Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49387 Istituzione Bologna Musei it-it info@comune.bologna.it Copyright 2022 Percorsi della memoria | La città di Medicina Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107141 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/dsc00046.jpg' /></p> domenica 6 novembre, ore 11 | Percorsi della memoria La città di Medicina tra Storia e Memoria Una passeggiata con Roberto Martorelli alla scoperta del centro storico di Medicina (Bo). Partendo dalle memorie e dai monumenti del centro si arriverà nel cimitero, il quale conserva interessanti memorie della storia locale. Prima dell'incontro si consiglia una visita in autonomia al mercatino del collezionismo -con quasi trecento espositori- ed al Museo civico di Medicina (via Pillio 1). Ritrovo ore 11 alla Torre dell'Orologio, via libertà 88. Prenotazione obbligatoria scrivendo ad amicidellacertosa@gmail.com Partecipazione con offerta libera, gratuita per gli iscritti all'Associazione. A cura dell'Associazione Amici della Certosa in collaborazione con il Museo civico del Risorgimento. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107141 Sun, 06 Nov 2022 Sun, 06 Nov 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/dsc00046.jpg 79167 Museo civico di Medicina (Bo) REQUIEM AETERNAM DONA EIS Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107122 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/slide1_1.jpg' /></p> mercoledì 2 novembre, ore 20.15 | visita guidata Requiem aeternam dona eis | la poesia dei simboli funerari Un percorso per immagini curato dalla fotografa Irene Sarmenghi all'interno della Certosa, alla ricerca di assonanze tra simboli e poesia. Lungo il cammino incontreremo alcune delle opere che hanno colpito l'immaginazione dell'artista durante le sue numerose sessioni fotografiche al'interno del cimitero, ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Partecipazione euro 4, ridotto 3 euro. Pagamento preferibile con soldi contati. Prenotazione obbligatoria scrivendo a museorisorgimento@comune.bologna.it Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Appuntamento conclusivo della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022. #photogallery# Il Cimitero di Bologna è un vero e proprio museo a cielo aperto. La Certosa nasce come convento e ne conserva molte tracce: la sua architettura fatta di chiostri e porticati e l’unicità delle sue tombe, statue, e lapidi ne costituiscono il fascino. I monumenti che popolano la Certosa hanno una doppia valenza simbolica: rappresentano il passaggio tra il mondo terreno e un aldilà più o meno strutturato, dove regna la vita eterna o l’eterna dannazione, popolato di spettri, di angeli e di persone amate, ma rappresentano anche la soglia tra passato e presente. Ciascuno di questi monumenti assorbe la cultura, le speranze ed i valori, non solo individuali ma anche dell’intera società, in un determinato momento storico, e racchiude una riflessione su quel sistema di valori in cui si riconosce e sul quale si struttura, forse anche per condividerlo con le generazioni future. L’iconografia dei monumenti funebri rispecchia la società e quindi cristallizza i gusti e le tendenze del momento; la sua evoluzione, dalla preistoria a oggi, testimonia i diversi percorsi artistici, culturali, sociali e religiosi che si sono succeduti. I teschi, le teste di cherubini alati, le urne, le colombe e i tanti altri emblemi riportati sulle lapidi sono simboli inizialmente destinati a ricordarci il legame tra la vita e la morte, ovvero il breve passaggio nella vita terrena, e al contempo un buon auspicio per il viaggio verso l’aldilà. Col passare del tempo, il simbolo diventa più elaborato e le raffigurazioni iniziano ad essere più personalizzate suggellando il ricordo del defunto rappresentandone la cultura di appartenenza e valorizzandone la personalità. Anche in poesia “amore”, “vita” e “morte” hanno, da sempre, ispirato narratori e poeti che con parole e pensieri offrono una percezione diversa dell’infinito, dell’assenza, dell’ignoto e di tutto ciò che fa parte del mistero ultimo della vita. Il cimitero offre molteplici immagini e molteplici suggestioni; nessun altro luogo è equiparabile. Le tombe, il buio delle cripte ed i marmi sepolcrali sono da sempre fonti di ispirazione per versi immortali. Durante le mie visite all’interno della Certosa, percorrendo portici e chiostri, campi e recinti la mia attenzione si è focalizzata sulla moltitudine e sulla diversità dei simboli posti su tombe e lapidi spesso accompagnati da epigrafi e frasi poetiche. La ricerca dei significati dei simboli e la lettura dei testi incisi mi ha riportato alla mente i versi di poeti studiati molto tempo fa. Partendo dalla ricerca e documentazione fotografica del simbolo e del suo significato è nato questo progetto fotografico che ha l’ambizione di mostrare l’assonanza tra simbologia funeraria e poesia. La cifra stilistica di questo progetto è orientata sul particolare: i monumenti funebri non vengono mai ripresi nella totalità, le riprese sono ravvicinate con inquadrature analitiche in cerca di segni in grado di riprodurre figure simboliche e allo stesso tempo poetiche. Irene Sarmenghi http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107122 Wed, 02 Nov 2022 Wed, 02 Nov 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/slide1_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Ognissanti in Certosa tra simboli arcani Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107104 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_michele_brusa_8.jpg' /></p> Lunedì 31 ottobre, ore 21 | visita guidata online Ognissanti in Certosa tra simboli arcani e storie di fantasmi - visita virtuale Collegati comodamente da casa potrete assistere all’oscuro viaggio delle vostre guide presenti in Certosa. Un percorso tra chiostri e gallerie per comprendere il significato di simboli strani e curiosi, per scoprire il presente attraverso le forme del passato. Un’occasione speciale che permetterà anche a chi è lontano o impossibilitato ad uscire di casa, di fruire della bellezza della Certosa, ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO. A cura di Mirarte. Costo 10€, due euro devoluti per la Certosa, collegamento su piattaforma ZOOM - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107104 Mon, 31 Oct 2022 Mon, 31 Oct 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_michele_brusa_8.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna 20 cose da sapere sulla Certosa Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107111 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/putti_g_levi_part.jpg' /></p> sabato 29 ottobre, ore 14.30 | visita guidata 20 cose da sapere sulla Certosa I capolavori, i chiostri e le gallerie più affascinanti, gli artisti ed i personaggi celebri. Una passeggiata con Roberto Martorelli per scoprire le 20 cose che bisogna assolutamente conoscere del cimitero monumentale, ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Partecipazione euro 4, ridotto 3 euro. Pagamento preferibile con soldi contati. Prenotazione obbligatoria scrivendo a museorisorgimento@comune.bologna.it Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107111 Sat, 29 Oct 2022 Sat, 29 Oct 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/putti_g_levi_part.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Verità o menzogna? Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107110 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_dsc6727.jpg' /></p> sabato 22 ottobre, ore 14.30 | visita guidata Verità o menzogna? "A vedere, leggendo le iscrizioni, tante creature virtuose, amate, rimpiante, si sarebbe tentato di credere che la migliore metà dell’uman genere sia salita al cielo e non abbia lasciato sulla terra se non il rifiuto." Così scrive Basile Joseph Ducos dopo la sua visita alla Certosa tra 1819 e 1820. Insieme a Roberto Martorelli andremo a passeggio nel cimitero -ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO- per scoprire se davvero le epigrafi raccontano sempre la verità... Partecipazione euro 4, ridotto 3 euro. Pagamento preferibile con soldi contati. Prenotazione obbligatoria scrivendo a museorisorgimento@comune.bologna.it Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107110 Sat, 22 Oct 2022 Sat, 22 Oct 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_dsc6727.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna L’arte bolognese nel Lungo Ottocento Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107126 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0italiaride20aa.jpg' /></p> mercoledì 19 ottobre, ore 20 | conferenza online L’arte bolognese nel Lungo Ottocento Insieme a Roberto Martorelli ripercorriamo questo momento cruciale della storia. Bologna tra 1796 e 1915 attraversa un periodo tumultuoso e vario: dalla fase giacobina filo-francese alla Restaurazione, dai moti risorgimentali all’adesione al Regno d’Italia, fino all’industrializzazione, alla mobilitazione sociale ed economica, all’entrata in guerra. Questo susseguirsi di eventi si riflette nell’ambito artistico, favorendo un serrato confronto tra cultura d’accademia ed avanguardia. Appuntamento gratuito con prenotazione obbligatoria entro le ore 9 di mercoledì 19 ottobre scrivendo a museorisorgimento@comune.bologna.it Indicare nome, cognome e numero telefonico per eventuali comunicazioni. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107126 Wed, 19 Oct 2022 Wed, 19 Oct 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0italiaride20aa.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Davvero?! Cronache dalla Certosa Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107109 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0ehichelscusa184805a_1.jpg' /></p> sabato 15 ottobre, ore 14.30 | visita guidata Davvero?! Cronache dalla Certosa Una passeggiata con Roberto Martorelli tra le sale ed i chiostri della Certosa, ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Visite illustri, storie d'amore lecite ed illecite, omicidi, manifestazioni politiche, riunioni segrete. Il cimitero nel passato è stato un luogo molto meno tranquillo di quanto si possa pensare. Partecipazione euro 4, ridotto 3 euro. Pagamento preferibile con soldi contati. Prenotazione obbligatoria scrivendo a museorisorgimento@comune.bologna.it Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107109 Sat, 15 Oct 2022 Sat, 15 Oct 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0ehichelscusa184805a_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna La Storia #aportechiuse con Angela Pierro Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107142 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/tiaspetto58_2_1.jpg' /></p> martedì 11 ottobre, ore 20 – Angela Pierro, storica dell'arte, in diretta Facebook su Associazione Amici della Certosa di Bologna con un intervento dedicato ai monumenti eseguiti in Certosa dallo scultore Giovanni Putti (1771 - 1847), protagonista del neoclassicismo locale e non solo. Tutti gli interventi della Storia #aportechiuse sono raccolti nel canale YouTube del sito Storia e Memoria di Bologna. La Storia #aportechiuse propone un palinsesto di dirette Facebook che vede alternarsi diverse voci per condividere insieme l'arte e la storia, occasioni per stare qualche minuto in compagnia e offrire spunti per approfondire da casa eventi, persone, opere d'arte del nostro paese. Testi, documenti e video di approfondimento sono segnalati da post. Il progetto è realizzato dal Museo civico del Risorgimento in collaborazione con 8cento APS, e Associazione Amici della Certosa di Bologna. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107142 Tue, 11 Oct 2022 Tue, 11 Oct 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/tiaspetto58_2_1.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Questo l'ho fatto io! Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107140 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/q_1_1.jpg' /></p> domenica 9 ottobre, ore 10.30 | Questo l'ho fatto io! Una passeggiata con i volontari degli Amici della Certosa per ammirare alcuni tra gli oltre novanta monumenti da loro seguiti con il 'Laboratorio di spolveratura'. Per scoprire come questo progetto di cittadinanza attiva sia un'occasione per la cura dei beni comuni e di riflessione sulla nostra storia. A cura dell'Associazione Amici della Certosa. Ingresso con offerta libera, gratuito per gli iscritti all'Associazione, non è richiesta prenotazione. Ritrovo all'ingresso principale della Certosa (Cortile Chiesa), via della Certosa 18. Info 3452699200 (pom-sera) amicidellacertosa@gmail.com L'evento si terrà anche in caso di maltempo. In accordo tra Museo civico del Risorgimento e l'Associazione Amici della Certosa nel 2014 nasce questo progetto curato dall'Associazione, che si impegna a coordinare i soci che vogliono dimostrare che, con un po' di buona volontà, è possibile praticare la pulizia. Si sostiene che il lavoro di manutenzione ordinaria è l'unico sistema che abbiamo per garantire la conservazione del patrimonio artistico. Purtroppo è un'esperienza che in Italia si pratica con difficoltà, mentre si dovrebbe eseguire costantemente, al fine di ridurre gli interventi di restauro. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107140 Sun, 09 Oct 2022 Sun, 09 Oct 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/q_1_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna La Sonnambula. La Storia di Anna e Pietro Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107133 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/foto_sonnambula_1a.jpg' /></p> martedì 4 ottobre, ore 20.30 | teatro La Sonnambula. La Storia di Anna e Pietro Con Francesca Iaccarino e Stefano Paradisi, voci di Anita Giovannini, regia e testo di Giovanna Manfredini. Anna mente per essere amata. Pietro mente per denaro. Le ombre di una coppia ‘moderna’ e bolognese, di guaritori mesmeristi del 1852 celebri in tutta Europa. La Sonnambula è un progetto artistico inedito, creato per la Certosa di Bologna. A cura dell’Associazione Rimachèride. Biglietto: €12, due euro devoluti per la Certosa. Prenotazione obbligatoria su eventbrite. É possibile prenotarsi anche via email schiele.gm@gmail.com Anna la Sonnambula e Pietro D’Amico sono una celebre coppia di guaritori nella Bologna del 1852. Curano i pazienti attraverso la chiaroveggenza seguendo il metodo del mesmerismo. Anna è insicura, una sognatrice. Pietro pensa a ottenere il lustro attraverso il lavoro: all’apparenza libero, in realtà è schiavo dell’avarizia quanto Anna della fragilità. Quando Anna viene attaccata pubblicamente dal movimento positivista che l’accusa di praticare l’inganno con i pazienti per aumentare i guadagni, Pietro è lontano da lei, fisicamente e moralmente. Lei cercherà di riconquistare il marito e la reputazione. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107133 Tue, 04 Oct 2022 Tue, 04 Oct 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/foto_sonnambula_1a.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Percorsi della memoria | Quadrato dei Garibaldini di Trespiano (FI) Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/106956 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/trespiano.jpg' /></p> domenica 2 ottobre, ore 10.30 | Percorsi della memoria Quadrato dei Garibaldini e Cimitero Monumentale di Trespiano (FI) Un incontro con la storico Andrea Spicciarelli, direttore dell'Ufficio Storico dell'Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini. Il cimitero di Trespiano è uno dei principali cimiteri di Firenze: nel 1881 arrivava a coprire 18.000 m2, nel 1906 si era triplicato e nel 1931 misurava 54.000 m2. In particolare il Quadrato dei Garibaldini è un'area del Sacrario esistente fin dai primi anni trenta del novecento, dove sono sepolti 116 garibaldini, compresa Antonia Masanello, la quale ebbe parte attiva sui campi di battaglia agli ordini di Garibaldi. Ritrovo ore 10.15 all'ingresso del cimitero, Trespiano (FI), via Bolognese 449. Prenotazione obbligatoria scrivendo ad amicidellacertosa@gmail.com con offerta libera, gratuita per gli iscritti all'Associazione. A cura dell'Associazione Amici della Certosa in collaborazione con il Museo civico del Risorgimento. Nell'ambito del ciclo di incontri "Percorsi della memoria" dell'Associazione: sabato 23 aprile | Cimitero Militare Polacco di San Lazzaro di Savena; sabato 7 maggio | Quadrato dei Garibaldini e Cimitero Monumentale di Trespiano (FI); sabato 28 maggio | Cimitero Militare Germanico alla Futa (FI); sabato 24 settembre | Cimitero Monumentale di Ferrara. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/106956 Sun, 02 Oct 2022 Sun, 02 Oct 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/trespiano.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Il teatro a Bologna nell'800 Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107170 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/211694g.jpg' /></p> sabato 1 ottobre, ore 14.30 | visita guidata Il teatro a Bologna nell'800 Una passeggiata insieme alla musicologa Maria Chiara Mazzi ed allo storico dell'arte Roberto Martorelli per riscoprire, grazie ai protagonisti, i tanti teatri (tre solo dei quali sono rimasti attivi fino ad ora ininterrottamente da quell’epoca lontana) dove si faceva musica a Bologna, dall’epoca napoleonica fino alla vigilia della Grande Guerra. È occasione per ricostruire una mappa affascinante di avventure non solo musicali: un racconto che incrocia la storia della città e quella del teatro musicale, le vicende dei cantanti con quelle delle famiglie proprietarie dei luoghi, mescolando persino l’arte con la cronaca nera! Ingresso € 4 | ridotto € 3. Prenotazione obbligatoria scrivendo a museorisorgimento@comune.bologna.it Ritrovo alle ore 14.30 presso l'ingresso principale (Cortile Chiesa), via della Certosa 18. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery#   http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107170 Sat, 01 Oct 2022 Sat, 01 Oct 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/211694g.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Messa di Requiem: un grido silenzioso di tutti i morti Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107121 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/img_20170930_211341a.jpg' /></p> sabato 1 ottobre, ore 19.30 | concerto Messa di Requiem: un grido silenzioso di tutti i morti; Bossi e Pizzetti e lo sguardo sul canto gregoriano Lo spettacolo vedrà l'alternanza si alcuni passaggi della Messa pro defunctis di Bossi e la Messa di Requiem di Pizzetti con il Coro Euridice di Bologna diretto da Pier Paolo Scattolin. Marco Enrico Bossi e Ildebrando Pizzetti sono rispettivamente amico e allievo di Giovanni Tebaldini, fautore della riscoperta dello studio del canto gregoriano in accademia. La Messa pro defunctis (1893-1906) scritta in parte da Bossi con G. Tebaldini (Requiem, Kyrie, Dies irae) - rigorosamente concepita a cappella – realizzava pienamente le aspirazioni del «Movimento Ceciliano» nel riferirsi ai modelli della polifonia rinascimentale (il ritornare all’antico caro a G. Verdi) riletti però con plasticità e inventiva. Scritta nel 1922, la Messa di Requiem è la prima delle grandi composizioni corali di Pizzetti. Come ha osservato il Gatti «la sua commozione non s'esprime in grida e vociferazioni ma non si raggela nella retorica formale: è un canto di fede e, per la parte ch'è propria del rito funebre, una serena contemplazione della morte. Non v'è dramma, nel senso corrente, in queste musiche perché non v'è contrapposizione di vita e di morte, ma lirica esaltazione dei motivi cristiani di vita eterna e risurrezione; la città di Dio è immagine ideale della città terrena». La scrittura delle varie parti della Messa di Requiem varia da quattro a dodici voci. A cura di Coro Euridice. Ingresso € 10, due euro devoluti per la Certosa. Prenotazione obbligatoria tel 3296150164 (pom-sera) info@coroeuridice.it Ritrovo all'ingresso principale (cortile Chiesa), via della Certosa 18 ore 19.30. La durata dello spettacolo è di circa 45 minuti. L’evento si inserisce nell’ambito del Festival “2020-2022” in occasione del 140esimo di fondazione della Società Corale Euridice di Bologna. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107121 Sat, 01 Oct 2022 Sat, 01 Oct 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/img_20170930_211341a.