Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / Trattenimenti da villa giochi, feste e passatempi a Bologna per le feste di Maggio

Musica

Trattenimenti da villa giochi, feste e passatempi a Bologna per le feste di Maggio

Insolita. La musica che non ti aspetti

Trattenimenti da villa
giochi, feste e passatempi a Bologna per le feste di Maggio

Dramatodìa - ensemble di musica e teatro
regia e direzione: Alberto Allegrezza

Francesca Santi e Maria Dalia Albertini soprani
Giulia Mattiello alto
Alberto Allegrezza tenore e recitazione
Guglielmo Buonsanti basso
Enrico Parizzi violino
Domenico Cerasani e Giovanni Bellini chitarre e chitarroni

programma:

Primo quadro
G. C. Croce
Canzonetta da cantarsi per le fanciulle nell’entrata del mese di Maggio
Maggio apportatore dell’allegrezza e principio dell’estate

A. Banchieri
Al spuntar di Flora
Poiché in villa siamo. Introduzione
Virtuosa compagnia. Invito. L’umor spensierato

O. Vecchi
Gode la terra

Secondo quadro
G. C. Croce
L’uccelliera d’Amore

A. Banchieri
Gioco della Passerina
Balletto di pastorelle

Terzo quadro
O. Vecchi
Sott’un ombroso faggio
Tibrina ed Aminta. Dialogo

A. Banchieri
Terra e cielo
Pegno amoroso
Fileno pastore cantante

Quarto quadro
A. Banchieri
Intramezzo di bifolci
Laberinto amoroso

Quinto quadro
A. Banchieri
Ingresso di danza villesca
Arringo di due pastori amanti
Danza di ninfe e pastori

Conclusione
G. C. Croce
Eco in barzelletta

da

Adriano Banchieri
Madrigali da Trattenimenti da villa concertati in ordine seguente nel chitarrone con 5 voci in variati modi. Vaga et curiosa concatenatione drammatica (Venezia 1630)
Madrigali da Vivezze di Flora e Primavera cantate recitate e concertate con 5 voci, nello spinetto o chitarrone op. 44 (Venezia 1622)

Orazio Vecchi
Madrigali da Convito musicale (Venezia 1597)

Giulio Cesare Croce
L'uccelliera d'amore, dove si vede quante sorti di uccelli v'inciampino ogn' hora dentro (Bologna 1606)
I freschi della Villa dove si contengono Barzellette, canzoni, sdruccioli, disperate, grottesche, bischicci, pedantesche, indovinelli, serenate, sonetti, gratianate, sestine, ed in ultimo un echo molto galante. Tutte cose piacevoli (Bologna 1622)

Tra ‘500 e ‘600, maggio era il mese in cui si festeggiava l’arrivo della bella stagione con scampagnate, feste, canti, giochi e balli all’aria aperta. E per questo ebbero enorme diffusione raccolte di musica, poesie e prosa da godere nell’ozio della villa: molte opere di Adriano Banchieri e di Giulio Cesare Croce erano probabilmente destinate all’intrattenimento del periodo vacanziero. Con Dramatodìa si rievocano le atmosfere tra teatro e musica del trattenimento da villa... direttamente nelle sale del Museo!

ore 18.15 - ¼ h


L’ensemble Dramatodía deve il suo nome (dal greco “canto rappresentativo”) agli Intermedi sopra l’Aurora ingannata composti da Girolamo Giacobbi nel 1605, che costituirono il primo esempio di teatro musicale in area bolognese. L’ensemble è nato nel 2000 con l’intento di riproporre in scena il repertorio teatrale dei comici del Cinque e Seicento e di esplorare la produzione musicale sorta per arricchirne le rappresentazioni. Nel corso degli anni la compagnia ha realizzato numerosi progetti teatrali e musicali: ha messo in scena commedie madrigalesche di Adriano Banchieri (Barca di Venetia per Padova, Festino del Giovedì Grasso avanti cena, La Pazzia senile, ecc...), testi di Giulio Cesare Croce (Eccellenza et Trionfo del Porco, La solenne et trionfante entrata dello squaquaratissimo Signor Carnevale, La Girandola de' Cervelli, ecc...) e ha inoltre allestito spettacoli originali e concerti con musiche dei secoli XVI e XVII. Nel 2016 ha debuttato in chiusura del festival Trento Musica Antica, con la partecipazione di Enrico Bonavera, ne Il giocondo e florido convito, una fantasmagoria teatrale per una festa di Carnevale a Bologna nel 1600 con testi di Croce e musiche di Orazio Vecchi e Adriano Banchieri. Nel 2017 per l’apertura del festival Antiqua/Bolzano Festival Bozen ha presentato un nuovo spettacolo intitolato Diversi linguaggi, viaggio musicale nell’Europa del XVI secolo. Nel 2018 si è esibito con la Barca di Venezia per Padova nel teatro barocco di Valtice, in Repubblica Ceca per il festival Concentus Moraviae, a Romano Canavese e a Vercelli per il festival Antiqua 2018, a Genova per il festival La Voce e il Tempo e a Urbino per la cinquantesima edizione del festival Urbino Musica Antica, con notevole successo di pubblico e di critica.
www.dramatodia.it/

Quando

10 Maggio 2019
ore 18.30

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel 051 2757711
fax 051 2757728
email

€ 10
gratuito | studenti universitari e under 18

Prenotazioni on line
fino alle ore 12 del giorno dell'evento (salvo esaurimento anticipato dei posti disponibili) è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell'evento) da questo link [http://bit.ly/2BnUkJK]

I biglietti prenotati devono essere ritirati entro 15 minuti dall’inizio dell’evento presso la biglietteria, oltre i quali la prenotazione non sarà più ritenuta valida e i biglietti saranno rimessi in vendita.

In caso di disdetta si prega di annullare tempestivamente la prenotazione inviando una mail a prenotazionimuseomusica@comune.bologna.it o telefonando al n. 051 2757711 (dal martedì alla domenica ore 10>18).

Rassegna

#wunderkammer il museo delle meraviglie - 2019

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna