancien régime. Nel 1703 Brossard pubblica a Parigi il Dictionaire de musique, solo in parte simile ai dizionari di musica delle nostre biblioteche: oltre al lessico (circa 500 termini), e oltre al supplemento d’una traduzione in francese dei termini musicali greci latini italiani e al catalogo di oltre 900 scrittori di musica d’ogni età, lingua e nazione, ospita uno scritto sulla corretta pronuncia dell’italiano, la lingua che tutti i musicisti «sur tout doivent d’autant plus cultiver, qu’elle fournit à la Republique Musicale d’excellentes Pièces» Nel giro di pochi decenni le cose cambieranno: l’ideale enciclopedico di Brossard, potremmo dire oggi ‘europeista’, è stato vanificato da una cultura che ha trasformato la musica in affare di stato e guerra di religione, come nota D’Alembert nel suo scritto De la liberté de la musique (1759).Come rilanciare oggigiorno l’ideale Repubblica Musicale di Sébastien de Brossard? Una via sensata è di rimettere la musica al centro del discorso - in breve, di ripensare il discorso musicale: Athena Musica parte dall’idea che la musica non sia pensabile senza i saperi che ne hanno definito nel tempo il lessico e i concetti, e che nel loro insieme definiscono la musica come sapere storico. Le Conversazioni di Athena Musica aspirano quindi a ricostruire le condizioni di possibilità del discorso musicale tra studiosi d’ogni disciplina e formazione estetico-filosofica che condividono l’interesse per la musica. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/98381 Sat, 29 Jun 2019 Sat, 29 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/logo_athena_musica_definitivo_3_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Musica da vedere... di domenica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97512 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_3_1.jpg' /></p> Musica da vedere... di domenica!visita guidata “a domanda aperta” alle collezioni del Museocon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Mozart sbagliava i compiti? La tastiera perfetta è insuonabile? Wagner era bolognese? Nell’orchestra di Respighi c’era un giradischi? Non lo sapete?Allora, da non perdere le speciali visite guidate “a rilascio prolungato” in cui un esperto del museo sarà a vostra disposizione per rispondere a queste e a tutte le altre domande sul museo, per un percorso guidato (ma non troppo) attraverso sei secoli di storia della musica. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97512 Sun, 23 Jun 2019 Sun, 23 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_3_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Misura per misura Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97514 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/festa_della_musica_europe_g_1.jpg' /></p> Festa della Musica 19concerti itineranti nelle sale del museo Nata in Francia nel 1982, la Festa della Musica è diventata un autentico fenomeno sociale in cui musicisti dilettanti e professionisti invadono strade, cortili, piazze, giardini e... musei! Misura per misuraLa musica nel teatro shakespeariano Ensemble La Musica Interna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97514 Sat, 22 Jun 2019 Sat, 22 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/festa_della_musica_europe_g_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Make the pleasure longer last Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97513 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/festa_della_musica_europe_g.jpg' /></p> Festa della Musica 19concerti itineranti nelle sale del museo Nata in Francia nel 1982, la Festa della Musica è diventata un autentico fenomeno sociale in cui musicisti dilettanti e professionisti invadono strade, cortili, piazze, giardini e... musei! Make the pleasure longer lastLa viola da gamba e il suo lungo viaggio Ensemble Aure PlacideGianluigi Ghiringhelli (controtenore), Angelo Lombardo, Eleonora Ghiringhelli, Virginia Ghiringhelli (viole da gamba), Luca Ronzitti (clavicembalo) Fotografare dinamicamente la versatilità di uno strumento - la viola - che ha ispirato gli autori di tutta Europa: dalla Spagna, all’Italia, passando per Francia e Germania, per giungere in Inghilterra dove ha assunto il ruolo di strumento domestico per eccellenza: un lungo viaggio, una migrazione di oltre due secoli che ancora oggi offre frutti di assoluta bellezza. programma: J. Vasquez (1500-1560) Como la lavarè 3 viole, altoAnonimo Calabaca 3 viole, alto Anonimo Une Jeune fillette 2 violeAnonimo La Fugère 3 viole, alto, bcM. Marays (1656-1728) Sinfonia in Re Viola, bc O. di Lasso (1532-1594) Chi passa 3 viole, cembalo, altoAnonimo Suave melodia 2 viole, cembaloC. Monteverdi (1567-1643) Si dolce 3 viole, cembalo, altoD. Scarlatti (1685-1757) Sonata in Sol K260 cembalo solo G.F.Telemann (1681-1767) Sonata a 2 in sol minore 3 viole, bcJ.C. Bach (1642-1703) Ach Dass 3 viole, alto, bc T.Morley (1557-1602) La Rondinella 2 violeT. Morley (1557-1602) Lamento a 2 viole 2 violeH.Purcell (1659-1695) One charming night 3 viole, alto, bc http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97513 Fri, 21 Jun 2019 Fri, 21 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/festa_della_musica_europe_g.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna 12 giugno 1859 | gli Austriaci Abbandonano Bologna Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98418 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0vanie03_4.jpg' /></p> Ultimo appuntamento dell'Associazione 8cento insieme al Museo del Risorgimento nell'ambito della rassegna Bologna da quel momento fu libera. Bologna 1848-1859, dedicata alle vicende che a partire dal 1848 portarono al giugno 1859, storica data che vide la definitiva partenza dalla città delle truppe imperiali austriache e del Cardinale Legato. mercoledì 12 giugno, ore 19 PIAZZA MAGGIORE - 12 Giugno 1859 Gli Austriaci Abbandonano Bologna - Flashmob con bandiere tricolori e figuranti ottocenteschi in costume. Dedicata alla giornata in cui il cardinal legato e l'esercito austriaco abbandonarono la città, ponendo fine al governo pontificio, ed aprendo la strada verso l'adesione di Bologna al regno d'Italia. Partecipazione libera, info 051225583 museorisorgimento@comune.bologna.it #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98418 Wed, 12 Jun 2019 Wed, 12 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0vanie03_4.jpg 78480 Palazzo Comunale o d'Accursio Garibaldi in Certosa Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98417 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_32_1.jpg' /></p> Una rievocazione storica del Museo del Risorgimento insieme all'Associazione 8cento, nell'ambito della rassegna Bologna da quel momento fu libera. Bologna 1848-1859, dedicata alle vicende che a partire dal 1848 portarono al giugno 1859, storica data che vide la definitiva partenza dalla città delle truppe imperiali austriache e del Cardinale Legato. martedì 11 giugno, ore 21.00 CERTOSA DI BOLOGNA - Rievocazione della visita di Garibaldi avvenuta il 16 agosto 1859 per commemorare la morte di Ugo Bassi, suo amico e compagno di fuga dopo la caduta della Repubblica Romana. Iniziativa gratuita con prenotazione obbligatoria al 051225583 museorisorgimento@comune.bologna.it Ritrovo ore 20.30 presso l'ingresso principale dell Certosa, via della Certosa 18 (cortile Chiesa). #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98417 Tue, 11 Jun 2019 Tue, 11 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_32_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Julian Charrière. All we ever wanted was everything and everywhere Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/97924 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/5_charriere.jpg' /></p> Julian Charrière (Morges, 1987) è uno dei più innovativi artisti della sua generazione, formatosi nella cerchia di Olafur Eliasson, che si è proposto sin da subito sulla scena dell’arte contemporanea con profonde e provocatorie riflessioni sul rapporto critico e conflittuale fra mondo della tecnologia e mondo naturale. I lavori di Julian Charrière nascono per rivelare le forze invisibili che plasmano il paesaggio, dai fenomeni geologici alla sete di risorse dell’era digitale, senza escludere, su un piano più immateriale, le proiezioni culturali con cui l’umanità cambia significato e percezione dei luoghi. Attraverso una serie di lavori, tra video, fotografie ed installazioni, che toccano la storia della scienza, lo sviluppo della cultura dei media, il romanticismo dell’esposizione e la crisi ecologica contemporanea, Charrière ci induce ad una meditazione visiva e concettuale sull’immaginario geografico contemporaneo. Da sempre interessato ai processi che si nascondono dietro la produzione di conoscenza scientifica e ai differenti metodi utilizzati per arrivare ad una scoperta, con i suoi lavori Charrière cerca di comprendere la storia, guardando al passato per tentare di immaginare come sarà il futuro. Come una sorta di archeologo, l’artista scruta nella storia per capire il futuro mentre riflette sul presente e lo fa sul campo, recandosi in regioni remote con condizioni estreme: i cosiddetti luoghi impossibili della terra dai quali far emergere non la pura e semplice bellezza della natura, ma la vulnerabilità e la frattura tra natura e civiltà. La mostra è a cura di Lorenzo Balbi. http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/97924 Sun, 09 Jun 2019 Sun, 09 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/5_charriere.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna Musica da vedere... di domenica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97511 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_3.jpg' /></p> Musica da vedere... di domenica!visita guidata “a domanda aperta” alle collezioni del Museocon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Mozart sbagliava i compiti? La tastiera perfetta è insuonabile? Wagner era bolognese? Nell’orchestra di Respighi c’era un giradischi? Non lo sapete?Allora, da non perdere le speciali visite guidate “a rilascio prolungato” in cui un esperto del museo sarà a vostra disposizione per rispondere a queste e a tutte le altre domande sul museo, per un percorso guidato (ma non troppo) attraverso sei secoli di storia della musica. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97511 Sun, 09 Jun 2019 Sun, 09 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_3.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna La Fucilazione di Ugo Bassi Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98416 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/p1250162a_1.jpg' /></p> LA FINE DEL DOMINIO AUSTRIACO - La Fucilazione di Ugo Bassi. Rievocazione storica che fa parte della rassegna Bologna da quel momento fu libera. Bologna 1848-1859, a cura di Associazione 8cento in collaborazione con Museo civico del Risorgimento | Istituzione Bologna Musei, dedicata alla rievocazione storica delle vicende che a partire dal 1848 portarono al giugno 1859, storica data che vide la definitiva partenza dalla città delle truppe imperiali austriache e del Cardinale Legato. sabato 8 giugno alle ore ore 16 presso VILLA SPADA (via di casaglia 3), i figuranti in costume dell'Associazione 8cento rievocheranno la fucilazione del Padre rivoluzionario, avvenuta l’8 agosto 1849. Partecipazione libera, info 051225583 museorisorgimento@comune.bologna.it #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98416 Sat, 08 Jun 2019 Sat, 08 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/p1250162a_1.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Vivian Maier e il segreto della fotografia Museo del Patrimonio Industriale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/96059 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/vivian_meier_dai_tuoi_occhi_solamente.jpg' /></p> Martedì 4 giugno 2019 alle ore 17:45 verrà presentato, per il ciclo L’arte è donna. Incontri tra libri e opere nei musei di Bologna, il libro Dai tuoi occhi solamente di Francesca Diotallevi (ed. Neri Pozza), alla presenza dell’autrice con il coordinamento di Lara Crinò. La figura dell’americana Vivian Maier, fotografa “di strada” autodidatta, autrice di migliaia e migliaia di scatti “rubati” che raccontano la vita americana dagli anni Sessanta agli anni Novanta, può diventare un’occasione per discutere il ruolo della fotografia nell’immaginario novecentesco, la sua intersezione con le arti applicate, i suoi mutamenti nell’era dei social media e dei selfie. Si parte dalla biografia Dai tuoi occhi solamente (Neri Pozza) che le ha dedicato Francesca Diotallevi. Alle ore 17:00 visita guidata alla mostra Formazione professionale, lavoro femminile e industria a Bologna, 1946-1970. Ingresso libero, prenotazione via mail: istituzionebolognamusei@comune.bologna.it (entro lunedì 3 giugno)   L’arte è donna. Incontri tra libri e opere nei musei di Bologna Nella storia dell’arte, il profilo delle donne resta spesso sfocato, le loro storie oscure. I nomi delle artiste sono, per così dire, scritti in piccolo. Negli ultimi anni però il vento è cambiato e di queste storie al femminile si è cominciato a raccontare, discutere, scrivere. Anche le istituzioni museali bolognesi diventano, tra la primavera e l’autunno del 2019, protagoniste di questa riscoperta attraverso la rassegna L’arte è donna. Incontri tra libri e opere, una serie di incontri che porta nelle sale autrici di biografie d’arte e studiose, unite per approfondire le storie dirompenti di queste donne che hanno fatto dell’arte un mestiere, una passione e una ragione di vita. C'è un grande pubblico per il racconto dell’arte e per questo genere di storie, come dimostrano anche i successi editoriali degli ultimi anni, e i musei sono uno spazio congeniale per farle conoscere. All’interno di un museo infatti la biografia del personaggio si arricchisce del racconto del periodo storico e artistico in cui è vissuto, con la realizzazione di percorsi ad hoc che, attraverso le opere conservate nei musei, ne inquadrano la vicenda. Ogni incontro con il pubblico di L’arte è donna quindi è pensato per coinvolgere non solo l’autrice o l’autore del libro ma figure di studiose/i che di volta in volta che si siano occupati della stessa figura o del periodo in cui è vissuta. La conduzione degli incontri è affidata a Lara Crinò. La rassegna è stata organizzata con il supporto di Hera e in collaborazione con il Patto per la Lettura Bologna e il Centro delle Donne/Biblioteca italiana delle Donne. Il progetto grafico è stato realizzato dagli studenti del corso di Laurea triennale in Communication Design di IAAD Istituto d’Arte Applicata e Design di Bologna. La campagna è caratterizzata dalla presenza della mano di una mano femminile, che viene rappresentata attraverso dettagli e accessori che richiamano la protagonista di riferimento. La mano lascia un’impronta, che sta a significare il segno che ha lasciato la protagonista nel clima culturale e artistico in cui è vissuta. Struttura degli incontri h 17 visita presso collezioni/mostre (ingresso libero, prenotazione via mail istituzionebolognamusei@comune.bologna.it entro il giorno antecedente agli incontri) h 17.45 inizio presentazione Biografia Lara Crinò: Lara Crinò, bolognese, si è laureata in Semiotica del testo con Umberto Eco. Giornalista, si occupa di arte e cultura per Repubblica e per le pagine dell’inserto Robinson       http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/96059 Tue, 04 Jun 2019 Tue, 04 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/vivian_meier_dai_tuoi_occhi_solamente.jpg 52993 Museo del Patrimonio Industriale Via della Beverara, 123 40131 Bologna La musica che ci osserva II Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97502 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/sala6_1.jpg' /></p> Il suono e il colore: la musica picta nei ritratti del museo della musica La musica che ci osserva IIvisita guidata con Angelo Mazza Le collezioni di Padre Martini sono oggi considerate una vera e propria “opera multimediale” ante litteram anche grazie alla quadreria, nata - come egli stesso affermò - al maggior ornamento della sua già insigne libreria musicale. Partendo dalla recente pubblicazione del catalogo si scoprirà il punto di vista dell’equipe di storici dell’arte che lo hanno curato, del fotografo, del regista, del musicista, parlando degli “affari di famiglia” tra Martini e J.C. Bach (e del dipinto di Thomas Gainsborough che lo ritrae), delle ardite sperimentazioni di Mariani e del curioso simbolismo del suo ritratto. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97502 Sat, 01 Jun 2019 Sat, 01 Jun 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/sala6_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Celesti Fiori Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97489 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/arcadiaslide4.jpg' /></p> Insolita. La musica che non ti aspetti Celesti Fiorii Motetti di Alessandro Grandi Ensemble Accademia d'ArcadiaLaura Martinez BojMaximiliano BañosLeo MorenoMassimo AltieriRiccardo PisaniRenato CadelAlessandro RavasioLuigi Accardo, organoGiovanni Bellini, tiorba Alessandra Rossi Lürig direzione Alessandro Grandi, descritto come “il compositore di mottetti più famoso del suo tempo”, fu indubbiamente il protagonista e il dominatore del genere del mottetto nel primo ventennio del Seicento. Maestro di cappella a soli 11 anni, nella sua breve vita compose oltre 300 opere, tra cui spiccano i sei libri di mottetti (conservati in biblioteca), in cui ogni aspetto del genere è condotto alla più eccelsa qualità e varietà: dai cromatismi e dalle fioriture al servizio del testo all’abilità contrappuntistica nei motetti a più voci, fino alla sublime originalità con cui interpretò la melodia solistica e l’uso delle dissonanze monteverdiano. L’ ensemble strumentale Accademia d’Arcadia nasce in seno alla Fondazione Arcadia, completandone e coronandone il lavoro di studio e ricerca. L’ensemble si caratterizza per una particolare cura nella scelta dei programmi, per l’attenzione alla riscoperta di inediti e un’interpretazione del repertorio antico che unisce prassi esecutiva storica e sensibilità moderna. Un lavoro che accomuna la parte esecutiva, esclusivamente affidata agli strumenti originali a quella teorica attraverso l’attento studio delle fonti antiche, l’attenzione alla prassi esecutiva e la conoscenza dei vari contesti storico-culturali. Accademia d’Arcadia ha suonato per i maggiori festivals e stagioni italiane e straniere. Nel 2018 è stato creato un ensemble vocale indipendente e autonomo dall’ensemble strumentale. I membri sono stati selezionati tramite audizioni internazionali ed è a geometria variabile. Musicalmente la peculiarità del gruppo è quella di abbinare la musica antica (prevalentemente il Seicento italiano) ad altre discipline e/o repertori, segnatamente quello contemporaneo e a all’elettronica. Fondatore e direttore di entrambi i gruppi (strumentale e vocale) è Alessandra Rossi Lürig.www.fondazionearcadia.com/it/ http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97489 Fri, 31 May 2019 Fri, 31 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/arcadiaslide4.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Insolita visita al Museo Medievale Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97836 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/malandrini3.jpg' /></p> Nell'ambito della rassegna un'Insolita visita al Museo Medievale, dove fatti, personaggi e storie rivivono tra le stanze del museo avvolgendo il pubblico in un'atmosfera surreale e coinvolgente. Tutti i presupposti per un nuovo successo di Paolo Maria Veronica, Roberto Malandrino e Eugenio Maria Bortolini.Prima visita alle ore 15.30, seconda visita alle ore 17.00 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97836 Sun, 26 May 2019 Sun, 26 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/malandrini3.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Musica da vedere... di domenica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97510 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_2_1.jpg' /></p> Musica da vedere... di domenica!visita guidata “a domanda aperta” alle collezioni del Museocon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Mozart sbagliava i compiti? La tastiera perfetta è insuonabile? Wagner era bolognese? Nell’orchestra di Respighi c’era un giradischi? Non lo sapete?Allora, da non perdere le speciali visite guidate “a rilascio prolungato” in cui un esperto del museo sarà a vostra disposizione per rispondere a queste e a tutte le altre domande sul museo, per un percorso guidato (ma non troppo) attraverso sei secoli di storia della musica. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97510 Sun, 26 May 2019 Sun, 26 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_2_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna GRAN BALLO DELL'UNITA' D'ITALIA Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98415 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/p1250114a.jpg' /></p> L'atteso appuntamento annuale che nella piazza di fronte al Museo rievoca le pagine più importanti dell'800 bolognese. Ingresso libero, info 051225583 museorisorgimento@comune.bologna.it PROGRAMMA - ore 21 Piazza Carducci Centoventi danzatori dell’associazione 8cento, in costumi storici, presentano Valzer, Quadriglie, Mazurke e Polke secondo coreografie e coreutica del XIX secolo all’interno di una sceneggiatura che rievocherà il periodo 1849-1859. Dopo la memorabile vittoria dell’8 agosto 1848 da parte dei Bolognesi, la città si trova nuovamente sotto le odiate truppe imperiali e vive un lungo decennio difficile e pesante. Il Gran Ballo sarà l’occasione per scoprire alcuni aspetti di vita quotidiana vissuta dai Bolognesi in quegli anni. Per l’occasione, il Museo civico del Risorgimento effettuerà un’apertura straordinaria con ingresso gratuito dalle ore 19.00 alle 23.00, con due visite guidate, anch’esse gratuite, alle ore 19.30 e alle ore 22.00. In caso di maltempo il Ballo si svolgerà domenica 26 maggio, con le stesse modalità. In questa occasione il Gran Ballo fa parte della rassegna Bologna da quel momento fu libera. Bologna 1848-1859. Rievocazione storica, a cura di Associazione 8cento in collaborazione con Museo civico del Risorgimento | Istituzione Bologna Musei, dedicata alla rievocazione storica delle vicende che a partire dal 1848 portarono al giugno 1859, storica data che vide la definitiva partenza dalla città delle truppe imperiali austriache e del Cardinale Legato. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98415 Sat, 25 May 2019 Sat, 25 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/p1250114a.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Catherine Biocca. YOU'RE HIRED Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98386 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rose_3_biocca_7.jpg' /></p> Visita guidata alla mostra Catherine Biocca. YOU'RE HIRED a cura del Dipartimento educativo MAMbo. Prenotazione obbligatoria allo 051 6496627 (mercoledì dalle 10 alle 17 e giovedì dalle 13 alle 17) oppure mamboedu@comune.bologna.it. Min 6 - max 30 partecipanti. http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98386 Sat, 25 May 2019 Sat, 25 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rose_3_biocca_7.jpg 36185 Villa delle Rose Via Saragozza, 228/230 40135 Bologna La musica che ci osserva I Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97503 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala9_1.jpg' /></p> Il suono e il colore: la musica picta nei ritratti del museo della musica La musica che ci osserva Ivisita guidata tra Museo della musica e Conservatorio con Cristina Casali e Giovanna Degli Esposti Le collezioni di Padre Martini sono oggi considerate una vera e propria “opera multimediale” ante litteram anche grazie alla quadreria, nata - come egli stesso affermò - al maggior ornamento della sua già insigne libreria musicale. Partendo dalla recente pubblicazione del catalogo si scoprirà il punto di vista dell’equipe di storici dell’arte che lo hanno curato, del fotografo, del regista, del musicista, parlando degli “affari di famiglia” tra Martini e J.C. Bach (e del dipinto di Thomas Gainsborough che lo ritrae), delle ardite sperimentazioni di Mariani e del curioso simbolismo del suo ritratto. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97503 Sat, 25 May 2019 Sat, 25 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala9_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Le donne e l’atelier dell’artista nell’Ottocento. Da modella a intenditrice Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/97528 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/24_maggiodomenico_indunola_pittrice1.jpg' /></p> Con Ilaria Chia e Ornella Chillé. La figura femminile all’interno dell’atelier dell’artista. Le immagini tracciano una sorta di percorso che vede la donna calata nel ruolo più tradizionale di modella o musa del pittore, per poi assumere un ruolo più attivo. Nei dipinti di Signorini, Borrani, Favretto la donna diventa visitatrice dello studio dell’artista, di musei, indagatrice, conoscitrice di opere d’arte. Anche gli artisti bolognesi si inseriscono in questo clima culturale, come attestano le opere di alcuni allievi del Collegio Venuroli: Luigi Serra, Raffaele Faccioli, Giovanni Masotti, Cleto Capri. Ultimo appuntamento del ciclo di incontri "Essere donna, essere artista, essere mito". Le relazioni di genere nella musica, nell’arte e nella letteratura tra Ottocento e primo Novecento. 7 e 29 marzo; 4, 11 e 19 aprile, 24 maggio. Fondazione Collegio Artistico Venturoli, Via Centotrecento, 4. Ingresso libero, non è richiesta prenotazione. Info museorisorgimento@comune.bologna.it 051225583 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/97528 Fri, 24 May 2019 Fri, 24 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/24_maggiodomenico_indunola_pittrice1.jpg 70969 Collegio Artistico Venturoli BATTAGLIA DELL’8 AGOSTO 1848 Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98414 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0fg1_1.jpg' /></p> Domenica 19 maggio l'Associazione 8cento in collaborazione con il Museo del Risorgimento prosegue la grande rievocazione storia nel centro storico di Bologna, dedicata all'episodio più importante del Risorgimento bolognese, la giornata d'agosto in cui furono cacciati gli austriaci dalla città. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti. Info 051225583 museorisorgimento@comune.bologna.it PROGRAMMA DI DOMENICA 19 MAGGIO ore 11 PARCO DELLA MONTAGNOLA - Addestramento dei rievocatori, con dimostrazione delle tecniche di battaglia ore 16 PIAZZA VIII AGOSTO - Rievocazione della Battaglia. Evento principale della manifestazione con 250 figuranti in abiti storici e uniformi, fucili, cannoni e barricate #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98414 Sun, 19 May 2019 Sun, 19 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0fg1_1.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Insolita visita al Museo Medievale Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97835 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/malandrini2.jpg' /></p> Nell'ambito della rassegna un'Insolita visita al Museo Medievale, dove fatti, personaggi e storie rivivono tra le stanze del museo avvolgendo il pubblico in un'atmosfera surreale e coinvolgente. Tutti i presupposti per un nuovo successo di Paolo Maria Veronica, Roberto Malandrino e Eugenio Maria Bortolini.Prima visita alle ore 15.30, seconda visita alle ore 17.00 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97835 Sun, 19 May 2019 Sun, 19 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/malandrini2.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Nebbie Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97488 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/nebbie_cd_front.jpg' /></p> Insolita. La musica che non ti aspetti NebbieOmaggio a Ottorino RespighiJameson Cooper (violino), Eli Kalman (pianoforte)in collaborazione con University of Wisconsin-Oshkosh USA Eli Kalman, uno dei maggiori interpreti e studiosi del repertorio per pianoforte ed archi, presenta in prima mondiale il CD di inediti di Ottorino Respighi, da lui riscoperti proprio al Museo della musica. programma: Sonata for Violin and Piano in D minor (1897)Lento. AllegroAdagioScherzo Song Arrangements for Violin and Piano by Jameson CooperNebbieIo Sono la MadrePioggia Sonata for Violin and Piano in B minor (1917)ModeratoAndante espressivoPassacaglia – Allegro moderato ma energico http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97488 Sun, 19 May 2019 Sun, 19 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/nebbie_cd_front.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Bologna da quel momento fu libera | Episodi, aspetti e memoria del 12 giugno 1859 Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98397 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0vairebelluzzinx05.jpg' /></p> Il 12 giugno 1859 – giusto 160 anni fa - in seguito alle sconfitte subite a Palestro e Magenta ad opera delle truppe franco-piemontesi, le truppe austriache che a Bologna sostenevano il vacillante governo pontificio dovettero sgomberare anche la città. Di lì a pochi mesi, in un rapido succedersi di avvenimenti, l’intera Emilia-Romagna si sarebbe unita alla monarchia costituzionale di Vittorio Emanuele II, futuro Re d’Italia. Si compiva in tal modo per Bologna il processo di Unificazione nazionale che era iniziato alcuni decenni prima, e che nella battaglia dell’8 agosto 1848 trova l’episodio di maggior rilievo. La mostra ripercorre episodi e aspetti di quel periodo memorabile, attraverso l’esposizione di cimeli e documenti originali, normalmente non visibili al pubblico: la battaglia dell’8 agosto, il predominio degli Austriaci sulla città nel decennio 1849-1859, la giornata del 12 giugno e il rapido succedersi dei governi provvisori, il formarsi di un esercito e della Guardia nazionale, la memoria celebrativa del 12 giugno nei decenni successivi. Con un semplice smarthphone e grazie a un codice QR presente nelle diverse vetrine, sarà possibile accedere al portale www.storiaememoriadibologna.it, che conterrà notizie e approfondimenti relativi ai diversi oggetti esposti, in modo da apprezzarne pienamente la storia e il significato. Ingresso biglietto museo (€ 5,00 intero / € 3,00 ridotto). Per gli abbonati alla Card Musei Metropolitani Bologna ingresso gratuito. Info 051225583 museorisorgimento@comune.bologna.it La mostra fa parte della rassegna Bologna da quel momento fu libera. Bologna 1848-1859. Rievocazione storica, a cura di Associazione 8cento in collaborazione con Museo civico del Risorgimento | Istituzione Bologna Musei, dedicata alla rievocazione storica delle vicende che a partire dal 1848 portarono al giugno 1859, storica data che vide la definitiva partenza dalla città delle truppe imperiali austriache e del Cardinale Legato. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98397 Sat, 18 May 2019 Sat, 18 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0vairebelluzzinx05.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna BATTAGLIA DELL’8 AGOSTO 1848 Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98413 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0fg2.jpg' /></p> Sabato 18 e domenica 19 maggio l'Associazione 8cento in collaborazione con il Museo del Risorgimento organizza una grande rievocazione storica nel centro di Bologna, dedicata all'episodio più importante del Risorgimento bolognese, la giornata d'agosto in cui furono cacciati gli austriaci dalla città. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti. Info 051225583 museorisorgimento@comune.bologna.it PROGRAMMA DI SABATO 18 MAGGIO ore 11.00 MUSEO CIVICO DEL RISORGIMENTO – Inaugurazione della Rievocazione, Inaugurazione della Mostra e Promenade Storica, ripercorrendo i luoghi significativi dei fatti rievocati, da Piazza Carducci al Parco della Montagnola ore 15 VIA DELL’INDIPENDENZA - Parata militare e corteo storico. Rievocatori e figuranti sfileranno per via dell’Indipendenza fino a Piazza del Nettuno ore 16 VIA UGO BASSI - Primo episodio storico: rievocazione del proclama del Maresciallo Welden, in cui si stabiliscono le zone della città riservate alle armate austriache ore 17 PIAZZA SANTO STEFANO - Secondo episodio storico: rievocazione degli scontri in osteria tra soldati austriaci e cittadini bolognesi che testimoniano l’aumento delle tensioni in città ore 18 VOLTONE DEL BARACCANO - Terzo episodio storico: L’assalto dei soldati austriaci alle case e la cattura di alcuni cittadini ore 21 PARCO DELLA MONTAGNOLA - Visita dell’accampamento militare con tende storiche, ronde di guardia e vita delle truppe #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98413 Sat, 18 May 2019 Sat, 18 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0fg2.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Catherine Biocca. YOU'RE HIRED Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98385 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rose_3_biocca_6.jpg' /></p> Visita guidata alla mostra Catherine Biocca. YOU'RE HIRED a cura del Dipartimento educativo MAMbo. Prenotazione obbligatoria allo 051 6496627 (mercoledì dalle 10 alle 17 e giovedì dalle 13 alle 17) oppure mamboedu@comune.bologna.it. Min 6 - max 30 partecipanti. http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98385 Sat, 18 May 2019 Sat, 18 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rose_3_biocca_6.jpg 36185 Villa delle Rose Via Saragozza, 228/230 40135 Bologna G.B. Martini Maestro dei Maestri Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97497 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museo10.jpg' /></p> I tesori della musica: incontri, studi e novità discografiche G.B. Martini Maestro dei Maestripresentazione del CD ed edizione critica dell’opera strumentale un progetto di Accademia degli Astrusi con Federico Ferri, Elisabetta Landi, Francesco Lora, Piero Mioli, Elisabetta Pasquini, Daniele Proni, Carlo Vitali Abbiamo scoperto la musica strumentale di Padre Giovanni Battista Martini in occasione del terzo centenario della nascita. Ci hanno fin da subito sorpreso la qualità e l’ampiezza del corpus delle opere, che si è rivelato in gran parte inedito. Da qui il nostro grande slancio nel voler restituire all’oggi un tesoro assai prezioso.Questa nostra passione, a tratti visionaria, ci ha spinto a lasciare un’edizione critica curata da Sugar/Suvini-Zerboni e l’incisione discografica edita da Warner, eseguita integralmente con l’Accademia degli Astrusi, in una serie di concerti dedicati a colui che all’epoca era considerato il “maestro dei maestri”.Ci auguriamo che questa nostra fatica contribuisca a colmare un vuoto nella memoria musicale del Settecento. Federico Ferri-Daniele Proni http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97497 Sat, 18 May 2019 Sat, 18 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museo10.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Bologna come rideva | Satira, umorismo, arte e cultura dopo l'Unità d'Italia Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/97446 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0espisizione02da.jpg' /></p> Un incontro insieme a Roberto Martorelli dedicato alla straordinaria fioritura di riviste umoristiche e satiriche nate dopo l'Unità d'Italia. Alcune diverranno successi internazionali come La Rana ma molte altre ebbero vita breve o brevissima. Uno spaccato della cultura popolare felsinea per cui vennero chiamati molti artisti ad arricchirne le pagine con vignette e tavole colorate. Comitato per Bologna Storica e Artistica, Strada Maggiore 71, Bologna. Ingresso libero non è richiesta prenotazione. Info 051347764 info@comitatobsa.it comitatobsa@gmail.com #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/97446 Fri, 17 May 2019 Fri, 17 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0espisizione02da.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Bologna Rock, 1979 Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/97426 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/bologna_rock.jpg' /></p> Bologna Rock (2 aprile 1979) è stato l’evento capace di radunare più di 6000 persone al Palasport per l’esibizione di 10 gruppi, sconosciuti o quasi, e può essere considerato il simbolo di una stagione su cui costruire una indagine più approfondita, per le implicazioni culturali, l’influenza e il ruolo socio-politico che ebbe Bologna tra il 1975 e il 1985 nella storia della cultura italiana, ma non solo. La mostra si propone come una rilettura storica, una riappropriazione antropologica capace di evidenziare quegli elementi caratterizzanti che hanno contribuito alla nascita e alla crescita di quella stagione, per guardare il futuro, per riconfigurare e stimolare nuovi algoritmi di sviluppo della città proponendo un progetto ambizioso ed entropico che con continuità guarda alle culture “alternative” come centro e linfa vitale della propria crescita. Mostra a cura di Oderso Rubini. http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/97426 Fri, 17 May 2019 Fri, 17 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/bologna_rock.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna Diverdeinverde 2019 Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/98380 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/diverdeinverde2014_1_1_1.jpg' /></p> Diverdeinverde un progetto della Fondazione Villa Ghigi a cura di Silvia Cuttin La manifestazione che apre i giardini privati e, spesso, segreti di Bologna giunge nel 2018 alla quinta edizione ed è la chiave per scoprire un prezioso patrimonio nascosto e muoversi, con curiosità ed emozione, in una Bologna inconsueta e a tratti inedita.Il Museo della musica fa parte del circuito di Diverdeinverde con il giardino interno di Palazzo Sanguinetti, le cui decorazioni rappresentano per Bologna una delle più significative testimonianze degli anni napoleonici, sia per la schiera degli artisti coinvolti che per la varietà dei soggetti trattati, tanto da costituire un'esemplare antologia della decorazione neoclassica tra Settecento e Ottocento.I più importanti pittori dell'epoca collaborarono all'impresa, sotto la direzione di Martinetti: Pelagio Pelagi, Serafino Barozzi, Vincenzo Martinelli, Antonio Basoli.Nel cortile interno in particolare gli spendidi alberi di banani svettano sullo sfondo dell'ottocentesco trompe l'oei: il paesaggio ad affresco, magnifica prospettiva a trompe-l'oeil, è di Luigi Busatti, mentre l'architettura illusoria è opera di Francesco Santini (1763-1840); del Santini, con la probabile collaborazione di Serafino Barozzi (1735-1810), sono inoltre gli ornati delle pareti dello scalone.   http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/98380 Fri, 17 May 2019 Fri, 17 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/diverdeinverde2014_1_1_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna RETROVIE Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98343 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/4991917udinemagsennigruppox.jpg' /></p> Spettacolo teatrale con Tita Ruggeri e Les Triplettes. Testi di Barberina Guidotti Magnani, Loredana D’Emelio, Gida Rossi e Tita Ruggeri. Oratorio San Filippo Neri, via Manzoni 5. Ingresso libero, non è richiesta prenotazione. Info fondazionearchivio.gm@gmail.com | tel. +39 051 225583 In occasione della mostra DA BOLOGNA ALLA GRANDE GUERRA | Paolo Senni fotoreporter. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98343 Wed, 15 May 2019 Wed, 15 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/4991917udinemagsennigruppox.jpg 78480 Palazzo Comunale o d'Accursio Insolita visita al Museo Medievale Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97834 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/malandrino1.jpg' /></p> Nell'ambito della rassegna un'Insolita visita al Museo Medievale, dove fatti, personaggi e storie rivivono tra le stanze del museo avvolgendo il pubblico in un'atmosfera surreale e coinvolgente. Tutti i presupposti per un nuovo successo di Paolo Maria Veronica, Roberto Malandrino e Eugenio Maria Bortolini.Prima visita alle ore 15.30, seconda visita alle ore 17.00 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97834 Sun, 12 May 2019 Sun, 12 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/malandrino1.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Musica da vedere... di domenica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97509 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_2.jpg' /></p> Musica da vedere... di domenica!visita guidata “a domanda aperta” alle collezioni del Museocon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Mozart sbagliava i compiti? La tastiera perfetta è insuonabile? Wagner era bolognese? Nell’orchestra di Respighi c’era un giradischi? Non lo sapete?Allora, da non perdere le speciali visite guidate “a rilascio prolungato” in cui un esperto del museo sarà a vostra disposizione per rispondere a queste e a tutte le altre domande sul museo, per un percorso guidato (ma non troppo) attraverso sei secoli di storia della musica. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97509 Sun, 12 May 2019 Sun, 12 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_2.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Musica da camera di Marco Enrico Bossi Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97496 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/cd_1.jpg' /></p> I tesori della musica: incontri, studi e novità discografiche Musica da camera di Marco Enrico Bossipresentazione del CD (TACTUS, 2018) con Giulio Giurato e Roberto Noferini … Il disco si apre con un pezzo affascinante, Epousailles, scritto per violino, violoncello, pianoforte, harmonium e tam tam. Come Bossi ama trattare questo allettante mondo sonoro, lussureggiante nelle sue opportunità di grande dramma e pathos, e dando del buon materiale al violoncello… la sua abilità è meglio apprezzata in brevi e colorate esplosioni piuttosto che con l’esposizione prolungata. Anche in Epousailles abbiamo un rapido perdersi in una giungla di fitta trama… Il titolo francese indica la musica per una cerimonia di matrimonio, e se non altro, la musica parla di un profondo affetto suggerendo pure qualcosa di più sensuale. Mark Rochester (Classical Music Reviews) http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97496 Sun, 12 May 2019 Sun, 12 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/cd_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Catherine Biocca. YOU'RE HIRED Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98384 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rose_3_biocca_5.jpg' /></p> Visita guidata alla mostra Catherine Biocca. YOU'RE HIRED a cura del Dipartimento educativo MAMbo. Prenotazione obbligatoria allo 051 6496627 (mercoledì dalle 10 alle 17 e giovedì dalle 13 alle 17) oppure mamboedu@comune.bologna.it. Min 6 - max 30 partecipanti. http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98384 Sat, 11 May 2019 Sat, 11 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rose_3_biocca_5.jpg 36185 Villa delle Rose Via Saragozza, 228/230 40135 Bologna Al flauto di Pan manca una canna Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97500 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/11_mariani.jpg' /></p> Il suono e il colore: la musica picta nei ritratti del museo della musica Al flauto di Pan manca una cannaGiovan Lorenzo Mariani arcade sperimentatore Ensemble Opera QvintaFabrizio Longo (violino barocco), Alessandro Lanaro (viola barocca), Domenico Cerasani (tiorba), Maria Teresa Andreazza (viola da gamba) Il ritratto del musicista Giovanni Lorenzo Mariani appartenente alla collezione martiniana racconta molte storie sorprendenti visto il ricco simbolismo impiegatovi raro per l’epoca. Sembra che Mariani fosse stato il miglior allievo di padre Martini, un abilissimo contrappuntista ed un compositore di successo ma in un ambito, come si dice oggi, “di nicchia”, quello di chi ancora amava i contrappunti ecclesiastici intenti verso la policoralità.   http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97500 Sat, 11 May 2019 Sat, 11 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/11_mariani.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna 15° happy birthday Museomusica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97504 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala5.jpg' /></p> 15° happy birthday Museomusica!ingresso e visite guidate gratuite Nel giorno del 15° compleanno del museo ingresso gratuito alla scoperta delle collezioni e dei tesori nascosti nel caveau della biblioteca minitour al caveau della biblioteca: ore 14-15-16 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97504 Sat, 11 May 2019 Sat, 11 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala5.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Trattenimenti da villa giochi, feste e passatempi a Bologna per le feste di Maggio Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97486 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/ensembledramatodia.jpg' /></p> Insolita. La musica che non ti aspetti Trattenimenti da villa giochi, feste e passatempi a Bologna per le feste di Maggio Dramatodìa ensemble di musica e teatroregia e direzione: Alberto Allegrezza Tra ‘500 e ‘600, maggio era il mese in cui si festeggiava l’arrivo della bella stagione con scampagnate, feste, canti, giochi e balli all’aria aperta. E per questo ebbero enorme diffusione raccolte di musica, poesie e prosa da godere nell’ozio della villa: molte opere di Adriano Banchieri e di Giulio Cesare Croce erano probabilmente destinate all’intrattenimento del periodo vacanziero. Con Dramatodìa si rievocano le atmosfere tra teatro e musica del trattenimento da villa... direttamente nelle sale del Museo! ore 18.15 - ¼ h L’ensemble Dramatodía deve il suo nome (dal greco “canto rappresentativo”) agli Intermedi sopra l’Aurora ingannata composti da Girolamo Giacobbi nel 1605, che costituirono il primo esempio di teatro musicale in area bolognese. L’ensemble è nato nel 2000 con l’intento di riproporre in scena il repertorio teatrale dei comici del Cinque e Seicento e di esplorare la produzione musicale sorta per arricchirne le rappresentazioni. Nel corso degli anni la compagnia ha realizzato numerosi progetti teatrali e musicali: ha messo in scena commedie madrigalesche di Adriano Banchieri (Barca di Venetia per Padova, Festino del Giovedì Grasso avanti cena, La Pazzia senile, ecc...), testi di Giulio Cesare Croce (Eccellenza et Trionfo del Porco, La solenne et trionfante entrata dello squaquaratissimo Signor Carnevale, La Girandola de' Cervelli, ecc...) e ha inoltre allestito spettacoli originali e concerti con musiche dei secoli XVI e XVII. Nel 2016 ha debuttato in chiusura del festival Trento Musica Antica, con la partecipazione di Enrico Bonavera, ne Il giocondo e florido convito, una fantasmagoria teatrale per una festa di Carnevale a Bologna nel 1600 con testi di Croce e musiche di Orazio Vecchi e Adriano Banchieri. Nel 2017 per l’apertura del festival Antiqua/Bolzano Festival Bozen ha presentato un nuovo spettacolo intitolato Diversi linguaggi, viaggio musicale nell’Europa del XVI secolo. Nel 2018 si è esibito con la Barca di Venezia per Padova nel teatro barocco di Valtice, in Repubblica Ceca per il festival Concentus Moraviae, a Romano Canavese e a Vercelli per il festival Antiqua 2018, a Genova per il festival La Voce e il Tempo e a Urbino per la cinquantesima edizione del festival Urbino Musica Antica, con notevole successo di pubblico e di critica. www.dramatodia.it/ http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97486 Fri, 10 May 2019 Fri, 10 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/ensembledramatodia.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Il Liberty alla Certosa Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/97706 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_14a.jpg' /></p> Accompagnati da  Miriam Forni alla scoperta delle opere più significative del periodo della Belle Epoque: voluttosi angeli di bronzo, delicate fanciulle di marmo, fiori e mosaici splendenti. A cura di ConfGuide Bologna. Prenotazione obbligatoria al numero 3667174987. Ritrovo ore 15.30 all'ingresso del Cimitero, Via della Certosa 18 (cortile chiesa). E' richiesto un contributo di 10€, 2€ devoluti per la Certosa. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/97706 Thu, 09 May 2019 Thu, 09 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_14a.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Simbologie protocristiane nei mosaici pavimentali del complesso basilicale di Aquileia: un'interpretazione controversa Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/98399 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/1_67.jpg' /></p> Per il ciclo Bisanzio e la sua immagine, da Costantino al Novecento, prima conferenza dal titolo: Simbologie protocristiane nei mosaici pavimentali del complesso basilicale di Aquileia: un'interpretazione controversa, a cura di Claudia Giordani. Poco più di un secolo fa, scavi archeologici all'interno della cripta adiacente alla basilica di Santa Maria Assunta portarono alla luce un mosaico pavimentale databile al più tardi ai primi anni del IV secolo e la cui lettura iconologica resta a tutt'oggi irrisolta. Attraverso un confronto tra fonti coeve, raffigurazioni musive e relativa simbologia, l'autrice propone una nuova ipotesi di lettura. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/98399 Tue, 07 May 2019 Tue, 07 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/1_67.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna La Certosa di Bologna | indugiare nei chiostri silenziosi Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98293 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_4.jpg' /></p> Un incontro con Roberto Martorelli dedicato al fascino del cimitero di Bologna, il più grande monumento della città. La bellezza delle sue architetture, il fascino dei monumenti, la grazia struggente ed evocativa delle epigrafi. Ingresso libero, non è richiesta prenotazione. DIMEVET - Dipartimento di Medicina Veterinaria, Aula Lanfranchi, via Tolara di Sopra 50, Ozzano dell'Emilia (Bo). Un appuntamento del ciclo di seminari dal titolo La bellezza salverà il mondo a cura di Vet for Africa. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98293 Mon, 06 May 2019 Mon, 06 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_4.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Li ciorne che abiammo lasciato una Storia Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98342 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0sennimostrax.jpg' /></p> Reading teatrale liberamente tratto da Terra Matta di Vincenzo Rabito (Einaudi 2007) e interpretato da Saverio Senni. In occasione della mostra DA BOLOGNA ALLA GRANDE GUERRA | Paolo Senni fotoreporter. Museo civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5. Ingresso libero, non è richiesta prenotazione. Info fondazionearchivio.gm@gmail.com | tel. +39 051225583 #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98342 Sun, 05 May 2019 Sun, 05 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0sennimostrax.