Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / Ricostruir l’antico. Come sono (ri)fatti gli strumenti antichi

Conferenze/Convegni

Ricostruir l’antico. Come sono (ri)fatti gli strumenti antichi

Com'è fatto? la musica vista da dentro

Ricostruire l’antico. Come sono (ri)fatti gli strumenti antichi
con Francesco Gibellini e Clara Fanticini (Antiqui Instromenti, Reggio Emilia)

Strumenti. Anche senza specificare musicali, per tutti la loro funzione è scontata: produrre suoni organizzati rispondenti alle specifiche esigenze di ogni cultura del
pianeta, di oggi o del passato. Ma sappiamo davvero qual è la loro storia, il perché dei materiali usati e delle forme modellate da secoli di tecniche, stili, sapienza
(e segreti) artigianali? La cosa migliore è chiederlo ai costruttori di oggi nelle lezioni musicali di Com’è fatto?, l’affascinante viaggio (letteralmente) dentro la musica.

Francesco Gibellini si diploma con il massimo dei voti nella classe di tromba del Conservatorio di musica A. Boito di Parma. Nel 2011 consegue il Diploma Accademico di II livello di Tromba ad indirizzo solistico interpretativo presso lo stesso conservatorio, con valutazione 110 e lode, discutendo una tesi centrata sulla trattatistica specialistica della tromba naturale scritta tra il XVI e XVIII secolo. La sua passione per la musica antica lo ha portato ad approfondire la ricerca filologica per quanto riguarda all’esecuzioni musicali su strumenti antichi delle varie epoche in particolare si specializza in tromba naturale e cornetto per quanto riguarda il repertorio barocco, cornette e trombe dell’epoca per il repertorio ottocentesco, strumenti a tasto del medioevo.
A fianco e conseguentemente all’approfondimento del repertorio barocco, la sua curiosità e duttilità lo hanno condotto alla costruzione di strumenti musicali medievali e rinascimentali secondo modelli storici rilevati nell’iconografia dell’epoca (dipinti, affreschi, sculture, disegni ecc.). Tra le sue opere troviamo vielle di varie forme, lire da braccio, organi portativi, clavisimbalum, salteri, arpe gotiche.

Quando

13 Aprile 2019
ore 17

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel 051 2757711
fax 051 2757728
email

€ 5
gratuito | studenti universitari e under 18

Prenotazioni on line
fino alle ore 12 del giorno dell'evento (salvo esaurimento anticipato dei posti disponibili) è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell'evento) da questo link [http://bit.ly/2ta3Co9]

I biglietti prenotati devono essere ritirati entro 15 minuti dall’inizio dell’evento presso la biglietteria, oltre i quali la prenotazione non sarà più ritenuta valida e i biglietti saranno rimessi in vendita.

In caso di disdetta si prega di annullare tempestivamente la prenotazione inviando una mail a prenotazionimuseomusica@comune.bologna.it o telefonando al n. 051 2757711 (dal martedì alla domenica ore 10>18).

Rassegna

#wunderkammer il museo delle meraviglie - 2019

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna