Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / RINVIATO | Good Vibrations | Panamericana [spostato dal 9 ottobre]

Musica

RINVIATO | Good Vibrations | Panamericana [spostato dal 9 ottobre]

Good Vibrations #1
il Novecento raccontato tra parole e musica
[spostato dal 9 ottobre]

Emiliano Visconti racconta

Panamericana
live> Carlos Forero e Zulma Liliana Jaime

Dalle vie solcate da Atahualpa Yupanqui, pseudonimo di Héctor Roberto Chavero Aramburu e noto come il più importante rappresentante della musica folclorica argentina, fino alla pace terrificante in cui giace "il cadavere di Utopia", esploreremo le "vene aperte" dell’America Latina di inizio Novecento, un continente martoriato dalla storia ma in cui la musica è sempre protagonista.
In questo viaggio, Emiliano Visconti sarà affiancato da un duo di musicisti colombiani che fin da piccoli hanno mamado quelle musiche e che per questo sono in grado di tirarne fuori l’anima più vera e profonda.

Emiliano Visconti laureato al DAMS di Bologna, nella sua tesi critica il corso: non ha mai sentito parlare di Beatles o Dylan. Dopo la laurea decide perciò di dedicarsi a studiare una disciplina già affermata nel resto del mondo: la Popular Music. Da Radio Città del Capo di Bologna, con cui inizia, passa a tenere conferenze per comuni, circoli, scuole e Università, promuovendo la cultura in ogni sua forma.
Michela Murgia di lui dice: forse la definizione più corretta per Emiliano è quella di "agitatore culturale".

Carlos Forero è un interprete autentico della musica sudamericana.
Originario di Bogotà, ha suonato per anni nei locali, nelle strade e sugli autobus di mezza America Latina.
La voce calda e profonda di Forero ci trasporta in una terra ideale dove la musica popolare arriva dal cuore fino alle viscere. Musica per ballare come la cumbia, il vallenato, il son e il huayno delle Ande ma anche riflessi di Africa, di jazz e di milonga argentina.

Zulma Liliana Jaime, nata in Colombia, inizia i suoi studi musicali all’età di 7 anni presso il Conservatorio dell'Università Nazionale di Bogotà.
Nel 1996 si trasferisce in Italia e prosegue i suoi studi presso conservatorio “G. Rossini” di Pesaro con il Maestro Albino Mattei, dove consegue il diploma in flauto traverso nel l’anno 2000. Ha frequentato corsi di perfezionamento in diverse prestigiose Accademie Italiane quali Rovigo, Fiesole, Imola conmaestri come G. Cambursano, M. Ancillotti, B. Cavallo, D. Ruggeri e P. L. Graf.
Ha collaborato con L’Orchestra del Conservatorio di Pesaro e con L’Orchestra Sinfonica dell’associazione “Pro-Arte” Marche, e Orchestra Sinfonica “Rossini” di Pesaro. Nel 2004 partecipa alla tournée della “Compagnia Italiana di Operetta” esibendosi nei teatri di tutta Italia: Ancona, Bari, Catania, Firenze, Genova, Milano, Palermo, Varese. Parallelamente alla musica classica ha collaborato in progetti, spettacoli, registrazioni, produzioni musico-teatrali di diverso genere quali tango, musica tradizionale latinoamericana e latin jazz con il Duo Tradicional, il trio Violetas Populares, il gruppo Mixtura Pura, il progetto Euro-Latina, l'Orchestra Caiman e il Nino Rota Ensemble.
Dal 2016 è titolare della cattedra di flauto traverso presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro.

___________________________

Good Vibrations il Novecento raccontato tra parole e musica
in collaborazione con Associazione Rapsodia

Good Vibrations, ovvero le buone vibrazioni tra musica e letteratura sulle tracce di quattro “divinità” moderne che hanno animato la storia della popular music.
Quattro tra i più noti scrittori della letteratura contemporanea raccontano la mitologia dell’Olimpo del Rock, narrando le proprie interconnessioni e ossessioni con un artista da loro amato.
Accanto a loro, i musicisti sono chiamati a reinterpretare le musiche che fanno parte del nostro immaginario collettivo, in un dialogo tra letteratura e musica ogni volta unico e sorprendente.

ATTENZIONE: in seguito alle disposizioni del D.P.C.M. del 24 ottobre 2020 relative alle misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19 l'evento è rinviato a data da destinarsi.

Quando

15 Novembre 2020
ore 17.00

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel 051 2757711
fax 051 2757728
email

BIGLIETTI:
€ 6
€ 5

minori di 18 anni | studenti universitari con tesserino | Card Cultura da presentare in biglietteria il giorno del concerto

L’ingresso è consentito fino ad esaurimento posti
A causa delle disposizioni relative all’emergenza COVID-19 i posti disponibili in sala sono limitati a 48

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO IN PREVENDITA
da mercoledì 7 ottobre:

- presso il bookshop del Museo della musica (strada Maggiore 34) nei giorni di apertura

- on line (con una maggiorazione di € 1) su midaticket.it

NB: i biglietti acquistati non sono rimborsabili

Rassegna

#novecento 2020 - i musicisti raccontano i musicisti

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna

Documenti