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Conversazioni di Athena Musica Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/106858 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/logo_athena_musica_definitivo_7.jpg' /></p> Conversazionia cura di Athena Musica Il ciclo 2022 delle Conversazioni di Athena Musica ospitate con cadenza mensile al Museo della Musica ha come tema il fenomeno degli adattamenti, analizzato da una duplice prospettiva: - in chiave teorica, nel senso di una riflessione sui processi semiotici di generazione di uno o più metatesti a partire da un prototesto- in chiave storica, come ricostruzione e documentazione filologica di effettive pratiche di adattamento situate in specifici segmenti temporali e concernenti peculiari tipologie di testi e media: traduzioni e riscritture nell’opera fra Sei e Settecento (Livio Marcaletti); adattamenti di classici della musica strumentale (Chiara Bertoglio); reinterpretazioni e rifacimenti nel fenomeno pop della cover (Stefano Lombardi Vallauri); riletture in chiave intermediale (Giacomo Albert); trasferimenti dal musical al film musicale (Marida Rizzuti); oggettivazioni cinematografiche del romanzo psicologico (Francesco Finocchiaro); transfer mediali dalle scene operistiche al fumetto (Pessarrodona). Completa il programma delle Conversazioni 2022 una prestigiosa serie di conferenze su temi liberi: la III Sinfonia di Mahler (Carlo Serra); il pensiero musicale in Kant (Antonio Serravezza) e Hamann (Maurizio Giani); la trattatistica musicale novecentesca (Anna Ficarella). venerdì 18 marzoChiara BertoglioIl Clavicembalo ben temperato in Italia: esempi di adattamentovenerdì 8 aprileAntonio SerravezzaLa fantasia musicale in Kant venerdì 27 maggioStefano Lombardi VallauriReintrerpretazione, rifacimento, riscrittura, adattamento... Cos'è una cover? venerdì 17 giugno - ANNULLATA E RINVIATA A DATA DA DESTINARSIFrancesco Finocchiaro“Noi fummo i Gattopardi”: immagini musicali da Tomasi di Lampedusa a Visconti venerdì 30 settembreGiacomo AlbertCome leggiamo la storia? Il canone classico nell'arte intermediale dal Novecento ad oggi venerdì 7 ottobreAnna FicarellaSulle novità del trattato ‘Die neue Instrumentation’ di Egon Wellesz venerdì 21 ottobre [on line]Aurelia PessorodonaGli adattamenti di opere liriche nei fumetti di P. Craig Russell venerdì 11 novembreMarida RizzutiFilm musicale o musical cinematografico? Proposte per una definizione di genere venerdì 16 dicembreMaurizio GianiLa teologia musicale di Johann G. Hamann Athena Musica è un’associazione culturale nata per iniziativa di docenti e ricercatori interessati all’estetica musicale, alla filosofia della musica e, in generale, a tutte le tradizioni intellettuali che hanno accolto la musica nel loro orizzonte. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/106858 Fri, 30 Sep 2022 Fri, 30 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/logo_athena_musica_definitivo_7.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna TREKKING DELL'ALTRO MONDO Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107072 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_michele_brusa_6a_4.jpg' /></p> 28 settembre di sera TREKKING DELL'ALTRO MONDO Un suggestivo percorso a tappe ogni volta a orari differenti per esplorare la Certosa nella ricchezza di tutte le sue suggestioni. Un'esperienza multisensoriale e interattiva alla scoperta di un luogo della memoria individuale e collettiva. Un progetto partecipato e immersivo in cui ad essere protagonisti saranno gli stessi visitatori. A guidare i tre percorsi, Giuditta de Concini (performer, interprete di Bharatanatyam) Sara Giordani (performer, insegnante di yoga, esperta di pratiche somatiche), Alessandro Tampieri (attore, regista, dramaturg) che porteranno un bagaglio di esperienze variegate e complementari per accogliere un gruppo che si vorrebbe aperto a tutte e tutti, favorendo l'incontro fra diverse generazioni e incoraggiando la partecipazione attiva di persone con disabilità. Luogo e orario di partenza, rigorosamente top secret fino all'ultimo, come in un vero blind date. Un progetto a cura di MetROzero. In collaborazione con IT.A.CÀ. Info e prenotazione obbligatoria: progettometrozero@gmail.com / 3389300148. Partecipazione 12 euro, due euro devoluti per la Certosa. Appuntamento in occasione della rassegna Certosa di Bologna – calendario estivo 2022 e Bologna Estate 2022. Il Trekking dell'Altro Mondo propone per la Certosa un'edizione ridotta del Trekking dell'Anima, maratona notturna per sperimentare la città nello spirito della playable city. Incontri e attività a sorpresa, per scoprire e confrontarsi con il cimitero monumentale in maniera insolita e dinamica, favorendo una mappatura emotiva dei luoghi, ogni volta attraversati e vissuti con un'esperienza nuova. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107072 Wed, 28 Sep 2022 Wed, 28 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_michele_brusa_6a_4.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Certosa Criminale: storie di delitti e passioni Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107099 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_michele_brusa_22a_3.jpg' /></p> Mercoledì 28 settembre, ore 20.30 | visita guidata Certosa Criminale: storie di delitti e passioni - Nuovo Percorso L'oscurità del cimitero vi accompagnerà alla scoperta di omicidi, vicende oscure e suicidi. Un nuovo percorso tra le gallerie ed i chiostri della Certosa -ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO- tra seducenti statue di marmo e bronzo, ascoltando le più efferate storie di delitti bolognesi, alla scoperta del lato oscuro della città. A cura di Mirarte. Costo 13€, due euro devoluti per la Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107099 Wed, 28 Sep 2022 Wed, 28 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_michele_brusa_22a_3.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna SINTONIA A TRE VOCI Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107129 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/erica_1_1.jpg' /></p> martedì 27 settembre, ore 21 | recital SINTONIA A TRE VOCI | Recital dedicato a Pasolini, Dalla, e Roversi Pier Paolo Pasolini e Lucio Dalla: entrambi nati a Bologna, entrambi legati a Roberto Roversi, poeta, scrittore, giornalista, ecc., anch'egli di Bologna. Tutti loro hanno fatto della loro vita il manifesto delle loro scelte culturali e politiche. Nel recital le parole di Pasolini e Roversi si mescolano alla musica di Dalla formando una sintonia di pensieri ed emozioni. In scena Luisa Vitali nella duplice veste di interprete e regista, Erica Salbego musicista-percussioni, Stefano Banchelli musicista. A cura dell’Associazione Rimacheride. Biglietto: €12, due euro devoluti per la Certosa. Prenotazione obbligatoria 3356820121 – luisa.vitali@rimacheride.it biglietteria aperta dalle ore 20. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107129 Tue, 27 Sep 2022 Tue, 27 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/erica_1_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Percorsi della memoria | Il cimitero della Certosa di Ferrara Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/106939 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/certosa_ferrara4.jpg' /></p> sabato 24 settembre, ore 10.30 Percorsi della memoria | Il Cimitero della Certosa di Ferrara Una visita inseme a Roberto Martorelli al cimitero monumentale della città estense, che ebbe nascita e sviluppo del tutto simile a quello di Bologna. Trasformato definitivamente da monastero a cimitero cittadino dal 1813, si è man mano sviluppato intorno alle prime addizioni neoclassiche, progettate intorno all'antica chiesa di San Cristoforo. Ritrovo ore 10.15 all'ingresso del cimitero, Via Borso, 1, 44121 Ferrara. Prenotazione obbligatoria scrivendo ad amicidellacertosa@gmail.com con offerta libera, gratuita per gli iscritti all'Associazione. A cura dell'Associazione Amici della Certosa in collaborazione con il Museo civico del Risorgimento. Nell'ambito del ciclo di incontri "Percorsi della memoria" dell'Associazione: sabato 23 aprile | Cimitero Militare Polacco di San Lazzaro di Savena; sabato 7 maggio | Quadrato dei Garibaldini e Cimitero Monumentale di Trespiano (FI); sabato 28 maggio | Cimitero Militare Germanico alla Futa (FI); sabato 24 settembre | Cimitero Monumentale di Ferrara. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/106939 Sat, 24 Sep 2022 Sat, 24 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/certosa_ferrara4.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna SCRIVERE PER CAMBIARE – Gualberta, la donna Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107068 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/istantanea_teatro_4a_2.jpg' /></p> Venerdì 23 settembre, ore 20.30 | Teatro SCRIVERE PER CAMBIARE – Gualberta, la donna "Il 12 aprile del 1868 nacque 'La Donna', in tutti i sensi. Quando il mio periodico prese vita diventai pienamente donna anch'io. La penna, la mia penna, divenne un'arma potente, con la penna, iniziammo a lottare". Una mente brillante al servizio di ideali moderni, ardente mazziniana, promotrice del movimento emancipazionista femminile, scrittrice e fondatrice del periodico “La Donna”. Gualberta Alaide Beccari (1842-1906) è tutto questo, e ce lo racconta con sincerità e autoironia. Convinta che solo attraverso l'istruzione si possa acquisire la consapevolezza necessaria a cambiare davvero le cose, Gualberta ripercorre gli eventi chiave del suo percorso di donna e di emancipazionista, dalla fanciullezza agli ultimi istanti di vita, senza nascondere contraddizioni e intime speranze. Una penna coraggiosa, che non smette di raccontare qualcosa anche oggi. Di e con Gloria Gulino - Istantanea Teatro www.istantaneateatro.com. Indicazioni per partecipare: punto di ritrovo presso l'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Il costo di partecipazione è 10 € + 1 € per tessera associativa annuale, due euro devoluti per la Certosa. Porta con te un plaid o un cuscino, l'appuntamento sarà ancora più piacevole. Si tiene anche in caso di maltempo. Info e prenotazione obbligatoria istantanea.teatro@gmail.com Appuntamento in occasione della rassegna Certosa di Bologna – calendario estivo 2022 e Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107068 Fri, 23 Sep 2022 Fri, 23 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/istantanea_teatro_4a_2.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna SCRIVERE PER CAMBIARE – Gualberta, la donna Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107067 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/istantanea_teatro_4a_1.jpg' /></p> Giovedì 22 settembre, ore 20.30 | Teatro SCRIVERE PER CAMBIARE – Gualberta, la donna "Il 12 aprile del 1868 nacque 'La Donna', in tutti i sensi. Quando il mio periodico prese vita diventai pienamente donna anch'io. La penna, la mia penna, divenne un'arma potente, con la penna, iniziammo a lottare". Una mente brillante al servizio di ideali moderni, ardente mazziniana, promotrice del movimento emancipazionista femminile, scrittrice e fondatrice del periodico “La Donna”. Gualberta Alaide Beccari (1842-1906) è tutto questo, e ce lo racconta con sincerità e autoironia. Convinta che solo attraverso l'istruzione si possa acquisire la consapevolezza necessaria a cambiare davvero le cose, Gualberta ripercorre gli eventi chiave del suo percorso di donna e di emancipazionista, dalla fanciullezza agli ultimi istanti di vita, senza nascondere contraddizioni e intime speranze. Una penna coraggiosa, che non smette di raccontare qualcosa anche oggi. Di e con Gloria Gulino - Istantanea Teatro www.istantaneateatro.com. Indicazioni per partecipare: punto di ritrovo presso l'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Il costo di partecipazione è 10 € + 1 € per tessera associativa annuale, due euro devoluti per la Certosa. Porta con te un plaid o un cuscino, l'appuntamento sarà ancora più piacevole. Si tiene anche in caso di maltempo. Info e prenotazione obbligatoria istantanea.teatro@gmail.com Appuntamento in occasione della rassegna Certosa di Bologna – calendario estivo 2022 e Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107067 Thu, 22 Sep 2022 Thu, 22 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/istantanea_teatro_4a_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna SCRIVERE PER CAMBIARE – Gualberta, la donna Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107066 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/istantanea_teatro_4a.jpg' /></p> Martedì 20 settembre, ore 20.30 | Teatro SCRIVERE PER CAMBIARE – Gualberta, la donna "Il 12 aprile del 1868 nacque 'La Donna', in tutti i sensi. Quando il mio periodico prese vita diventai pienamente donna anch'io. La penna, la mia penna, divenne un'arma potente, con la penna, iniziammo a lottare". Una mente brillante al servizio di ideali moderni, ardente mazziniana, promotrice del movimento emancipazionista femminile, scrittrice e fondatrice del periodico “La Donna”. Gualberta Alaide Beccari (1842-1906) è tutto questo, e ce lo racconta con sincerità e autoironia. Convinta che solo attraverso l'istruzione si possa acquisire la consapevolezza necessaria a cambiare davvero le cose, Gualberta ripercorre gli eventi chiave del suo percorso di donna e di emancipazionista, dalla fanciullezza agli ultimi istanti di vita, senza nascondere contraddizioni e intime speranze. Una penna coraggiosa, che non smette di raccontare qualcosa anche oggi. Di e con Gloria Gulino - Istantanea Teatro www.istantaneateatro.com. Indicazioni per partecipare: punto di ritrovo presso l'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Il costo di partecipazione è 10 € + 1 € per tessera associativa annuale, due euro devoluti per la Certosa. Porta con te un plaid o un cuscino, l'appuntamento sarà ancora più piacevole. Si tiene anche in caso di maltempo. Info e prenotazione obbligatoria istantanea.teatro@gmail.com Appuntamento in occasione della rassegna Certosa di Bologna – calendario estivo 2022 e Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107066 Tue, 20 Sep 2022 Tue, 20 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/istantanea_teatro_4a.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Restauri in Certosa Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/106959 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/restauro.jpg' /></p> sabato 17 settembre, ore 15 Il restauro in Certosa Una passeggiata con i restauratori Lucia Vanghi ed Augusto Giuffredi. Negli ultimi venti anni si sono svolti numerosi cantieri di restauro e recupero dell'imponente catalogo di pitture e sculture della Certosa, ora Patrimonio dell'umanità UNESCO. Ma anche nel passato ci sono tracce e notizie di restauri e manutenzioni già all'inizio dell'800. Come e quando attuare un restauro invece che la manutenzione, e con quali modalità? Un percorso per capire e comprendere meglio le opere che l'Associazione Amici della Certosa cura attraverso il Laboratorio sperimentale di spolveratura. Ritrovo presso l'info Point della Certosa, via della Certosa 18 (Cortile chiesa). Prenotazione obbligatoria scrivendo ad amicidellacertosa@gmail.com con offerta libera, gratuita per gli iscritti all'Associazione. A cura dell'Associazione Amici della Certosa in collaborazione con il Museo civico del Risorgimento. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/106959 Sat, 17 Sep 2022 Sat, 17 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/restauro.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Geniali, Ribelli e Immortali: bolognesi del Novecento Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107095 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_139_chalambalakis_1_3.jpg' /></p> Mercoledì 14 settembre, ore 20.30 | visita guidata Geniali, Ribelli e Immortali: le grandi personalità bolognesi del Novecento Dall’arte introspettiva di Giorgio Morandi al genio musicale di Lucio Dalla fino alla rivoluzionaria sensibilità cinematografica di Pasolini: un percorso trasversale all’Arte, che attraversa Cinema, Poesia, Musica e Scultura. Riscopriamo alcune figure fondamentali del panorama culturale nazionale ai cui pensieri l’attore Alessandro Tampieri darà voce tra i chiostri della Certosa, ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO. A cura di Mirarte in collaborazione con Rimacheride. Costo 13€, due euro devoluti per la Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107095 Wed, 14 Sep 2022 Wed, 14 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_139_chalambalakis_1_3.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Yaràkä Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107223 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/08_yaraka.jpg' /></p> Yaràkä Virginia Pavone voce, percussioniGianni Sciambarruto chitarra, berimbauSimone Carrino percussioni, cajon Yaràkä nasce nel 2015, quando il chitarrista Gianni Sciambarruto, affascinato dalla varietà culturale brasiliana, decide di riunire una formazione acustica composta da musicisti provenienti da percorsi differenti.Il risultato del loro lavoro di ricerca e recupero di brani legati alle ritualità popolari del mondo è un impasto sonoro davvero unico, capace di coniugare sonorità sudamericane con la riscoperta del dialetto e della tradizione musicale tarantina, in un perfetto connubio tra radici culturali e contemporaneità. GUARDA la selezione di (s)Nodi 2021 su YouTube ASCOLTA la preview playlist di (s)Nodi 2022 su Spotify http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107223 Tue, 13 Sep 2022 Tue, 13 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/08_yaraka.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Amore Disperato. Tosca: da Puccini a Dalla Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107145 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_132_alice_stella_4_1.jpg' /></p> venerdì 9 settembre, ore 20.30 e 21.30 | visita animata Amore Disperato. Tosca: da Puccini a Dalla Una visita guidata animata tra racconti e musica dal vivo per scoprire, con gli occhi di Lucio Dalla e il genio di Giacomo Puccini, l'amore disperato di Tosca. La Certosa, ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO, sarà la perfetta scenografia per questa passeggiata. A cura dell'Associazione Dolci Accenti - Educazione e Divulgazione Musicale. Ingresso 12€ (2€ devoluti alla Certosa) con prenotazione obbligatoria. Email info@dolciaccenti.com telefono e whatsapp: 3283320115 - 3482497168. Per evitare contanti ti invitiamo a pagare il biglietto con bonifico (almeno 2 giorni prima dello spettacolo) all’Associazione Dolci Accenti, IBAN: IT14U0538702402000003010408, oppure puoi chiederci un link per pagare con PayPal o con carta di credito/debito. Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Si terrà anche in caso di maltempo. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107145 Fri, 09 Sep 2022 Fri, 09 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_132_alice_stella_4_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Splendido Ottocento: il secolo elegante Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107091 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_silvia_morigi_19_3.jpg' /></p> Mercoledì 7 settembre, ore 20.30 | visita guidata Splendido Ottocento: il secolo elegante L’Ottocento fu un secolo di raffinatezze: la cultura classica diede vita a sculture di grande bellezza ed eleganza mentre i salotti si riempivano di donne colte, alla moda, animatrici di brillanti conversazioni e protagoniste del nostro Risorgimento. Racconteremo questo secolo tra boccoli inanellati, abiti vaporosi e gossip gustosi passeggiando nel cimitero ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO. A cura di Mirarte in collaborazione con i figuranti in costume di 8cento APS. Costo 13€, due euro devoluti per la Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107091 Wed, 07 Sep 2022 Wed, 07 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_silvia_morigi_19_3.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Note d'autrici. Donne che hanno fatto la musica attraverso i secoli Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107143 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/trio_muse1a_2.jpg' /></p> martedì 6 settembre, ore 20 | concerto Note d'autrici. Donne che hanno fatto la musica attraverso i secoli Esistono compositrici donne? Certo che sì! in tutta Europa, fin dai primordi della scrittura musicale, anche le donne (più o meno in segreto) scrivevano ed eseguivano musica. Questa serata è dedicata proprio a loro e alle loro opere, ancora troppo poco conosciute. A cura dell'Associazione Dolci Accenti - Educazione e Divulgazione Musicale. Ingresso 12€ (2€ devoluti alla Certosa) con prenotazione obbligatoria. Email info@dolciaccenti.com telefono e whatsapp: 3283320115 - 3482497168. Per evitare contanti ti invitiamo a pagare il biglietto con bonifico (almeno 2 giorni prima dello spettacolo) all’Associazione Dolci Accenti, IBAN: IT14U0538702402000003010408, oppure puoi chiederci un link per pagare con PayPal o con carta di credito/debito. Portati un cuscino o un plaid, starai più comodo e lo spettacolo sarà più emozionante. Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. L'evento si terrà anche in caso di maltempo. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107143 Tue, 06 Sep 2022 Tue, 06 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/trio_muse1a_2.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Amore Disperato. Tosca: da Puccini a Dalla Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107144 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_132_alice_stella_4.jpg' /></p> martedì 6 settembre, ore 21.30 | visita animata Amore Disperato. Tosca: da Puccini a Dalla Una visita guidata animata tra racconti e musica dal vivo per scoprire, con gli occhi di Lucio Dalla e il genio di Giacomo Puccini, l'amore disperato di Tosca. La Certosa, ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO, sarà la perfetta scenografia per questa passeggiata. A cura dell'Associazione Dolci Accenti - Educazione e Divulgazione Musicale. Ingresso 12€ (2€ devoluti alla Certosa) con prenotazione obbligatoria. Email info@dolciaccenti.com telefono e whatsapp: 3283320115 - 3482497168. Per evitare contanti ti invitiamo a pagare il biglietto con bonifico (almeno 2 giorni prima dello spettacolo) all’Associazione Dolci Accenti, IBAN: IT14U0538702402000003010408, oppure puoi chiederci un link per pagare con PayPal o con carta di credito/debito. Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Si terrà anche in caso di maltempo. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107144 Tue, 06 Sep 2022 Tue, 06 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_132_alice_stella_4.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Il Sentimento Popolare Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107222 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/barbaritolaila_pozzo012light.jpg' /></p> Il Sentimento Popolare Camilla Barbarito voceFabio Marconi chitarra elettricaIvo Barbieri basso elettricoAlberto Pederneschi batteria Camilla Barbarito interpreta canzoni orgogliosamente meticce, che nei secoli hanno fatto ridere e ballare, piangere e consolare, che hanno scandito il lavoro o fatto fischiettare gli sfaccendati.Melodie sincere, a tutto core, in cui dalle sonorità balcaniche si vira verso un valzer siciliano, planando su una rumba flamenca e una balada mexicana per atterrare con un casqué a ritmo di tango argentino, alla scoperta del carattere e delle alte temperature della canzone popolare, che è nostra anche quando è altra. Camilla Barbarito, cantante e performer milanese, si è formata attraverso un percorso variegato di teatro sperimentale e canto, grazie anche ad alcune giovanili tournée in Africa Sub-sahariana e la conseguente scoperta delle culture extra-europee. Collabora con numerosi ensemble musicali, e porta avanti una propria originale ricerca nell’ambito della musica popolare mediterranea, ispirandosi alle sonorità balcaniche, al fado portoghese, alla musica rebetika greca, al tango argentino e alla musica Rom. Parallelamente vive molte esperienze sia come attrice di teatro checome vocal-performer all’interno di spettacoli e concerti di naturasperimentale e improvvisativa. Ha lavorato tra gli altri con Vladimir Denissenkov, Ivana Monti, Jovica Jovic, Paolo Rossi, Roberta Torre, AGON, Teatro delle Moire, Duccio Bellugi del Theatre du Soleil, Nema Problema Orkestar e Musicamorfosi, oltre a numerosi altri protagonisti della scena musicale milanese di questi anni.È l’ideatrice del personaggio Nina Madù, che insieme alla band le Reliquie Commestibili si è fatto apprezzare nell’ambito indipendente. Fabio Marconi dopo gli studi di jazz all'Accademia Internazionale della Musica di Milano, inizia un percorso di ricerca nel campo della World Music. La musica balcanica in primis, con la Nema Problema Orchestra (2004) con la quale si è esibito in vari festival e club in tutta Europa. In particolare, si è dedicato alla costruzione di un linguaggio personale ricco di elementi incontrati, rivolgendo lo sguardo a mondi sonori extraeuropei, in particolare al Medio Oriente. Nella collaborazione con Camilla Barbarito trova il pretesto per un approfondimento nelle direzioni più disparate, dal tango al fado, al flamenco allo swing e alla bossanova, seguendo la cantante nella sua continua ricerca.Come membro del Connections Trio collabora con il pianista turco Yigit Ozatalay, professore di composizione e arrangiamento pianistico all'Università di Musica di Istanbul. Nel 2015 inizia la collaborazione con il famoso suonatore di tar Fakhraddin Gafarov, l'anno successivo fonda con Ashti Abdo e Manuel Buda l'Abdo Buda Marconi trio, che propone brani dal sound mediterraneo. Nel 2018 fonda il progetto Osmosi, insieme ad Alberto Pederneschi e Ivo Barbieri. GUARDA la selezione di (s)Nodi 2021 su YouTube ASCOLTA la preview playlist di (s)Nodi 2022 su Spotify http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107222 Tue, 06 Sep 2022 Tue, 06 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/barbaritolaila_pozzo012light.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna A tavola con Rossini Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107055 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/a_tavola_con_rossini.jpg' /></p> Una passeggiata insieme alla musicologa Maria Chiara Mazzi ed allo storico dell'arte Roberto Martorelli. Un percorso che parte dalla tomba di famiglia di Gioachino Rossini per proseguire tra sale e gallerie alla scoperta di alcuni protagonisti della storia gastronomica bolognese. Gioachino Rossini, compositore divenuto celebre nel mondo durante il soggiorno bolognese, fu un grandissimo esperto e conoscitore dei prodotti migliori della gastronomia italiana. Il suo amore per la buona cucina era tale che si faceva spedire a Parigi leccornie e golosità da tutta Italia. Ingresso € 4 | ridotto € 3. Prenotazione obbligatoria scrivendo a museorisorgimento@comune.bologna.it Ritrovo alle ore 14.30 presso l'ingresso principale (Cortile Chiesa), via della Certosa 18. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107055 Sat, 03 Sep 2022 Sat, 03 Sep 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/a_tavola_con_rossini.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Nel buio della notte: visita insolita alla Certosa Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107102 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_luca_strambi_3a_2.jpg' /></p> Mercoledì 31 agosto, ore 20.30 | visita guidata Nel buio della notte: visita insolita alla Certosa Torcia elettrica alla mano, seguiteci alla scoperta della Certosa sconosciuta, quella dei passaggi meno frequentati, dei chiostri più intimi e dei capolavori artistici più nascosti, con un percorso sconsigliato ai clustrofobici e suggestionabili! Un’occasione per sentirsi esploratori privilegiati di questo enorme museo a cielo aperto -ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO- guidati dalle testimonianze di chi l’ha visitata per anni o solo per un giorno. Ricordati di portare una torcia o led acceso dello smartphone… ti servirà! A cura di Mirarte. Costo 13€, due euro devoluti per la Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107102 Wed, 31 Aug 2022 Wed, 31 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_luca_strambi_3a_2.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna La Vita dopo la Vita Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107050 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/balugani2aa.jpg' /></p> martedì 30 agosto, ore 20.30; 21.15; 22 | visita guidata multimediale La Vita dopo la Vita Un percorso visivo e mnemonico di Michele Balugani verso il raggiungimento di una consapevolezza della vita ultraterrena e del rapporto con il divino. Incontreremo le immagini dell'artista in rapporto con le opere della Certosa, seguendo un percorso che dalle tenebre porta all'eterna luce celeste. Breve visita guidata con proiezione multimediale a cura di Michele Balugani in collaborazione con il Museo civico del Risorgimento. Partecipazione euro 4, ridotto 3 euro. Pagamento preferibile con soldi contati. Prenotazione obbligatoria scrivendo a museorisorgimento@comune.bologna.it Ritrovo 15 minuti prima presso l'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107050 Tue, 30 Aug 2022 Tue, 30 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/balugani2aa.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Tupa Ruja Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107220 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/tuparujaauditorium_0157.jpg' /></p> Tupa Ruja Martina Lupi voce, harmonium indiano, flautiFabio Gagliardi didgeridoo, percussioniNicola Cantatore chitarreStefano Vestrini batteria, percussioni Il concerto dei Tupa Ruja è un vero e proprio viaggio nei suoni che attraversa tempi e culture, facendo incontrare strumenti di mondi musicali differenti, come l’harmonium indiano e il didgeridoo (l‘aerofono tradizionale aborigeno australiano) con le molteplici espressioni dell’eclettica voce di Martina Lupi, capace di spaziare dalle canzoni in lingue e dialetti mediterranei all’improvvisazione “trascendentale” dello xöömej, il canto armonico proprio della cultura di Tuva, repubblica russa al confine con la Mongolia. Martina Lupi cantante, compositrice, autrice e insegnante di canto e canto armonico. Studia canto e pianoforte e si specializza in tecniche di canto etno-jazz con insegnanti di fama internazionale, tra i quali l’insegnante vietnamita di canto difonico Tran Quang Hai, maestro di Demetrio Stratos. Il suo stile compositivo si muove tra sperimentazione e ricerca. Si esibisce in numerosi festival nazionali e internzionali e partecipa ad alcune trasmissioni televisive come cantante, tra le quali La Fabbrica della Musica su RAI futura nel 2006, anno in cui inizia la collaborazione con il polistrumentista Fabio Gagliardi, con il quale fonda il duo Tupa Ruja. Insieme producono tre cd Terra mi chiami, Suono dunque sono e Impronte live, partecipano a numerosi concerti e festival in Italia e all’estero. Fabio Gagliardi suonatore eclettico, pone come punti focali del suo stile musicale ricerca e sperimentazione. Ha partecipato a diverse edizioni del Festival Musicale del Mediterraneo, alla tournè teatrale internazionale Summer Surprise Festival con la compagnia L’Oblò dell’Oblio a Dubai, a varie trasmissioni televisive quali Domenica In su Rai Uno e La Fabbrica della Musica su Rai Futura, al rave “The Location II” nell’anfiteatro della Cava dei Ghiffi; ha realizzato la colonna sonora per il cortometraggio del regista Francesco Di Leva Solo i sogni sono veri, (vincitore della 2° edizione del festival Periferie del Mondo di Scampia). Nel 2006, insieme alla cantautrice Martina Lupi, fonda il duo Tupa Ruja. Dal 2004 insegna didgeridoo, tenendo corsi e workshop in diverse parti d’Italia. Nicola Cantatore studia chitarra classica con il M° Carlo Carfagna, si laurea in chitarra Jazz e successivamente in Jazz: segue numerose masterclass, tra cui quelle di improvvisazione del M° Daniele Roccato e del chitarrista francese Marc Ducret, e di composizione con il pianista Enrico Intra. Nel 1995 collabora con un emergente Daniele Silvestri e con tanti altri artisti dell’area romana, intraprendendo il lavoro negli studi di registrazione. Nel 1996 è membro fondatore della band 18KT con cui incide per la Raro Records, partecipando a innumerevoli trasmissioni televisive, producendosi in una intensa attività live con oltre 1000 concerti nei 10 anni di attività.Dal 2017 insegna presso l’Accademia Musicale Risonanze in Roma. Chitarrista elettrico nell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore ha suonato in diverse trasmissioni TV, RAI e Mediaset e in diverse trasmissioni radiofoniche. Esperto nella creazione dei suoni per chitarra con sistemi sia analogici che digitali, ha tenuto seminari sul suono e gli effetti per chitarra e dimostrazioni per famosi brand, quali Gibson USA. Stefano Vestrini si forma musicalmente tra il Saint Louis College of Music a Roma, con i maestri di batteria Gianni Di Renzo, Daniele Chiantese, Claudio Mastracci, Davide Piscopo e Giovanni Imparato e il Conservatorium Maastricht in Olanda con Ron Van Stratum e Arnoud Gerritse. Tra il 2016 e il 2018 ha continuato la sua formazione a Rio de Janeiro dove ha studiato batteria con il guru del samba Kiko Freitas, pandeiro con Clarice Magalhães, repique e orchestrazione di batucada con Wagner Pereira (Waguinho do Repique), Timbal e Alfaia con Alexandre Garnizé, Candomblé e ritmi della religione afro-brasiliana con Douglas de Logun Edé. Ha suonato al Centro Culturale Banco do Brasil, all’università UFRJ e condiviso il palco insieme allo storico gruppo di Bahia Ilé Aiyé, oltre ad aver suonato nella favela Maré (Nova Holanda) come iniziativa sociale di riqualificazione delle favelas. Nel 2019 ha proseguito la sua ricerca musicale a l’Havana col maestro Irian Lopez Rodriguez riguardo alla musica liturgica afrocubana, studi che ha continuato a Roma con i maestri Giovanni Imparato e Humberto Oviedo. GUARDA la selezione di (s)Nodi 2021 su YouTube ASCOLTA la preview playlist di (s)Nodi 2022 su Spotify http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107220 Tue, 30 Aug 2022 Tue, 30 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/tuparujaauditorium_0157.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna anDANTE con brio Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107064 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/istantanea_teatro_1_2_1.jpg' /></p> Domenica 28 agosto, ore 10.00 – 16.00 | Lezione animata anDANTE con brio Istantanea Teatro propone un appuntamento speciale in Certosa: una divertente lezione animata alla (ri)scoperta di Dante e del mondo che la sua penna ha disegnato. Tra storie della Firenze medievale, canti della Commedia e poesie d'amore, celebreremo il Sommo Poeta ripercorrendone le vicissitudini, e proveremo a farne un ritratto umano attraverso le tracce che lui stesso ci ha lasciato. Con Gloria Gulino e Diego Valentino Venditti. Indicazioni per partecipare: punto di ritrovo presso l'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Il costo di partecipazione è 10 € + 1 € per tessera associativa annuale, due euro devoluti per la Certosa. Porta con te un plaid o un cuscino, l'appuntamento sarà ancora più piacevole. Si tiene anche in caso di maltempo. Info e prenotazione obbligatoria istantanea.teatro@gmail.com Appuntamento in occasione della rassegna Certosa di Bologna – calendario estivo 2022 e Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107064 Sun, 28 Aug 2022 Sun, 28 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/istantanea_teatro_1_2_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Sean Scully. A Wound in a Dance with Love Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/107208 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_scully_2_2.jpg' /></p> Visita guidata alla mostra a cura del Dipartimento educativo MAMbo. Prenotazione obbligatoria all’indirizzo mamboedu@comune.bologna.it entro le ore 13 del venerdì precedente.     http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/107208 Sun, 28 Aug 2022 Sun, 28 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_scully_2_2.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna anDANTE con brio Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107063 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/istantanea_teatro_1_2.jpg' /></p> Sabato 27 agosto, ore 10.00 e 16.00 | Lezione animata anDANTE con brio Istantanea Teatro propone un appuntamento speciale in Certosa: una divertente lezione animata alla (ri)scoperta di Dante e del mondo che la sua penna ha disegnato. Tra storie della Firenze medievale, canti della Commedia e poesie d'amore, celebreremo il Sommo Poeta ripercorrendone le vicissitudini, e proveremo a farne un ritratto umano attraverso le tracce che lui stesso ci ha lasciato. Con Gloria Gulino e Diego Valentino Venditti. Indicazioni per partecipare: punto di ritrovo presso l'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Il costo di partecipazione è 10 € + 1 € per tessera associativa annuale, due euro devoluti per la Certosa. Porta con te un plaid o un cuscino, l'appuntamento sarà ancora più piacevole. Si tiene anche in caso di maltempo. Info e prenotazione obbligatoria istantanea.teatro@gmail.com Appuntamento in occasione della rassegna Certosa di Bologna – calendario estivo 2022 e Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107063 Sat, 27 Aug 2022 Sat, 27 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/istantanea_teatro_1_2.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Certosa Criminale: storie di delitti e passioni Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107098 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_michele_brusa_22a_2.jpg' /></p> Mercoledì 24 agosto e 28 settembre, ore 20.30 | visita guidata Certosa Criminale: storie di delitti e passioni - Nuovo Percorso L'oscurità del cimitero vi accompagnerà alla scoperta di omicidi, vicende oscure e suicidi. Un nuovo percorso tra le gallerie ed i chiostri della Certosa -ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO- tra seducenti statue di marmo e bronzo, ascoltando le più efferate storie di delitti bolognesi, alla scoperta del lato oscuro della città. A cura di Mirarte. Costo 13€, due euro devoluti per la Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107098 Wed, 24 Aug 2022 Wed, 24 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_michele_brusa_22a_2.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna ERO STRANIERO Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107138 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_luca_strambi_2a_4.jpg' /></p> martedì 23 agosto, ore 20.30 | visite guidate animate ERO STRANIERO Grandi passioni umane e civili. Illusioni e disillusioni, nostalgia fra passato e futuro. Alla scoperta di vicende e figure protagoniste di nuovi orizzonti. Lungo il percorso guidato i giovani musicisti del Homeward Duo faranno riecheggiare nei chiostri le note di una musica europea multilingue. A cura di Associazione Co.Me.Te. Costo euro €20 di cui 2 devoluti alla Certosa. Prenotazione obbligatoria al numero 3397783437. Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107138 Tue, 23 Aug 2022 Tue, 23 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_luca_strambi_2a_4.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Baro Drom Orkestar Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107219 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/05_baro_drom_orkestar_2.jpg' /></p> Baro Drom Orkestar Elena Mirandola violinoModestino Musico fisarmonica, synthGabriele Pozzolini batteria, percussioniMichele Staino contrabbasso elettrico Nata con la passione per le ritmiche infuocate dell’Est Europa e per le melodie del Mediterraneo, la Orkestar ha saputo sviluppare negli anni un linguaggio originale in cui si possono scovare sonorità brasiliane, echi di musica mongola e colori mediorientali e ascoltare strumenti ancestrali, come il berimbau o l’udu, amalgamarsi con il suono del violino, di vecchi farfisa e di un contrabbasso distorto.Un orizzonte sonoro inedito che però non tradisce l’energia e lo stile trascinante che da sempre contraddistingue la band. Elena Mirandola ha cominciato lo studio del violino all’età di tre anni con il metodo Suzuki seguita dalla maestra Fiorenza Rosi. In seguito si è iscritta al conservatorio G.B. Martini di Bologna nel corso di violino classico vecchio ordinamento sotto l’insegnamento del maestro Massimo Nesi. Consegue il diploma di violino jazz e  partecipa a diversi corsi di perfezionamento. Collabora con l’attore Andrea Cavalieri per la rappresentazione delle sue opere in teatro e la presentazione di libri. Si esibisce spesso con l’orchestra Senzaspine di Bologna, collabora con la scuola di musica Ivan Illich di Bologna, insegna presso la scuola di musica Ricordi dal 2018. Suona nel duo MiraDuo, con Stefano Mirandola alla chitarra, con cui ha prodotto un CD nel 2021. Modestino Musico studia fisarmonica presso il Conservatorio L. Refice di Frosinone e presso l'Università Statale L. Cherubini di Firenze con il Prof. Ivano Battiston. Corsi di perfezionamento a Salisburgo (Motzarteum), Firenze e Trossingen completano la sua formazione artistica. Vincitore di diversi concorsi internazionali di musica da camera. Nel 2008/2009si esibisce nei più importanti teatri italiani con lo spettacolo teatrale Concha Bonita con musiche di Nicola Piovani. Nel 2011 parte per un tour europeo con il gruppo teatrale Camillo Cromo. Fa parte da oltre 10 anni di Baro Drom Orkestar. Gabriele Pozzolini diplomato con il massimo dei voti in strumenti a percussione presso il conservatorio L. Cherubini di Firenze. Batterista e percussionista, cofondatore della Baro Drom Orkestar, con il quale si esibisce nei principali festival di world music europei. Collabora alla creazione dello spettacolo La rubia canta la negra con Ginevra Di Marco e Francesco Magnelli, registrando anche l’omonimo disco vincitore della targa Tenco nella categoria Interprete. Ha suonato nel disco Mi son entro con Yorka Rios e Raul Rios, quest’ultimo violinista della leggendaria Ritmo Oriental, una delle più importanti orchestre di charanga cubana.Ha eseguito importanti composizioni del repertorio cameristico e ha suonato con varie importanti orchestre italiane. Michele Staino ha studiato con i maestri Franco Nesti, Raffaello Pareti, Riccardo Donati, Paolo Ghetti, Marco Micheli, Furio Di Castri, Paolino dalla Porta, Piero Leveratto e William Parker. Il suo poliedrico talento lo porta a collaborare tra gli altri con: Gianni Coscia, Stefano “Cocco” Cantini, Riccardo Onori, Nico Gori, Franco Santarnecchi, Donald Renda, Fabrizio Mocata, Keith Middleton, Alessandro Lanzoni, Simone Graziano, Paul Dabiré, Maurizio Geri, Amana Melomé, Bobo Rondelli e Bill Smith (Dave Brubeck Quartet). È stato direttore artistico delle edizioni 2008, 2009 e 2010 di Jazzando, festival dedicato alla musica jazz d’avanguardia. Dal 2013 suona con la Baro Drom Orkestar. Durante la pandemia del 2020 partecipa al collettivo della trasmissione web Tgsuite capitanata e ideata da David Riondino. L’ultimo progetto che lo vede coinvolto come membro stabile insieme a parte della Baro Drom Orkestar è la collaborazione con il cantautore argentino Aureliano Marin: Aureliano y los Barbudos. GUARDA la selezione di (s)Nodi 2021 su YouTube ASCOLTA la preview playlist di (s)Nodi 2022 su Spotify http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107219 Tue, 23 Aug 2022 Tue, 23 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/05_baro_drom_orkestar_2.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Empty music Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107218 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/04_empty_music_frattini_2.jpg' /></p> Empty music Marco Frattini batteriaGabriele Evangelista contrabbassoClaudio Vignali pianoforte Nel 2004 il batterista Marco Frattini ascolta per la prima volta le composizioni in piano solo di Chilly Gonzales.Da quel momento quelle musiche non hanno più smesso di risuonare ed evolversi nel suo immaginario sonoro: i brani del compositore canadese cadono “ostaggio” di arrangiamenti mentali in cui il piano solista viene progressivamente assorbito in un complesso e avvincente mondo di variazioni tematiche, ritmiche e timbriche. Una vera e propria ossessione musicale che prende corpo grazie a questo trio jazz solo all’apparenza “classico” ma che si rivela capace di lanciarsi in inaudite incursioni verso rock, funk, prog e (ovviamente) chillout. Marco Frattini comincia giovanissimo lo studio della batteria con il maestro Carlo Chiarelli. Si perfeziona nel linguaggio jazzistico sotto la guida di grandi maestri sia in Italia che presso il Berklee College of Music ed il New England Conservatory di Boston. La sua attività concertistica lo porta a collaborare con numerosi artisti appartenenti al mondo del jazz e a suonare in USA, Canada, Inghilterra, Francia, Danimarca, Olanda,Austria, Germania, Svizzera, Repubblica Slovacca, Slovenia, Croazia e Italia, partecipando ad importanti festival e concorsi nazionali ed internazionali (Miami Music Week, Glastonbury Festival, Babel Med, Vancouver International Jazz Festival, JazzMI, Roskilde Festival, The Great Escape, Norwich Sound &amp; Vision, Eurosonic Festival, Simple Thing Festival, MTV Days, Reeperbahn Festival, Nitra Jazz Festival, Jazz Fair 2018, Bologna Jazz Festival, Firenze Jazz Festival, Primo Maggio Roma, Premio Fabrizio De Andrè, Bassano Opera Festival, Crossroads, B.I.A., Jazzahead! Festival, Premio Tenco, Folkest, Tango Y Mas, roBOt Festival...) ed a varie trasmissioni radiofoniche e televisive (MTV Days, RAI 2 Serata Tenco, RAI 3 Gazebo, RADIO 2 Caterpillar, X Factor 2020 (Sky), RADIO 3 Il Terzo Anello e Fahrenheit). Ha all’attivo più di settanta incisioni discografiche e svariate produzioni musicali e teatrali. Gabriele Evangelista si è diplomato in contrabbasso nel 2006 con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore ministeriale presso l’Istituto Musicale "P.Mascagni" di Livorno nella classe del M° Paolo Tommasi, proseguendo poi gli studi con il M° Alberto Bocini. Dal 2010 Gabriele è il contrabbassista di Enrico Rava nel quintetto Tribe, con il quale ha realizzato l’omonimo disco per la prestigiosa etichetta ECM; è inoltre componente da tre anni del nuovo quartetto di Enrico Rava con Francesco Diodati ed Enrico Morello col quale ha registrato “Wild Dance” sempre per ECM. Ha partecipato alle trasmissioni televisive “Sostiene Bollani”, “L’importante è avere un piano” e “Via dei Matti numero 0” di e con Stefano Bollani con il quale attualmente suona in trio e nel “concerto Verde” per pianoforte e orchestra. Ha suonato nei più importanti festival e jazz club italiani ed europei, negli Stati Uniti (Birdland, San Francisco jazz festival), in Canada (Montreal Jazz Festival) in Marocco, Tunisia, Israele, India, Cina, Etiopia, Thailandia, Singapore, Indonesia, Iran e Argentina. Insegna contrabbasso e musica d’insieme nel Corso triennale di Diploma accademico “SJU – Siena Jazz Unversity” presso Siena Jazz – Accademia Nazionale del Jazz. Claudio Vignali inizia giovanissimo lo studio del pianoforte studiando musica classica e improvvisazione. Viene definito dalla critica come: “pianista dotato di una tecnica strepitosa di straordinaria matrice classica, con un tocco pieno di colori” (A.Tenni), “pianista di grandi doti interpretative”, (Montreux International Jazz Piano Competition). È diplomato in pianoforte classico e in musica jazz con il massimo dei voti e la lode presso i Conservatori di Ferrara ed Adria. Si è esibito in alcuni tra i più importanti Festival, Teatri e Jazz Club italiani ed internazionali tra cui Montreux Jazz Festival - Grand Palace Montreux, Septembre Musical – VeveyMontreux, La Nuit des Pianistes (6 pianisti jazz e 6 pianisti classici selezionati in tutto il mondo), Oslo Grefsen Jazz Society, Eldmessa Project Frikirkjan and Iceland National Radio Reykjavik, Japan Tour Kob 2017, Switzerland Tenero Music Festival, Bremen Jazzahead Festival, Sanremo 2019 e molti altri. A marzo 2017 suona in Giappone in trio e piano solo. Il tour lo porta ad esibirsi in importanti jazz club e sale da concerto, ottenendo un ottimo riscontro dalla critica giapponese. Nello stesso anno insieme a Principato e Hiorth è in tour in Islanda, dove ha l’opportunità di suonare per la radio nazionale di Reykjavik. La sua attività lo ha portato a collaborare con importanti artisti di fama internazionale tra cui: Joe Locke, Rob Mazurek, Gretchen Parlato, Lucy Woodward (cantante degli Snarky Puppy), Arne Hiorth, Oddrun Eikli, Gunnar Gunnarsson, Tiger Okoshi, Tarun Balani, Fabrizio Bosso, Flavio Boltro, Mauro Negri, Maxx Furian, Fulvio Sigurtà, Achille Succi, Diana Torto, James Thompson, Carlo Atti, Diana Torto e tanti altri. GUARDA la selezione di (s)Nodi 2021 su YouTube ASCOLTA la preview playlist di (s)Nodi 2022 su Spotify http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107218 Tue, 16 Aug 2022 Tue, 16 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/04_empty_music_frattini_2.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna RESPIGHI SUITE: concerto e visita guidata Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107103 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/241865337n1.jpg' /></p> Lunedì 15 agosto, ore 21 | Speciale Ferragosto RESPIGHI SUITE: concerto e visita guidata in Certosa Una visita guidata dedicata al grande compositore, seguita dal concerto che presenterà un arrangiamento originale de “Le Antiche arie e danze per liuto”, una raccolta di libere trascrizioni da brani per liuto del XVI e XVII secolo, realizzate da Ottorino Respighi e organizzate in tre suites per diversi organici orchestrali. Una serata tra grande arte, storia e musica celestiale! A cura di Mirarte in collaborazione con il Teatro del Baraccano. Costo 22€, due euro devoluti alla Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria on line sul sito www.vivaticket.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107103 Mon, 15 Aug 2022 Mon, 15 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/241865337n1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna AudioLook | Partigiane Bolognesi Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107065 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/partigiane_2a_2.jpg' /></p> Domenica 14 agosto, ore 9.30 | AudioLook – Una passeggiata nella storia Percorso PARTIGIANE BOLOGNESI Istantanea Teatro propone AudioLook, una passeggiata culturale nella storia della città di Bologna, che unisce lo sguardo all’ascolto. Irma Bandiera e Francesca Edera de Giovanni si raccontano, accompagnandovi dal Monumento alle Cadute Partigiane del parco di Villa Spada alle mura della Certosa, in un momento di raccoglimento e connessione con la memoria cittadina che vivrete singolarmente, ascoltando la narrazione attraverso le cuffiette del vostro smartphone. Indicazioni per partecipare: punto di ritrovo presso l’ingresso del Parco di Villa Spada, via Saragozza. Il costo di partecipazione è 5 € + 1 € per tessera associativa annuale, un euro devoluto per la Certosa. Info e prenotazione obbligatoria istantanea.teatro@gmail.com Appuntamento in occasione della rassegna Certosa di Bologna – calendario estivo 2022 e Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107065 Sun, 14 Aug 2022 Sun, 14 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/partigiane_2a_2.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Geniali, Ribelli e Immortali: bolognesi del Novecento Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107094 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_139_chalambalakis_1_2.jpg' /></p> Mercoledì 10 agosto e 14 settembre, ore 20.30 | visita guidata Geniali, Ribelli e Immortali: le grandi personalità bolognesi del Novecento Dall’arte introspettiva di Giorgio Morandi al genio musicale di Lucio Dalla fino alla rivoluzionaria sensibilità cinematografica di Pasolini: un percorso trasversale all’Arte, che attraversa Cinema, Poesia, Musica e Scultura. Riscopriamo alcune figure fondamentali del panorama culturale nazionale ai cui pensieri l’attore Alessandro Tampieri darà voce tra i chiostri della Certosa, ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO. A cura di Mirarte in collaborazione con Rimacheride. Costo 13€, due euro devoluti per la Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107094 Wed, 10 Aug 2022 Wed, 10 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_139_chalambalakis_1_2.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Donna, vai a cuocere i fagioli! Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107137 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_130_alice_stella_7.jpg' /></p> martedì 9 agosto ore 20.30 | visite guidate Donna, vai a cuocere i fagioli! Passeggiata per ricordare le donne che con il loro operato, non meno eroico dell’esilio o del fronte, hanno aperto nuove vie all’emancipazione femminile. Con letture a cura dell’Associazione BibliotechiAmo. A cura di Associazione Co.Me.Te. Costo €15 di cui 2 devoluti alla Certosa. Prenotazione obbligatoria al numero 3667174987. Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18.Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107137 Tue, 09 Aug 2022 Tue, 09 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_130_alice_stella_7.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Ra di Spina Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107211 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/radispina_cover_distro.jpg' /></p> Ra di Spina Laura Cuomo, AleXsandra Mauro, Francesco Luongo vociFrancesco Santagata live electronicsErnesto Nobili chitarre La Ninna nanna di Carpino, i canti di lavoro delle saline e delle surfarare registrati negli anni ‘50 da Alan Lomax in Sicilia, la Procidana portata alla fama internazionale dalla voce di Concetta Barra, la Matarrese definita “grottesca” da Antonio Infantino, inventore della tarantrance...Questi e altri canti popolari ciclici dei “nostri” sud si intrecciano nel debutto dei Ra di Spina con la musica elettronica e l’uso del loop, creando un genere senza tempo, in una continua collisione creatrice e generativa tra l’arcaico, il popolare e il contemporaneo. Laura Cuomo cantante e ricercatrice vocale dalla formazione eterogenea che spazia dalla musica soprattutto corale/vocale, alla psicofonia di M.L. Aucher, agli studi etnomusicologici e alla pratica dello Yoga nella tradizione di T.Krishnamacharia e Desikachar. Laureata in Etnomusicologia a Roma con una tesi sulla voce nel XX secolo tra terapia e musica, studia la psicofonia, disciplina basata sul canto e sull’armonizzazione psico-corporea attraverso la voce.Conduce laboratori espressivo-musicali sulla voce. Attualmente collabora con Eugenio Bennato &amp; Taranta Power nel progetto “Le Voci del Sud”, con cui ha inciso il disco Qualcuno sulla terra nel 2020 (solista nel brano Ballata di una madre). Ha da poco collaborato con il compositore Rocco De Rosa partecipando alla colonna sonora di Dante di Pupi Avati. Francesco Luongo cantante, attore e regista, laureato in Lettere Moderne presso l'Università di Salerno, inizia gli studi teatrali sotto la guida di Michele Monetta, allievo di Etienne Decroux, all’I.C.R.A. Project Centro Internazionale di Ricerca sull’Attore dove si diploma in Mimo Corporeo. Studia Canto lirico prima con il M° Sergio Voccia e poi al Conservatorio di Salerno. Il suo esordio teatrale è con Gianfranco e Massimiliano Gallo in Piedigrotta futurista. Attualmente collabora con Eugenio Bennato &amp; Taranta Power nel progetto Le Voci del Sud, con cui ha inciso il disco Qualcuno sulla terra nel 2020 (solista dei brani Kifaya e Fiat Lux). Partecipa ai videoclip de Il mondo cambierà di James Senese e Maskerate di Eduardo Bennato. Alexsandra Mauro cantautrice partenopea, attualmente risiede tra Milano e Napoli. Inizia a cantare sin da piccola a livello amatoriale, ma col tempo realizza che il canto rappresenta molto più che una passione e decide di studiare tecnica vocale. Canta in numerose band, prediligendo formazioni acustiche, dal sound leggero e dal carattere forte, che le permettono di sperimentare generi diversi. Dopo un periodo di collaborazioni, nasce l’esigenza di scrivere e comporre i suoi brani per esprimere il suo suono e dare una personale impronta, Sospesa è il suo primo inedito, uscito a maggio 2021 al quale segue Dove eravamo rimasti a novembre 2021. Francesco Santagata dopo una fase da autodidatta, approda allo studio di Musica Elettronica presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.  Nel 2019 ha collaborato con Francesco Luongo in Lontano Lontano Soundtrack (prodotto da Bulbart), un album contenente le riscritture di alcuni celebri brani di Luigi Tenco. Compositore ed esecutore dal vivo delle musiche della compagnia di circo contemporaneo Dal Pian Terreno e della colonna sonora degli spettacoli teatrali Lacerazioni, A.D.E. - A.lcesti D.i E.uripide (presente al Primavera Dei Teatri 2020) e Celeste di Fabio Pisano (presente nella sezione osservatorio del Napoli Teatro Festival 2018 e nella programmazione del Teatro Bellini 2021) prodotti da Liberaimago. Attualmente lavora al suo secondo album da solista e sta ultimando le colonne sonore di altri spettacoli teatrali. Si occupa anche di produzioni culturali indipendenti come membro del Nadir Collective e dell’organizzazione del NadirNapoli Direzione Opposta Festival. Ernesto Nobili chitarrista, compositore, produttore artistico, la prima volta che ha ascoltato Ra Di Spina è stato al soundcheck di un concerto ed è rimasto colpito dalla profondità e dalla evocatività delle voci dei tre protagonisti. Lavorare con loro come produttore artistico è stata la sfida più stimolante della sua vita musicale alla ricerca di un equilibrio tra mondi differenti, folclorico, colto, classico, postmoderno. GUARDA la selezione di (s)Nodi 2021 su YouTube ASCOLTA la preview playlist di (s)Nodi 2022 su Spotify http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107211 Tue, 09 Aug 2022 Tue, 09 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/radispina_cover_distro.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Splendido Ottocento: il secolo elegante Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107090 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_silvia_morigi_19_2.jpg' /></p> Mercoledì 3 agosto e 7 settembre, ore 20.30 | visita guidata Splendido Ottocento: il secolo elegante L’Ottocento fu un secolo di raffinatezze: la cultura classica diede vita a sculture di grande bellezza ed eleganza mentre i salotti si riempivano di donne colte, alla moda, animatrici di brillanti conversazioni e protagoniste del nostro Risorgimento. Racconteremo questo secolo tra boccoli inanellati, abiti vaporosi e gossip gustosi passeggiando nel cimitero ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO. A cura di Mirarte in collaborazione con i figuranti in costume di 8cento APS. Costo 13€, due euro devoluti per la Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107090 Wed, 03 Aug 2022 Wed, 03 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_silvia_morigi_19_2.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Bologna - la donna, la saggia, l'artista, la strega Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107130 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/clelia1b.jpg' /></p> martedì 2 agosto, ore 20 e 21.30 | teatro Bologna - la donna, la saggia, l'artista, la strega Artiste, letterate, scienziate, streghe…hanno tutte in comune due cose: sono donne e sono di Bologna! Il percorso teatrale si snoda fra le vite di queste personalità femminili, dalla fondazione di Bologna con la leggenda di Aposa, passando da Properzia de Rossi, Bitisia Gozzadini, ‘L’enormissima strega” Budrioli, le cere anatomiche della Manzolini, giungendo all'Ottocento. Un viaggio che ripercorre la nascita e il volto di Bologna, tramite le sue Dotte, Sagge, Artiste e Streghe! A cura di Teatro Circolare. Biglietto €10, due euro devoluti per la Certosa. Prenotazione obbligatoria teatrocircolare17@gmail.com Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107130 Tue, 02 Aug 2022 Tue, 02 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/clelia1b.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Quartetto Loco Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107210 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/quartetto_loco__pic.jpg' /></p> Quartetto Loco Oscar Antolì clarinetto, clarinetto basso, kaval, voceNicolò Bottasso violino, violino baritono, trombaSimone Bottasso organettoBo Wiget violoncello, voce I quattro musicisti del Quartetto Loco si sono incontrati a Building Bridges, una dieci giorni in Ticino tra musicisti provenienti da diverse parti del mondo.E lì hanno scoperto che costruire ponti è nel loro DNA: amano combinare la musica dei luoghi da cui provengono con altri stili e con musica di altre tradizioni. I fratelli Simone e Nicolò Bottasso attingono dalla ricca tradizione musicale italiana, piemontese in particolare, e la combinano con il jazz e il pop sperimentale, Oscar Antolì contamina la musica catalana con la musica tradizionale di tutto il Mediterraneo, Bo Wiget ama lo spazio sonoro alpino ma è ugualmente a suo agio nella musica barocca. Come se questa diversità non bastasse, Quartetto Loco incorpora ulteriori elementi orientali, arabi, indiani, africani che danno alla loro musica un sapore davvero globale. Oscar Antolì clarinetto, clarinetto basso, chitarra, dopo aver conseguito una laurea in Jazz e studi di musica moderna presso il Catalonia College of Music (ESMUC) e un master in musica turca presso la Codarts Rotterdam University of the Arts, orbita tra questi due stili di musica, scrivendo e suonando composizioni ispirate alle culture mediterranee. Ha suonato in diversi festival jazz, tra cui Tokyo, Atene, Bergen, Tangeri, Aarhus, Maastricht, Südtirol, Scarborough, ecc. Con il suo quartetto ha pubblicato l'album Peninsulas nel 2019, che rappresenta un viaggio musicale attraverso la penisola iberica, l'Anatolia e i Balcani. Simone Bottasso musicista, compositore e direttore d’orchestra mescola le sue radici nella musica tradizionale con il maggior numero possibile di generi musicali ed arti. Il suo interesse onnivoro per ogni forma di musica e l’immaginazione nel creare suoni lo stimola a creare musica che deve in primis sorprendere lui stesso. Studia musica tradizionale con l’organetto, si diploma in flauto a Torino e composizione a Rotterdam. I suoi progetti attuali sono Duo Bottasso, il Cielo di Pietra, Linguamadre, New Rotterdam Jazz Orchestra, Accordion Samurai, Neighbors, Oasi (con la compagnia di circo contemporaneo Malakoff). Nicolò Bottasso violinista e trombettista versatile coniuga l'amore per la musica tradizionale con quello per la la musica jazz e sperimentale. Oltre al sodalizio pluriennale assieme al fratello Simone nel Duo Bottasso, ha all'attivo progettualità quali Duo Ansaldi – Bottasso, Duo Bottasso &amp; Simone Sims Longo, Pietra Tonale, LinguaMadre. Ha fondato e co-diretto per dieci anni il progetto orchestrale Folkestra &amp; Folkoro. Bo Widget formatosi come violoncellista classico, ha iniziato a interessarsi di rock, jazz e improvvisazione. Compone numerosi brani per la radio, compone o arrangia musica per vari ensemble, tra cui la Berlin Singakademie, gli Staats- und Domchor Boys' coro, Duo Rossini, Lautten Compagney e Filarmonica di Argovia. Come violoncellista esegue musica classica, jazz, rock e improvvisata con Luigi Archetti, Iva Bittová, Dominik Blum, Xu Fengxia, Hans-Joachim Irmler, Wolfgang Katschner, Simon Lenski, Lucas Niggli, Zeena Parkins, Taku Sugimoto, Christian Weber, Michael Wertmüller e molti altri artisti. Lavora come musicista di teatro e direttore in varie sedi in Germania, Austria, Paesi Bassi, Belgio e Svizzera. GUARDA la selezione di (s)Nodi 2021 su YouTube ASCOLTA la preview playlist di (s)Nodi 2022 su Spotify http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107210 Tue, 02 Aug 2022 Tue, 02 Aug 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/quartetto_loco__pic.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna NOTTURNO BOLOGNESE Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107107 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/posteggiatore_5_1.jpg' /></p> venerdì 29 luglio, ore 21.15 | teatro NOTTURNO BOLOGNESE ...un custode, un cantastorie e un umarèl Storie, canzoni e strani personaggi in una calda notte bolognese alla Certosa. Un custode, insofferente ai turni notturni, dà inizio allo spettacolo parlando delle vicissitudini del suo lavoro e finisce poi per raccontare curiosità su personaggi storici e artisti legati a Bologna. Un cantastorie, rimasto chiuso nella Certosa con la sua chitarra, si lascia ispirare da questi personaggi e propone al pubblico le sue “cante” in italiano e dialetto bolognese. Un umarell, persosi nella Certosa, ne approfitta per condividere col pubblico problematiche legate alla terza età: dal cantiere alla bocciofila. Con Gian Piero Sterpi, attore comico e cabarettista; Fausto Carpani, cantore della Bologna di ieri e di oggi premiato con il Nettuno d'oro. A cura di Gruppo teatrale Più o Meno. Partecipazione 13 euro, due euro devoluti per la Certosa. Prenotazione obbligatoria alessiadepasquale@hotmail.it Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107107 Fri, 29 Jul 2022 Fri, 29 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/posteggiatore_5_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna NOTTURNO BOLOGNESE Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107106 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/posteggiatore_5.jpg' /></p> giovedì 28 e venerdì 29 luglio, ore 21.15 | teatro NOTTURNO BOLOGNESE ...un custode, un cantastorie e un umarèl Storie, canzoni e strani personaggi in una calda notte bolognese alla Certosa. Un custode, insofferente ai turni notturni, dà inizio allo spettacolo parlando delle vicissitudini del suo lavoro e finisce poi per raccontare curiosità su personaggi storici e artisti legati a Bologna. Un cantastorie, rimasto chiuso nella Certosa con la sua chitarra, si lascia ispirare da questi personaggi e propone al pubblico le sue “cante” in italiano e dialetto bolognese. Un umarell, persosi nella Certosa, ne approfitta per condividere col pubblico problematiche legate alla terza età: dal cantiere alla bocciofila. Con Gian Piero Sterpi, attore comico e cabarettista; Fausto Carpani, cantore della Bologna di ieri e di oggi premiato con il Nettuno d'oro. A cura di Gruppo teatrale Più o Meno. Partecipazione 13 euro, due euro devoluti per la Certosa. Prenotazione obbligatoria alessiadepasquale@hotmail.it Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107106 Thu, 28 Jul 2022 Thu, 28 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/posteggiatore_5.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Geniali, Ribelli e Immortali: bolognesi del Novecento Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107093 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_139_chalambalakis_1_1.jpg' /></p> Mercoledì 27 luglio, 10 agosto e 14 settembre, ore 20.30 | visita guidata Geniali, Ribelli e Immortali: le grandi personalità bolognesi del Novecento Dall’arte introspettiva di Giorgio Morandi al genio musicale di Lucio Dalla fino alla rivoluzionaria sensibilità cinematografica di Pasolini: un percorso trasversale all’Arte, che attraversa Cinema, Poesia, Musica e Scultura. Riscopriamo alcune figure fondamentali del panorama culturale nazionale ai cui pensieri l’attore Alessandro Tampieri darà voce tra i chiostri della Certosa, ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO. A cura di Mirarte in collaborazione con Rimacheride. Costo 13€, due euro devoluti per la Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107093 Wed, 27 Jul 2022 Wed, 27 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_139_chalambalakis_1_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Yatra Project Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107209 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/ashanka_sen.png' /></p> Yatra ProjectArup Kanti Das tabla, voceAshanka Sen sitarGhazi Makhoul liuto, voceJamal Ouassini violino, voce Yatra, che in hindi significa viaggio o passaggio da un luogo ad un altro più lontano, è il nuovo progetto musicale del violinista Jamal Ouassini, in cui gli strumenti e il repertorio della tradizione araba classica e di quella popolare del nord Africa dialogano e si fondono con il canto e le forme musicali indiane, con intensissimi assoli in cui si lascia ampio spazio all’improvvisazione.Un concerto che offre l’opportunità di riannodare il legame ancestrale che, dalla lontana India, passa per il Medio Oriente e approda nel Maghreb, legando tra loro tutti i popoli. Jamal Ouassini violinista, compositore e direttore d’orchestra di fama internazionale, è fondatore di numerosi progetti musicali e protagonista di un’intensa attività concertistica e seminariale nell’ambito della musica tradizionale, in particolar modo quella dell’area mediterranea. Come violinista e direttore dell’Orchestra Arabo-andalusa di Tangeri pubblica il disco Incontro a Tangeri. Fra le produzioni lo spettacolo Shir Del Essalem in collaborazione con Moni Ovadia; lo spettacolo di musica e danza Al Kazar, con la collaborazione di artisti provenienti da Marocco, Spagna, Italia e Grecia, rappresentato in prima esecuzione al teatro Valli di Reggio Emilia e pubblicato in DVD; lo spettacolo L’ayali l’kamar con l’Ensemble Encuentros, presentato al Teatro Grande di Pompei; l’evento speciale al Festivaletteratura di Mantova 2006, con la partecipazione dello scrittore Tahar Ben Jelloun, ripreso da RAI News.Ha collaborato con Franco Battiato in qualità di violinista, autore e arrangiatore di alcuni brani per lo spettacolo Diwan. L'essenza del reale, seguito da un’importante tournée nazionale. Dal 2016 è docente presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano per il seminario annuale d’improvvisazione Altra Musica e Improvvisi Mediterranei. Arup Kanti Das all'età di nove anni inizia a studiare le Tabla sotto la guida del suo maestro Dhirendra Prasad Hazari. Grazie al suo talento precoce fu affidato a Pandit Shyamal Bose di Calcutta, uno tra i più famosi e quotati suonatori di Tabla dell'India. Il suo stile è quello della Farukhabad gharana (scuola). Da più di trent'anni approfondisce lo studio delle Tabla e ha accompagnato molti famosi musicisti indiani nei loro concerti.Si è laureato all'università di Calcutta ed ha conseguito il diploma di maestro di musica della Bangiya Sangeet Parishad di Calcutta. Negli ultimi anni sta ampliando le sue performance con esperienze che includono aree e stili musicali diversi: jazz, etno jazz, pop, world music, fusion, new age, folk, techno programming, suonando con famosi musicisti occidentali e introducendo nuove varie percussioni. Ashanka Sen è maestro e concertista di sitar, nato a Calcutta da una famiglia di musicisti – sua madre è stata una affermata cantante. Ha iniziato gli studi di sitar all’età di 14 anni, sotto la guida del noto maestro Pandit Kartik Kumar. Dopo essersi trasferito in Italia, è diventato un importante punto di riferimento per molti artisti occidentali che studiano la musica indiana. Si contraddistingue per uno stile interpretativo di grande intensità e raffinatezza. Ghazi Makhoul nato e cresciuto in Libano, dall'età di 18 anni vive in Italia. Musicista, compositore, profondo conoscitore della musica libanese e della musica araba in generale, e esperto suonatore di oud, strumento che Ghazi sentiva suonare da suo padre e che ha imparato lui stesso a suonare da piccolo. Dopo il suo trasferimento in Italia ha iniziato a suonare con l'ensemble Ziryab, fondato insieme al violinista marocchino Jamal Ouassini, e con l'ensemble Sannin, costituito da musicisti provenienti da diversi paesi arabi. Ha anche collaborato con l'ensemble di musica medievale Cantilena antiqua ed è stato attivo protagonista dell'iniziativa Voci di pace, una serie di concerti per la pace fatti insieme ad altri artisti provenienti da diverse culture musicali. Oltre a fare concerti in giro per l'Italia, e non solo, Ghazi Makhoul tiene anche seminari e conferenze sulla musica araba. GUARDA la selezione di (s)Nodi 2021 su YouTube ASCOLTA la preview playlist di (s)Nodi 2022 su Spotify http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107209 Tue, 26 Jul 2022 Tue, 26 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/ashanka_sen.png 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Sean Scully. A Wound in a Dance with Love Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/107207 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_scully_2_1.jpg' /></p> Visita guidata alla mostra a cura del Dipartimento educativo MAMbo. Prenotazione obbligatoria all’indirizzo mamboedu@comune.bologna.it entro le ore 13 del venerdì precedente.     http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/107207 Sun, 24 Jul 2022 Sun, 24 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_scully_2_1.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna La memoria del futuro. Mario Ramous Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107148 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/ramous__1.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra La memoria del futuro. Mario Ramous, visita guidata a cura di Michele Ramous Fabj. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107148 Thu, 21 Jul 2022 Thu, 21 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/ramous__1.jpg 36144 Collezioni Comunali d'Arte Piazza Maggiore 6, 40121 Bologna Nel buio della notte: visita insolita alla Certosa Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107101 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_luca_strambi_3a_1.jpg' /></p> Mercoledì 20 luglio e 31 agosto, ore 20.30 | visita guidata Nel buio della notte: visita insolita alla Certosa Torcia elettrica alla mano, seguiteci alla scoperta della Certosa sconosciuta, quella dei passaggi meno frequentati, dei chiostri più intimi e dei capolavori artistici più nascosti, con un percorso sconsigliato ai clustrofobici e suggestionabili! Un’occasione per sentirsi esploratori privilegiati di questo enorme museo a cielo aperto -ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO- guidati dalle testimonianze di chi l’ha visitata per anni o solo per un giorno. Ricordati di portare una torcia o led acceso dello smartphone… ti servirà! A cura di Mirarte. Costo 13€, due euro devoluti per la Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107101 Wed, 20 Jul 2022 Wed, 20 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_luca_strambi_3a_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Bologna e i suoi canali Museo del Patrimonio Industriale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/107217 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/vitruvio.png' /></p> Mercoledì 20 luglio 2022 dalle ore 18:00 alle ore 20:00, il Museo del Patrimonio Industriale, in collaborazione con l'Associazione Vitruvio, organizza una visita guidata con passeggiata naturalistica lungo il Navile: Bologna e i suoi canali per il ciclo Passeggiando sul Navile... alla scoperta del canale in occasione degli otto secoli di fondazione. ore 18.00-19.00: visita al Museo del Patrimonio Industriale per approfondire con plastici, filmati ed exhibit la storia del sistema idraulico artificiale della città e l’uso dell’acqua come fonte di energia e via di comunicazione. Ore 19.00-20.00: passeggiata ambientale lungo il canale dal Museo al Sostegno Torregiani e ritorno per scoprire il Navile di oggi. Ore 20.00: ingresso al Battiferro per vedere da un’inedita visuale il salto d’acqua governato dalle paratoie della Casa di manovra e, per chi desidera, possibilità di cenare ed assistere agli spettacoli previsti dal calendario dell’Associazione Vitruvio.   Passeggiando sul Navile...3 serate alla scoperta del Canale Navile Nel 1221, secondo la tradizione, inizia la costruzione di quella che sarebbe diventata per secoli la principale via di comunicazione e commercio della città di Bologna: il Navile che ancora oggi rappresenta uno degli elementi più caratteristici del nostro territorio. Il canale collegava Bologna a Malalbergo e ancora custodisce, lungo le sue sponde, numerose sopravvivenze di archeologia industriale. Per conoscere la sua storia e le storie ad esso legate il Museo del Patrimonio Industriale propone - nei mercoledì di luglio - degli incontri serali, su prenotazione, in collaborazione con l’Associazione Vitruvio. Ogni incontro prevede una visita all’interno del Museo per approfondire la storia del canale e a seguire una passeggiata lungo il Navile fino al sostegno Torregiani e ritorno per scoprire il canale di oggi. Il percorso si conclude al Battiferro dove sarà possibile vedere, attraverso una finestrella di recente apertura, il salto d’acqua governato dalle paratoie della Casa di manovra da un’inedita e suggestiva visuale. Per chi desidera, sarà poi possibile cenare al Battiferro e seguire le attività di spettacolo previste dal calendario dell’Associazione Vitruvio.   Attività su prenotazione, da effettuarsi entro le entro le ore 13:00 di martedì 12 Luglio alle 13.00 scrivendo a museopat@comune.bologna.it o telefonando allo: 051.6356611 Costo: l’attività è gratuita con biglietto del Museo (5-3 euro, gratuito con card cultura)Per la prenotazione della cena: associazione.vitruvio@gmail.com oppure 329.3659446 Ore 20.00: ingresso al Battiferro per vedere da un’inedita visuale il salto sotto la casa di manovra e la le porte vinciane della conca di navigazione e, per chi desidera, possibilità di cenare. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/107217 Wed, 20 Jul 2022 Wed, 20 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/vitruvio.png 52993 Museo del Patrimonio Industriale Via della Beverara, 123 40131 Bologna In Certosa non si perde neanche un bambino Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107136 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_lucio_dalla0.jpg' /></p> 19 luglio ore 20.30 | visite guidate In Certosa non si perde neanche un bambino Viaggio semiserio tra le sale e le gallerie della Certosa per ripercorrere le tappe della carriera e della vita di Lucio Dalla. A cura di Associazione Co.Me.Te. Costo euro €15 di cui 2 devoluti alla Certosa. Prenotazione obbligatoria al numero 3391606349. Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107136 Tue, 19 Jul 2022 Tue, 19 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_lucio_dalla0.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna TREKKING DELL'ALTRO MONDO Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107071 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/schermata_20220509_alle_14.04.22aa_2.jpg' /></p> 16 luglio all'alba | 28 settembre di sera TREKKING DELL'ALTRO MONDO Un suggestivo percorso a tappe ogni volta a orari differenti per esplorare la Certosa nella ricchezza di tutte le sue suggestioni. Un'esperienza multisensoriale e interattiva alla scoperta di un luogo della memoria individuale e collettiva. Un progetto partecipato e immersivo in cui ad essere protagonisti saranno gli stessi visitatori. A guidare i tre percorsi, Giuditta de Concini (performer, interprete di Bharatanatyam) Sara Giordani (performer, insegnante di yoga, esperta di pratiche somatiche), Alessandro Tampieri (attore, regista, dramaturg) che porteranno un bagaglio di esperienze variegate e complementari per accogliere un gruppo che si vorrebbe aperto a tutte e tutti, favorendo l'incontro fra diverse generazioni e incoraggiando la partecipazione attiva di persone con disabilità. Luogo e orario di partenza, rigorosamente top secret fino all'ultimo, come in un vero blind date. Un progetto a cura di MetROzero. In collaborazione con IT.A.CÀ. Info e prenotazione obbligatoria: progettometrozero@gmail.com / 3389300148. Partecipazione 12 euro, due euro devoluti per la Certosa. Appuntamento in occasione della rassegna Certosa di Bologna – calendario estivo 2022 e Bologna Estate 2022. Il Trekking dell'Altro Mondo propone per la Certosa un'edizione ridotta del Trekking dell'Anima, maratona notturna per sperimentare la città nello spirito della playable city. Incontri e attività a sorpresa, per scoprire e confrontarsi con il cimitero monumentale in maniera insolita e dinamica, favorendo una mappatura emotiva dei luoghi, ogni volta attraversati e vissuti con un'esperienza nuova. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107071 Sat, 16 Jul 2022 Sat, 16 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/schermata_20220509_alle_14.04.22aa_2.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Riscoprire l'Ottocento - il Museo del Risorgimento Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107188 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/garibaldiritratto1_1_1.jpg' /></p> venerdì 15 luglio, ore 19 | visita guidata Riscoprire l'Ottocento - il Museo del Risorgimento Con Mirtide Gavelli. Un percorso per introdurre il visitatore ad uno dei periodi meno conosciuti della nostra storia recente, attraverso gli oggetti più significativi esposti nel Museo del Risorgimento bolognese. Museo Civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, prenotazione consigliata mail museorisorgimento@comune.bologna.it tel 051225583 In occasione di LAVOROPIÙ OVERNIGHT | Oltre il giardino. 20 serate tra musica, conversazioni, teatro, street fodd e risate. Ogni settimana dal martedì al sabato, dal 21 giugno al 16 luglio 2022 | 19:00 – 23:30. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107188 Fri, 15 Jul 2022 Fri, 15 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/garibaldiritratto1_1_1.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Capolavori nascosti al tramonto Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107086 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_michele_brusa_2a_1.jpg' /></p> Mercoledì 13 luglio, ore 18.30 | visita guidata Capolavori nascosti in Certosa, tra arte, storia e misteri - visita al tramonto Un percorso nella luce calda del tramonto, alla scoperta dei capolavori della cimitero monumentale ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Dai monumenti più famosi a quelli più insoliti e nascosti tra chiostri e cipressi, alla scoperta non solo dell’arte, ma anche della storia e, perchè no, dei misteri della Certosa. A cura di Mirarte. Costo 13€, due euro devoluti per la Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107086 Wed, 13 Jul 2022 Wed, 13 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_michele_brusa_2a_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Certosa Criminale: storie di delitti e passioni Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107097 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_michele_brusa_22a_1.jpg' /></p> Mercoledì 13 luglio, 24 agosto e 28 settembre, ore 20.30 | visita guidata Certosa Criminale: storie di delitti e passioni - Nuovo Percorso L'oscurità del cimitero vi accompagnerà alla scoperta di omicidi, vicende oscure e suicidi. Un nuovo percorso tra le gallerie ed i chiostri della Certosa -ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO- tra seducenti statue di marmo e bronzo, ascoltando le più efferate storie di delitti bolognesi, alla scoperta del lato oscuro della città. A cura di Mirarte. Costo 13€, due euro devoluti per la Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107097 Wed, 13 Jul 2022 Wed, 13 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_michele_brusa_22a_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Vetri dal Rinascimento all'Ottocento. La donazione Cappagli Serretti per i Musei Civici d'Arte Antica di Bologna Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/106875 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mcm.vetri..jpg' /></p> Nell'ambito della mostra Vetri dal Rinascimento all'Ottocento. La donazione Cappagli Serretti per i Musei Civici d'Arte Antica di Bologna, visita guidata a cura di Alice Festi. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/106875 Wed, 13 Jul 2022 Wed, 13 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mcm.vetri..jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Bologna e i suoi canali Museo del Patrimonio Industriale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/107216 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mulino_seta1_3_3.gif' /></p> Mercoledì 13 luglio 2022 dalle ore 18:00 alle ore 20:00, il Museo del Patrimonio Industriale, in collaborazione con l'Associazione Vitruvio, organizza una visita guidata con passeggiata naturalistica lungo il Navile: Bologna e i suoi canali per il ciclo Passeggiando sul Navile... alla scoperta del canale in occasione degli otto secoli di fondazione. ore 18.00-19.00: visita al Museo del Patrimonio Industriale per approfondire con plastici, filmati ed exhibit la storia del sistema idraulico artificiale della città e l’uso dell’acqua come fonte di energia e via di comunicazione. Ore 19.00-20.00: passeggiata ambientale lungo il canale dal Museo al Sostegno Torregiani e ritorno per scoprire il Navile di oggi. Ore 20.00: ingresso al Battiferro per vedere da un’inedita visuale il salto d’acqua governato dalle paratoie della Casa di manovra e, per chi desidera, possibilità di cenare ed assistere agli spettacoli previsti dal calendario dell’Associazione Vitruvio.   Passeggiando sul Navile...3 serate alla scoperta del Canale Navile Nel 1221, secondo la tradizione, inizia la costruzione di quella che sarebbe diventata per secoli la principale via di comunicazione e commercio della città di Bologna: il Navile che ancora oggi rappresenta uno degli elementi più caratteristici del nostro territorio. Il canale collegava Bologna a Malalbergo e ancora custodisce, lungo le sue sponde, numerose sopravvivenze di archeologia industriale. Per conoscere la sua storia e le storie ad esso legate il Museo del Patrimonio Industriale propone - nei mercoledì di luglio - degli incontri serali, su prenotazione, in collaborazione con l’Associazione Vitruvio. Ogni incontro prevede una visita all’interno del Museo per approfondire la storia del canale e a seguire una passeggiata lungo il Navile fino al sostegno Torregiani e ritorno per scoprire il canale di oggi. Il percorso si conclude al Battiferro dove sarà possibile vedere, attraverso una finestrella di recente apertura, il salto d’acqua governato dalle paratoie della Casa di manovra da un’inedita e suggestiva visuale. Per chi desidera, sarà poi possibile cenare al Battiferro e seguire le attività di spettacolo previste dal calendario dell’Associazione Vitruvio.   Attività su prenotazione, da effettuarsi entro le entro le ore 13:00 di martedì 12 Luglio alle 13.00 scrivendo a museopat@comune.bologna.it o telefonando allo: 051.6356611 Costo: l’attività è gratuita con biglietto del Museo (5-3 euro, gratuito con card cultura)Per la prenotazione della cena: associazione.vitruvio@gmail.com oppure 329.3659446 Ore 20.00: ingresso al Battiferro per vedere da un’inedita visuale il salto sotto la casa di manovra e la le porte vinciane della conca di navigazione e, per chi desidera, possibilità di cenare. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/107216 Wed, 13 Jul 2022 Wed, 13 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mulino_seta1_3_3.gif 52993 Museo del Patrimonio Industriale Via della Beverara, 123 40131 Bologna Bologna International Opera Academy 2022 Museo Internazionale e Biblioteca della Musica http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107203 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/download_6_1_1.jpg' /></p> Bologna International Opera Academy 2022Master class di canto in collaborazione con Comune di Bologna, Museo internazionale e biblioteca della Musica, Musicartè, Euro Atlantic Art Foundation Dopo il successo delle passate edizioni, anche quest’anno la Bologna International Opera Academy BIOA ripropone dal 13 al 29 luglio la masterclass dedicata allo studio dell’opera lirica ideata da Nicoletta Conti, pianista e direttrice d'orchestra bolognese, insieme al collega statunitense Guenko Guechev.Un progetto di alta formazione musicale rivolto a 30 giovani cantanti lirici scelti da vari Paesi come Cina, Guatemala, USA Bulgaria, Russia, UK e Uzbekistan che perfezioneranno la lingua italiana, l’interpretazione musicale, l’arte scenica e i vari stili dell’opera, con particolare attenzione al repertorio italiano accompagnati da importanti Maestri, fra cui quest'anno Stefano Vizioli, regista teatrale specializzato nel teatro d'opera, e Svetla Vassileva, grande soprano, artista e docente.bolognaoperaacademy.com http://informa.comune.bologna.it/iperbole/musica/eventi/51899/id/107203 Wed, 13 Jul 2022 Wed, 13 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/download_6_1_1.jpg 53241 Museo internazionale e biblioteca della musica Strada Maggiore, 34 40125 Bologna Artisti, architetti e ingegneri che hanno cambiato il volto di Bologna Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107081 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_10_6.jpg' /></p> martedì 12 luglio, ore 16 | visita guidata Artisti, architetti e ingegneri che hanno cambiato il volto di Bologna Una passeggiata per ricordare alcuni dei protagonisti che con i loro interventi hanno cambiato il volto e l'urbanistica bolognese dopo l'Unità d'Italia. E che in Certosa hanno progettato sale, gallerie, chiostri e monumenti. Costo euro 12 di cui 2 devoluti alla Certosa. Prenotazione obbligatoria al numero 3667174987. Ritrovo all'ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. A cura di Associazione Co.Me.Te. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107081 Tue, 12 Jul 2022 Tue, 12 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00certosa_10_6.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna SINTONIA A TRE VOCI Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107128 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/immagine_giusta_piccola2.jpg' /></p> martedì 12 luglio e 27 settembre, ore 21 | recital SINTONIA A TRE VOCI | Recital dedicato a Pasolini, Dalla, e Roversi Pier Paolo Pasolini e Lucio Dalla: entrambi nati a Bologna, entrambi legati a Roberto Roversi, poeta, scrittore, giornalista, ecc., anch'egli di Bologna. Tutti loro hanno fatto della loro vita il manifesto delle loro scelte culturali e politiche. Nel recital le parole di Pasolini e Roversi si mescolano alla musica di Dalla formando una sintonia di pensieri ed emozioni. In scena Luisa Vitali nella duplice veste di interprete e regista, Erica Salbego musicista-percussioni, Stefano Banchelli musicista. A cura dell’Associazione Rimacheride. Biglietto: €12, due euro devoluti per la Certosa. Prenotazione obbligatoria 3356820121 – luisa.vitali@rimacheride.it biglietteria aperta dalle ore 20. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107128 Tue, 12 Jul 2022 Tue, 12 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/immagine_giusta_piccola2.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Riscoprire l'Ottocento - Livio Zambeccari Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107192 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/zambeccari_livio1.jpg' /></p> martedì 12 luglio, ore 19 | visita guidata Riscoprire l'Ottocento - Livio Zambeccari Con Mirtide Gavelli. Personaggi bolognesi alla ribalta: l'ultimo erede di una famosa famiglia che diede tutto sé stesso (e il proprio patrimonio) alla causa dell'Unificazione italiana. Museo Civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, prenotazione consigliata mail museorisorgimento@comune.bologna.it tel 051225583 In occasione di LAVOROPIÙ OVERNIGHT | Oltre il giardino. 20 serate tra musica, conversazioni, teatro, street fodd e risate. Ogni settimana dal martedì al sabato, dal 21 giugno al 16 luglio 2022 | 19:00 – 23:30. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107192 Tue, 12 Jul 2022 Tue, 12 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/zambeccari_livio1.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Riscoprire l'Ottocento - I volontari del '48 Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107195 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/353aaaa.jpg' /></p> sabato 9 luglio, ore 19 | visita guidata Riscoprire l'Ottocento - I volontari del '48 Con Andrea Spicciarelli. Il Quarantotto fu la scintilla delle nostre guerre d'Indipendenza: seppur ancora sottomessa al governo pontificio, Bologna non mancò di offrire uomini e mezzi alla causa nazionale. Fra i cimeli giunti fino a noi di quella prima campagna militare "italiana", spiccano le divise dei reparti e dei volontari che presero parte alle battaglie di quell'anno irripetibile. Riscopriamo insieme questi cimeli e le loro storie. Museo Civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, prenotazione consigliata mail museorisorgimento@comune.bologna.it tel 051225583 In occasione di LAVOROPIÙ OVERNIGHT | Oltre il giardino. 20 serate tra musica, conversazioni, teatro, street fodd e risate. Ogni settimana dal martedì al sabato, dal 21 giugno al 16 luglio 2022 | 19:00 – 23:30. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107195 Sat, 09 Jul 2022 Sat, 09 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/353aaaa.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Scopri la moderna industria del Novecento Museo del Patrimonio Industriale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/106850 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/08def_1_2_1_2_1_2_1.jpg' /></p> Sabato 9 Luglio 2022 dalle ore 10:00 alle 18:00, il Museo del Patrimonio Industriale propone la possibilità di scoprire, guidati dai ragazzi del progetto MIA, la storia industriale della città del Novecento. I giovani operatori di MIA-Musei Inclusivi e Aperti accoglieranno i visitatori tra gli oggetti, gli exbit e le macchine per raccontare lo sviluppo del distretto industriale di Bologna, oggi centro di eccellenza nel settore meccanico, elettromeccanico e meccatronico.Verranno ricordati i protagonisti di queste vicende: dall'ACMA, azienda capostipite del comparto packaging con la mitica figura di Bruto Carpigiani, sino alle più importanti imprese bolognesi della motoristica e dell’automazione meccanica.   L'attività è libera e attiva dalle ore 10:0 alle 18:00, previo pagamento del biglietto di accesso al Museo (5-3 euro). Per informazioni: telefono 051.6356611 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/106850 Sat, 09 Jul 2022 Sat, 09 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/08def_1_2_1_2_1_2_1.jpg 52993 Museo del Patrimonio Industriale Via della Beverara, 123 40131 Bologna Riscoprire l'Ottocento - Risorgimento al femminile Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107197 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rana24a_1.jpg' /></p> giovedì 7 luglio, ore 19 | visita guidata Riscoprire l'Ottocento - Risorgimento al femminile Con Elena Musiani. E’ possibile leggere la storia del Risorgimento italiano “al femminile”? Il percorso si propone di far emergere figure di donne che in modi e con mezzi diversi apportarono il loro contributo alla costruzione nazionale. Non solo “mogli e madri” degli eroi, ma protagoniste di una storia che per lungo tempo le ha dimenticate, ma che le fonti e gli oggetti in mostra consentono di riscoprire e rileggere. Museo Civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, prenotazione consigliata mail museorisorgimento@comune.bologna.it tel 051225583 In occasione di LAVOROPIÙ OVERNIGHT | Oltre il giardino. 20 serate tra musica, conversazioni, teatro, street fodd e risate. Ogni settimana dal martedì al sabato, dal 21 giugno al 16 luglio 2022 | 19:00 – 23:30. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107197 Thu, 07 Jul 2022 Thu, 07 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/rana24a_1.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna La memoria del futuro. Mario Ramous Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107178 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/ramous1.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra La memoria del futuro. Mario Ramous, visita guidata del curatore Michele Ramous Fabj http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107178 Thu, 07 Jul 2022 Thu, 07 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/ramous1.jpg 36144 Collezioni Comunali d'Arte Piazza Maggiore 6, 40121 Bologna Splendido Ottocento: il secolo elegante Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107089 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_silvia_morigi_19_1.jpg' /></p> Mercoledì 6 luglio, 3 agosto e 7 settembre, ore 20.30 | visita guidata Splendido Ottocento: il secolo elegante L’Ottocento fu un secolo di raffinatezze: la cultura classica diede vita a sculture di grande bellezza ed eleganza mentre i salotti si riempivano di donne colte, alla moda, animatrici di brillanti conversazioni e protagoniste del nostro Risorgimento. Racconteremo questo secolo tra boccoli inanellati, abiti vaporosi e gossip gustosi passeggiando nel cimitero ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO. A cura di Mirarte in collaborazione con i figuranti in costume di 8cento APS. Costo 13€, due euro devoluti per la Certosa. Ritrovo ingresso chiesa, via Della Certosa 18 - prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. #photogallery# http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107089 Wed, 06 Jul 2022 Wed, 06 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/_00_certosa_silvia_morigi_19_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Visita guidata al Museo per la Memoria di Ustica Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/107231 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/4a_laura_curino_foto_giorgio_sottile.jpg' /></p> In occasione della rassegna Attorno al Museo, curata dall’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica, visita guidata al museo a cura del Dipartimento educativo MAMbo. Apertura straordinaria del museo dalle ore 20 alle ore 23. Prenotazione obbligatoria all'indirizzo mamboedu@comune.bologna.it entro le ore 13 del venerdì precedente. A seguire alle ore 21.15, nel Parco della Zucca antistante il museo, si svolgerà lo spettacolo “Lontano. Intorno alle migrazioni sanitarie” di Massimo Cirri con Laura Curino e Massimo Cirri. Musica eseguita dal vivo da Roberto Passuti e Giacomo Bertocchi. La serata propone il reading di un testo originale di Massimo Cirri e Laura Curino, Lontano, intorno alle migrazioni sanitarie, interpretato dagli autori. Il testo affronta il tema dei viaggi da una regione all’altra per motivi di salute e ricorda i passeggeri che si trovavano sul DC9 Itavia il 27 giugno 1980 per rientrare a casa dopo un periodo di cura nelle regioni del Nord. http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/107231 Wed, 06 Jul 2022 Wed, 06 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/4a_laura_curino_foto_giorgio_sottile.jpg 36584 Museo per la Memoria di Ustica Via di Saliceto, 3/22 40128 Bologna Jacopo Valentini Concerning Dante - Autonomous Cell Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107176 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/foto_valentini_1.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra Jacopo Valentini Concerning Dante - Autonomous Cell, visita guidata a cura di Alice Festi. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107176 Wed, 06 Jul 2022 Wed, 06 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/foto_valentini_1.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Bologna e i suoi canali Museo del Patrimonio Industriale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/107214 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/antica_bologna_13_1.jpg' /></p> Mercoledì 6 luglio 2022 dalle ore 18:00 alle ore 20:00, il Museo del Patrimonio Industriale, in collaborazione con l'Associazione Vitruvio, organizza una visita guidata con passeggiata naturalistica lungo il Navile: Bologna e i suoi canali per il ciclo Passeggiando sul Navile... alla scoperta del canale in occasione degli otto secoli di fondazione. ore 18.00-19.00: visita al Museo del Patrimonio Industriale per approfondire con plastici, filmati ed exhibit la storia del sistema idraulico artificiale della città e l’uso dell’acqua come fonte di energia e via di comunicazione. Ore 19.00-20.00: passeggiata ambientale lungo il canale dal Museo al Sostegno Torregiani e ritorno per scoprire il Navile di oggi. Ore 20.00: ingresso al Battiferro per vedere da un’inedita visuale il salto d’acqua governato dalle paratoie della Casa di manovra e, per chi desidera, possibilità di cenare ed assistere agli spettacoli previsti dal calendario dell’Associazione Vitruvio.   Passeggiando sul Navile...3 serate alla scoperta del Canale Navile Nel 1221, secondo la tradizione, inizia la costruzione di quella che sarebbe diventata per secoli la principale via di comunicazione e commercio della città di Bologna: il Navile che ancora oggi rappresenta uno degli elementi più caratteristici del nostro territorio. Il canale collegava Bologna a Malalbergo e ancora custodisce, lungo le sue sponde, numerose sopravvivenze di archeologia industriale. Per conoscere la sua storia e le storie ad esso legate il Museo del Patrimonio Industriale propone - nei mercoledì di luglio - degli incontri serali, su prenotazione, in collaborazione con l’Associazione Vitruvio. Ogni incontro prevede una visita all’interno del Museo per approfondire la storia del canale e a seguire una passeggiata lungo il Navile fino al sostegno Torregiani e ritorno per scoprire il canale di oggi. Il percorso si conclude al Battiferro dove sarà possibile vedere, attraverso una finestrella di recente apertura, il salto d’acqua governato dalle paratoie della Casa di manovra da un’inedita e suggestiva visuale. Per chi desidera, sarà poi possibile cenare al Battiferro e seguire le attività di spettacolo previste dal calendario dell’Associazione Vitruvio.   Attività su prenotazione, da effettuarsi entro le entro le ore 13:00 di martedì 5 Luglio alle 13.00 scrivendo a museopat@comune.bologna.it o telefonando allo: 051.6356611 Costo: l’attività è gratuita con biglietto del Museo (5-3 euro, gratuito con card cultura)Per la prenotazione della cena: associazione.vitruvio@gmail.com oppure 329.3659446 Ore 20.00: ingresso al Battiferro per vedere da un’inedita visuale il salto sotto la casa di manovra e la le porte vinciane della conca di navigazione e, per chi desidera, possibilità di cenare. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/107214 Wed, 06 Jul 2022 Wed, 06 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/antica_bologna_13_1.jpg 52993 Museo del Patrimonio Industriale Via della Beverara, 123 40131 Bologna Riscoprire l'Ottocento - il Museo del Risorgimento Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107187 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museo_risorgimento_0974.jpg' /></p> martedì 5 luglio, ore 19 | visita guidata Riscoprire l'Ottocento - il Museo del Risorgimento Con Otello Sangiorgi. Un percorso per introdurre il visitatore ad uno dei periodi meno conosciuti della nostra storia recente, attraverso gli oggetti più significativi esposti nel Museo del Risorgimento bolognese. Museo Civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, prenotazione consigliata mail museorisorgimento@comune.bologna.it tel 051225583 In occasione di LAVOROPIÙ OVERNIGHT | Oltre il giardino. 20 serate tra musica, conversazioni, teatro, street fodd e risate. Ogni settimana dal martedì al sabato, dal 21 giugno al 16 luglio 2022 | 19:00 – 23:30. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107187 Tue, 05 Jul 2022 Tue, 05 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museo_risorgimento_0974.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Davide D'Elia FRESCO Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107179 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/fresco.jpg' /></p> Nell'ambito della mostra FRESCO, visita guidata dell'artista Davide D'Elia e  della curatrice Elisa Del Prete. Per l'occasione il Museo Davia Bargellini effettuerà un'apertura straordinaria dalle 15.00 alle 18.00. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107179 Tue, 05 Jul 2022 Tue, 05 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/fresco.jpg 53174 Museo Davia Bargellini Visita guidata al Museo Morandi Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/107155 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museo_morandi_foto_matteo_monti_3_1.jpg' /></p> Una visita al Museo Morandi per conoscere la poetica di uno dei maggiori artisti del XX secolo, Giorgio Morandi. Prenotazione obbligatoria all’indirizzo mamboedu@comune.bologna.it entro le ore 13 del venerdì precedente.   http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/107155 Sun, 03 Jul 2022 Sun, 03 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/museo_morandi_foto_matteo_monti_3_1.jpg 76460 Museo Morandi Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna SOUND AND SILENCE IV | MARTINA BERTONI - SERENA DIBIASE/RETLES Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107135 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/alvisi_alberto_14_1.jpg' /></p> venerdì 1 luglio, sabato 2 luglio, ore 20.30 | performance Unveiling the Invisible | JesterN - L’IMPERO DELLA LUCE | venerdì 1 luglio Unveiling the Invisible | MARTINA BERTONI - SERENA DIBIASE/RETLES | sabato 2 luglio Giunta alla sua quarta edizione, la rassegna di musica elettronica e video arte Sound and Silence presenta quattro performance che si propongono di fare luce sull’invisibile e dare voce all’inudibile: la spettacolare improvvisazione di laser drawing di Alberto Novello e la sua ossimorica Black Light; le affascinanti suites per “appartamenti disabitati” della violoncellista Martina Bertoni; le impercettibili sonorità dei campi elettromagnetici svelate da L’Impero della Luce; l’elemento umano che rivendica il suo posto all’interno dello spazio cibernetico nel set site specific di Serena Dibiase e RETLES. A cura di Associazione culturale Memori in collaborazione con l'Associazione Amici della Certosa. Partecipazione €15, due euro devoluti per la Certosa. PER PARTECIPARE: L’accesso è consentito solo per i soci, obbligatorio tesserarsi. La Tessera è inclusa nel costo del biglietto di ingresso. L’accesso, sino ad esaurimento posti, è consentito previa prenotazione on line cliccando qui, oppure con prenotazione presso Gallery16 Via Nazario Sauro, 16/A Bologna (BO) dal mercoledì al sabato, dalle 17:30 alle 23:00. Ricordiamo che l’accesso è nominale, e sarà necessario compilare il modulo per ogni partecipante fornendo i propri dati esatti (nome e cognome, indirizzo, luogo e data di nascita, codice fiscale, e-mail). Non sarà possibile l’acquisto del biglietto in loco la sera dell’evento. Compilare il form qui sotto con i vostri dati, procedere alla donazione tramite PayPal / Carta di Credito. Per chi è interessato a partecipare ad entrambe le serate, necessario compilare entrambi i form. ATTENZIONE LA PRENOTAZIONE DEL POSTO SARA’ CONCLUSA POSITIVAMENTE solo ricevendo mail di conferma. Ritrovo presso l’ingresso principale (cortile chiesa), via della Certosa 18. Suggeriamo di portare con sé un plaid e/o un cuscino, lo spettacolo sarà ancora più piacevole. L’evento si svolge anche in caso di maltempo. Appuntamento della rassegna Certosa di Bologna | Calendario estivo 2022, nell'ambito di Bologna Estate 2022. Quest’anno Sound and Silence si arricchisce inoltre di due workshop: Il primo, dal titolo “Cercare nel silenzio”, a cura di Johann Merrich, si terrà il 2 Luglio dalle 10 alle 12.30 presso Altopiano (prenotazioni e informazioni a questo link). Il secondo, dal titolo “EMF- Electromagnetic Field Detector Build Workshop”, a cura di Mu Versatile Label, si terrà il 3 Luglio dalle ore 14 alle ore 19 presso il MULab (prenotazioni e informazioni a questo link). #photogallery# JesterN (ALBERTO NOVELLO) | “Black Light” (sonic ultraviolet laser drawings) | Bio: Alberto Novello è un artista multimediale, scienziato e compositore. Il suo principale ambito di attività si basa sulla creazione di architetture multimediali probabilistiche, al limite tecnologico tra instabilità ed errore. Ultimamente il suo interesse si è spostato da sistemi digitali verso circuiti analogici sperimentali riadattati e/o decontestualizzati. Le opere e performance di Novello sono state presentate in contesti nazionali e internazionali di rilievo per la musica contemporanea come il Centre Pompidou di Parigi, l’Amsterdam Dance Event, la Biennale di Venezia, il New York Computer Music Festival. Performance: L'artista usa le proprietà della luce ultravioletta per disegnare mondi in continua evoluzione su una superficie fotosensibile. In contrasto con i frenetici movimenti del laser, strutture dai dettagli minuziosi emergono lentamente dalla tela. Ricordano città, foreste ed architetture aliene. Una performance contemplativa, opposta al ritmo frenetico della contemporaneità, durante la quale il tempo è dilatato dal fosforo e la luce è catturata dalla tela. Di nuovo, come nella maggior parte dei lavori di JesterN, il suono della performance è lo stesso segnale che muove il fascio fotonico del laser, in un discorso sinestesico imbandito per i sensi dello spettatore. L’IMPERO DELLA LUCE (JOHANN MERRICH &amp; EEVIAC) | “Il Mare di Dirac” (electromagnetic soundscapes) | Bio: Nato nel 2018, il duo sperimentale L’Impero della Luce combina le esperienze dei due diversi artisti eeviac (graphic designer) e Johann Merrich (organizzatrice di suoni, ricercatrice) ed esplora le sonorità della corrente elettrica attraverso le tecniche dell'induzione elettromagnetica. Questo modo di esprimersi consente all'ascoltatore di avvicinare il suo orecchio al suono dell'elettrone, sorgente fisica e storica della musica elettronica. Dal 2020 L'Impero della Luce è parte del progetto europeo Key Change ed è endorser di SOMA Laboratory. Performance: Un live set sotto l’insegna dell’elettricità in cui il duo propone Il Mare di Dirac, disco pubblicato nel 2020 e realizzato attraverso il fenomeno dell'induzione elettromagnetica, organizzando i suoni registrati dei campi elettromagnetici di dispositivi di uso quotidiano, macchinari industriali e installazioni di autori che fanno parte della storia dell'arte contemporanea. Il desiderio è quello di ripercorrere l'entusiasmo suscitato dalle prime invenzioni in grado di dare voce alla luce, come gli Electric Musical Tones di Alfred Graham (1895) o il Singing Arc di William Du Bois Duddell (1899). MARTINA BERTONI | “Music for Empty Flats” (cello, electronic soundscapes) | Bio: Martina Bertoni è una violoncellista e compositrice di musica elettronica di stanza a Berlino. La sua produzione musicale incanala profondità emotive e fisiche, esplorando gli spazi liminari tra la percezione dello spazio e del suono, attraverso pratiche di registrazione ed esecuzione che mirano a espandere e sfidare l'esperienza dell'ascoltatore. Il nucleo del suo lavoro è la decostruzione del rapporto con il suo strumento, attraverso la combinazione di suono acustico, ripetizione, elettronica ed elementi di improvvisazione. Bertoni ha collaborato, tra gli altri, con Blixa Bargeld e Teho Teardo, con i quali ha partecipato a prestigiosi festival in tutto il mondo, ed il suo violoncello è protagonista di numerosi dischi e colonne sonore di film e serie televisive. Performance: Bertoni eseguirà dal vivo brani dal suo ultimo album Music for Empty Flats (2021, Karlrecords), ed inoltre alcune composizioni dal suo precedente lavoro All the Ghosts Are Gone, pubblicato nel 2020 dall'etichetta islandese FALK, nonché alcuni brani in anteprima dal suo prossimo album Hypnagogia, in uscita sempre per Karlrecords all'inizio del 2023. SERENA DIBIASE/ RETLES (Gianluca Benvenuti) | “When When When” Live Performance A/V site specific (Serena Dibiase: sound and vocals - RETLES: visuals). Bio: Serena Dibiase è ricercatrice indipendente, poeta e sound performer. Ha studiato e collaborato con artisti della ricerca teatrale contemporanea (Adriatico, Punzo, Castellucci, Guidi, Ballico, Motus, Kiartansson, Niconote, Gallerano) e conduce workshop di vocal training e ascolto attivo. Svolge la sua indagine musicale all’interno della sperimentazione sonora e del vocal/soundscape (Premio Supernova – drammaturgie sperimentali Pergine Teatro festival ‘20, Teatri di Vetro ’20-21, Robot fest ’21, Cinematica fest ’21, Synthonic ‘22). Dal confine ghiacciato la lince salta è la sua ultima release per Luminance Records. RETLES (Gianluca Benvenuti): Gianluca Benvenuti studia tecniche di fotografia e distorsione di segnali video analogici e digitali. Classe 1989, vive a Bologna, ricercando nella visual art e nella combinazione audio/video la possibilità di creare mondi paralleli e fornire documentazione di fenomeni non esistenti in natura e fatti mai realmente accaduti. Performance: Gigantesche pareti vocali e oggetti sonori minimali, geografie metafisiche come invocazioni e intime registrazioni lo-fi, il collasso del linguaggio come noise lisergico e voci ctonie, cori onirici e soundscape in un flusso elettroacustico invaso da vocal improvisation che saturano e deviano lo spazio compositivo. Il racconto visuale mima le stesse polarità sonore filtrando e distorcendo il corpo performativo. Movimenti reiterati di una coreografia via via sfibrata e ri-assemblata, l’astrazione cyborg e la presenza umana di un essere che attraversa il suo spazio vitale. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107135 Sat, 02 Jul 2022 Sat, 02 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/alvisi_alberto_14_1.jpg 49221 Complesso monumentale della Certosa Via della Certosa, 18 40133 Bologna Riscoprire l'Ottocento - Mazzini e la Repubblica romana Museo Civico del Risorgimento http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107196 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0r3publlica1849pa.jpg' /></p> sabato 2 luglio, ore 19 | visita guidata Riscoprire l'Ottocento - Giuseppe Mazzini e la Repubblica romana Con Elena Musiani. Tra il maggio e il giugno del 1831 Giuseppe Mazzini redasse il programma della Giovine Italia, che segnò per l’Italia un passaggio importante: quello dalle società segrete al moderno partito politico e rappresentò il tentativo di costruire: “la Repubblica una, indivisibile, in tutto il territorio italiano, indipendente, uno e libero”. Anche la città di Bologna fu attraversata da questo momento di riflessione e azione, che trovò la sua realizzazione, per quanto fugace, nella Repubblica romana del 1849. Un percorso per riscoprire questa storia, in occasione del centocinquantesimo anniversario della morte di Mazzini.  Museo Civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, prenotazione consigliata mail museorisorgimento@comune.bologna.it tel 051225583 In occasione di LAVOROPIÙ OVERNIGHT | Oltre il giardino. 20 serate tra musica, conversazioni, teatro, street fodd e risate. Ogni settimana dal martedì al sabato, dal 21 giugno al 16 luglio 2022 | 19:00 – 23:30. http://informa.comune.bologna.it/iperbole/risorgimento/eventi/47755/id/107196 Sat, 02 Jul 2022 Sat, 02 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/0r3publlica1849pa.jpg 47752 Museo Civico del Risorgimento Piazza Giosuè Carducci 5, 40125 Bologna Scopri l'antica città dell'acqua e della seta Museo del Patrimonio Industriale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/107118 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/canale_capo_di_lucca_2_6.jpg' /></p> Sabato 2 Luglio 2022 dalle ore 10:00 alle 18:00, il Museo del Patrimonio Industriale propone la possibilità di scoprire, guidati dai ragazzi del progetto MIA, L'antica città dell'acqua e della seta. I giovani operatori di MIA-Musei Inclusivi e Aperti accoglieranno i visitatori nella sezione dedicata all'antica città dell'acqua e della seta e illustreranno alcuni degli oggetti più significativi. Tra questi spicca il mulino da seta “alla bolognese”, presente con un modello in scala 1:2 funzionante, utilizzato per la torcitura del filo di seta e col quale si poteva ottenere il velo, prodotto che rese celebre Bologna per oltre quattro secoli, ampiamente commercializzato in tutta Europa e spesso riprodotto nell'iconografia occidentale.   L'attività è libera e attiva dalle ore 10:00 alle 18:00. Per informazioni: telefono 051.6356611 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/107118 Sat, 02 Jul 2022 Sat, 02 Jul 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/canale_capo_di_lucca_2_6.jpg 52993 Museo del Patrimonio Industriale Via della Beverara, 123 40131 Bologna Sean Scully. A Wound in a Dance with Love Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/107175 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_scully.jpg' /></p> Il MAMbo presenta A Wound in a Dance with Love, ampia retrospettiva di Sean Scully (Dublino, 1945), artista tra i massimi esponenti della pittura astratta contemporanea. L'esposizione, a cura di Lorenzo Balbi con main partner la Kerlin Gallery di Dublino, è basata sulla mostra Sean Scully: Passenger – A Retrospective, curata da Dávid Fehér e organizzata dal Museum of Fine Arts – Hungarian National Gallery di Budapest (14 ottobre 2020 – 30 maggio 2021), successivamente ospitata al Benaki Museum di Atene, e arriva a Bologna in una versione rinnovata e pensata per il MAMbo. L'artista è nuovamente protagonista di una personale a Bologna dopo 26 anni: nel 1996 fu proprio la Galleria d’Arte Moderna, da cui discende il MAMbo, a dedicargli una mostra nella sede di Villa delle Rose. Nell’arte di Scully confluiscono in eguale misura tanto un'estesa conoscenza delle opere di maestri antichi e contemporanei quanto una singolare sensibilità nel trarre suggestioni visive ed emozionali da dati di realtà. La mostra bolognese, con 68 lavori esposti (dipinti a olio, acrilici, acquerelli, disegni e una scultura monumentale), intende evidenziare la dialettica costante fra queste due componenti fondamentali del lavoro dell’artista, ripercorrendo una vicenda creativa lunga oltre cinquant’anni. Dalle prime sperimentazioni figurative degli anni ’60 e le opere minimaliste degli anni ’70 fino al lavoro attuale, A Wound in a Dance with Love documenta i più importanti sviluppi di una pratica sempre coerente con i propri presupposti eppure capace di variare significativamente nel corso del tempo, in relazione a esperienze emotive ed evoluzioni esistenziali come ad affetti e lutti.   Inaugurazione martedì 21 giugno ore 18.30, alla presenza dell’artista http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/107175 Tue, 21 Jun 2022 Tue, 21 Jun 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mambo_scully.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna NO, NEON, NO CRY Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/107045 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/neon_immagine_guida.jpg' /></p> La Project Room del MAMbo torna a giocare il suo ruolo di contenitore tematico che accoglie, ricostruisce, racconta e valorizza le esperienze artistiche del territorio bolognese ed emiliano-romagnolo: dal 12 maggio al 4 ottobre 2022 lo spazio accoglie infatti la mostra NO, NEON, NO CRY che tenta una narrazione della complessa, sfaccettata, disordinata storia della galleria neon. Nata nel 1981 senza un progetto, senza strategia, senza budget e senza obiettivi predeterminati, neon è stata un laboratorio permanente, una comunità per artisti, critici e curatori e un luogo di formazione per tutte le persone che vi hanno collaborato. Attraverso la formula della wunderkammer, lo spazio della Project Room del MAMbo verrà abitato da opere in proliferazione, un accumulo visivo in cui inoltrarsi con circospezione tentando di decifrare i singoli lavori e di ricondurre i lavori agli artisti. Una sorta di organismo complesso, una comunità che continua a dialogare, discutere, mettere in dubbio e a rafforzarsi nella contaminazione. http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/107045 Thu, 12 May 2022 Thu, 12 May 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/neon_immagine_guida.jpg 36485 MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna Jacopo Valentini Concerning Dante - Autonomous Cell Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107016 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/valentini.jpg' /></p> Nell’ambito di ART CITY Bologna in occasione di Arte Fiera, in collaborazione con: Istituzione Bologna Musei, Musei Civici d’Arte Antica, FMAV Fondazione Modena Arti Visive, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Ministero della Cultura. Concerning Dante - Autonomous Cell di Jacopo Valentini a cura di Carlo Sala, è un progetto fotografico legato all’immaginario dantesco che ripercorre lungo l’Italia i viaggi reali compiuti dal poeta e quelli letterari attraverso il suo capolavoro, la Divina Commedia. Le opere dell’autore sono esposte lungo i tre piani della collezione permanente del museo, creando così un dialogo formale e ideale che in alcuni passaggi si fa particolarmente eloquente, come con la colossale statua realizzata da Manno di Bandino che ritrae papa Bonifacio VIII, personaggio centrale nei rivolgimenti politici fiorentini che provocarono l’esilio del poeta. La ricerca si snoda attorno a tre luoghi simbolici, che sono interpretati come i varchi che conducono rispettivamente a Inferno, Purgatorio e Paradiso, dei veri e propri punti di contatto tra la narrazione della Commedia e la realtà del territorio italiano. Il primo, le bocche vulcaniche dei Campi Flegrei, era per gli antichi romani l’antro di Caronte, il traghettatore delle anime dei morti al di là del fiume dell’Ade, e Virgilio nell’Eneide vi colloca la discesa agli inferi. La Pietra di Bismantova è ritratta dall’artista a simboleggiare il Purgatorio, seguendo un esplicito richiamo del testo nel IV Canto. Il delta del Po è invece la figurazione del Paradiso: un luogo che non presenta un legame filologico con il libro, ma è stato adottato come un pretesto visivo capace di evocare le suggestioni del poema mediante il suo caratteristico paesaggio sospeso e atemporale. Uno degli aspetti preminenti che la ricerca di Valentini vuole far emergere sul rapporto tra testo letterario e paesaggio è come l’influenza del primo verso quest’ultimo sia stata tale da condizionare la percezione dei luoghi. A contribuire a questo processo è stata l’ampia mole di figurazioni del testo che si sono succedute nei secoli, a cui il fotografo si è approcciato ritraendo con la tecnica dello still life alcuni lavori di Federico Zuccari, Alberto Martini e Robert Rauschenberg. Ogni opera autoriale fotografata da Valentini è una ‘cellula’ di quel complesso universo visivo in perenne mutazione, che forma l’immaginario dantesco e che appare come una cartina tornasole dell’evoluzione della società e del suo rapporto con aspetti cruciali quali la morale, la religione e il potere. La prima opera riletta visivamente da Valentini nella sua ricerca è il Dante Istoriato di Federico Zuccari (1539-1609), che nella seconda metà del Cinquecento realizzò una sorta di libro d’artista, dove le immagini diventano il centro della narrazione. La gamma cromatica adottata dal pittore in ogni cantica ne accentua il pathos visivo, come emerge nelle tavole dell’Inferno realizzate a matita. Nella sequenza iconografica del libro, Valentini colloca i disegni dell’artista urbinate tra le vedute laviche di Lanzarote e i fumi delle solfatare dei Campi Flegrei, creando una analogia visiva tra finzione e realtà. Il secondo contributo è quello di Alberto Martini (1876-1954), artista che ha sempre mantenuto un rapporto molto intenso con la Commedia. L’occasione fu il celebre concorso del 1900 per l’edizione Alinari, snodo cruciale per la figurazione del poema dantesco perché aprì a una pluralità di declinazioni autoriali moderne con il solo vincolo della riproducibilità tecnica (non a caso era promosso dalla ditta della celebre dinastia di fotografi), agendo così da elemento capace di proiettare ulteriormente il testo nella cultura di massa. Valentini ha lavorato alla Pinacoteca Martini di Oderzo, dove è conservato un corpus di 298 opere a tema dantesco realizzate dall’artista, la cui cifra stilistica si colloca tra simbolismo e surrealismo. La terza presenza autoriale è quella dell’artista statunitense Robert Rauschenberg (1925-2008) che sul finire degli anni Cinquanta perfezionò la tecnica del “transfer a solvente” lavorando sulle immagini fotografiche delle riviste del tempo, poi riprese a matita e acquerello. Nella tavola Malebolge, “transfer drawing” dedicato all’ottavo cerchio dell’Inferno, gli atleti che campeggiavano sulle pagine di “Sports Illustrated” diventano personaggi della Commedia: Virgilio ha le fattezze di un tennista, mentre i giganti sono tre lottatori sul podio. Illustrando la Commedia, Rauschenberg coglie il pretesto per parlare dell’attualità e, innestando sul poema temi di natura politica e sociale (tra i suoi (tra i suoi personaggi figurano anche John Kennedy e Richard Nixon), sottolinea l’universalità del poema dantesco. Inaugurazione venerdì 13 maggio, ore 18.30 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107016 Thu, 12 May 2022 Thu, 12 May 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/valentini.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Davide D'Elia FRESCO Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107024 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/fresco_manifesto.jpg' /></p> NOS Visual Arts Production presenta FRESCO, la prima mostra personale di Davide D’Elia a Bologna, presso il Museo Davia Bargellini, a cura di Elisa Del Prete e in collaborazione con Istituzione Bologna Musei | Musei Civici d’Arte Antica nell’ambito di ART CITY Bologna 2022, in occasione di Arte Fiera. L’intervento è pensato in dialogo con la collezione del museo e i peculiari criteri museografici che ne dettano il percorso espositivo all’interno del palazzo seicentesco dove è situato, raro esempio di collezionismo privato cittadino. La mostra si compone di otto quadri in plexiglas del ciclo FRESCO realizzati nel corso di un precedente intervento site specific operato da D’Elia nel 2018 sugli affreschi del Salone delle Feste del Palazzo Atti-Pensi di Todi, dimora cinquecentesca che si erge al centro della piazza principale della città umbra, che a Bologna vengono allestiti in relazione ai dipinti e alle sculture commissionate dal mecenatismo dei Bargellini, tra le famiglie bolognesi che ricoprirono importanti cariche nel Senato cittadino. Da tempo l’artista indaga la relazione tra passato e presente, storia dell’arte e arte contemporanea, pittura accademica e “gesto” pittorico, in un percorso che mette al centro un ripensamento su forma e colore in chiave attuale. Per realizzare il ciclo FRESCO a Todi, l’artista non è intervenuto direttamente sugli affreschi ma vi ha apposto delle strutture in plexiglas appositamente progettate. Ciò gli consente di stendere campiture di pittura “iris blue” celando talvolta gli elementi organici del paesaggio, talvolta le architetture nell'intento di far emergere la costruzione dei dipinti degli affreschi sottostanti. Una volta rimossi dagli affreschi, gli otto quadri sono diventati pitture astratte - o "assolute", come le definisce l'artista - su cui si è conservata la traccia dell’indagine compositiva creando un discorso tra "pittura assente". La mostra a Bologna è completata da due nuovi interventi site specific, Zero e Zero1, su due dipinti della collezione del museo entrambi dal titolo Paesaggio con figure di Vincenzo Martinelli (fine sec. XVIII) esposte nella Sala 1. Zero e Zero1, nel momento in cui lasceranno il luogo originario del Museo Davia Bargellini per essere esposti altrove, attiveranno a loro volta un processo di traslazione portandosi dietro il contesto primario. “Atti” dello stesso componimento poetico, le opere di FRESCO costruiscono nel tempo e nello spazio un dialogo tra luoghi geograficamente distanti tramite un’azione di sovrapposizione in cui la storia e l’identità di ognuno si stratificano sul tassello successivo. Proprio in tale ottica la visita propone un’esperienza di Realtà Virtuale (realizzata da Filippo Pagotto/EL CA BO), tramite cui il visitatore si fa testimone della simultaneità dell’opera ricongiungendo il ciclo alla sua fonte originaria. Durante il periodo di mostra il Museo Davia Bargellini ospiterà un talk con l’artista per la presentazione del concept book Tiepido Cool realizzato grazie al sostegno dell’Italian Council (X edizione, 2021), programma di promozione internazionale dell’arte italiana della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura di cui Istituzione Bologna Musei | Musei Civici d'Arte Antica è partner culturale. Inaugurazione venerdì 13 maggio, ore 17.30 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107024 Thu, 12 May 2022 Thu, 12 May 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/fresco_manifesto.jpg 53174 Museo Davia Bargellini La memoria del futuro. Mario Ramous Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107023 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mario_ramous_1.jpg' /></p> Centro Studi Mario Ramous e Scripta Maneant Editore presentano l'esposizione: La memoria del futuro. Mario Ramous. Un intellettuale a Bologna, dal dopoguerra agli anni Novanta. Poeta, latinista, italianista, critico d’arte e direttore editoriale: sono solo alcune delle forme e attività culturali che hanno contraddistinto la figura intellettuale di Mario Ramous e che per la prima volta saranno mostrate al pubblico. Il percorso espositivo, curato da Maura Pozzati e Michele Ramous Fabj e articolato in 6 sale delle Collezioni Comunali d’Arte in Palazzo d’Accursio, si snoda in una continua scoperta di inediti, interessi poliedrici e instancabile ricerca di “perfezione” di Mario Ramous. Una mostra, quindi, per curiosi; curiosi di un tempo in cui il fervore culturale e il confronto artistico tra intellettuali permeavano la quotidianità ed erano la base per