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Insolita visita al Museo Medievale Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97833 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/malandrino.jpg' /></p> Nell'ambito della rassegna un'Insolita visita al Museo Medievale, dove fatti, personaggi e storie rivivono tra le stanze del museo avvolgendo il pubblico in un'atmosfera surreale e coinvolgente. Tutti i presupposti per un nuovo successo di Paolo Maria Veronica, Roberto Malandrino e Eugenio Maria Bortolini.Prima visita alle ore 15.30, seconda visita alle ore 17.00 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97833 Sun, 05 May 2019 Sun, 05 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/malandrino.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna L’epistolario Santini-Gaspari Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97495 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/lettera_santini_a_gaspari_11_settembre_1848.jpg' /></p> I tesori della musica: incontri, studi e novità discografiche L’epistolario Santini-Gasparicollezionismo e vita musicale nell’800 presentazione del volume di Salvatore De Salvo Fattor con Giancarlo Rostirolla, Marco Gozzi, Benedetto Cipriani, Cristina Targainterventi musicali del Gruppo Vocale Laurence Feininger Uno studio ricco di interesse sugli itinerari del collezionismo musicale di metà Ottocento tra Roma e Bologna alla luce del carteggio (conservato al Museo della musica) tra l’abate pontificio Fortunato Santini e il musicista felsineo nonché bibliotecario del Liceo musicale dal dal 1855 al 1881 Gaetano Gaspari. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97495 Sun, 05 May 2019 Sun, 05 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/lettera_santini_a_gaspari_11_settembre_1848.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna DA BOLOGNA ALLA GRANDE GUERRA | Paolo Senni fotoreporter Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98340 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/senni_12aa.jpg' /></p> La mostra, a cura di Paolo Senni Guidotti Magnani e Andrea Spicciarelli, presenta nella Manica Lunga di Palazzo d'Accursio una scelta di fotografie scattate dal maggiore Paolo Senni (Roma 1872 – Bologna 1949) nei suoi anni di guerra. L’intero fondo, composto da 504 immagini, è liberamente consultabile nella sezione Collezioni digitali dello scenario Prima Guerra Mondiale del sito Storia e Memoria di Bologna. Appuntamenti sabato 4 maggio | ore 11 - Inaugurazione della mostra con letture di Tita Ruggeri tratte dall’epistolario familiare Senni-Guidotti Magnani. domenica 5 maggio | ore 17.30 - Li ciorne che abiammo lasciato una Storia. Reading teatrale liberamente tratto da Terra Matta di Vincenzo Rabito (Einaudi 2007) e interpretato da Saverio Senni. Museo civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5. Ingresso libero mercoledì 15 maggio | ore 21 - Retrovie. Spettacolo teatrale con Tita Ruggeri e Les Triplettes. Testi di Barberina Guidotti Magnani, Loredana D’Emelio, Gida Rossi e Tita Ruggeri. Oratorio San Filippo Neri, via Manzoni 5. Ingresso libero DA BOLOGNA ALLA GRANDE GUERRA | Paolo Senni fotoreporter. A cura di Paolo Senni Guidotti Magnani e Andrea Spicciarelli. Palazzo d’Accursio, Manica Lunga | Piazza Maggiore 6, Bologna. 4 - 19 maggio 2019 | da lunedì a domenica: ore 10 &gt; 19 | Ingresso gratuito. Info fondazionearchivio.gm@gmail.com | tel. +39 051 225583 #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/98340 Sat, 04 May 2019 Sat, 04 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/senni_12aa.jpg 78480 Palazzo Comunale o d'Accursio Catherine Biocca. YOU'RE HIRED Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98383 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rose_3_biocca_4.jpg' /></p> Visita guidata alla mostra Catherine Biocca. YOU'RE HIRED a cura del Dipartimento educativo MAMbo. Prenotazione obbligatoria allo 051 6496627 (mercoledì dalle 10 alle 17 e giovedì dalle 13 alle 17) oppure mamboedu@comune.bologna.it. Min 6 - max 30 partecipanti. http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98383 Sat, 04 May 2019 Sat, 04 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rose_3_biocca_4.jpg 36185 Villa delle Rose Via Saragozza, 228/230 40135 Bologna Mamamusica I Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97293 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/due_9958.jpg' /></p> Mamamusica Ilaboratorio in 4 incontri per bambini da 0-24 mesi e genitori un progetto del Museo della musicacon Luca Bernard, Linda Tesauro Uno spazio musicale speciale, emozionante ed inclusivo per grandi e piccolissimi in cui l'attenzione si concentra esclusivamente sui suoni. Canti e ritmi provenienti da repertori molto diversi, un avvolgente abbraccio di suoni scandito anche da intensi silenzi, in cui adulti e bambini costruiscono una relazione comunicativa unica, per scoprire e riscoprire l' incanto di esprimersi attraverso la musica. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97293 Sat, 04 May 2019 Sat, 04 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/due_9958.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Bach Martini Litta affari di famiglia Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97499 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/villa_litta.jpg' /></p> Il suono e il colore: la musica picta nei ritratti del museo della musica Bach Martini Litta affari di famigliala storia dei dipinti e dell’epistolario Bach-Martini presentazione e proiezione del docufilm Villa Visconti Borromeo Litta: quattro secoli di storia, un viaggio nel tempo tra delizie arte e giochi d’acquacon Francesco Vitali e Cristina Targa Il film diretto da Francesco Vitali e scritto in collaborazione con Claudia Botta, coprodotto dal Comune di Lainate e dall’Associazione Amici di Villa Litta, racconta la storia della Villa di Lainate e si dipana in una trama di spunti, scoperte che creano legami stretti con importanti istituzioni museali e istituti d’arte nazionali ed internazionali. Tra questi anche il Museo della musica: il nesso è il profondo legame che intercorse nel '700 tra Giovanni Battista Martini, Johann Christian Bach ed il conte Agostino Litta. Johann Christian Bach, grande musicista e figlio cadetto del più noto Johan Sebastian Bach, prima di partire per Londra nel 1762, dove troverà la fama, soggiornò dal 1757 a Milano e Lainate sotto la protezione di Agostino Litta, che lo invitò a recarsi a Bologna a prendere lezioni di contrappunto da padre Martini, con l'intento di farlo diventare maestro di cappella al duomo di Milano. Tra i tre intercorse una fitta rete di corrispondenza, circa 40 lettere, la fonte più importante se non quasi unica, per la ricostruzione del quinquennio milanese dell'ultimo figlio di Bach: emerge una ricca attività culturale a Lainate e Milano, portata avanti dal conte Agostino, uomo colto e lungimirante, che affidò al pupillo la realizzazione degli eventi musicali, quale responsabile dell'orchestra privata. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97499 Sat, 04 May 2019 Sat, 04 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/villa_litta.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Furiosi affetti Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97485 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/furiosi_affetti.jpg' /></p> Insolita. La musica che non ti aspetti Furiosi affettii Concerti di Francesco Manfredini alla corte di Antonio I Orchestra Barocca di RomaLorenzo Gugole violino solista Erica Scherl, Claudia Dymke violini Giorgio Bottiglioni viola Felipe Leon Rojas violoncello Olena Kurkina tiorba Paolo Tagliapietra clavicembalo Un véritable bain sonore: questa era la Monaco del Principe Antonio I Grimaldi. Nel 1711 incontra Francesco Manfredini, violinista presso l’Accademia Filarmonica di Bologna e ne rimane così affascinato da proporgli di trasferirsi presso la sua corte. E nella tappa bolognese di questo progetto (dopo Roma e Monaco) riscopriremo la musica che tanto colpì uno dei più grandi mecenati musicali del ’700: i Concerti Op. 3 a lui dedicati (e conservati in Museo). Furiosi affetti - Orchestra Barocca di Roma nasce nel 2017 per volontà di un gruppo di musicisti professionisti specializzati nella prassi strumentale barocca: 8 Violini, Viola, Violoncello, Violone, Tiorba e Clavicembalo. Tutti gli strumenti utilizzati sono copie di strumenti antichi e montati con corde in budello nudo o rivestito per meglio riprodurre le sonorità dell’epoca. L’orchestra si è già esibita in alcuni concerti presentando programmi variegati – dalla musica sacra a quella profana, dall’oratorio al melodramma, passando per la musica strumentale del ‘600 e quella del ‘700 - riscuotendo un ottimo successo di pubblico e apprezzamenti da parte della critica.www.furiosiaffetti.it/ http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97485 Fri, 03 May 2019 Fri, 03 May 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/furiosi_affetti.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Il racconto del naufrago Museo Civico Archeologico di Bologna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/96007 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_mg_2032_mg_2036_fl_1.jpg' /></p> Visita Guidata a cura degli archeologi della società ASTER L'osservazione di un modellino di una barca sarà il pretesto per narrare, attraverso altri materiali del museo, alcuni racconti egiziani antichi, come le vicende di un naufrago o la storia di Sinuhe l'egiziano. 5 euro a ragazzo, gratuito per un accompagnatore adulto. Max 20 partecipanti. Prenotazione obbligatoria a partire dal lunedì precedente l'iniziativa     http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/96007 Sun, 28 Apr 2019 Sun, 28 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_mg_2032_mg_2036_fl_1.jpg 47835 Collezione egiziana Insolita visita al Museo Medievale Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97832 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/veronica1.jpg' /></p> Nell'ambito della rassegna un'Insolita visita al Museo Medievale, dove fatti, personaggi e storie rivivono tra le stanze del museo avvolgendo il pubblico in un'atmosfera surreale e coinvolgente. Tutti i presupposti per un nuovo successo di Paolo Maria Veronica, Roberto Malandrino e Eugenio Maria Bortolini.Prima visita alle ore 15.30, seconda visita alle ore 17.00 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97832 Sun, 28 Apr 2019 Sun, 28 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/veronica1.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna La testa di Cristo di Luca Signorelli Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/98220 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/signorelli_.jpg' /></p> Nell'ambito di "Impara l'Arte...La domenica dei Musei Civici d'Arte Antica", per il ciclo Nuovi Arrivi: La testa di Cristo di Luca Signorelli, visita guidata a cura di Paolo Cova (senza titolo srl) http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/98220 Sun, 28 Apr 2019 Sun, 28 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/signorelli_.jpg 36144 Collezioni Comunali d'Arte Piazza Maggiore 6, 40121 Bologna Musica da vedere... di domenica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97508 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1.jpg' /></p> Musica da vedere... di domenica!visita guidata “a domanda aperta” alle collezioni del Museocon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Mozart sbagliava i compiti? La tastiera perfetta è insuonabile? Wagner era bolognese? Nell’orchestra di Respighi c’era un giradischi? Non lo sapete?Allora, da non perdere le speciali visite guidate “a rilascio prolungato” in cui un esperto del museo sarà a vostra disposizione per rispondere a queste e a tutte le altre domande sul museo, per un percorso guidato (ma non troppo) attraverso sei secoli di storia della musica. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97508 Sun, 28 Apr 2019 Sun, 28 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Catherine Biocca. YOU'RE HIRED Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98382 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rose_3_biocca_3.jpg' /></p> Visita guidata alla mostra Catherine Biocca. YOU'RE HIRED a cura del Dipartimento educativo MAMbo. Prenotazione obbligatoria allo 051 6496627 (mercoledì dalle 10 alle 17 e giovedì dalle 13 alle 17) oppure mamboedu@comune.bologna.it. Min 6 - max 30 partecipanti. http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98382 Sat, 27 Apr 2019 Sat, 27 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rose_3_biocca_3.jpg 36185 Villa delle Rose Via Saragozza, 228/230 40135 Bologna Il ritratto, due o tre cose che so di lui Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97498 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/09_colzani.jpg' /></p> Il suono e il colore: la musica picta nei ritratti del museo della musica Il ritratto, due o tre cose che so di luicon Roberto Serra Le collezioni di Padre Martini sono oggi considerate una vera e propria “opera multimediale” ante litteram anche grazie alla quadreria, nata - come egli stesso affermò - al maggior ornamento della sua già insigne libreria musicale. Partendo dalla recente pubblicazione del catalogo si scoprirà il punto di vista dell’equipe di storici dell’arte che lo hanno curato, del fotografo, del regista, del musicista, parlando degli “affari di famiglia” tra Martini e J.C. Bach (e del dipinto di Thomas Gainsborough che lo ritrae), delle ardite sperimentazioni di Mariani e del curioso simbolismo del suo ritratto. Ho iniziato nel 1975, da studente di liceo artistico, folgorato dall'amicizia con Piero Manai e da lì l'amicizia con diversi artisti, musicisti, attori e scrittori è stata per me fondante. Un motivo di continuo confronto che mi ha permesso di crescere anche come fotografo., sempre cercando di superare i limiti fisici del racconto.Ho sempre cercato lo scambio umano prima di quello professionale e se è vero che importanti tracce di queste amicizie sono rilevabili nel mio lavoro è altrettanto vero che alcune cose mie sono rintracciabili in alcune opere dei miei amici.Usare la luce per raccontare il suono e le persone che si esprimono attraverso esso è da sempre un mio percorso, riuscire ad evocare emozioni ed ispirare pensiero è il mio traguardo. Alla fine siamo tutti impegnati nel cercare di afferrare qualcosa che resta sospesa nell'aria... e non riusciamo mai ad afferrare... Roberto Serra http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97498 Sat, 27 Apr 2019 Sat, 27 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/09_colzani.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Arcangelo Corelli Bolognese Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97484 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/photoensemble.jpg' /></p> Insolita. La musica che non ti aspetti Arcangelo Corelli BologneseSonate a Tre del ‘600 Emiliano Musica Antiqua LatinaLuca Giardini e Gabriele Politi (violino barocco), Giordano Antonelli (violoncello barocco), Francesco Tomasi (tiorba e chitarra barocca) Nel 1666 un giovanissimo Arcangelo Corelli si trasferisce a Bologna per compiere il suo apprendistato all’Accademia Filarmonica. In questo concerto scopriremo proprio la meravigliosa musica bolognese del tardo ‘600 (Cazzati, Arresti, Torelli, Bononcini, Vitali) che per prima ha forgiato e influenzato - anche in maniera controversa - il gusto e la tecnica del violinista che a Roma diverrà “così eccellente” da aver “di già superato l’Invidia”. programma Arcangelo Corelli (1653-1713), Ciaccona op. 2 n. 12Maurizio Cazzati (1616-1678), Ciaccona op. 23 (Bologna, 1660)Giovanni Maria Bononcini (1642-1678), Sonata a tre in sol minore (da Primi frutti del giardino Musicale a due Violini di Gio: Maria Bononcini In Venetia, 1666), Allegro - Adagio - Presto - Grave - AllegroGiovanni Battista Bassani (1650-1716), Sonata a tre in re maggiore (da Scielta delle Suonate a due Violini, raccolte da diversi Eccelenti Autori In Bologna, per Giacomo Monti, 1680), Allegro - Presto - Adagio - VivaceGiuseppe Torelli (1658- 1709), Sonata in re (prima esecuzione), Allegro - Adagio - AllegroDomenico Gabrielli (1659-1690), Balletto Op.I nr 4 (Bologna, 1684), Allegro – Giga - AllegroGiovanni Battista Vitali (1632-1692), Balletto (Bologna, 1686) Il primo violino suona in C;il secondo violino in 12/8;il Violone in ¾Alessandro Stradella ( 1643-1682), Sonata del S.Stradella, Grave - Allegro - Adagio - Presto - Allegro - PrestoArcangelo Corelli (1653-1713), Sonata a tre op. 3 n. 11, Grave - Presto - Adagio - Allegro Musica Antiqua Latina, ensemble barocco su strumenti originali, internazionalmente riconosciuto, è stato creato nel 2000 dal direttore, musicologo e violoncellista barocco Giordano Antonelli per promuovere la riscoperta e la diffusione del grande repertorio barocco italiano, di cui Roma, dove il gruppo è residente, è stato uno dei centri di massima creatività. Lo studio specialistico del repertorio barocco, in particolare di matrice italiana e romana, viene realizzato dall’ensemble in diretta connessione con i luoghi e l’iconologia storica della città di Roma, che allo stesso repertorio hanno dato vita e ragion d'essere. Musica Antiqua Latina è stata ospite di numerosi festival ed associazioni in tuttta Europa. www.musicaantiqualatina.it http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97484 Fri, 26 Apr 2019 Fri, 26 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/photoensemble.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Dal Risorgimento alla Liberazione: la Certosa tra le due Guerre mondiali Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/97352 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/monari_martiri_indipendenza_01_1.jpg' /></p> Un percorso della memoria tra le tombe dei caduti e i grandi monumenti collettivi per ripercorrere le tappe fondamentali della nostra storia: dalle lotte risorgimentali alla Liberazione della città alla fine della Seconda Guerra Mondiale. A cura di Didasco. Prenotazione obbligatoria al numero 3481431230 (pom - sera). Ritrovo ore 10.30 all'ingresso del Cimitero, Via della Certosa 18 (cortile chiesa). Didasco chiede un contributo di 10€, 2€ devoluti per la Certosa. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/97352 Thu, 25 Apr 2019 Thu, 25 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/monari_martiri_indipendenza_01_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Alessandro Magno alla conquista del Nilo. L’Egitto e gli altri tra tradizione e rinnovamento Museo Civico Archeologico di Bologna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/96006 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/felsi_34a_1_1.jpg' /></p> Visita Guidata a cura degli archeologi della società ASTER Alessandro Magno racconta, traendo spunto dai reperti conservati dal museo, la sua storia della conquista dell'Egitto, spesso riferita alla liberazione del paese dai Persiani ed alla ricostituzione delle tradizioni perdute.       5 euro a ragazzo, gratuito per un accompagnatore adulto. Max 20 partecipanti. Prenotazione obbligatoria a partire dal lunedì precedente l'iniziativa     http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/96006 Thu, 25 Apr 2019 Thu, 25 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/felsi_34a_1_1.jpg 47749 Museo Archeologico Via dell'Archiginnasio, 2, 40124, Bologna Insolita visita al Museo Medievale Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97830 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/malandrino_e_veronica_1.jpg' /></p> Nell'ambito della rassegna un'Insolita visita al Museo Medievale, dove fatti, personaggi e storie rivivono tra le stanze del museo avvolgendo il pubblico in un'atmosfera surreale e coinvolgente. Tutti i presupposti per un nuovo successo di Paolo Maria Veronica, Roberto Malandrino e Eugenio Maria Bortolini.Prima visita alle ore 15.30, seconda visita alle ore 17.00 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97830 Thu, 25 Apr 2019 Thu, 25 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/malandrino_e_veronica_1.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna I volti del Buddha dal perduto Museo Indiano di Bologna Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/98154 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/i_volti_del_buddha_2.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra I volti del Buddha dal perduto Museo Indiano di Bologna, visita guidata di Luca Villa (curatore della mostra) http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/98154 Wed, 24 Apr 2019 Wed, 24 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/i_volti_del_buddha_2.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Sto al MAMbo per le Feste Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98147 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_lab_6_1_1_2_2_3_1_1_1_2_1_2_1_1_1_1_1.jpg' /></p> Giornate d'arte al museo per bambini e ragazzi da 5 a 11 anni. Per le feste pasquali il Dipartimento educativo MAMbo propone tre giornate al museo rivolte a bambini e ragazzi, per esplorare l’immaginario di illustratori e artisti contemporanei in viaggio tra terra e cielo, verità e fantasia, realtà e surrealtà. Prenotazione obbligatoria solo via email a mamboedu@comune.bologna.it da effettuare entro mercoledì 17 aprile per le giornate di giovedì 18 e venerdì 19 aprile ed entro le ore 13 di sabato 20 aprile per la giornata martedì 23 aprile.Le giornate d'arte al museo sono attivate solo con un minimo di 8 partecipanti (massimo 30 partecipanti). http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98147 Tue, 23 Apr 2019 Tue, 23 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_lab_6_1_1_2_2_3_1_1_1_2_1_2_1_1_1_1_1.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna Mediazione culturale al Museo Civico Medievale Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/95067 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/armatura_4.jpg' /></p> In occasione delle vacanze pasquali il Museo Civico Medievale offrirà un servizio gratuito di mediazione culturale: un educatore museale sarà presente nelle sale espositive, a disposizione del pubblico a  cura di Ilaria Negretti  (Senza Titolo srl) http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/95067 Tue, 23 Apr 2019 Tue, 23 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/armatura_4.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna In viaggio con Erodoto al Museo Archeologico Museo Civico Archeologico di Bologna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/96005 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/felsi_34a_1.jpg' /></p> Visita Guidata a cura degli archeologi di ASTER Secondo Ryszard Kapuściński Erodoto fu il primo reporter della storia: viaggiò, raccolse dati ed esperienze di prima mano, li mise a confronto e li espose. Ma come ci si spostava nell'antichità? Con quali mezzi? E come veniva affrontato il viaggio? Nella giornata tradizionalmente dedicata alla gita fuori porta, al Museo Archeologico troverete mezzi di trasporto, indicazioni stradali, stazioni di servizio e tutto l'equipaggiamento indispensabile per il viaggio, terreno o ultraterreno.   5 euro a ragazzo, gratuito per un accompagnatore adulto. Max 20 partecipanti. Prenotazione obbligatoria a partire dal lunedì precedente l'iniziativa     http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/96005 Mon, 22 Apr 2019 Mon, 22 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/felsi_34a_1.jpg 47749 Museo Archeologico Via dell'Archiginnasio, 2, 40124, Bologna Visita guidata alla collezione permanente MAMbo Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98376 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/2_mambo_la_collezione_veduta_allestimento_foto_matteo_monti_low_7_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1.jpg' /></p> Una visita guidata alla collezione permanente per avvicinarsi alla storia dell'arte italiana, dalla metà degli anni Cinquanta a oggi, attraverso l'attività dell'ex Galleria d'Arte Moderna di Bologna e le successive acquisizioni del MAMbo. Prenotazione obbligatoria allo 051 6496627 (martedì e giovedì dalle 9 alle 17) oppure mamboedu@comune.bologna.it. http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98376 Mon, 22 Apr 2019 Mon, 22 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/2_mambo_la_collezione_veduta_allestimento_foto_matteo_monti_low_7_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1_2_1_1_1_1_1.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna Catherine Biocca. YOU'RE HIRED Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/97427 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rose_3_biocca.jpg' /></p> Selezionata nell'ambito dell'edizione 2018/2019 del Programma di Residenze ROSE, Catherine Biocca (Roma, 1984) ha ideato e realizzato un progetto espositivo site specific nella sede storica di Villa delle Rose. La mostra reinterpreta, attraverso installazioni multimediali e interattive, l'identità della Villa e del suo passato, ponendo l'accento sulle differenti funzioni che l'edificio di origine settecentesca ha assunto nella storia della città. Giunto al suo terzo appuntamento, il Programma di Residenze ROSE si prefigge di inserirsi in un network sempre più ampio di operatori nazionali e internazionali che supportano la valorizzazione delle espressioni più attuali dell’arte e della cultura contemporanee, attraverso questa peculiare pratica di mobilità e di confronto con il sistema culturale dei territori ospitanti. Inaugurazione venerdì 19 aprile, ore 18 http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/97427 Sat, 20 Apr 2019 Sat, 20 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rose_3_biocca.jpg 36185 Villa delle Rose Via Saragozza, 228/230 40135 Bologna Bologna a testa in su Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97994 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/cartolina_3_2.jpg' /></p> L’illustratrice Zouchao Zuo – Daisy Zuo – è giunta dalla Cina per scoprire Bologna. E l’ha disegnata selezionando alcuni luoghi, noti o sconosciuti, scegliendo scorci, vedute iconiche e osservando la città nel suo vitale fluire quotidiano. Il risultato è un albo d’artista in bianco e nero, Bologna a testa in su, che ha lo scopo di raccontare Bologna ai moltissimi turisti cinesi che ogni anno decidono di far visita alla città. Protagonista di una residenza di due settimane, l’autrice ha passeggiato, esplorato, scattato fotografie e realizzato schizzi per cercare di cogliere la città al meglio. Le illustrazioni originali appositamente realizzate per la pubblicazione, gli schizzi e gli appunti saranno esposti in occasione di Bologna Children’s Book Fair 2019 nelle sale del Museo Davia Bargellini; un luogo molto particolare che ospita all’interno dell’imponente palazzo che affaccia su Strada Maggiore, eretto tra il 1638 e il 1658, la Quadreria Davia Bargellini e una vasta raccolta d’arti applicate. L’allestimento del museo, che ha molto colpito l’artista, vuole ricostruire lo spirito di un appartamento arredato del Settecento bolognese, nel quale accanto a mobili e suppellettili di pregio si dispongono anche oggetti rari, come uno scenografico teatrino per marionette (che compaiono ripetutamente nelle immagini di Daisy Zuo) e l’incantevole riproduzione in miniatura dell’interno di una abitazione privata del XVIII secolo. La città e il museo si intrecciano in maniera visibile (a volte invisibile) fra le pagine di questo Bologna a testa in su. Per l’occasione le tavole dell’artista cinese dialogheranno con alcuni pezzi della collezione, diventando a loro volta strumento per far scoprire al pubblico cinese, agli ospiti internazionali della Fiera e ai curiosi bolognesi, uno degli spazi più bizzarri e incantevoli della città. A tutti i visitatori della mostra verrà offerta una copia del libretto. Daisy Zuo, nata nel 1984, è originaria di Hangzhou, città che fa parte del network delle Città Creative UNESCO per l’artigianato e l’arte popolare. Nel 2017 è tra gli artisti selezionati per il Nami Island International Picture Book Illustration Concours nella categoria Purple Island, un concorso dedicato a giovani illustratori organizzato e promosso dalla Corea del Sud. Ha partecipato alla Mostra Illustratori 2018 di Bologna Children’s Book Fair. Daisy Zuo è stata selezionata da Bologna Città della Musica Unesco e Collegio di Cina, fra le 137 candidature per il progetto, per il suo segno originale e fortemente espressivo, per la fluidità e la mobilità del suo stile, che si sono rivelati perfetti per raccontare la vitalità e le diverse anime della città. Bologna, Città Creativa della Musica UNESCO dal 2006, oltre alla promozione del settore musicale, sviluppa in collaborazione con la rete delle Città Creative progetti interdisciplinari a livello locale e internazionale. http://cittadellamusica.comune.bologna.it/ L’Associazione Collegio di Cina, fondata nell’ottobre 2005, si ispira alla tradizione dei Collegi Universitari che hanno ospitato gli studenti stranieri che studiavano all’Alma Mater-Università di Bologna fin dalla sua fondazione e ha lo scopo di promuovere lo scambio culturale italo-cinese. http://www.collegiocina.it/it Progetto a cura di Hamelin Promosso da: Comune di Bologna, Bologna, Città Creativa della Musica UNESCO, Associazione Collegio di Cina, Istituzione Bologna Musei, Bologna Children’s Book Fair Inaugurazione martedì 2 aprile, ore 19.30 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97994 Tue, 02 Apr 2019 Tue, 02 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/cartolina_3_2.jpg 53174 Museo Davia Bargellini The Great New York Subway Map - La Grande Mappa della Metropolitana di New York Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/97853 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_subway.jpg' /></p> Dentro una carrozza della metropolitana di New York ricreata per l’occasione, le illustrazioni di Emiliano Ponzi creano un percorso circolare, omaggio al grande designer Massimo Vignelli, che di quella metropolitana ha disegnato la mappa. Mostra a cura del Dipartimento educativo MAMbo in collaborazione con MoMA e Fatatrac. La mostra si svolge in occasione di Bologna Children’s Book Fair, nell'ambito di BOOM! Crescere nei libri, il programma di eventi promosso da Comune di Bologna e BolognaFiere per accompagnare la Fiera del Libro per Ragazzi Inaugurazione domenica 31 marzo, ore 18 http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/97853 Mon, 01 Apr 2019 Mon, 01 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_subway.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna L’uomo sulla luna Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98112 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/themanonthemoon_chwast_bookcover.jpg' /></p> In occasione di Bologna Children’s Book Fair e di BOOM! Crescere nei libri una mostra a cura di Corraini Edizioni in collaborazione con Dipartimento Educativo MAMbo. In occasione dell’uscita de L’uomo sulla luna, l’ultimo libro per bambini di Seymour Chwast, uno dei più grandi grafici americani, Corraini Edizioni presenta una selezione di libri, illustrazioni e manifesti contro la guerra realizzati dall’autore dagli anni ‘50 a oggi. Inaugurazione domenica 31 marzo, ore 18 http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98112 Mon, 01 Apr 2019 Mon, 01 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/themanonthemoon_chwast_bookcover.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna La grande battaglia Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98113 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/andrea_antinori_lagrandebattaglia_2.jpg' /></p> In occasione di Bologna Children’s Book Fair e di BOOM! Crescere nei libri una mostra a cura di corrainiMAMbo artbookshop. Una mostra che raccoglie le illustrazioni originali dell’ultimo libro di Andrea Antinori, La grande battaglia (Corraini Edizioni): una storia di pioggia, impermeabili gialli e grandi lotte. Laboratorio con l'autore: 1 aprile ore 16.30 Inaugurazione domenica 31 marzo, ore 18 http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/98113 Mon, 01 Apr 2019 Mon, 01 Apr 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/andrea_antinori_lagrandebattaglia_2.jpg 98114 corrainiMAMbo artbookshop Il viaggio a Reims. Memorie di uno spettacolo Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97580 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/cavallo_marco.jpg' /></p> Il viaggio a Reims. Memorie di uno spettacolomostra fotografica a cura di Giuseppina Benassati, Roberta Cristoforifotografie di Marco Caselli Nirmal, disegni di Gae Aulenti La mostra Il viaggio a Reims. Memorie di uno spettacolo, dopo la tappa d'obbligo al Teatro Comunale di Ferrara, arriva al Museo della musica. È l’occasione per ricordare ancora una volta, dopo le celebrazioni del 2018, il grande Gioachino Rossini e in particolare Il viaggio a Reims. Opera lirica in un atto su libretto di Luigi Balocchi ispirato da Corinna o l'Italia di Madame de Staël, fu composta per l'incoronazione di Carlo X re di Francia ed eseguita per la prima volta a Parigi nel Théâtre Italien il 19 giugno 1825. La mostra riprende la famosa messa in scena dello spettacolo realizzato a Pesaro nel 1984 con la direzione di Claudio Abbado, la regia di Luca Ronconi e le scene di Gae Aulenti, riproposto nel febbraio del 1992 a Ferrara con Claudio Abbado alla guida della Chamber Orchestra of Europe e con un cast di altissimo livello. Le immagini del fotografo Marco Caselli Nirmal sono state selezionate a partire dal lavoro di catalogazione e digitalizzazione finanziato e coordinato dall’IBC sul prezioso archivio fotografico di proprietà della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara. Grazie al riordino di questo imponente archivio è stato possibile procedere alla selezione di oltre 2000 fotografie, di cui una selezione è esposta in mostra, realizzate durante l’allestimento e le recite del 1992. Le immagini ritraggono Claudio Abbado, Luca Ronconi e Gae Aulenti insieme alle maestranze, agli orchestrali e a un cast che vedeva in scena eccellenze quali Cecilia Gasdia, Ruggero Raimondi, Carlos Chausson, Lucia Valentini Terrani, Enzo Dara, Cheryl Studer, Frank Lopardo, William Matteuzzi e Lucio Gallo sino ad arrivare a Placido Domingo, “figurante” del tutto eccezionale, divertito e sorprendente interprete del ruolo di re Carlo X nell’allestimento ferrarese. Le foto documentano il complesso processo di creazione dello spettacolo, ma raccontano anche il lavoro quotidiano della “macchina teatro” e l’emozione creata sulla scena da quella indimenticabile edizione dell’opera di Rossini.Il catalogo (Angelo Longo Editore, Ravenna), curato da Giuseppina Benassati e Roberta Cristofori, con la presentazione di Stefano Bonaccini, propone contributi di Vittorio Emiliani, Marino Pedroni, Roberto Grandi, Giovanna Buzzi, Gianfranco Mariotti, Alessandra Abbado e Cecilia Gasdia.La mostra è promossa dall'Istituto per i Beni artistici, Culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna in collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, l'Associazione Ferrara Musica e l’Istituzione Bologna Musei | Museo internazionale e biblioteca della musica.OPENING mercoledì 27 marzo ore 18Saranno presenti:Cecilia Gasdia, Sovrintendente Fondazione Arena di VeronaRoberto Grandi, Presidente Istituzione Bologna MuseiClaudio Leombroni, IBACNGianfranco Mariotti, Presidente Onorario del Rossini Opera FestivalLuigi Ferrari, già direttore artistico Teatro Comunale di Bologna (ora presidente Istituto Nazionale Studi Verdiani)Marco Caselli Nirmal e le curatrici Giuseppina Benassati e Roberta Cristofori http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/97580 Thu, 28 Mar 2019 Thu, 28 Mar 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/cavallo_marco.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna La fabbrica del futuro Museo del Patrimonio Industriale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/97943 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/fabbrica_del_futuro_1.jpg' /></p> La fabbrica del futuro Nuovo spazio laboratoriale È attivo presso il Museo del Patrimonio Industriale un nuovo spazio dedicato a La fabbrica del futuro. Lo spazio che ha le caratteristiche di un laboratorio interattivo e multimediale documenta le linee di sviluppo che stanno modificando l’ambiente e l’assetto produttivo e organizzativo delle aziende del nostro territorio. Si tratta di un luogo di interconnessione che mette in comunicazione il livello fisico delle cose e il livello digitale delle informazioni. L’obiettivo del nuovo spazio è quello di riflettere su tutti i processi e allo stesso tempo offrire simulazioni e contenuti per attrarre nuove generazioni e renderle consapevoli del valore e delle potenzialità del settore industriale bolognese. Lo spazio è visitabile in autonomia negli orari di apertura del Museo ad eccezione delle postazioni dedicate alla Realtà virtuale e alla Robotica che per la loro complessità richiedono la guida di un operatore specializzato che sarà a disposizione domenica 31 Marzo, 7 e 14 Aprile alle ore 11:00 su prenotazione. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/97943 Thu, 14 Mar 2019 Thu, 14 Mar 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/fabbrica_del_futuro_1.jpg 52993 Museo del Patrimonio Industriale Via della Beverara, 123 40131 Bologna No, Oreste, No! Diari da un archivio impossibile Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/97425 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/gruppo_oreste.jpg' /></p> Oreste non era un collettivo, non era un sindacato ma, come spesso hanno ribadito i suoi ideatori, era “un insieme variabile di persone”, di artisti che si sono scelti e trovati per un determinato tempo per condividere una certa maniera di vedere il mondo. Il progetto Oreste non produceva opere e non faceva mostre, creava piuttosto spazi di relazione, di libertà e operatività. Cosa resta oggi di Oreste? La Project Room del MAMbo, così come allora, si trasforma in uno spazio di relazioni. L’esposizione ha come fulcro i materiali che hanno riguardato la vita e la storia di Oreste: gli artisti con le loro vite e le loro ricerche e l’archivio composto da materiale audio-video e cartaceo. Di ogni momento si esporranno testi, fotografie, libri, cataloghi e riviste per ricostruire il grande network che l’invisibile Oreste, in pochi anni, ha intrecciato con il mondo dell’arte. Mostra a cura di Serena Carbone. Inaugurazione giovedì 7 marzo, ore 18 http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/97425 Fri, 08 Mar 2019 Fri, 08 Mar 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/gruppo_oreste.