Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49387 Istituzione Bologna Musei it-it info@comune.bologna.it Copyright 2017 Al festino dissonante Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90432 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/v225_festino.jpg' /></p> Al Festino dissonanteliberamente tratto da Festino del giovedì grasso avanti cena di Adriano Banchieriin occasione della Festa della musica 2017 Ensemble La Musica InternaDirezione artistica: Rosita Ippolito, Erica Scherl, Silvia Testoni Con voci, flauti, violini, liuti e viole da gamba, si entra nel clima scherzoso e gaio del celebre lavoro del monaco bolognese: un florilegio di frottole, moresche e madrigali (riarrangiati per l'occasione dall'ensemble), perfetto esempio di un'arte compositiva di altissimo livello, incorniciata da una discorsiva narrazione. Adriano Banchieri (1568 – 1634) fu un monaco, letterato, musicista e compositore bolognese del tardo Rinascimento e inizio dell’era barocca.Figura centrale della vita musicale bolognese, ebbe una ricchissima creatività che espresse soprattutto nella sua intensa attività pratica, esercitata non solo come musicista, organista e compositore, ma anche come organizzatore delle manifestazioni liturgiche-musicali della sua chiesa, come insegnante e fondatore di un’Accademia musicale.Fu un prolifico compositore di musica vocale, sia profana, sia sacra, di musica strumentale e di opere didattiche. Tra i molti generi, si cimentò anche nella cosiddetta commedia madrigalistica (o anche commedia harmonica), che consisteva in una successione di madrigali che, eseguiti uno dietro l’altro, dava vita a una storia. Il Festino nella sera del giovedì grasso avanti cena è uno dei più begli esempi di questo genere musicale: pubblicato nel 1608 come raccolta di madrigali, narra una serata di festa organizzata durante il periodo di Carnevale dal Diletto Moderno, personificazione dello stile moderno musicale (di cui Monteverdi fu il principale rappresentante), alla quale partecipano svariati personaggi che di volta in volta fanno il loro ingresso alla festa, concludendosi con l’arrivo dell’ora di cena, il congedo del Diletto Musicale da tutti gli invitati.Dal punto di vista strutturale il Festino è una successione di 18 brani, che comprende varie forme musicali, che vanno dallo stile serio a quello d’ispirazione popolare, dal madrigale (a due e più voci), alla moresca, alla villanella su testi poetici di vario registro, dal dialetto alla lirica. Sintesi geniale dei più vari generi musicali, il Festino rappresenta una trasfigurazione ironica e affascinante dei topoi compositivi tipici dell’epoca. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90432 Wed, 21 Jun 2017 Wed, 21 Jun 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/v225_festino.jpg 53624 Biblioteca Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Musica da vedere Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90439 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1.jpg' /></p> Musica da vederevisita guidata alla scoperta delle collezioni del Museo della musicacon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Un percorso guidato attraverso sei secoli di storia della musica parlando di libri, dipinti, strumenti a partire da Palazzo Sanguinetti, splendido palazzo storico sede del museo. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90439 Sun, 11 Jun 2017 Sun, 11 Jun 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Maratona in Certosa: la storia dell'arte bolognese dal 1801 ad oggi Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/90081 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_11.jpg' /></p> Attraversando i chiostri certosini è possibile ripercorrere le tappe fondamentali dell'arte bolognese attraverso le opere dei grandi maestri, dal 1801 ad oggi. Dal Neoclassicismo di Giacomo de Maria al Verismo di Vincenzo Vela, dal Liberty di Pasquale Rizzoli, passando per il Classicismo novecentesco di Ercole Drei e la vibrante materia di Manzù, fino alle forme astratte di Bruno Saetti. Visita guidata di circa 3 ore, per tutti gli amanti dell'arte e della Certosa! A cura di Didasco. Prenotazione obbligatoria al numero 3481431230 (pom - sera). Ritrovo ore 10 all'ingresso del Cimitero, Via della Certosa 18 (cortile chiesa). Didasco chiede un contributo di 10€, 2€ devoluti per la Certosa. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/90081 Sun, 28 May 2017 Sun, 28 May 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_11.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Intorno a Zarlino Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90425 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/dal_maso_1_2.jpg' /></p> Intorno a ZarlinoTeoria e Pratica della Musica Italiana del Rinascimentopresentazione del volume di Vania Dal Maso (LIM, 2017)   Vania Dal Maso, clavicembalista e musicologa, interprete alle tastiere antiche, è aggregata all’Accademia filarmonica di Bologna come clavicembalista; diplomata in Pianoforte, Clavicembalo, Musica corale e direzione di coro, è docente di Teoria e Semiografia musicale al Conservatorio di musica di Verona.Appassionata ed attenta studiosa, impegnata in attività di ricerca sulla prassi pedagogico-musicale antica, si dedica attualmente alla musica ed agli strumenti a tastiera del secolo XV (clavisimbalum, claviciterio, clavicordo), curandone la divulgazione in concerti e conferenze. Ha pubblicato per la casa editrice SPES di Firenze, per Armelin Musica di Padova, ed ha registrato CD con musiche inedite del Settecento veneziano. www.vaniadalmaso.it http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90425 Sat, 20 May 2017 Sat, 20 May 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/dal_maso_1_2.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna A zonzo per i musei Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90345 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/opera_poveri_vergognosi.jpg' /></p> Nell'ambito di "A zonzo per i musei, percorso tra i patrimoni civici e delle antiche Opere Pie", visita guidata al Museo Davia Bargellini e a La QUADRERIA di Palazzo Rossi Poggi Marsili, a cura di Ilaria Negretti (RTI Senza Titolo s.r.l. e ASTER s.r.l.).I Musei Civici d’Arte Antica in collaborazione con La QUADRERIA. Palazzo Rossi Poggi Marsili organizzano a partire da venerdì 17 febbraio, il terzo venerdì di ogni mese, un ciclo di visite guidate che vedrà coinvolte opere presenti all’interno delle collezioni del Museo Civico Medievale, delle Collezioni Comunali d’Arte, del Museo Davia Bargellini e de La QUADRERIA. Palazzo Rossi Poggi Marsili, di proprietà dell’ASP Città di Bologna. Sarà possibile scoprire e ammirare, attraverso percorsi mirati, opere che facevano parte dell’ingente patrimonio pervenuto nei secoli alle antiche opere pie attraverso lasciti e donazioni di benefattori. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90345 Fri, 19 May 2017 Fri, 19 May 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/opera_poveri_vergognosi.jpg 53174 Museo Davia Bargellini Telemann XXI Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90448 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/telemann2.jpg' /></p> Telemann XXIconcerto itinerante nelle sale musealicon Ensemble Polytropon (concerto con strumenti storici) Sergio Balestracci (flauto dolce e traversiere), Paolo Faldi (oboe e flauto dolce), Rosita Ippolito (viola da gamba), Miranda Aureli (clavicembalo) Considerato uno dei più grandi musicisti della sua epoca, in realtà Telemann si accostò alla musica soprattutto per passione e per tutta la vita mantenne questa attitudine nei confronti dell’arte musicale. Per questo, buona parte del suo sterminato catalogo fu composto per farsi eseguire da altri appassionati, conoscendone perfettamente limiti e preferenze e instaurando un rapporto vivo tra lui ed il suo pubblico.Georg Philipp Telemann (Magdeburgo, 14 marzo 1681 – Amburgo, 25 giugno 1767) espresse già nell'infanzia una spiccata facilità compositiva e una precoce padronanza di strumenti musicali quali violino, flauto dolce e clavicembalo. Contemporaneo di Bach e Händel, cui lo legava una profonda amicizia, ebbe una lunghissima parabola creativa (quasi settant'anni di attività) che gli consentì di attraversare le diverse fasi musicali dal pieno Barocco allo Stile galante fino alle soglie del Classicismo, con una prodigiosa capacità di aggiornamento stilistico fino a oltre gli 85 anni di vita. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90448 Fri, 19 May 2017 Fri, 19 May 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/telemann2.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Donne in Certosa: Madri, sorelle, mogli...eroine! Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/90080 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/certosa_opere_12_1.jpg' /></p> Cornelia De Rossi, Brigida Tanari, Letizia Murat Pepoli, Clotilde Tambroni: sono donne che hanno fatto la storia al fianco dei propri mariti, ispirando ed educando i figli agli alti valori della libertà, animando il panorama culturale della città. Durante questa visita guidata ne riscopriremo le vicende personali e il loro ruolo nella storia felsinea. A cura di Didasco. Prenotazione obbligatoria al numero 3481431230 (pom - sera). Ritrovo ore 10 all'ingresso del Cimitero, Via della Certosa 18 (cortile chiesa). Didasco chiede un contributo di 10€, 2€ devoluti per la Certosa. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/90080 Sun, 14 May 2017 Sun, 14 May 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/certosa_opere_12_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Musica da vedere Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90438 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1.jpg' /></p> Musica da vederevisita guidata alla scoperta delle collezioni del Museo della musicacon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Un percorso guidato attraverso sei secoli di storia della musica parlando di libri, dipinti, strumenti a partire da Palazzo Sanguinetti, splendido palazzo storico sede del museo. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90438 Sun, 14 May 2017 Sun, 14 May 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Happy Birthday Museomusica! Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90440 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala5.jpg' /></p> Happy Birthday Museomusica!open day del Museo ad ingresso gratuito ore 10.30-15.30-17 | mini tour alla collezione del museoore 16.30-17.15-18 | mini tour al caveau della biblioteca Per il compleanno del Museo della musica, un'occasione per visitare il Museo e scoprire i suoi tesori nascosti! http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90440 Thu, 11 May 2017 Thu, 11 May 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala5.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Mamamusica I Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/89925 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mamamusica_2_1.jpg' /></p> Mamamusica Ilaboratorio in 4 incontri per bambini da 0-24 mesi e genitori un progetto del Museo della musicain collaborazione con Associazione Musica e nuvole con Chiara Bartolotta, Luca Bernard, Linda Tesauro Un cerchio di mamme e papà all’interno del quale tanti piccoli esploratori ai primi passi e provetti gattonatori si muoveranno e vocalizzeranno con la conduzione esperta di educatori e musicisti. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/89925 Sat, 06 May 2017 Sat, 06 May 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mamamusica_2_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna L'arte bolognese nel Lungo Ottocento - 1796 | 1915 Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/90079 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/novissimadudovich1905019.jpg' /></p> Pittura, scultura, architettura, arti decorative. Nel corso di più di un secolo Bologna ha dato i natali ad artisti di primo piano della scena nazionale ed internazionale; ha ospitato o commissionato opere ad artisti di fama. Un percorso insieme a Roberto Martorelli per ripercorre alcuni capolavori e straordinarie vicende biografiche. Ingresso libero, non è richiesta prenotazione, info museorisorgimento@comune.bologna.it 051225583 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/90079 Thu, 04 May 2017 Thu, 04 May 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/novissimadudovich1905019.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Labor omnia vincit: lavoratori in Certosa Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/90078 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/00_lav.jpg' /></p> Visita guidata dedicata ai lavoratori che riposano in Certosa, per riscoprire insieme le glorie dell'industria bolognese, dai libri di Zanichelli fino ai motori di Weber e Maserati, passando per le campane dei Brighenti, senza dimenticare operai, artigiani e lavoratrici meno noti. Un'ode all'ingegno bolognese. A cura di Didasco. Prenotazione obbligatoria al numero 3481431230 (pom - sera). Ritrovo ore 10.30 all'ingresso del Cimitero, Via della Certosa 18 (cortile chiesa). Didasco chiede un contributo di 10€, 2€ devoluti per la Certosa. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/90078 Sun, 30 Apr 2017 Sun, 30 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/00_lav.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Musica da vedere Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90437 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6.jpg' /></p> Musica da vederevisita guidata alla scoperta delle collezioni del Museo della musicacon Giuseppe Ayroldi Sagarriga Un percorso guidato attraverso sei secoli di storia della musica parlando di libri, dipinti, strumenti a partire da Palazzo Sanguinetti, splendido palazzo storico sede del museo. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90437 Sun, 30 Apr 2017 Sun, 30 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/004__le_compari6.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Bononienses/Bolognesi: storie di cittadini di ieri dalle lapidi Museo Civico Archeologico di Bologna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88857 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/lap_02_4.jpg' /></p> Visita guidata con Marinella Marchesi Anche la pietra può avere molto da raccontare; bisogna saper "ascoltare" le parole incise direttamente dai protagonisti, per ricostruitre le storie dei nostri concittadini di 2000 anni fa e magari scoprire alcune somiglianze... http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88857 Sat, 29 Apr 2017 Sat, 29 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/lap_02_4.jpg 47842 Atrio - Lapidario La pazzia del ballo Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90433 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/galleria_matthaus_38.jpg' /></p> La Pazzia del Ballodialogo tra danza barocca e danza contemporaneaun progetto di Claudio Ronda ed Ermanno Romanellicon la partecipazione della compagnia Fabula Saltica Il titolo è preso in prestito da un celebre pamphlet, pubblicato a Padova nel 1659, da Simeon Zuccolo e di cui una delle rare copie esistenti al mondo è esposta al Museo della musica, assieme ad altri innumerevoli “monumenti” della storia della danza.Nell’opera in questione brillano gli improbabili ragionamenti sulle cause da cui si origina la danza, accompagnati da una gustosa serie di invettive contro la stessa arte: è “somigliante al chiasso”, ritenuta cagione di follia, tradimenti coniugali, malattie. In questo progetto spettacolare e divulgativo, il coreografo Claudio Ronda e lo storico della danza Ermanno Romanelli propongono una rilettura di modi e codici della danza barocca, ristrutturati, con rispetto e attenzione, secondo una visione contemporanea. Il tutto colorito dalla presenza di attori, musicisti e dalle esibizioni dei ballerini della compagnia Fabula Saltica. sabato 29 aprile e 6 maggio ore 17La Pazzia del Ballocon Claudio Ronda ed Ermanno Romanelli sabato 13 maggio ore 21Fabula Saltica: In itinereperformance di danza nelle sale del museo http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90433 Sat, 29 Apr 2017 Sat, 29 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/galleria_matthaus_38.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Per sentieri di neve a un cor di foco Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90428 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/bb003_01c_00.jpg' /></p> Per sentieri di neve a un cor di fococoncerto itinerante nelle sale del Museocon RossoPorpora ensemble Lucia Napoli (canto), Massimo Altieri e Giacomo Schiavo (tenori), Guglielmo Buonsanti (basso), Dario Carpanese (cembalo), Jadran Duncumb (tiorba)Walter Testolin (direttore) Lettere, racconti, desideri e guerre d’amore. Voci di uomini e voci di donna.Claudio Monteverdi prima di ogni altro musicista seppe dar suono alla nuova esigenza espressiva dell’uomo in un’epoca di profondi mutamenti estetici e sociali. Una musica tenera e crudele, aspra eppure dolce, un percorso musicale unico e appassionante per perdersi in sentieri di neve a un cor di foco. Cantante e direttore, Walter Testolin è riconosciuto come uno dei principali esecutori italiani di musica rinascimentale e barocca. Ha cantato e diretto nei principali festival di musica antica ed ha all'attivo oltre cento registrazioni discografiche tra le quali spiccano l'integrale dei madrigali di Monteverdi e di Gesualdo. Studioso dell'opera di Josquin Desprez, della quale è considerato uno dei più attenti e significativi conoscitori ed esecutori in assoluto, il suo nome è indissolubilmente legato a De labyrintho, ensemble vocale da lui fondato. Tiene corsi, conferenze e masterclass presso prestigiose istituzioni italiane ed estere. Dal 2011 dirige RossoPorpora Ensemble, collettivo musicale formato da giovani interpreti riuniti per studiare ed eseguire il prezioso repertorio tardo rinascimentale e barocco italiano ed europeo.L'idea di base è stata quella di creare un insieme vocale con il quale ha iniziato un percorso di studio, ricerca ed esecuzione del madrigale italiano basato sui nessi che legano la creazione musicale al verso poetico. Con esso prosegue un percorso che lo vede da anni vòlto ad affermare uno stile di esecuzione musicale frutto tanto di un approccio filologico comprendente gli aspetti culturali, politici, filosofici e religiosi, quanto di un avvicinarsi emotivo alla musica, costantemente teso alla ricerca di un colloquio emozionale con la partitura e con il pubblico dei nostri giorni.RossoPorpora ha già partecipato a prestigiosi festival in italia e all’estero, come il REMA (Réseau Européen de Musique Ancienne) show case a Marsiglia, Laus Polyphoniae ad Anversa, Pietà dei Turchini a Napoli, Teatro Olimpico di Vicenza ed ha avviato nel 2015 un progetto discografico di una collana dedicata al madrigale italiano per Stradivarius. www.rossoporporaensemble.com L'opera fa parte della collezione libraria del Museo della musica (collocazione: BB.3)Concerto. Settimo Libro di Madrigali a l. 2. 3. 4. &amp; Sei voci, con altri generi de Canti, di Claudio Monteverde Maestro di Capella della Serenissima Republica Nouamente Dato in Luce. Dedicato alla Serenissima Madama Caterina Medici Gonzaga Duchessa di Mantoua di Monferrato &amp;c. Stampa del Gardano. In Venetia. 1619. Appresso Bartolomeo Magni. - in 4°. Canto, Tenore, Alto, Basso, Quinto e Basso continuo. In tutto opuscoli sei. {La parte del Basso cantante è duplicata} http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90428 Fri, 28 Apr 2017 Fri, 28 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/bb003_01c_00.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna In viaggio per l’aldilà: immagini dalle stele etrusche Museo Civico Archeologico di Bologna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88855 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/felsi_21_1.jpg' /></p> Visita guidata con Laura Minarini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88855 Sun, 23 Apr 2017 Sun, 23 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/felsi_21_1.jpg 47749 Museo Archeologico Via dell'Archiginnasio, 2, 40124, Bologna Tullo Golfarelli, scultore degli operai, araldo dell'eleganza Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/90077 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/02_07_simoli_01.jpg' /></p> Gli studi promossi dalla pubblicazione della monografia su questo artista hanno restituito l'immagine di un uomo fortemente legato alle passioni politiche e sociali dell'epoca, in grado di rappresentare le fatiche degli operai con il Realismo sociale ma anche di esprimere grazia ed eleganza di gusto Liberty. A cura di Didasco. Prenotazione obbligatoria al numero 3481431230 (pom - sera). Ritrovo ore 10.30 all'ingresso del Cimitero, Via della Certosa 18 (cortile chiesa). Didasco chiede un contributo di 10€, 2€ devoluti per la Certosa. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/90077 Sun, 23 Apr 2017 Sun, 23 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/02_07_simoli_01.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna La "sala degli ori" e le cornici barocche del Museo Davia Bargellini Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90840 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/neg._503__inv._1865_corrado_fanti.jpg' /></p> Nell'ambito di "Impara l'arte...La domenica dei Musei Civici d'Arte Antica", visita guidata dal titolo: La "sala degli ori" e le cornici barocche del Museo Davia Bargellini, a cura di Paolo Cova (RTI Senza Titolo s.r.l. e ASTER s.r.l.)Nella storia dell'arte bolognese rinascimentale e barocca, l'evoluzione e lo sviluppo delle cornici percorre strade impensabili con risultati di straordinario pregio. Il visitatore verrà condotto alla scoperta di questa pratica artistica, che raggiunse il massimo del suo splendore nell'epoca barocca e venne giustamente celebrata dalla collezione del Museo Davia Bargellini, unica nel suo genere a livello mondiale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90840 Sun, 23 Apr 2017 Sun, 23 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/neg._503__inv._1865_corrado_fanti.jpg 53174 Museo Davia Bargellini STIGMĂTA. La tradizione del tatuaggio in Italia Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90841 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mummia_di_simulaun.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra "STIGMĂTA. La tradizione del tatuaggio in Italia", visita guidata a cura dlle curatrici Luisa Gnecchi Ruscone e Jurate F. Piacenti http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90841 Sun, 23 Apr 2017 Sun, 23 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mummia_di_simulaun.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Cronache dal Museo Civico Archeologico in tempo di guerra Museo Civico Archeologico di Bologna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88853 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/04_atena_lemnia_y_0648.jpg' /></p> Conferenza con Anna Tulliach (storica dell'arte) http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88853 Sat, 22 Apr 2017 Sat, 22 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/04_atena_lemnia_y_0648.jpg 48349 Sala Risorgimento Musica da cameretta Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/89927 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/20160127_20.41.41.jpg' /></p> Musica da camerettaidee per giocare con la voceincontro-laboratorio per bambini da 2 a 4 anni e genitoricon il Collettivo QB I musicisti del Collettivo QB propongono a bambini e genitori di mettere in moto voce e gesti, giocando con le idee musicali pubblicate in Musica da cameretta e nel più recente Papparappa, e realizzando esecuzioni di gruppo divertenti e coinvolgenti. Il Collettivo QB è un gruppo attivo a Bologna presso l'Associazione QB Quanto Basta: cinque professionisti con diverse competenze che lavorano in ambito musicale con i bambini, conducendo laboratori di gioco vocale e canto, narrazioni, incontri di musicoterapia. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/89927 Sat, 22 Apr 2017 Sat, 22 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/20160127_20.41.41.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Alessandro Algardi e la scultura bolognese del Seicento Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90838 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/algardi_5.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra "Algardi, Bernini e Velázquez: tre ritratti a confronto", visita guidata dal titolo: Alessandro Algardi e la scultura bolognese del Seicento, a cura di Paolo Cova (RTI Senza Titolo s.r.l. e ASTER s.r.l.)Partendo dalla splendida ceroplastica della mostra "Algardi, Bernini e Velázquez: tre ritratti a confronto", la visita si propone di fare il punto sulla storiografia e il percorso artistico di uno dei massimi scultori italiani di origini bolognesi del Seicento: Alessandro Algardi http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90838 Sat, 22 Apr 2017 Sat, 22 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/algardi_5.jpg 36144 Collezioni Comunali d'Arte Piazza Maggiore 6, 40121 Bologna A zonzo per i musei Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90343 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/san_giovanni_.jpg' /></p> Nell'ambito di "A zonzo per i musei, percorso tra i patrimoni civici e delle antiche Opere Pie", visita guidata al Museo Civico Medievale e a La QUADRERIA di Palazzo Rossi Poggi Marsili, a cura di Ilaria Negretti (RTI Senza Titolo s.r.l. e ASTER s.r.l.).I Musei Civici d’Arte Antica in collaborazione con La QUADRERIA. Palazzo Rossi Poggi Marsili organizzano a partire da venerdì 17 febbraio, il terzo venerdì di ogni mese, un ciclo di visite guidate che vedrà coinvolte opere presenti all’interno delle collezioni del Museo Civico Medievale, delle Collezioni Comunali d’Arte, del Museo Davia Bargellini e de La QUADRERIA. Palazzo Rossi Poggi Marsili, di proprietà dell’ASP Città di Bologna. Sarà possibile scoprire e ammirare, attraverso percorsi mirati, opere che facevano parte dell’ingente patrimonio pervenuto nei secoli alle antiche opere pie attraverso lasciti e donazioni di benefattori. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90343 Fri, 21 Apr 2017 Fri, 21 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/san_giovanni_.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna “Non al denaro, non all'amore né al cielo”: Spoon River 2000 anni fa a Bologna Museo Civico Archeologico di Bologna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88851 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/lap_06_1.jpg' /></p> Visita guidata a cura degli archeologi della società Aster Ispirandoci alla poesia dell'album di Fabrizio de André, andiamo alla ricerca delle tante storie che si nascondono tra le epigrafi del lapidario. Tra gli altri, faremo la conoscenza di un soldato, di un porcaro, di una matrona e di una intera famiglia immigrata dalla Grecia. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88851 Mon, 17 Apr 2017 Mon, 17 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/lap_06_1.jpg 47842 Atrio - Lapidario Vita e morte nell'Antico Egitto Museo Civico Archeologico di Bologna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88850 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/28_2_eg_2057..._1.jpg' /></p> Visita guidata con letture, a cura degli archeologi della società Aster La leggenda di Iside e Osiride ci guiderà alla scoperta dei segreti della rinascita secondo gli antichi Egizi, mentre alcuni capitoli del “Libro dei Morti” e dei brani tratti dal secondo libro delle “Storie” di Erodoto illustreranno il loro rapporto con il mondo dell'aldilà. Rilievi funerari, oggetti di corredo, vasi canopi, ushabty, sarcofagi e mummie ci permetteranno di riscostruire l’aspetto delle divinità,  gli usi funerari, i diversi tipi di mummificazione previsti e tutti i passaggi da seguire per raggiungere i “campi di Iaru”, luogo di soggiorno per la vita eterna.  http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88850 Sun, 16 Apr 2017 Sun, 16 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/28_2_eg_2057..._1.jpg 47835 Collezione egiziana Il restauro dei manufatti romani del Lapidario eseguito dal corso di restauro dell'Accademia di Belle Arti di Bologna Museo Civico Archeologico di Bologna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88783 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/img_4113_1_1_1.jpg' /></p> Conferenza con Augusto Giuffredi (Accademia di Bellle Arti di Bologna), gli studenti dell’Accademia e  Marinella Marchesi (Museo Civico Archeologico di Bologna) http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88783 Sun, 09 Apr 2017 Sun, 09 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/img_4113_1_1_1.jpg 48349 Sala Risorgimento Ricreando suoni perduti Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90402 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/dal_maso.jpg' /></p> Ri-Creazioni: le collezioni museali raccontate Ricreando suoni perduticon Vania Dal Maso (claviciterio) Un viaggio nel mondo sonoro del Quattrocento attraverso il suono di antichi strumenti cordofoni a tastiera che hanno preceduto il più rinomato clavicembalo, fedelmente ricostruiti dagli originali: fonti iconografiche del secolo XII per il monocordo, un famoso trattato del 1440 sugli strumenti musicali per il clavicordo, un originale del 1480 conservato a Londra per il claviciterio. Vania Dal Maso, clavicembalista e musicologa, interprete alle tastiere antiche, è aggregata all’Accademia filarmonica di Bologna come clavicembalista; diplomata in Pianoforte, Clavicembalo, Musica corale e direzione di coro, è docente di Teoria e Semiografia musicale al Conservatorio di musica di Verona.Appassionata ed attenta studiosa, impegnata in attività di ricerca sulla prassi pedagogico-musicale antica, si dedica attualmente alla musica ed agli strumenti a tastiera del secolo XV (clavisimbalum, claviciterio, clavicordo), curandone la divulgazione in concerti e conferenze. Ha pubblicato per la casa editrice SPES di Firenze, per Armelin Musica di Padova, ed ha registrato CD con musiche inedite del Settecento veneziano. www.vaniadalmaso.it/ http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90402 Sun, 09 Apr 2017 Sun, 09 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/dal_maso.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Veleni e contravveleni Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90810 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/spettacolo_lorenzini.jpg' /></p> L'Associazione Teatro - Storia sotto la direzione artistica di Silvia Stagni, propone uno spettacolo teatrale dal titolo: Veleni e contravveleni. La grande illusione della panacea universale, testo di Mara Vapori, in collaborazione con Silvia Stagni. Interpreti: Massimiliano Buldrini, Silvia Bruni, Luca Comastri, Alessandra Cortesi, Claudio Frascari, Mara Vapori e Hendry Proni. Musiche a cura di Mirko Mungari. Introduzione di Elena Lorenzini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90810 Sun, 09 Apr 2017 Sun, 09 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/spettacolo_lorenzini.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Una domenica in casa di Petronio Guidozagni Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90837 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/neg._329_quater_guerra.jpg' /></p> Nell'ambito di "Impara l'arte...La domenica dei Musei Civici d'Arte Antica", visita guidata dal titolo: Una domenica in casa di Petronio Guidozagni, a cura di Fernando Lanzi (Centro Studi per la Cultura Popolare) http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90837 Sun, 09 Apr 2017 Sun, 09 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/neg._329_quater_guerra.jpg 53174 Museo Davia Bargellini Mamamusica ensemble in concerto Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/89924 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mamamusica_10_2_3_1.jpg' /></p> Mamamusica ensemble in concerto concerto "disturbato" per bambini da 0 a 36 mesi e genitori un progetto del Museo della musica in collaborazione con Associazione Musica e nuvole Un concerto “disturbato” del Mamamusica ensemble: un vero e proprio bagno di suoni con musica eseguita da musicisti professionisti tratta dal repertorio classico, jazz ed etnico-popolare, in cui immergersi e partecipare con il corpo e con la voce. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/89924 Sat, 08 Apr 2017 Sat, 08 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mamamusica_10_2_3_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Quando i tessuti preservano un'identità: il restauro della mummia di Usai Museo Civico Archeologico di Bologna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88782 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/oliva.jpg' /></p> Conferenza con Cinzia Oliva (restauratrice) e Daniela Picchi (Museo Civico Archeologico di Bologna) Il bendaggio che ricopre come un bozzolo di crisalide il corpo mummificato dei defunti egiziani nell’aspettativa di una sopravvivenza eterna rappresenta per molti un ostacolo alla conoscenza di un contenuto ‘nascosto’ piuttosto che un suo completamento, una sua protezione, un elemento fondamentale del rituale funerario. Uno sguardo più attento ci permetterebbe di ricordare tutto questo e di scoprire il mondo evoluto della produzione tessile egiziana di cui le bende e i sudari delle mummie forniscono una ricca campionatura. Il recente restauro della mummia di Usai, figlio di Nekhet, ha fornito nuovi dati interessanti, soprattutto sui tessuti utilizzati a protezione di questo individuo, che saranno presentati al pubblico in anteprima.   Il restauro della mummia di Usai è stato reso possibile grazie al contributo dell’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia - Romagna nell’ambito della legge regionale 18/2000 e grazie alla collaborazione con l'Ospedale Sant'Orsola di Bologna. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88782 Sat, 08 Apr 2017 Sat, 08 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/oliva.jpg 48349 Sala Risorgimento I 250 anni di Alceste Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90436 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala3.jpg' /></p> I 250 anni di AlcesteGluck e Martini: storia di errori e correzionivisita guidata tra Museo della musica e Teatrino di Villa Mazzacorati con Daniela Tripputi L'opera lirica di Gluck compie 250 anni (Vienna, 26 dicembre 1767): scrisse nella prefazione «Quando presi a far la Musica dell’Alceste mi proposi di spogliarla affatto di tutti quegli abusi, che introdotti o dalla mal intesa vanità de’ Cantanti, o dalla troppa compiacenza de’ Maestri, da tanto tempo sfigurano l’Opera Italiana». Il suo intento era quello di sottrarre il compositore dalla dittatura esercitata su musica e drammaturgia dai cantanti dell'epoca, interessati solo all’esibizione del virtuosismo personale.Dopo la visita in Museo si andrà a visitare il Teatrino storico del 1763 posto all'interno di Villa Aldrovandi Mazzacorati in via Toscana 19.www.teatrodel700bologna.it http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90436 Sat, 08 Apr 2017 Sat, 08 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala3.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Velázquez: i viaggi in Italia e la passione per la pittura veneta Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90835 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/velazquez_5.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra "Algardi, Bernini e Velázquez: tre ritratti a confronto", visita guidata dal titolo: Velázquez: i viaggi in Italia e la passione per la pittura veneta, visita guidata a cura di Giacomo Alberto Calogero (RTI Senza Titolo s.r.l. e ASTER s.r.l.) http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90835 Sat, 08 Apr 2017 Sat, 08 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/velazquez_5.jpg 36144 Collezioni Comunali d'Arte Piazza Maggiore 6, 40121 Bologna Le Meraviglie Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/86840 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/p52_1.jpg' /></p> Le MeraviglieIsabelle Arsenault, tra realtà e immaginazionea cura di Hamelin Associazione Culturalein collaborazione con La Pastèque, Mondadori, Transbook Children’s Literature on the Movein occasione di Bologna Children’s Book Fair 2017 Per la prima volta in Italia il Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna ospita la mostra Le Meraviglie, Isabelle Arsenault tra realtà e immaginazione, personale che racconta l’universo raffinato e sospeso della talentuosa illustratrice canadese.Il lavoro di Isabelle Arsenault, che si muove fra fumetto e illustrazione, è caratterizzato dall’uso peculiare del colore che racconta e si fa portavoce delle emozioni dei suoi personaggi, quasi sempre adolescenti, alle prese con i rapporti familiari e il mondo che li circonda.Un incontro inaspettato con una volpe, il fantasticare per la città, l’immersione in un romanzo, diventano tutti momenti da sottolineare con colori accesi, si trasformano così in improvvise rivelazioni di meraviglie. Nelle illustrazioni dell’artista è proprio la presenzaassenza di colore a marcare i passaggi: da uno stato di realtà a uno stato d’immaginazione e di sogno e viceversa, dalla monotonia all’eccezionalità, dall’insicurezza alla piena presa di coscienza di se. Ed è proprio dal sogno che prendono vita i giardini di Isabelle Arsenault; realtà alternative fatte di elementi organici, delicate piante e fiori colorati.Storie profonde e temi difficili vengono raccontati con delicatezza e tatto dall’autrice usando un segno personale.In mostra saranno esposte le tavole originali del primo romanzo grafico dell’artista Jane, la volpe e io, insieme a quelle del suo ultimo lavoro Louis Parmi Les Spectres (in uscita per Mondadori), realizzati entrambi con la scrittrice canadese Fanny Britt. Uno spazio particolare verrà dato anche alle due biografie di artiste illustrate dall’autrice: Cloth Lullaby, The woven life of Louise Bourgeois (con Amy Novesky, edito da Abrams e vincitore del BRAW 2017 come miglior libro d’arte) sull’infanzia della celeberrima artista francese, Virginia Wolf (con Kyo Maclear, edito da Rizzoli), che narra l’intenso e intricato rapporto fra la scrittice e sua sorella Vanessa Bell bambine.Alpha (edito da La Pastèque), un ricco abbecedario visivo che reinterpreta il codice dell’alfabeto NATO con ingegno e fantasia, sarà esposto fra le sale del museo, facendo da controcanto visivo ai codici musicali e agli strumenti che il Museo conserva. Isabelle Arsenault è una prolifica illustratrice per l’infanzia. Ha studiato Graphic Design presso l'Università del Quebec a Montreal. Il suo lavoro le è valso numerose onorificenze, tra le quali il Prix du Gouverneur général, il massimo riconoscimento letterario del Canada, vinto per ben tre volte. Due dei suoi picture-books sono stati nominati dal New York Times come “Miglior libri illustrati dell’anno”. Cloth Lullaby, The woven life of Louise Bourgeois le è valso il BRAW 2017 come miglior libro d’arte. Ha pubblicato Migrant (con Maxine Trottier), Virginia Wolf, Cloth Lullaby The woven life of Luise Bourgeois, Alpha. Con la collaborazione della scrittrice Fanny Britt realizza il suo primo romanzo grafico Jane, la volpe e io e il suo ultimo lavoro Louis Parmi Les Spectres.Vive e lavora a Montreal. www.isabellearsenault.com http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/86840 Wed, 05 Apr 2017 Wed, 05 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/p52_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Da Bisanzio a Firenze: il greco Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90808 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mosaico_3.jpg' /></p> Nell'ambito del ciclo di conferenze "Bisanzio e l'Italia: influenze, tecniche e collezionismo", conferenza di Davide Baldi (Villa I Tatti, The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies, Firenze; Calouste Gulbenkian Foudation, Lisbona), dal titolo: Da Bisanzio a Firenze: il greco.   http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90808 Wed, 05 Apr 2017 Wed, 05 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mosaico_3.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Alinalab: Le avventure di Alina Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/89995 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/libro_cd.jpg' /></p> Alinalab: Le avventure di Alinalaboratorio per bambini da 3 a 10 anni e genitoria cura di Marina Rivera Un incontro tra musica, racconto e creazione per presentare Le avventure di Alina.Utilizzando materiali non convenzionali e di recupero, si realizzeranno strumenti musicali per accompagnare le canzoni Bim bam bum e La macchia, realizzate per la collana da Luis Bacalov con testi di Janna Carioli. Materiali da portare: vasetti dello yogurt, scatole vuote, tappi di sughero, tappi di metallo, e qualsiasi cosa che possa essere trasformato in uno strumento musicale. Le avventure di Alina - libri CD di Marina Rivera, musiche di Louis E. Bacalov, testi di Janna Carioli (CNI Compagnia Nuove Indye, Roma) - è una collana per piccoli e grandi. Storie da leggere insieme per pensare, ridere e cantare. Per conoscere mondi lontani. Per fare della lettura e della musica un punto d’incontro.Alina è una bambina, figlia unica ma piena di amici, indossa un vestito rosso e un fiocchetto sui capelli, calzini a righe bianche e rosse. È curiosa e amante delle avventure, con la passione per i travestimenti. Una bimba con il pallino dell’avventura che la porterà a viaggiare e a conoscere il mondo; tutto grazie alla sua simpatia, alla voglia di divertirsi, e soprattutto all’amore per la musica. Gli autori Luis E. Bacalov, premio Oscar per le musiche del film Il Postino, compositore insieme a Sergio Endrigo, Sergio Bardotti, Toquinho, Vinicius de Moraes e Chico Buarque de Hollanda di numerose canzoni per bambini. Ha arrangiato anche La pappa col pomodoro e C’era una casa molto carina. Per questo libro ha composto la musica di La macchia e Bim Bam Bum col testo di Janna Carioli. Janna Carioli è autrice, scrittrice pluripremiata di romanzi e poesie per ragazzi, più volte inseriti in White Ravens, l’honour list che ogni anno segnala i migliori libri per bambini scelti nel panorama internazionale. Insegna sceneggiatura a Bottega Finzioni di Carlo Lucarelli a Bologna. Marina Rivera, autrice, grafica e illustratrice, ha curato progetti per bambini nell’ambito della comunicazione ambientale, sociale e editoriale; svolge un’intensa attività di didattica per scuole, biblioteche, centri culturali e librerie per ragazzi in Italia e Argentina, per trasmettere ai bambini i valori ed il rispetto per l’ambiente, l’intercultura, i diritti dell’infanzia. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/89995 Sun, 02 Apr 2017 Sun, 02 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/libro_cd.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Clavis et chorda Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90401 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mano_web_4.jpg' /></p> Clavis et chordadal monocordo al clavicordocon Vania Dal Maso (clavicordo) Un viaggio nel mondo sonoro del Quattrocento attraverso il suono di antichi strumenti cordofoni a tastiera che hanno preceduto il più rinomato clavicembalo, fedelmente ricostruiti dagli originali: fonti iconografiche del secolo XII per il monocordo, un famoso trattato del 1440 sugli strumenti musicali per il clavicordo, un originale del 1480 conservato a Londra per il claviciterio. Vania Dal Maso, clavicembalista e musicologa, interprete alle tastiere antiche, è aggregata all’Accademia filarmonica di Bologna come clavicembalista; diplomata in Pianoforte, Clavicembalo, Musica corale e direzione di coro, è docente di Teoria e Semiografia musicale al Conservatorio di musica di Verona.Appassionata ed attenta studiosa, impegnata in attività di ricerca sulla prassi pedagogico-musicale antica, si dedica attualmente alla musica ed agli strumenti a tastiera del secolo XV (clavisimbalum, claviciterio, clavicordo), curandone la divulgazione in concerti e conferenze. Ha pubblicato per la casa editrice SPES di Firenze, per Armelin Musica di Padova, ed ha registrato CD con musiche inedite del Settecento veneziano. www.vaniadalmaso.it http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90401 Sun, 02 Apr 2017 Sun, 02 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mano_web_4.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Il Rinascimento. Le feste a corte tra balli e banchetti Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90812 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/la_feste_di_corte.jpg' /></p> Nell'ambito di "Impara l'arte...La domenica dei Musei Civici d'Arte Antica", spattacolo di Danza Rinascimentale: Le feste a corte tra balli e banchetti,  realizzato dall'Associazione 8cento in collaborazione con l'Associazione Castellane e Cavalieri.Le danze saranno intervallate dall'allestimento della tavola di corte secondo la tradizione medievale e rinascimentale, il tutto condito da racconti e anedotti sulla storia del cibo e dei sapori. A seguire visita guidata al museo a cura di Giacomo Alberto Calogero (RTI Senza Titolo s.r.l. e ASTER s.r.l.) http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90812 Sun, 02 Apr 2017 Sun, 02 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/la_feste_di_corte.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Due artisti a confronto: un ritratto di Velázquez e l'affresco di Guercino a Palazzo Sampieri Talon Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90813 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/velazquez_4.jpg' /></p> Nell'ambito di "Impara l'arte...La domenica dei Musei Civici d'Arte Antica", visita guidata dal titolo: Due artisti a confronto: un ritratto di Velázquez  e l'affresco di Guercino a Palazzo Sampieri Talon, a cura di Giacomo Alberto Calogero (RTI Senza Titolo s.r.l. e ASTER s.r.l.) http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90813 Sun, 02 Apr 2017 Sun, 02 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/velazquez_4.jpg 36144 Collezioni Comunali d'Arte Piazza Maggiore 6, 40121 Bologna Scorre l'acqua... gira la ruota! Museo del Patrimonio Industriale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/90820 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mulino_seta1_7.gif' /></p> Domenica 2 Aprile 2017 l'ingresso al Museo è gratuito. Alle ore 16:00 si propone l'attività gratuita su prenotazione: Scorre l'acqua... gira la ruota!, laboratorio-visita guidata per famiglie.La protagonista assoluta di questo percorso dedicato ai ragazzi e alle famiglia, è l'acqua, una sostanza che grazie alle sue caratteristiche chimiche e fisiche ha  accompagnato l'uomo e le sue attività nel corso del tempo.La prima parte dell'attività prevede alcune semplici esperienze di laboratorio,  per scoprire i comportamenti e le caratteristiche di questa sostanza (scomposizione chimica nei suoi elementi fondamentali, tensione superficiale, conducibilità elettrica e vasi comunicanti).La seconda parte, invece consentirà di approfondire come nei secoli l'acqua, utilizzata per costruire vie di trasporto e come energia abbia svolto un ruolo fondamentale per lo sviluppo della città di Bologna. Ruote e canali erano un elemento caratteristico del paesaggio urbano tra XII e XIX secolo. Bologna era una città d'acqua e ancora la memoria di questo passato è documentata in luoghi significativi del territorio. Con l'aiuto di plastici, exhibit e filmati all'interno delle aree espositive sarà possibile ricostruire l'affascinante storia di quando Bologna viveva sull'acqua.L'attività e l’ingresso al Museo sono gratuiti.Per informazioni e prenotazione (obbligatoria e da effettuarsi entro venerdì 31 Marzo alle ore 13:00): telefono 051.6356611 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/90820 Sun, 02 Apr 2017 Sun, 02 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mulino_seta1_7.gif 52993 Museo del Patrimonio Industriale Via della Beverara, 123 40131 Bologna Dall'Egitto a Bologna: storie e restauri della statua di Amenmes e Reshpu Museo Civico Archeologico di Bologna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88781 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/img_4113_1.jpg' /></p> Conferenza con Cristina del Gallo (restauratrice) e Daniela Picchi (Museo Civico Archeologico di Bologna) L’edizione 2016 di Restituzioni. Tesori d’arte restaurati - Intesa Sanpaolo ha reso possibile il restauro di una scultura egiziana templare di età ramesside, un naoforo dedicato agli dei Osiri, Isi e Horo da Amenmes e Reshpu, due alti funzionari del tempio di Amon a Tebe. Le vicende collezionistiche che hanno portata questa splendida statua dall’Egitto a Bologna e i numerosi restauri succedutisi negli anni allo scopo di interrompere il degrado del calcare egiziano in cui è stata scolpito saranno svelati al pubblico che potrà ammirare il naoforo riesposto in sezione egiziana dopo molti anni. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/88781 Sat, 01 Apr 2017 Sat, 01 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/img_4113_1.jpg 48349 Sala Risorgimento I 200 anni di Cenerentola Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90435 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala7_3.jpg' /></p> I 200 anni di CenerentolaRossini tra Museo e Accademia Filarmonicavisita guidata con Roberto Marchi e Romano Vettori La prima rappresentazione della Cenerentola (Roma, 25 gennaio 1817) si celebra con un viaggio su Gioachino Rossini tra partiture, strumenti musicali, oggetti personali, che culmina con la visione del manoscritto conservato in Accademia Filarmonica. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90435 Sat, 01 Apr 2017 Sat, 01 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museomusicabosala7_3.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Dal chicco al pane Museo del Patrimonio Industriale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/90821 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/p4240090_3.jpg' /></p> Sabato 1° Aprile 2017 alle ore 15:30, il Museo del Patrimonio Industriale propone su prenotazione l'attività Dal chicco al pane dedicata ai bambini dai 4 ai 6 anni.Il pane è stato per molto tempo la base alimentare dell'uomo. Per produrlo, nel corso dei secoli, si sono adoperate tecnologie sempre più complesse ed energie più efficienti. Dal medioevo in poi si è affermato in Italia l'uso di mulini da grano alimentati da enormi ruote mosse dalla forza dell'acqua di corsi naturali o di canali come è avvenuto a Bologna. Pesanti macine in pietra provvedevano, infine, a schiacciare e polverizzare il grano, trasformandolo in leggerissima farina.Il laboratorio prende il via mostrando ai bambini – con giochi e manipolazioni – le fasi principali della coltivazione del grano (dalla semina al raccolto) e quelle relative alla sua successiva trasformazione in farina. Le grandi ruote dei mulini in movimento, il gioco a squadre delle stagioni, disegni e semplici puzzle aiuteranno i più piccoli a capire come il grano diventi, infine, pane.Il laboratorio costa 4 euro mentre l’ingresso al Museo è gratuito per i ragazzi e un accompagnatore. L’ingresso al Museo è – per tutti gli altri – a pagamento (5-3 euro).Per informazioni e prenotazione (obbligatoria e da effettuarsi entro venerdì 31 Marzo alle ore 13:00): telefono 051.6356611 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/90821 Sat, 01 Apr 2017 Sat, 01 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/p4240090_3.jpg 52993 Museo del Patrimonio Industriale Via della Beverara, 123 40131 Bologna Il laboratorio dei tatuaggi Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90834 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/lombroso.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra "STIGMĂTA. La tradizione del tatuaggio in Italia" attività per bambini da 5 a 10 anni, dal titolo: Il laboratorio dei tatuaggi, a cura di Angela Lezzi (RTI Senza Titolo s.r.l. e ASTER s.r.l.). In contemporanea visita guidata alla mostra con le curatrici Luisa Gnecchi Ruscone e Jurate F: Piacenti http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90834 Sat, 01 Apr 2017 Sat, 01 Apr 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/lombroso.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna STIGMĂTA. La tradizione del tatuaggio in Italia Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90621 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/tatuaggi.jpg' /></p> C’è un filo rosso che lega il Museo Civico Medievale di Bologna a Ötzi – conosciuto anche come la Mummia del Similaun, a Nicolaj Lilin – autore del romanzo Educazione Siberiana, a Danilo Rossi Lajolo di Cossano – ricercatore e studioso delle tradizioni italiane del coltello e del bastone, fino ad arrivare al Museo di Antropologia Criminale “Cesare Lombroso”, Università di Torino. La mostra, dal titolo “STIGMĂTA - La tradizione del tatuaggio in Italia” si aprirà il 29 marzo con una conferenza che ha come titolo L’origine del Marchio. Due relatori d’eccezione come Nicolaj Lilin e Danilo Rossi Lajolo di Cossano introdurranno i temi salienti della mostra, analizzando i tatuaggi ritualistici legati alle onorate società della vita e della malavita italiana dall’800 ai primi del ‘900 fino a quelli della criminalità siberiana/russa, oltre agli aspetti e le caratteristiche che simboleggiano i gradi, i ruoli e la vita nei bassifondi dell’ex Unione Sovietica. Il pubblico verrà introdotto ai contenuti della mostra, attraverso un percorso di opere provenienti dal museo di Antropologia Criminale “Cesare Lombroso” Università di Torino, che ha messo a disposizione immagini e disegni inediti di carcerati e affiliati alla malavita organizzata studiati a cavallo tra l’800 e il 900. E ancora il visitatore potrà entrare in contatto con la cultura del tatuaggio attraverso foto, strumenti e stampe provenienti dalle collezioni private di Danilo Rossi Lajolo di Cossano, Tattoo Museo Fercioni e dall'Art Tattoo Studio di Marco Pisa. “STIGMĂTA - La tradizione del tatuaggio in Italia” è organizzata dall'Associazione STIGMĂTA e si tiene in collaborazione con Istituzione Bologna Musei/Musei Civici D'Arte Antica e la Tattoo Expò Bologna che si svolgerà nei giorni 31 marzo e 1-2 aprile presso l’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Info). Inaugurazione mercoledì 29 marzo, ore 18.00 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90621 Wed, 29 Mar 2017 Wed, 29 Mar 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/tatuaggi.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Segni di suoni Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/89943 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/4_20.jpg' /></p> Segni di suoniinventare e interpretare partiture grafiche con un laboratorio Munari®per bambini da 6 a 8 anni e genitoricon Noemi Bermani e Tore Panu Un laboratorio Bruno Munari ® "classico" diventa pretesto per dare forma a partiture sonore informali in un gioco di corrispondenze interdisciplinari. Partiture grafiche da inventare e interpretare che si intrecciano con un'esperienza di esplorazione sonora lasciando ampio margine all’interpretazione e all’equilibrio tra regola e caso. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/89943 Sat, 25 Mar 2017 Sat, 25 Mar 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/4_20.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Catherine Wagner. In Situ: Traces of Morandi Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/90677 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/morandi_wagner_low.jpg' /></p> Il Museo Morandi prosegue nell'intento di valorizzare la propria collezione anche grazie a un programma di mostre temporanee tese ad accostare il lavoro di Giorgio Morandi all’opera di artisti che a vario titolo si sono a lui ispirati.Dopo Alexandre Hollan, Wayne Thiebaud, Tacita Dean, Rachel Whiteread e Brigitte March Niedermair, è Catherine Wagner a confrontarsi con l'opera del maestro bolognese. Due sale del museo ospitano la mostra In Situ: Traces of Morandi, a cura di Giusi Vecchi, che propone 21 lavori dell'artista americana, realizzati tra il 2015 e il 2016. Nel corso della sua più che trentennale carriera, Catherine Wagner ha studiato l’ambiente costruito come metafora del modo in cui creiamo le nostre identità culturali, usando la fotografia per analizzare le diverse modalità in cui l’uomo ha plasmato il mondo. L'artista ha soggiornato a Bologna per diverso tempo durante gli anni scorsi per lavorare nello studio di Casa Morandi, in quella che fu l'abitazione di Giorgio Morandi per gran parte della sua vita. Wagner ha inoltre operato nello studio della casa di Grizzana per studiare la rigorosa logica strutturale e la poesia delle nature morte morandiane. Wagner ha immaginato nuove nature morte con gli oggetti che l’artista bolognese rappresentava nelle sue opere, astraendo da questi modelli, sia formalmente che concettualmente, nuove composizioni. L'esposizione si avvale della collaborazione della Anglim Gilbert Gallery di San Francisco e della Gallery Luisotti di Los Angeles, così come dell'University of California Education Abroad program, Bologna. Incontro con il pubblico e inaugurazione della mostra venerdì 24 marzo, ore 17 e ore 18 http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/90677 Sat, 25 Mar 2017 Sat, 25 Mar 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/morandi_wagner_low.jpg 76460 Museo Morandi Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna La collezione dei bronzi Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90814 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/copertina_.jpg' /></p> La collezione delle sculture in bronzo La collezione si compone di 110 pezzi, provenienti da raccolte storiche – principalmente la collezione del marchese Ferdinando Cospi (ante 1677), la collezione del pittore Pelagio Palagi (donata nel 1860), le Collezioni Universitarie – che garantiscono l’autenticità delle opere, aspetto non sempre riscontrabile in rapporto ad altre raccolte museali, di formazione meno documentata o più recente. Grazie a queste illustri provenienze, sono confluite nel patrimonio del Museo, istituito nel 1881, diverse sculture, considerevoli per dimensioni e prestigiose per committenza. Ne sono esempi particolarmente significativi: i modelli preparatori di Giambologna, il grande scultore fiammingo a lungo attivo in Italia per la corte medicea, come il dinamico Mercurio per il cortile dell’Archiginnasio, e il potente Nettuno per la fontana di Piazza Maggiore; i busti/ritratto di pontefici bolognesi, come il busto di Papa Gregorio XIII Boncompagni, di Alessandro Menganti (autore fra l’altro della celebre statua in bronzo dello stesso pontefice, collocata sul portale d’ingresso del Palazzo Comunale), e il busto di Papa Gregorio XV Ludovisi, opera della giovinezza di Gian Lorenzo Bernini, alle prese con un’iniziale sperimentazione della formula del ritratto “transitorio”, che lo renderà celebre non solo negli ambienti dell’alta aristocrazia romana, ma fino alla corte francese di Luigi XIV; lo straordinario gruppo con San Michele Arcangelo che atterra il demonio, destinato alla sacrestia del monastero olivetano di San Michele in Bosco, in cui lo scultore bolognese Alessandro Algardi, unico in grado di rivaleggiare in Roma con Bernini, tenendogli testa, restituisce un altissimo esempio di linguaggio alternativo alla proposta berniniana, confrontandosi con gli effetti spettacolari e d’illusionismo spaziale del “bel composto” delle arti, e giungendo ad elaborare una soluzione fondata sul controllo formale, la gravità e il “decoro”, cari alla tradizione emiliana. Oltre alla grande scultura, la collezione include piccoli bronzi di epoca medievale (l’Acquamanile Palagi, il Candeliere con giovanetto inginocchiato, …), e numerose statuette e utensili rinascimentali, in diversi casi riconducibili direttamente alla mano dei più celebri autori che in questo genere si siano espressi, o a quelle di allievi e collaboratori attivi nelle loro prolifiche botteghe (Andrea Briosco, detto Riccio; Severo Calzetta da Ravenna; Girolamo Campagna; Tiziano Aspetti, per non citare che qualche esempio). Fra le piccole statuette – spesso figure di animali legate a prototipi illustri, anche giambologneschi, o divinità antiche – meritano infatti di essere segnalate Marsia incatenato di Andrea Briosco, detto Riccio, molto espressivo a dispetto delle ridotte dimensioni, le Veneri di Girolamo Campagna e bottega, gli elementi terminali di alari, raffiguranti Mercurio e Giove, della cerchia di Tiziano Aspetti. Sono inoltre state riferite in questa sede alla bottega di Barthélémy Prieur, le due Figure di donna in atto di tagliarsi le unghie, che attestano il sorgere del genere della scena di vita quotidiana e popolare nell’ambito della scultura francese della fine del XVI secolo. Sono presenti infine numerosi oggetti d’uso di varia tipologia, che documentano il gusto di una colta clientela, animata da interessi antiquariali: si tratta di utensili da scrivania, come calamai, cofanetti, lucerne (molte delle quali ricondotte all’ambito di Severo Calzetta da Ravenna), destinati agli studioli degli umanisti; ma anche di altri oggetti, come appliques per mobili, alari da camino, candelieri, mortai, campane, che testimoniano la moda dell’arredo e le abitudini di vita della raffinata stagione rinascimentale.   http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/90814 Wed, 22 Mar 2017 Wed, 22 Mar 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/copertina_.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Vibrazioni d'ombra Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90017 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/dsc_0268.jpg' /></p> Vibrazioni d'ombralaboratorio di teatro d'ombre in 3 incontri per bambini da 6 a 8 anni e genitori a cura di Macinapepe Compagnia di Ombre e Didattica Alternativa Un percorso che vede intrecciarsi tra loro il linguaggio delle ombre a quello musicale attraverso il gioco. Partendo dalla classificazione Hornbostel–Sachs degli strumenti musicali (idiofoni, membranofoni, cordofoni ed aerofoni), i bambini, accompagnati dai genitori, sperimenteranno l’ascolto dei vari strumenti, osserveranno la loro struttura, ascolteranno la vibrazione da loro emessa per poi tramutarla in suggestioni (le loro) d’ombra, per mezzo di semplici tecniche provenienti dal teatro delle ombre. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/90017 Sat, 18 Mar 2017 Sat, 18 Mar 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/dsc_0268.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Fare l’Italia! Il Risorgimento romantico e eroico nei dipinti di Edoardo Matania (1849-1927) Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/89573 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/5_14.jpg' /></p> "Se Giuseppe Verdi creò la colonna sonora dell’unità d’Italia, la sua immagine fu immortalata da Edoardo Matania." Su richiesta dell’editore Emilio Treves, il grande illustratore napoletano realizzò una serie di dipinti che, tra fedeltà al dato storico e mitologia eroica, ripercorrono il Risorgimento a partire da Gioacchino Murat (1815) fino alla proclamazione di Roma a capitale del nuovo Regno (1871). Tradotte in illustrazioni a stampa, le opere di Matania divennero ben presto popolarissime, contribuendo in misura decisiva a delineare e a trasmettere alle epoche successive i tratti del Risorgimento e dei suoi protagonisti. La mostra presenta per la prima volta riuniti insieme una cinquantina di quei dipinti ora in collezione privata. Sono inoltre esposte stampe e pubblicazioni conservate presso la biblioteca del Museo, che documentano il successo di questa importante operazione di costruzione di una memoria collettiva nazionale. La mostra sarà aperta fino al 2 aprile 2017. Museo civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5 | 40125 Bologna, dal martedì alla domenica: ore 9 &gt; 13, chiuso lunedì e festivi infrasettimanali Ingresso € 5 intero | € 3 ridotto, gratuito la prima domenica del mese. Per gli abbonati alla Card Musei Metropolitani Bologna l’ingresso è gratuito. Visite guidate alla mostra domenica 5 febbraio e 26 marzo ore 11 con Otello Sangiorgi, ed in Certosa sabato 18 marzo ore 15 con Roberto Martorelli (vedi calendario appuntamenti del Museo). Una mostra realizzata grazie ad Enrico Gallerie d'Arte - Milano | Genova, in collaborazione con il Comune di Genova ed il Museo del Risorgimento - Istituto Mazziniano di Genova. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/89573 Sat, 04 Feb 2017 Sat, 04 Feb 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/5_14.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna ART CITY Bologna 2017: Jonas Burgert. Lotsucht / Scandagliodipendenza Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/89732 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_jonas_burgert_stckfrass_2013_low.jpg' /></p> Jonas Burgert. Lotsucht / Scandagliodipendenzamostra a cura di Laura Carlini Fanfognapromossa da Istituzione Bologna Musei | MAMbo Inaugurazione mercoledì 25 gennaio, ore 18 Il MAMbo propone la prima personale in Italia dell'artista tedesco Jonas Burgert. Lotsucht / Scandagliodipendenza, curata da Laura Carlini Fanfogna, rende visibili negli ampi spazi della Sala delle Ciminiere un quarantina di dipinti, prevalentemente di grandi dimensioni, creati dall'artista nell'ultimo decennio. Jonas Burgert, con ogni composizione, con ogni singola pennellata, dipinge veri e propri scenari. Le sue opere raffigurano la sua visione della rappresentazione teatrale che costituisce l'esistenza umana, dell'inesauribile bisogno dell'uomo di dare un senso, una direzione e uno scopo alla propria vita. La ricerca si apre ad ogni sfera della ragione, dell'immaginazione e del desiderio generando tele di grandi dimensioni, affollate di figure fantastiche di proporzioni diverse: ci sono scimmie e zebre, scheletri e arlecchini, amazzoni e bambini. Questi dinamici scenari pittorici generano un senso di forte inquietudine in chi guarda: i soggetti raffigurati indossano maschere e costumi, ci sono pareti e pavimenti che si squarciano rivelando cumuli di corpi o pozze di liquidi, mentre un buio inspiegabile incombe ovunque. Lotsucht / Scandagliodipendenza è accompagnata da un ricco catalogo Edizioni MAMbo con testi critici e immagini di tutte opere in mostra più una selezione di altri lavori dell'artista. Si ringrazia Blain|Southern per la gentile collaborazione e il prezioso supporto. La mostra rientra nella sezione ART CITY Polis della quinta edizione di ART CITY Bologna (27, 28, 29 gennaio 2017), il programma di iniziative istituzionali promosso da Comune di Bologna in collaborazione con BolognaFiere in occasione di Arte Fiera, che si propone di offrire nuove prospettive di visita al patrimonio storico-artistico della città attraverso opere di artisti contemporanei. http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/89732 Thu, 26 Jan 2017 Thu, 26 Jan 2017 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_jonas_burgert_stckfrass_2013_low.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna San Domenico: il volto del Santo nei codici miniati del Museo Civico Medievale 1216-2016 Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/89560 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/san_domenico_4.jpg' /></p> In occasione dell'Ottavo Centenario della conferma della regola dell'Ordine dei Predicatori (1216-2016), la nostra piccola esposizione, curata da Ilaria Negretti e Paolo Cova: San Domenico: il volto del Santo nei codici miniati del Museo Civico Medievale 1216-2016 è dedicata allo studio iconografico delle miniature di Domenico rintracciate nei codici Due-Trecenteschi conservati nella collezione del Museo Civico Medievale. “...era di statura media, di corporatura delicata, la faccia bella e un poco rossa, i capelli e la barba leggermente rossi, belli gli occhi. Dalla sua fronte, e fra le ciglia, irraggiava un certo splendore, che attirava tutti a venerarlo e ad amarlo. Sempre ilare e giocondo, se non mosso a compassione per qualche afflizione del prossimo. Aveva le mani lunghe e belle. Aveva una grande voce bella e risonante. Non fu affatto calvo, ma aveva la corona della rasura del tutto integra, cosparsa di pochi capelli bianchi.” In questa mirabile descrizione di Domenico di Guzmán la beata Cecilia Cesarini, partecipe della prima esperienza del nuovo ordine, tratteggia con realismo la sua fisionomia. E' interessante notare come le immagini più antiche (Invv. 512-513-514-521-612), realizzate nella seconda metà del XIII secolo, a qualche decennio di distanza dalla morte del Santo (1221), paiono tramandare la memoria del suo vero volto. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/89560 Thu, 01 Dec 2016 Thu, 01 Dec 2016 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/san_domenico_4.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Algardi, Bernini e Velázquez: tre ritratti a confronto Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/89188 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/velasquez.jpg' /></p> I Musei Civici d’Arte Antica, in collaborazione con i Musei Capitolini di Roma, espongono per la prima volta un dipinto di Diego Velázquez (1599-1660). Fino al prossimo maggio sarà infatti visibile presso la Sala Urbana delle Collezioni Comunali d’Arte il Ritratto di uomo della Pinacoteca Capitolina, che la critica ha supposto possa essere un autoritratto del celebre artista spagnolo. Pur giocato su una scala cromatica ridotta, il ritratto è una prova della penetrante e prensile abilità introspettiva del pittore, che compì due soggiorni in Italia (1629-31 e 1649-50): contro uno sfondo sommario, la resa impressionistica del volto lascia focalizzare l’espressione vigile dello sguardo, che instaura con quello dello spettatore un rapporto diretto; il dialogo serrato che ne nasce finisce per costringere chi osserva a presupporre l’esistenza di uno spazio reale, in grado di accomunarlo hic et nunc con il personaggio. Appare così in tutta la sua evidenza la sorprendente presa di realtà di Velázquez, che punta a catturare l’interiorità del modello, traducendo la verità della sua anima in una pittura veloce e compendiaria, in cui sta sospeso l’istante fuggente della vita. Attorno a questo straordinario esempio della ritrattistica seicentesca si è pensato di organizzare una piccola esposizione, a cura di Massimo Medica e Mark Gregory D’Apuzzo, accostando al dipinto dell’artista spagnolo due opere dei Musei Civici bolognesi, ugualmente significative: il Busto di papa Gregorio XV (1621-1622) di Gian Lorenzo Bernini (1598-1680), esemplare in bronzo derivato dal prototipo in marmo, ad oggi non rintracciato, richiesto dal cardinal nipote Ludovico Ludovisi in occasione della salita dello zio al soglio pontificio, e la Testa di San Filippo Neri (intorno al 1640) di Alessandro Algardi (1595-1654), modellato in cera rossa e ricavato dalla maschera funeraria del Santo, conservata nella chiesa della Vallicella a Roma. Inaugurazione sabato 26 novembre, ore 17.30 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/89188 Sun, 27 Nov 2016 Sun, 27 Nov 2016 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/velasquez.jpg 36144 Collezioni Comunali d'Arte Piazza Maggiore 6, 40121 Bologna Il valore della tecnica Museo del Patrimonio Industriale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/89321 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rizzoli_inaugurazione_mostra.jpg' /></p> Visto il grande successo la mostra: "Il valore della tecnica. 120 anni di Officine Ortopediche Rizzoli" è stata prorogata al 16 Aprile 2017. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/89321 Fri, 25 Nov 2016 Fri, 25 Nov 2016 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rizzoli_inaugurazione_mostra.jpg 52993 Museo del Patrimonio Industriale Via della Beverara, 123 40131 Bologna