ogni lavoro creativo. La mostra esporrà opere d’arte di indiscusso valore artistico-culturale, facenti parte della collezione personale di Ramous tra cui un disegno di Giorgio Morandi del 1915 Piatti, segno dell’amore che il poeta e scrittore d’arte aveva per il pittore bolognese, tanto da dedicargli un saggio nel 1949 I disegni di Giorgio Morandi, uno dei suoi testi d’arte più bello e intenso; il grande olio Omaggio a Carpaccio di Concetto Pozzati del 1964, un’opera che «sancisce il passaggio dall’informale giovanile alla fase dialettica dell’ironia e della bifrontalità tipiche della pop art»; una tecnica mista di Rodolfo Aricò del 1965 (Forma e campionario), quale testimonianza del loro sodalizio intellettuale e del comune «amore nei confronti della grande tradizione classica che si ribalta poi nel contemporaneo»; un olio su tela di Sergio Romiti del 1949, altra opera simbolo del «rapporto profondo tra due uomini di acuta sensibilità»; un mobile bar con disegno di Pirro Cuniberti a testimoniare la loro amicizia; le lastre di stampa originali delle opere di Giorgio Morandi e Marino Marini, pubblicate rispettivamente in I disegni di Giorgio Morandi (1949) e La memoria, il messaggio (1951). Saranno inoltre esposte edizioni a tiratura limitata, di cui Mario Ramous è stato curatore e autore: due esempi fra tutti Il libro delle odi. Versioni da Orazio (1962), con traduzioni di Mario Ramous e dodici litografie di Bruno Cassinari, e Programma n° (1966) con poesie di Mario Ramous e sei litografie di Emilio Scanavino. L’evento celebrativo si è figurato come occasione imperdibile per la pubblicazione di alcune poesie inedite di Mario Ramous, ritrovate da Michele Ramous Fabj e confluite nel volume edito da Scripta Maneant, Archivio21. Poesie 4660/29. Per omaggiare una vita professionale in costante dialogo con l’arte, le poesie inedite sono corredate da disegni di Concetto Pozzati, scelti e selezionati dalla curatrice della mostra Maura Pozzati, e accompagnate da un testo a cura del poeta Giovanni Infelíse. La mostra nasce dunque dal desiderio di Michele Ramous Fabj di raccontare la molteplicità degli interessi del padre, la sua costante attività di ricerca e studio e la sua pulsante propensione alla conoscenza, al confronto e al dialogo con i suoi contemporanei. “Ecco, questa mostra, oggi, vuole fare incontrare nuovamente vecchi amici, vuol provare a raccontare quegli anni a chi non li ha vissuti, vuole restituire i tanti aspetti di Mario Ramous e di tutti gli intellettuali che hanno illuminato Bologna per un’intensa stagione, vuole gettare uno sguardo sul passato nella consapevolezza che la memoria è ciò che ci permette di costruire il futuro.” Manoscritti di poesie e traduzioni, poesie visive, disegni pubblicitari inediti, spartiti musicali, articoli di critica e rari volumi degli anni Sessanta e Settanta; molteplici i linguaggi, le contaminazioni e gli incontri amicali con grandi nomi del ’900, tra cui Pietro Bonfiglioli, Pirro Cuniberti, Francesco Flora, Marino Marini, Giorgio Morandi, Concetto Pozzati, Sergio Romiti, Gianni Scalia, Emilio Scanavino, Mario Sironi, Adriano Spatola. Inaugurazione venerdì 6 maggio, ore 17.30 Giornata di studi, 18 maggio 2022, Cappella Farnese   http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/107023 Sat, 07 May 2022 Sat, 07 May 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/mario_ramous_1.jpg 36144 Collezioni Comunali d'Arte Piazza Maggiore 6, 40121 Bologna LUCIO DALLA. ANCHE SE IL TEMPO PASSA Museo Civico Archeologico di Bologna http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/106697 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/scan_011__copia.jpg' /></p> LUCIO DALLA. ANCHE SE IL TEMPO PASSA Dal 4 marzo al 17 luglio il Museo Civico Archeologico di Bologna ospita la prima grande mostra dedicata a Lucio Dalla. Un percorso espositivo inedito che ne racconta la dimensione umana e artistica in tutte le sue espressioni ed emozioni più intime e personali. La mostra è curata da Alessandro Nicosia di C.O.R. con la Fondazione Lucio Dalla. Info e prenotazioni:+39 334 7495716 www.mostraluciodalla.it Prevendite: tel. 892.101 oppure www.ticketone.it Facebook/Instagram @mostraluciodalla #mostraluciodalla Catalogo: Skira editore Info e prenotazioni +39 334 7495716 www.mostraluciodalla.it Prevendite 892.101 www.ticketone.it @mostraluciodalla #mostraluciodalla Catalogo: Skira editore     La grande mostra-evento apre a Bologna – prima tappa di un importante percorso nazionale che la vedrà realizzata a Roma in autunno, dal 22 settembre all’Ara Pacis e, successivamente, nel 2023, in occasione dell’ottantesimo della nascita, a Napoli e a Milano. La mostra sarà ospitata nella prestigiosa cornice del Museo Civico Archeologico, a partire dal 4 marzo e fino al 17 luglio. Promossa dal Comune di Bologna con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, è ideata e organizzata dalla società C.O.R. Creare Organizzare Realizzare di Roma. La curatela è di Alessandro Nicosia con la Fondazione Lucio Dalla, ed è il frutto di una lunga ricerca di materiali, molti dei quali esposti per la prima volta, che documentano l’intero percorso umano e artistico di uno dei più amati artisti italiani e internazionali che ha lasciato un segno indelebile nella storia della musica, dello spettacolo e della cultura. "Quello tra Lucio Dalla e Bologna è un legame indissolubile e straordinario - sostiene il Sindaco di Bologna Matteo Lepore - che traspare dalle sue canzoni e nel ricordo personale che molti bolognesi conservano di lui.A 10 anni dalla sua scomparsa, Bologna Città creativa della musica Unesco vuole celebrare la sua musica, le sue canzoni, il suo genio, attraverso una grande mostra. Voluta dalla Fondazione Lucio Dalla, con il sostegno del Comune di Bologna, al Museo Archeologico sarà possibile rivivere emozioni e ricordi e scoprire aspetti inediti di Lucio, che tanto ha amato Bologna e che da Bologna è fortemente ricambiato. Ne sono prova, a distanza di dieci anni, le continue dimostrazioni di affetto e di riconoscimento della città e dall’Italia tutta, per un autore che ha rappresentato una delle più alte espressioni popolari della nostra cultura". Dichiara Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna: "Dedicare una mostra a Lucio Dalla è qualcosa di più che un semplice tributo. Abbiamo tutti una canzone di Lucio nel cuore. I suoi brani, la sua poetica, hanno accompagnato come una colonna sonora la nostra vita e quella di generazioni di italiani. È una prerogativa solo dei grandi artisti, quella di riuscire a essere così empatici, capaci di interpretare con le parole e la melodia di una canzone anche il nostro vissuto e i nostri stati d’animo. Per questo ho trovato subito veramente interessante l’idea di una mostra evento dedicata a questo nostro grande artista a dieci anni dalla sua scomparsa e a ottanta dalla nascita. Un’occasione per ripercorrere la sua produzione di cantante e compositore ma anche la dimensione umana, privata, così ironica e straripante. Lucio non è stato solo un grande musicista, ma anche un artista poliedrico che fu attore cinematografico, scrittore, regista teatrale, amante dello sport, appassionato di motori. In breve, un autore capace di interpretare l’anima e la storia del nostro Paese. Ringrazio dunque la Fondazione Lucio Dalla e l’azienda COR per averci offerto l’opportunità di questa mostra, per poi portare nuovamente, dopo Bologna, Lucio in tour a Roma, Milano, Napoli prima che all’estero". Un percorso dal quale, partendo dall’infanzia, viene evidenziato come il rapporto con la musica di Lucio Dalla è sempre centrale ed è un elemento continuativo che lo seguirà per tutta la vita. Dice Alessandro Nicosia curatore e organizzatore della mostra (a cui si devono, tra le tante, esposizioni dedicate a Federico Fellini, ad Alberto Sordi, a Luciano Pavarotti, a Oriana Fallaci etc.): “Presentare l’Universo Dalla in uno spazio di 1000 metri quadri è stata un’impresa difficile ma sicuramente affascinante; in lui la musica scorre dalla più tenera età, con estrema naturalezza. Grazie alla sua capacità innata di dare forma a qualsiasi espressione musicale gli capitasse alle orecchie, ha dato vita a questa incredibile carriera, lunga, intensa, multiforme, sempre all’insegna di strade nuove e inesplorate”. Per avere un quadro più attento e preciso, ho condotto un lungo e approfondito lavoro di ricerca, leggendo tantissimi libri, interviste, giornali, guardando filmati, ma soprattutto intervistando chi realmente l’ha amato e conosciuto: in questo modo mi è stato possibile raccogliere numerosissime testimonianze fondamentali per riuscire a comporre una lettura esaustiva di una personalità così sfaccettata.Oltre dieci le sezioni in cui è suddivisa l’esposizione: Famiglia-Infanzia-Amicizie-Inizi musicali, Dalla ci racconta, Il clarinetto, Il museo Dalla, Dalla e la sua musica, Dalla e il cinema, Dalla e il teatro, Dalla e la televisione, l’Universo Dalla, Dalla e Roversi, Dalla e la sua Bologna. Insieme ai documenti, tante foto, filmati, abiti di scena e altri aspetti che ci raccontano la sua vita, l’arte e le sue passioni. Per capire meglio il risultato finale di questa importante ricerca/esperienza va sottolineata la sezione Universo Dalla, con decine di foto del Maestro con tanti personaggi della cultura, i più importanti cantanti, i tantissimi collaboratori che lo accompagnarono puntualmente nel suo lavoro e, ancora, un’interessante chicca con un’enciclopedia di oltre 250 nomi di persone di ogni genere sociale, con cui ha avuto rapporti di lavoro e amicizia che lo hanno seguito per tutta la vita con gioia e con il massimo della considerazione. Con l’occasione l’esposizione sarà accompagnata da un prestigioso catalogo edito per i tipi di Skira che vede, tra le tante cose, un lungo elenco di straordinarie testimonianze raccolte in occasione delle celebrazioni che aiutano a capire Lucio Dalla. Sottolinea Andrea Faccani, Presidente Fondazione Lucio Dalla “Lo scopo per cui abbiamo dato vita alla Fondazione Lucio Dalla, nel 2014, è quello di mantenere viva la memoria di Lucio e di raccontarne la storia. Ci diviene ancora più importante e significativo nel biennio in cui ricorre il decennale della sua scomparsa e l’ottantesimo anniversario dalla nascita. Vorremmo che in questi due anni il ricordo di Lucio fosse corale, partecipato e diffuso. Che la memoria di questo grande artista e di questo incredibile uomo attraversasse come un brivido di emozione tutto il nostro Paese, per poi andare oltre, lontano e portare il ricordo di Lucio in giro per il mondo come quando io lo accompagnavo ai concerti. Sono tante le iniziative che Fondazione Lucio Dalla realizzerà e promuoverà, tanti coloro che saranno al fianco della Fondazione nel nome di Lucio e che ringraziamo per le idee, per l’omaggio, per l’entusiasmo con cui stiamo condividendo e condivideremo il ricordo di Lucio, da Bologna fino a Sorrento. Tra queste senz’altro la prima grande Mostra dedicata a Lucio Dalla sarà centrale e rappresenta per Fondazione Lucio Dalla un nuovo capitolo nella narrazione dedicata all’artista. La grande Mostra “LUCIO DALLA. Anche se il tempo passa” è un racconto emozionato ed emozionante dell’uomo e dell’artista che da Bologna partirà e attraverserà l’Italia offrendo l’opportunità di un incontro davvero speciale con Lucio”. La mostra è sostenuta da RAI, Cinecittà Luce, Special Partner Lavoropiù, si ringraziano Gruppo Hera, Banca di Bologna e Confcommercio Ascom Bologna, con la collaborazione di Universal Music Publishing Group, Bologna Welcome, SIAE Società Italiana degli Autori ed Editori, Skira Editore, Fondazione Teatro Comunale di Bologna e Ticketone. Sponsor tecnico BIG Broker Insurance Group – CiaccioArte. “Lucio Dalla, nel corso della sua vita, è stato ambasciatore della bolognesità in tutto il mondo. E lo è tuttora, grazie alla sua musica - afferma Matteo Naldi, direttore Marketing di Lavoropiù -. La nostra azienda condivide con il Maestro un filo indissolubile con Bologna, città alla quale siamo molto legati e che contribuiamo a sostenere garantendo contributi a tutte le iniziative che riteniamo meritevoli. La mostra ‘Lucio Dalla. Anche se il tempo passa’ non poteva che essere una di queste, perché incarna alla perfezione il nostro spirito: un evento culturale che, in un luogo simbolo della città come il Museo Civico Archeologico, parla di musica e di arte coinvolgendo anche i giovani delle scuole medie e superiori con iniziative ad hoc. Siamo orgogliosi di avere sposato il progetto vestendo i panni di Special Partner”.   http://informa.comune.bologna.it/iperbole/archeologico/eventi/47655/id/106697 Fri, 04 Mar 2022 Fri, 04 Mar 2022 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/scan_011__copia.jpg 48645 Sala Mostre Vetri dal Rinascimento all'Ottocento. La donazione Cappagli Serretti per i Musei Civici d'Arte Antica di Bologna Museo Civico Medievale-Collezioni Comunali d’Arte-Museo Davia Bargellini http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/106043 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/vetri__1.jpg' /></p> Per celebrare l’importante donazione della preziosa collezione Cappagli Serretti (117 vetri), i Musei Civici d’Arte Antica di Bologna, in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia, in particolare con il Museo del Vetro di Murano, organizzano una mostra curata da Mark Gregory D’Apuzzo, Massimo Medica e Mauro Stocco. L’esposizione, presso il Museo Civico Medievale, è l’occasione per ammirare l’intera raccolta da poco acquisita (2020), che va ad incrementare il già cospicuo patrimonio museale di vetri. Nelle sedi del Museo Civico Medievale e del Museo Davia Bargellini sono infatti custoditi capolavori dell’arte vetraria, che grazie alla donazione vedono implementate e integrate, nella varietà delle tipologie e delle provenienze, le loro ricche raccolte. La collezione Cappagli Serretti è di grandissimo pregio non solo per il considerevole numero di oggetti e per la loro indubbia qualità artistica, ma anche e soprattutto per il fatto che essa consente di avere una panoramica ampia ed esaustiva sulla vetraria europea dal Seicento agli inizi del Novecento. La mostra permette infatti di allargare lo sguardo ben oltre gli orizzonti italiani per conoscere, ad esempio, il mondo vetrario inglese e spagnolo del Settecento o la colorata produzione boema dell’Ottocento. Le varie manifatture sparse nel continente non costituivano mondi a sé stanti, isolati gli uni dagli altri, ma erano in realtà in stretta relazione condividendo tecniche, forme e motivi decorativi, ma mantenendo sempre degli specifici caratteri che le contraddistinguono. Spicca per unicità e qualità tecnica il gruppo di opere del Seicento veneziano, come l’esuberante calice con gambo a stelo di fiore o la raffinata alzata decorata da una catenella in vetro acquamare. Ben documentato dagli oggetti esposti in mostra è poi il fenomeno, ancora poco studiato, della produzione veneziana ed europea settecentesca a imitazione di quella boema. Accanto ad oggetti pregiati presenti nelle tavole aristocratiche o borghesi, è presente nella collezione anche un notevole gruppo di oggetti “popolari” o d’uso più comune, quali i vetri utilizzati nelle spezierie come strumenti da laboratorio (storte, imbuti, versatoi). La mostra si pone quindi come un’occasione unica per avvicinarsi al mondo del vetro, scoprirne le tecniche di lavorazione, i segreti e - soprattutto - la sua fragile bellezza.   http://informa.comune.bologna.it/iperbole/arteantica/eventi/51895/id/106043 Sat, 13 Nov 2021 Sat, 13 Nov 2021 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/vetri__1.jpg 36155 Museo Civico Medievale Via Manzoni, 4 40121 Bologna Proroga: Moto bolognesi degli anni 1950-1960 Museo del Patrimonio Industriale http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/105659 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/1_moto_bolognesi_19501960.jpg' /></p> Prorogata al 16 Ottobre 2022 la mostra: "Moto bolognesi degli anni 1950-1960, la motocicletta incontra l’automobile", presso il Museo del Patrimonio Industriale. Nel secondo dopoguerra, dopo i primi difficili anni della ricostruzione, riprende la produzione motociclistica nazionale e ben presto Bologna si conferma come uno dei poli produttivi più dinamici d’Italia. Tra industria e artigianato, le imprese del motociclismo bolognese recepiscono le necessità del periodo, incentrando le loro proposte sulle piccole e medie cilindrate, dimostrando una sorprendente vivacità produttiva e una grande cura sia tecnica, nella meccanica e nella ciclistica, sia estetica, nelle forme e nella livrea. Delle 55 marche di motocicli finiti, solo alcune si avviano ad avere un assetto ed una organizzazione produttiva moderni, con significativi riscontri economici: la lombarda/bolognese MI-VAL, in città Ducati e Moto Morini, la DEMM a Porretta Terme. Marche storiche prestigiose come C.M e M.M., con alti livelli qualitativi in tutte le lavorazioni, soffrono i mutamenti in corso e affrontano il declino. Altre sono agli inizi, destinate ad un futuro brillante, come Cimatti, Testi e Malanca. Dal punto di vista delle competizioni, i Campionati Italiani e quello Mondiale, le gare nazionali e internazionali, così come quelle di gran fondo su strada, assurgono ad eventi sportivi per eccellenza, gli unici in grado di assicurare prestigio e notorietà. Nelle cilindrate da 125 a 250, primeggiano Ducati, Mondial, Moto Morini, aziende che possono permettersi gli elevati costi delle squadre corsa. Negli anni Cinquanta non vi sono piloti bolognesi di rilievo, con una importante eccezione: Leopoldo Tartarini, indicato dalla stampa come “la grande promessa del motociclismo italiano”. Dopo una partecipazione alla Milano-Taranto nel 1952, 1° tra i side-car, nel 1953 corre con una Benelli 125 da lui preparata, dapprima il Motogiro, dov’è 1° assoluto, quindi la Milano-Taranto classificandosi 2°. Nel 1955 e 1956 è pilota ufficiale Ducati. Un rovinoso incidente lo induce ad abbandonare le corse. Ciò nonostante trova grande fama con il giro del mondo insieme a Giorgio Monetti, sulle Ducati 175, una straordinaria occasione promozionale per la Casa di Borgo Panigale. Ma il decennio 1950-1960 è anche il periodo in cui assume grande importanza l’industria automobilistica, con prodotti il cui costo è ormai accessibile, avviata ad una inarrestabile crescita nel mercato dei mezzi destinati alla mobilità della popolazione. In mostra i importanti marchi del decennio; filmati provenienti dall’Istituto Luce e immagini d'epoca completano il percorso espositivo tra produzione e agonismo. A corredo della mostra: pannelli, didascalie e la possibilità di farsi accompagnare nella visita dalla app Museon, disponibile per Android e Iphone, con ulteriori contenuti multimediali e iconografici.   L'esposizione è prororogata al 16 ottobre 2022 negli orari di apertura del Museo. Per informazioni e prenotazioni: tel. 051 6365611 mail. museopat@comune.bologna.it http://informa.comune.bologna.it/iperbole/patrimonioindustriale/eventi/51897/id/105659 Sun, 17 Oct 2021 Sun, 17 Oct 2021 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/1_moto_bolognesi_19501960.jpg 52993 Museo del Patrimonio Industriale Via della Beverara, 123 40131 Bologna RE-COLLECTING. Morandi racconta. Il segno inciso, tratteggi e chiaroscuri Istituzione Bologna Musei http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/104699 <p><img src='http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/morandi_nella_sua_aula_allaccademia_di_belle_arti_di_bologna.jpg' /></p> La mostra costituisce il quinto ed ultimo appuntamento del ciclo di focus espositivi denominato RE-COLLECTING, ideato da Lorenzo Balbi, per approfondire temi legati alle collezioni permanenti del MAMbo e del Museo Morandi indagandone aspetti particolari e valorizzandone opere solitamente non visibili o non più esposte da tempo. L'esposizione, a cura di Lorenza Selleri, si concentra sulla tecnica dell'acquaforte, di cui Giorgio Morandi fu maestro eccelso. Maestro in senso stretto, dal momento che dal 1930 diventa docente di Tecnica dell'Incisione all'Accademia di Belle Arti di Bologna, ma anche in senso lato dato che dalla sua straordinaria capacità tecnica e dal suo rigore non si può prescindere. Egli infatti si dedicò alla grafica, e in particolare all’acquaforte, con un impegno pari a quello dedicato alla pittura (“dipingo e incido paesaggi e nature morte”, dichiarò egli stesso nel 1937), tanto che ne divenne un interprete straordinario, tra i più significativi di tutto il panorama europeo del suo tempo. Sette delle quattordici acqueforti esposte entrarono a far parte del patrimonio del Comune di Bologna nel 1961 quando Morandi le donò, conservando l’anonimato, in occasione del riordino delle raccolte della Galleria d’Arte Moderna allora ubicata presso Villa delle Rose. Accanto a queste opere si potranno vedere gli strumenti necessari per la realizzazione di un’acquaforte, alcuni fogli appartenenti a collezioni private concessi in comodato gratuito al museo in tempi più o meno recenti, e la stampa della sola lastra, ad oggi nota, che Morandi incise con la tecnica della cera molle.Completano l'esposizione una selezione di lettere, fotografie e documenti inediti provenienti dall'Archivio Storico dell'Accademia di Belle Arti di Bologna.     http://www.museibologna.it/eventi/49900/id/104699 Thu, 27 May 2021 Thu, 27 May 2021 http://informa.comune.bologna.it/iperbole/media/12/morandi_nella_sua_aula_allaccademia_di_belle_arti_di_bologna.jpg 76460 Museo Morandi Via Don Minzoni 14, 40121 Bologna