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna Formazione professionale, lavoro femminile e industria a Bologna, 1946-1970 Museo del Patrimonio Industriale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/97663 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/bozza_mostra_formazione_professionale_femminile.jpg' /></p> Rimane aperta al pubblico fino al 2 Giugno 2019 la mostra fotografica: “Formazione professionale, lavoro femminile e industria a Bologna: 1946-1970”, presso il Museo del Patrimonio Industriale. L’esposizione costituisce il primo appuntamento di un più ampio progetto dedicato al tema “Lavoro, formazione e cultura tecnica femminile”, nato da una partnership tra il Museo e l’Unione Donne in Italia (UDI), sede di Bologna, e che vede, per questa mostra, la collaborazione della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), Ufficio per l’Italia e San Marino.Al centro del percorso vi è il tema dell’istruzione professionale e del lavoro femminile nei contesti industriali, con un focus sul territorio bolognese. Bologna, e l’Emilia-Romagna nel suo complesso, conobbero un’impetuosa espansione industriale negli anni del miracolo economico (1958-1963), della quale anche le donne furono protagoniste. All’importante crescita quantitativa dell’occupazione femminile industriale, non corrispose tuttavia una qualificazione del lavoro delle donne.L’istruzione professionale divenne così un tema di discussione e azione politica per le associazioni femminili, impegnate a promuovere l’ingresso delle donne in istituti tecnico-industriali come l’Aldini Valeriani per offrire nuove opportunità di lavoro qualificato e una formazione non orientata esclusivamente ai lavori femminili tradizionali. Le fotografie esposte abbracciano l’arco cronologico compreso tra la seconda metà degli anni Quaranta e la fine degli anni Sessanta del Novecento e provengono dagli Archivi fotografici dell’UDI di Bologna, del Museo del Patrimonio Industriale di Bologna (Fondi Aldini Valeriani e Fototecnica Bolognese) e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna (Fondo dello Studio fotografico Villani). Nella parte iniziale spiccano due nuclei principali: le immagini relative ai corsi di cucito e sartoria, in particolare per ragazze disoccupate, e quelle dell’Istituto Tecnico Industriale Femminile, una nuova scuola afferente all’Aldini Valeriani. Nella seconda parte, dedicata al lavoro in fabbrica, si distinguono alcune serie relative ad ambienti e reparti di aziende storiche bolognesi, come Farmac-Zabban, Weber, Ducati Elettronica e Arco. L'esposizione può essere visitata negli orari di apertura del Museo previo pagamento del biglietto di accesso al Museo sino al 2 Giugno 2019.Per informazioni: telefono 051.6356611.ORARI:Martedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle 9 alle 13; sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18; domenica dalle 15 alle 18Chiuso tutti i lunedì e i festivi infrasettimanali. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/97663 Thu, 07 Mar 2019 Thu, 07 Mar 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/bozza_mostra_formazione_professionale_femminile.jpg 52993 Museo del Patrimonio Industriale Via della Beverara, 123 40131 Bologna William Hogarth. Un ritratto in visita dal museo di Belle Arti di Gand Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97357 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/hogart_cornice.jpg' /></p> Nell’ambito della rassegna Ospiti Inattesi, i Musei Civici d’Arte Antica, in collaborazione con il Museo di Belle Arti di Gand, espongono presso il Museo Davia Bargellini un dipinto, il Ritratto di Signora in abito bianco e orecchini di perle di William Hogarth (1697-1764). Per la prima volta in assoluto, Bologna ospita un’opera del celebre artista inglese. Conosciuto e ammirato per la sua pittura dal realismo narrativo, sottilmente descrittivo e tagliente, dai contenuti moralizzanti e satirici, William Hogarth assurse al rango di pittore della Corte inglese solo negli ultimi anni della sua vita. Tradotti a stampa in copiose tirature, i suoi dipinti criticano eventi politici, descrivono e denunciano abitudini sociali e vizi della società inglese del tempo. Sino a circa la metà del XIX secolo, una sorta di Hogarthomania contrassegnò il grande successo riscosso dall’opera del pittore, per molti versi rivoluzionaria. Rinomato ritrattista, Hogarth si dedicò inizialmente a un pubblico prevalentemente aristocratico, ma dal 1740 circa estendeva il suo interesse verso una clientela appartenente all’emergente ricca borghesia commerciale, per la quale forgiava un nuovo lessico della ritrattistica inglese dell’epoca. Nella tela qui presentata, realizzata attorno al 1740, Hogarth raffigura la donna in un paesaggio architettonico caratterizzato da un’elegante balaustra classicheggiante. La posa e la resa fisionomica, più intime e naturali rispetto ai ritratti d’apparato dell’aristocrazia del tempo, alludono alla condizione semplice e nel contempo di affluente benessere della giovane signora borghese, abbigliata d’un lussuoso vestito di seta bianca con riflessi argentei. Nell’esecuzione, il tocco delicato e spontaneo, ricco di materia, è caratteristico della sua produzione. Piuttosto rari, i ritratti di William Hogarth sono oggi per lo più raccolti in musei britannici o americani; un solo ritratto è conservato al Museo del Louvre e uno all’Alte Pinakothek di Monaco di Baviera. Pochi altri musei europei possiedono suoi ritratti e tra questi il Museo di Belle Arti di Gand, dove il Ritratto di Signora pervenne nel 1911, come dono degli Amici del Museo, la potente associazione filantropica che determinò la qualità e la varietà delle collezioni d’arte della città fiamminga. Ente indipendente, l’Associazione fu creata nel 1897, a un secolo dalla fondazione del Museo; il suo scopo principale era appunto quello di arricchire le collezioni cittadine con lavori realizzati da artisti scomparsi da almeno cinquant’anni. Non solo impegnati nell’acquisizione di opere sul mercato internazionale, verso la fine del XIX secolo, gli Amici si occuparono anche della creazione di una nuova, straordinaria sede per ospitare le raccolte municipali. Risultato del loro generoso impegno è l’attuale sede del Museo, costruita nel Parco della Cittadella, appena fuori dal centro antico di Gand. Progettista dell’edificio fu Charles Van Rysselberghe (1850-1920), illustre architetto nativo della città e fratello del grande pittore belga Théo Van Rysselberghe (1862-1926). L’architetto completò il Museo in due fasi, nel 1902 e nel 1913, in occasione dell’Esposizione Universale. In quegli anni, a ridosso della Prima Guerra Mondiale, gli Amici del Museo riuscivano a raccogliere un’impressionante serie d’opere d’arte comprendente sia dipinti sacri e mitologici, sia ritratti, o scene d’interni e nature morte. Seguendo le mode del collezionismo del tempo, gli Amici si concentrarono sull’acquisto di lavori eseguiti dal XV al XVIII secolo, dal Rinascimento al Neoclassico. In una di quelle fortunate campagne d’acquisti riuscirono ad assicurarsi il bello e raro Ritratto di Signora di William Hogarth. Uno spiccato gusto per la pittura francese dell’Ottocento, garantì agli Amici acquisizioni d’eccezione, come il Ritratto di cleptomane di Théodor Géricault (1791-1824). http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/97357 Sun, 10 Feb 2019 Sun, 10 Feb 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/hogart_cornice.jpg 53174 Museo Davia Bargellini Mika Rottenberg Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/97007 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_mika_rottenberg.jpg' /></p> Il MAMbo presenta la prima personale in un'istituzione museale italiana di Mika Rottenberg, a cura di Lorenzo Balbi. L'artista di origine argentina, cresciuta in Israele e oggi di base a New York, tra le principali protagoniste della scena contemporanea mondiale, si appropria degli imponenti volumi della Sala delle Ciminiere situata al piano terra del museo per animare, attraverso un percorso labirintico senza soluzione di continuità, dieci delle sue più recenti produzioni – oggetti scultorei e installazioni video appositamente costruite - celebri per il loro registro narrativo sarcastico e bizzarro. Rottenberg utilizza i diversi linguaggi del film, dell'installazione architettonica e della scultura per esplorare le idee di classe, lavoro, genere e valore attraverso immaginifici dispositivi visivi che illuminano le connessioni e i processi nascosti dietro economie globali apparentemente non correlate fra loro. Intrecciando elementi di finzione con dati documentali in racconti in cui geografie e narrative collassano in non-sense surreali, l’artista crea complesse allegorie sul sistema capitalistico che regola le condizioni umane e i processi di produzione massiva delle merci. In occasione della mostra vengono esposti tre nuovi lavori appositamente commissionati da MAMbo in collaborazione con due importanti istituzioni museali europee, Goldsmiths Centre for Contemporary Art London e Kunsthaus Bregenz. La realizzazione della mostra si avvale del sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna. Mostra a cura di Lorenzo BalbiPromossa da Istituzione Bologna Musei | MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna Inaugurazione giovedì 30 gennaio, ore 18 Sabato 2 febbraio, ore 11, Germano Celant in conversazione con Mika Rottenberg.     http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/97007 Thu, 31 Jan 2019 Thu, 31 Jan 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_mika_rottenberg.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna I volti del Buddha dal perduto Museo Indiano di Bologna Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/96595 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/i_volti_del_buddha.jpg' /></p> L’esposizione presenta al pubblico una parte significativa delle collezioni del Museo Indiano cittadino, inaugurato nel palazzo dell'Archiginnasio nel 1907, grazie alla compartecipazione delle autorità comunali e universitarie, e chiuso nel 1935, in seguito alla morte del suo fondatore, Francesco Lorenzo Pullè. Il nome del Museo lascia immaginare la presenza di raccolte unicamente legate al panorama artistico e culturale dell'India, ma in realtà le collezioni si componevano di materiali provenienti da India, Cina e Giappone, oggi conservati presso il Museo Civico Medievale e il Museo di Palazzo Poggi, che collabora all'iniziativa con alcuni prestiti. Particolare rilievo sarà dato alla presenza di statue del pantheon buddhista himalayano e cinese, così come alla ricchissima collezione fotografica, che risulta essere una delle più cospicue e dettagliate raccolte di riproduzioni riferite all'arte del Gandhara presente in Europa e, con tutta probabilità, nel mondo, superando per importanza analoghe collezioni depositate presso il British Museum e il Victoria &amp; Albert Museum. L'esposizione avrà quindi l'obiettivo di presentare il ricco patrimonio di materiali di matrice buddhista disponibili, compresi alcuni importanti oggetti recentemente restaurati, senza dimenticare di considerare le espressioni artistiche della cultura hindu propria dell'India. Per approfondimento sul Museo Indiano di Bologna Inoltre... http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/96595 Sat, 24 Nov 2018 Sat, 24 Nov 2018 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/i_volti_del_buddha.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Lodi per ogni ora. I corali francescani provenienti dalla Basilica di San Francesco Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/95561 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/corali..jpg' /></p> Nell'ambito del Festival Francescano X edizione, il Museo Civico Medievale propone un'esposizione dal titolo: Lodi per ogni ora. I corali francescani provenienti dalla Basilica di San Francesco.La mostra presenta una nutrita selezione dei vari codici liturgici, realizzati tra il XIII e il XV secolo per la basilica bolognese di San Francesco, che attualmente fanno parte della ricca collezione di codici miniati del Museo Civico Medievale di Bologna. Tra questi si segnala la serie di preziosi graduali francescani riccamente miniati dal cosiddetto Maestro della Bibbia di Gerona, protagonista assoluto della decorazione libraria bolognese della fine del Duecento. Prossimi a questa anche la serie poco più tarda degli antifonari, anch'essi ampiamente decorati, ispirandosi in parte alle più antiche esperienze del Giotto assisiate, evidentemente filtrate in città attraverso lo stesso ordine dei frati minori. A queste prime serie di corali ne seguirono altre nel corso del Quattrocento, quando i frati minori si affidarono a vari miniatori coordinati dal bolognese Giovanni di Antonio, per decorare intorno al 1440-50 alcuni dei loro libri liturgici, anch'essi presentati in occasione della mostra. La mostra è prorogata fino a domenica 2 giugno 2019 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/95561 Sun, 16 Sep 2018 Sun, 16 Sep 2018 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/corali..jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna