03 - Aree inibite all'esercizio del commercio itinerante con validità dal 1 maggio 2011

Quali sono le aree in cui NON si può svolgere l’attività di vendita in forma itinerante.


L'art. 40, comma 1 del Regolamento dei mercati e delle fiere approvato con deliberazione PG n. 81156/2011 vieta l’attività di vendita in forma itinerante nelle seguenti aree pubbliche (le aree interdette al commercio itinerante sono inoltre evidenziate negli elaborati cartografici pubblicati in questa pagina):

a) per motivi di tutela delle aree aventi valore archeologico, storico, artistico ed ambientale in tutte le strade, le piazze ed i portici all'interno dei viali di circonvallazione, tutta la sede stradale dei viali di circonvallazione nonché le zone ad esse collegate (aree verdi incluse) e nei primi 25 metri di tutte le strade che adducono ai viali di circonvallazione, nonché quelle che partono e arrivano da e per Piazza di Porta Castiglione, Piazza di Porta Maggiore, Piazza di Porta Mascarella, Piazza di Porta S. Donato, Piazza di Porta S. Felice, Piazza di Porta S.Isaia, Piazza di Porta S.Mamolo, Piazza di Porta S. Stefano, Piazza di Porta S.Vitale, Piazza di Porta Saragozza, Piazza VII Novembre, Piazza delle Medaglie d’Oro;

b) per motivi di intralcio al traffico veicolare: in tutti gli stalli destinati alla sosta, nelle strade di scorrimento e relativi marciapiedi, banchine e portici, nelle aree verdi limitrofe e nei primi 25 metri di strade e piazze che partono ed arrivano dalle aree di mercati e fiere .
E’ altresì interdetto nelle vie: Massarenti, Mattei, Mazzini, Emilia Levante, G. Dozza, degli Ortolani, Roma, Murri, Toscana, Castiglione, San Mamolo, Saragozza, Porrettana, A. Costa, Sabotino, Tolmino, Montefiorino, Gandhi, Togliatti, Saffi, Emilia Ponente, M. E. Lepido, Zanardi, Matteotti, di Corticella, Bentini, Ferrarese, P. Unità, Stalingrado, San Donato, Europa, della Fiera, Aldo Moro, della Repubblica,via degli Orti, Dagnini, L. Bassi Veratti, Donato Creti, dei Lamponi, Siepelunga, nei relativi marciapiedi banchine e portici, nelle aree verdi limitrofe e nei primi 25 metri delle strade e piazze che vi intersecano;

c) per motivi di intralcio al traffico veicolare, durante le manifestazioni:
- fieristiche e non nel Fiera District;
- presso lo Stadio Comunale Dall’Ara, nelle vie dello Sport, De’ Coubertin, Piazza della Pace, Menabue, della Barca, della Certosa, nell’ultimo tratto di via delle Tofane (ang. via della Certosa) ed in via Bandiera, ultimo tratto di via Busacchi e ultimo tratto di via XXI Aprile, Largo Vittime dei lager nazisti, Giardino Vigili del Fuoco, Giardino Perseguitati Antifascisti;
- presso il Paladozza, nelle vie Calori, Nannetti, Graziano, Ercolani e Piazza Azzarita;
- presso il Parco Nord;

d) Per motivi di tutela ambientale, nei parchi e giardini di interesse storico e testimoniale ai sensi dell’art. 41 del RUE, nonché nei seguenti parchi, ai sensi
dell’art. 43 del RUE: Villa Ghigi, Jola, Cà Bandiera, Paleotto, Calanchi di Sabbiuno.

Il divieto ad esercitare nelle  aree precedentemente indicate, e più in generale le prescrizioni previste all'art. 39 del Regolamento mercati e fiere per il commercio itinerante, sono estese anche all'attività svolta dai Produttori agricoli di cui al D. Lgs 228/01 .
La deliberazione PG n. 81161/2011 ha stabilito inoltre che le violazioni alle disposizioni previste dall'art.39, comma 5 del Regolamento dei mercati e delle fiere aventi ad oggetto l'esercizio dell'attività di vendita in forma itinerante da parte dei produttori agricoli, sono soggette alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 300,00 a euro 500,00, con il pagamento in misura ridotta determinato in euro 300,00.

Il Comune di Bologna ha vietato, infine, per motivi di tutela delle aree aventi valore archeologico, storico, artistico ed ambientale, l’esercizio del commercio, fatti salvi i posteggi già individuati nel Piano delle Aree nelle seguenti aree pubbliche:
- Piazza XX Settembre, Via Irnerio, Via Indipendenza, Piazza Minghetti, Via Rizzoli, Via Orefici, Via Ugo Bassi, Via Marconi (fino all’incrocio con Piazza dei    Martiri, quest’ultima esclusa), via Caduti di Amola.

(Estratto dal Piano delle Aree approvato con Delibera di Consiglio O.d.g. 103 del 26.04.2004 e Regolamento Dei Mercati e delle Fiere approvato con         Delibera del Commissario Straordinario PG n.81156/2011).

I moduli sono pubblicati nella sezione "modulistica" accessibile da questa pagina.

Riferimenti organizzativi:
Unità Intermedia Attività Produttive e Commerciali - Dott. Fabrizio Fugattini
Unità Operativa Commercio in sede fissa e su area pubblica - Dott.ssa Camilla Broccoli
Responsabile del Procedimento: Dott. Fabrizio Fugattini

Competenza

Settore Attività Produttive e Commercio
  • Responsabile direzione: Pierina Martinelli